Gruppo Birmania a oltranza - Partenza del 2017-08-10

Birmania Easy Style

10
Ago
Completo

Viaggiare in Birmania, oggi Myanmar, significa addentrarsi in una parte di Asia ancora autentica tra templi antichi a Bagan, villaggi sulle acque al Lago Inle e sorrisi sinceri in tutto il Paese… Questo viaggio vi sorprenderà.

Conosci il gruppo

Partecipa, scrivi, chiedi, conosci i tuoi compagni di viaggio!

Image
Vai al forum

Dettagli del viaggio

Completo
  • Quota: 2650 €
  • Cassa comune: 180 €
  • Partenza: 10  Agosto  2017
  • Ritorno: 24  Agosto  2017
  • Durata: 15 Giorni
  • Vagabondo DOC: _Nur_
Prenota

Partecipanti

Vagabondo DOC
Vagabondo DOC
Tommaso è fiorentino, e ha una Smodata Passione per i Viaggi e sopratutto per le diversità che ha sempre accolto come fonte di arricchimento. Ha studiato informatica e attualmente scienze della comunicazione, ma è anche appassionato di Antropologia,… Continua a leggereVagabondo DOC

Tommaso è fiorentino, e ha una Smodata Passione per i Viaggi e sopratutto per le diversità che ha sempre accolto come fonte di arricchimento. Ha studiato informatica e attualmente scienze della comunicazione, ma è anche appassionato di Antropologia, Fotografia, Poesia e Musica etnica per compensare il suo lato più razionale.

Ha sempre avuto la passione del viaggio,per conoscere le diversità, le varie sfumature di cui è fatto il nostro mondo e i popoli che lo abitano e i suoi punti di vista, calarsi il più possibile nella realtà del paese visitato e non semplicemente come meri "turisti" alla scoperta solo delle attrattive più famose.

_Nur_

Questa partenza

  • 10
    Ago
    Dal 10  Ago al 24  Ago
    Completo

Forum del viaggio

Per poter commentare o dialogare con i partecipanti al viaggio è necessario accedere o registrarsi al sito.

Forum del viaggio

21/4/2017 - 16:06 Collegamento permanente

Mandalay fortress

Mandalay è la città più importante dopo Yangoon ed è considerata la capitale culturale e religiosa dello Stato: vi risiede oltre la metà dei monaci birmani. Già capitale del regno birmano settentrionale, il re Mingon vi eresse nel 1856 una suntuosa fortezza di cui resta l’imponente cinta muraria, lunga 8 km e alta 8 metri, circondata da un fossato di 70 metri di ampiezza.

Mandalay

 

Si visiteranno il monastero di Shwe Kyaung, adornato di sculture lignee di raffinata esecuzione, e la pagoda di Kuthodaw, recentemente assurta a patrimonio dell'umanità, celebre perché vi sono incise su 729 lastre di marmo diverse scritture buddiste: motivo per cui è stata anche definita il “Libro più grande del mondo”.

Mandalay

 

Si completa la giornata recandosi al tempio di Mahamuni, il principale luogo di culto di Mandalay che contiene una veneratissima statua del Buddha ricoperta di foglie d’oro, e semmai una visita al quartiere dove vengono realizzate le sculture di pietra oppure una visita ad uno dei mercatini locali, sempre uno spettacolo anche per chi non ha intenzione di comprare nulla, tra i più belli ci sono quello della giada e il Zegyio, il mercato centrale pieno di frutta e verdura senza dimenticare il Night market per chi magari si è portato pochi vestiti. *biggrin*

mandalay royal palace

Saliremo anche sulla sommità di Mandalay Hill, dai cui 200 metri di altitudine la vista spazia su tutta la città ed i dintorni, un punto stupendo per godersi il tramonto.

Mandalay

Che ve ne pare? Non male il panorama da lassu vero?*lol*

Spero di avervi solleticato ancora un pò fino al prossimo post;)

Nel ffrattempo di auguro un buon fine settimana e un buon 25 aprile,

a presto! :ciao:

Repondi
24/4/2017 - 01:06 Collegamento permanente

:ciao:Ciao Nur,

Piacere!! Questo è il viaggio che sogno da quando son piccina. Ma senti una domanda semplice e diretta: perché il costo è così elevato nonostante la Birmania sia un paese stra economico, a maggior ragione per chi arriva dall'Europa come noi?! Mi sembra che la formula di questo viaggio sia tutto tranne che lussuosa.

 

Repondi
Vagabondo
Staff  Staff
24/4/2017 - 10:12 Collegamento permanente

può sembrare che il costo sia elevato ma è necessario, secondo noi, vedere prima cosa è compreso nella quota ;)

Te lo vado al elencare:

La quota comprende:
- Voli intercontinentali di linea  e tasse aeroportuali.
- Tutti i   voli domestici interni in classe economica  (Yangon – Bagan, Bagan – Mandalay, Mandalay – Heho, Heho – Yangon)
- Tutte le tasse aeroportuali
- Pullmino ad uso esclusivo del gruppo per tutta la durata del viaggio + autista parlante inglese.
- Tutte le barche.
- Sistemazione in hotel 3 stelle + prima colazione (camera doppia o tripla se il gruppo è dispari)
- Ingressi a monumenti e siti
- Guida locale parlante inglese (il Vagabondo DOC tradurrà le sue spiegazioni).
- Assicurazione Medico Sanitaria e Bagaglio

Al viaggio partecipa sempre anche un nostro Vagabondo Doc.

Fuori dalla quota base rimane solo la cassa comune di 180 euro per ciò che non è compreso ( cioè davvero poco)

Un augurio di buona giornata dallo Staff °O°

Repondi
28/4/2017 - 11:02 Collegamento permanente

Perché vi conviene prenotare subito il vostro viaggio con Vagabondo?

image(foto Angthong Thailandia - Golfo Thailandia Freak Style )

Cari Vagabondi, il momento di parlarne è giunto. 
Lo sapete, ma se così non fosse, ve lo diciamo: noi realmente ci teniamo a farvi partire sempre e per quanto questa possa sembrare un’ovvietà (“certo che ci tenete, ci guadagnate”, penseranno alcuni di voi giustamente), la realtà è che nonostante ai cinici parrà fantascienza, noi prima che al guadagno badiamo alla vostra esperienza di viaggio. Ci piace l’idea di rendervi davvero felici e soddisfatti, di trasmettervi il meglio che un viaggio possa dare e vedervi tornare radiosi, anche a discapito del guadagno (la verità alle volte supera anche la “fantascienza”).

E ora cerchiamo di fare chiarezza. 
Tutta questa premessa che significa? Significa che è giunto il momento di spiegarvi un piccolo trucco per permettere a voi di partire sempre con Vagabondo Viaggi, e a noi di riuscire a farvi partire senza lasciare a casa nessun “deluso”. 

Se Vagabondo.net è uno dei portali di viaggi più importanti in Italia (tra i primi 10), Vagabondo Viaggi è più giovane e ancora piccolo come tour operator, il che comporta tanti vantaggi, ma inevitabilmente qualche svantaggio… A cui si può supplire però molto più facilmente di quanto si creda. 

Come? Semplice: il trucco è iscriversi ai viaggi con largo anticipo.
Non aspettare. Non rimandare. Non controllare il gruppo per vedere da fuori se si forma, ma farne parte subito. E adesso vi diciamo perché è tanto importante che, se volete partire, vi iscriviate ai nostri viaggi con tutto l’anticipo che avete.

image(foto panoramica - Barca a Vela Isole Ionie

 

1. Non vi costa niente. L’iscrizione, è gratis!
Tanti i tour operator che chiedono al momento dell’iscrizione il versamento di una caparra… Vagabondo, invece, non lo richiede. 
Voi vi potete iscrivere subito, compilate la scheda di iscrizione, ma finché il gruppo e quindi il viaggio non verrà confermato, Vagabondo non chiederà nessun acconto o pagamento. 

2. Siete certi di non pagare sovrapprezzi
Si sa, spesso i voli aumentano, le tariffe salgono e noi che siamo ancora “piccoli” ci ritroviamo nella condizione di dover far pagare qualcosa di più a chi si iscrive in ritardo. Non ci fa piacere, iscrivetevi presto per assicurarvi il miglior prezzo e controllate l’eventualità che non ci siano sconti su alcuni viaggi per chi si iscrive con largo anticipo. 

3. Partirete con degli amici
Il bello del forum è che ci si conosce prima. Si parla della destinazione, si decide cosa portare e cosa non portare… Esattamente come se foste con i vostri amici. 

4. Prenderete parte attivamente alla "costruzione" del vostro viaggio
I viaggi di Vagabondo come sapete hanno un loro programma, ma hanno anche diverso margine di creazione lasciata al gruppo (dipende dai viaggi eh) e soprattutto una certezza: lo spirito del viaggio, lo create voi! Ogni viaggio di Vagabondo è diverso dall'altro perchè ogni gruppo è unico e solo. Per questo lo spirito del viaggio cambia e sta anche a voi. Non vi sembra bello poter contribuire a rendere il vostro viaggio veramente VOSTRO? Più tempo avrete, e più tale lo sentirete. 

5. Evitate la delusione di restare fuori dal gruppo
I gruppi non sono prevedibili! Ed è inutile alle volte indicare quando sono previste le chiusure delle iscrizioni perché capita che il gruppo si chiuda nel giro di un pomeriggio (quando magari al mattino apparivano solo 4 iscritti? Già successo!).
Tanti e tanti Vagabondi osservano i viaggi senza scrivere sul forum, quindi se volete partire non tergiversate e mandate la scheda. Se no vi potrà capitare di restare tagliati fuori dal gruppo e per quanto ci dispiaccia da matti, non possiamo più farci nulla (neppure quando scrivete diverse mail o mandate messaggi o scrivete lettere addolorate usando le vostri armi migliori di convincimento Occhietto 

image

(foto laguna dei ghiacci - Islanda Into The Wild)


6. Arrivate preparati sul vostro viaggio

Sapere già qualcosa del Paese in cui vi recherete, vi permetterà di capirlo più a fondo… E sul forum grazie a voi e al Vagabondo Doc, questo “studio” sarà quanto mai spontaneo, naturale e pure divertente.

7. Proprio grazie a voi il viaggio potrebbe partire!
Se ci tenete tanto a fare un viaggio, siate i primi a dirlo! Non abbiate timore, non siate timidi e non crediate che nessuno legge. Leggono in tanti, questo ce lo assicurano i numeri ;)
Grazie a voi magari altri Vagabondi prenderanno la palla al balzo superando eventuali tentennamenti e nel giro di breve il gruppo sarà formato e voi in partenza. 
Non solo, quasi spesso il primo iscritto si merita anche una bella bevuta offerta dal gruppo una volta in viaggio, visto che, diciamolo pure, il primo è pur sempre colui che ha avviato la formazione del gruppo... Un po' di merito, è anche vostro!

8. Non avrete rimpianti
L'abbiamo già detto al punto 5? Vero. Solo che vedendo le vostre telefonate quando vi si chiude il viaggio sotto il naso... noi, lo ripetiamo! ;)

9. La felicità dell’attesa 
Filosofia per tanti, ma realtà per molti. Una partenza confermata, una data, un gruppo di amici con cui iniziare a sognare e progettare il viaggio… Dicesi godersi a lungo il viaggio, e non solo in loco. Concordate? Voi cosa ne dite?

E per passare dalle parole ai fatti:
qui il modulo di iscrizione di Vagabondo Viaggi
qui il tabellone con tutti i viaggi e le partenze di Vagabondo Viaggi

A voi quindi chiediamo, perché aspettare? Là dove tutto le cose pratiche sono a posto (lavoro, ferie, casa, gatti o cani… e tutto quanto richiede organizzazione), dicevamo… La dove tutto quanto pratico è sistemato, perché tentennare? Occhietto

Repondi
28/4/2017 - 13:57 Collegamento permanente

Anche se sembra un luogo tratto dal Libro della Giungla, il villaggio di Indein in Birmania è molto più reale della parole scritte da Rudyard Kipling.

Indein

Il paese è raggiungibile soltanto passando attraverso uno stretto canale fluviale, dove si incontrano i bufali che nuotano e le donne che lavano i vestiti. Dopo un’ora di navigazione si arriva al piccolo paesino di Indein, un centro nel quale gli abitanti dei paesi limitrofi portano i loro prodotti come il tofu, la soia, il pesce o le verdure.

Il villaggio detto "l'Angkor del Birmania",nasconde un gioiello della storia e della cultura buddista di tutto il mondo, l’agglomerato denominato Pagoda di Shwe Indein, un complesso di circa 1600 stupa risalenti al 1.100 / 1.200 dopo Cristo. Alcuni di questi stupa, edifici che contengono reliquie buddiste, sono state completamente restaurate ponendo fine al loro fascino millenario, quando il governo ha deciso di ristrutturarle e farle completamente rivestire di vernice dorata.

Indein

Fortunatamente gli stupa sono così numerosi che il processo di rinnovamento non è stato fatto che su pochi esemplari, e immergersi attraverso le rovine di questo antico centro religioso buddista è un viaggio nel tempo e nello spazio con pochi paragoni al mondo.

Molti dei piccoli edifici sono stati inghiottiti dalla vegetazione, che ha colonizzato letteralmente i mattoni con alberi e piante di ogni tipo.

Indein

L’origine del sito è controversa. La storia afferma che le Pagode furono commissionate Durante il regno di re Narapatisithu, ma la tradizione vuole che siano state costruite dal re Ashoka nel 3° secolo Avanti Cristo e che siano state poi restaurate dal re Anawrahta. E’ bene precisare però che non vi è alcuna prova archeologica a sostegno di questa teoria tramandata per tradizione orale.

Indein

Indein

Allora? Avete ancora dubbi?*lol* Che aspettate ad iscrivervi?;)

Indein

Repondi
2/5/2017 - 09:05 Collegamento permanente

Evvai! *clapping*Grande Arianna che ha rotto gli indugi!*yahoo*

Che aspettate? Fate come lei ed iscrivetevi ad uno dei viaggi più belli ed interessanti del mondo!*lol*

Myanmar

Repondi
8/5/2017 - 15:01 Collegamento permanente

Arrivando all’aeroporto di Mingadalon gia’ ci si accorge di essere in un mondo ben diverso rispetto alle metropoli di Singapore e Bangkok.

Yangon ( Rangoon il nome dato dagli Inglesi ) e’ la capitale voluta dal Re Alaungpaya nel 1755.

E’ una citta’ con soli 4 milioni di abitanti ricca di verde ed allungata tra i due rami del fiume Irrawaddy. Il centro storico della citta’ trasmette un particolarissimo fascino coloniale e la popolazione affolla senza la tipica fretta delle moderne metropoli le strade della citta’. In Pandosan Street in particolare gli abitanti di Yangon discutono, mangiano e si incontrano.

Uno dei suoi soprannomi è "Città Giardino" perchè le sue strade sono piene di lussureggiante vegetazione tropicale, è stata capitale dello Stato del Myanmar fino al 2005 fino a quando la giunta militare non ha proclamato la modesta cittadina di Naypyidaw nuova capitale.

Yangon city

 Pagoda Shwedagon

Nella collina Singattura svetta la splendida Pagoda Shwedagon che domina su tutta la citta’, la pagoda d’oro e’ la piu’ sacra della Golden Land, testimone di uno straordinario passato. Arrivando a piedi tra negozietti tipici si presenta una cittadella sacra fatta di piccoli stupa, nicchie, templi con cappelle rosse, gialle, dorate e con al centro l’imponente pagoda ricoperta da 8000 lamine d’oro. Secondo la tradizione la pagoda risale al 500 a.c., ma potrebbe essere anche molto piu’ antica e conserva una sacra reliqua del Buddha.

Shwedagon

Il più grande Buddha dormiente di Yangon è collocato nella gigantesca Chaukhtatgyi Paya. Il viso è ricoperto da una corona di diamanti e pietre preziose mentre gli enormi piedi distesi sono riccamente decorati e misura in tutta la sua lughezza 70 metri.

Chaukhtatgyi Paya

Nel centro coloniale si sviluppano le frenetiche stradine di ChinaTown, dove si trova la più alta concentrazione di bancarelle culinarie.

colonial Yangon

La zona più animata è quella compresa tra Mahabandolla Rd e Anawrahta Rd. La Sule Pagoda, con il suo zedi dorato di 2200 anni fa, è posta in modo bizzarro al centro di una rotonda. Non distante, la Botataung Paya custodisce una reliquia dei capelli del Buddha.

Sule pagoda

Dirigendosi verso nord si raggiunge in pochi minuti il caratteristico mercato Bogyoke Aung, vasto ed animato e’ il piu’ grande bazaar della citta’ dove si trova praticamente di tutto; oggetti antichi, pietre preziose, artigianato locale, avorio ed argento, dipinti, souvenir ed anche “fregature” *biggrin*.

boyoke market

Come potete resistere a tutto questo?;)*lol**

Yangon city

Repondi
15/5/2017 - 09:33 Collegamento permanente

Grandissimo Kal! Che spettacolo!

Fai doppietta eh!*lol*Bene dai, vediamo se riusciamo ad ispirare anche altre persone *yahoo*

Forza ragazzi rompete gli indugi!*DANCE*

Repondi