Gruppo Uzbekistan Freak Style - Partenza del 2020-03-20

Uzbekistan Freak Style



  • Prezzo base: 1200
  • Cassa comune: 560
  • Partenza: 20 Marzo 2020
  • Ritorno: 29 Marzo 2020
  • Durata: 10 Giorni
  • <
  • Iscritti/posti:
  • Status: Annullato
  • Vagabondo DOC
PRENOTA FORUM



Partecipanti

Vagabondo DOC: Hellen   

Hellen è cresciuta con il naso dentro l'atlante e con tanta curiosità verso i posti più remoti del mondo. Ha lasciato casa a 19 anni e ha vagabondato a lungo per l'Europa fermandosi qualche anno a Parigi e a Londra mentre si laureava in antropologia. Tornata in Lombardia si è parzialmente addomesticata (dice), ma continua a saltare su un treno o un aereo appena possibile. Quando non lavora o viaggia, la trovate facilmente in piscina o in enoteca.
Studiando da sommelier ha imparato a girare il mondo anche aprendo bottiglie perché per chi ha la pazienza di imparare ad ascoltare, un calice di vino può raccontare tanto della sua terra d'origine.

Non ha ancora trovato il paese che non le piacerebbe visitare, ma ha un debole per l’Asia, il medio oriente e l’Europa. Le piace viaggiare con qualsiasi mezzo di trasporto, quando può predilige il treno.
Parla bene Inglese e Francese, comunica in Spagnolo.

Iscritti:
 
 da
Iscritti/posti:

→ Iscrizioni per conferma viaggio entro l'1 marzo (se non si raggiunge il numero minimo per la conferma, questo gruppo verrà cancellato)

Con la vagabonda doc Elena /Hellen

image

Hellen è cresciuta con il naso dentro l'atlante e con tanta curiosità verso i posti più remoti del mondo. Ha lasciato casa a 19 anni e ha vagabondato a lungo per l'Europa fermandosi qualche anno a Parigi e a Londra mentre si laureava in antropologia. Tornata in Lombardia si è parzialmente addomesticata (dice), ma continua a saltare su un treno o un aereo appena possibile. Quando non lavora o viaggia, la trovate facilmente in piscina o in enoteca.
Studiando da sommelier ha imparato a girare il mondo anche aprendo bottiglie perché per chi ha la pazienza di imparare ad ascoltare, un calice di vino può raccontare tanto della sua terra d'origine.

Non ha ancora trovato il paese che non le piacerebbe visitare, ma ha un debole per l’Asia, il medio oriente e l’Europa. Le piace viaggiare con qualsiasi mezzo di trasporto, quando può predilige il treno.
Parla bene Inglese e Francese, comunica in Spagnolo.

 

 

image

Quota

€ 1200 a persona + cassa comune da aggiungere alla quota base e versare in loco: € 560 a persona (cos'è e come funziona la cassa comune)  

LA QUOTA INCLUDE:

- Il volo dall'Italia a/r compreso il bagaglio da stiva - tasse aeroportuali - Volo domestico Urgench/Tashkent
- I pernottamenti a tashkent in hotel 3* stelle in camera doppia o tripla
- Assicurazione Medico Sanitaria e Bagaglio

Al viaggio partecipa sempre anche un nostro Vagabondo DOC - chi è? cosa fa?

LA QUOTA NON INCLUDE (e per queste spese è stata stimata una cassa comune di € 560 a persona):

- Tutti gli ingressi ai musei ed escursioni
- I treni e i trasporti non presenti ne la quota include
- Mance
- I pranzi e le cene
- Biglietto/permesso per la macchina fotografica

*** Assicurazione annullamento opzionale: se la volete stipulare avvertite lo staff al momento dell'iscrizione e vi sarà inviato il preventivo con il costo previsto)

A volte siamo costretti ad inserire dei supplementi a causa del costo elevatissimo dei voli, ma vi informiamo sempre e con anticipo proprio su questo forum.
Vi consigliamo però di iscrivervi con anticipo se non volete correre il rischio di supplementi da pagare.  

image

Programma di viaggio Uzbekistan freak style

Potete trovare il programma Uzbekistan freak style dettagliato qui:

image

Al momento della conferma del viaggio il programma potrà subire delle piccole variazioni in base ai voli utilizzati. Sempre al momento della conferma del viaggio, vi verrà inviato il programma definitivo via mail insieme a tutte le altre informazioni di viaggio.

Gruppo

Da confermare.

Il numero minimo di partecipanti per la conferma di questo gruppo è di 4-5 persone + il vagabondo doc.

Informazioni utili

image


Forum del viaggio

Carissimi Vagabondi,

Avete voglia di visitare un paese antico, affascinante e da poco aperto al turismo?

L'Uzbekistan è quello che fa per voi, in pochi sanno localizzare su una cartina questo paese dal nome esotico, ma ha una storia antica e affascinante. I suoi deserti e steppe sono stati attraversati per secoli da tribù nomadi, eserciti e mercanti che percorrevano l'antica via della Seta che collegava l'oriente alla Cina.

L'Uzbekistan è un crocevia di culture, tra oriente e occidente, ha subito influenze dalla Mongolia, dalla Cina, dalla Persia, dalla Grecia, dall'Arabia, dalla Turchia e dalla Russia.

Vi sembra troppo? Vi ho riassunto brevemente la storia dell'Uzbekistan con qualche data:

  • 329 a.C Alessandro Magno raggiunse l'Uzbekistan combattendo contro Dario III di Persia
  • 712: conquista araba
  • 819: salgono al potere i Samanidi Persiani, in questo periodo nacque a Bukhara il grande medico e filosofo Avicenna
  • 992: la dinastia turca dei Selgiuchidi e poi dei Karakhanidi
  • 1220: arriva l'imperatore dei Mongoli Gengis Khan con la sua furia distruttiva
  • 1370: l'eroe uzbeko Tamerlano conquistò il territorio dell'Uzbekistan
  • 1864: inizia la conquista russa
  • 1991: indipendenza
  • 2019: è possibile visitare l'Uzbekistan senza visto …. Come dire di no?

Troveremo nel nostro viaggio l'eredità di tutte queste popolazioni *yahoo*

Chi vuole venire con me? *clapping*

 

Ven, 02/28/2020 - 11:31 Collegamento permanente

Bukhara è uno dei centri più antichi dell'Asia Centrale, fondata nel XIII secolo a.C. dal principe persiano Siavash. Oggi è una città museo in cui si contano quasi 200 edifici di rilievo storico e architettonico fra palazzi, madrase (scuole), mausolei e moschee.

Il complesso più imponente è l'Ark, la forteza fondata nel IV secolo a.C. da sempre sede dei governanti di Bukhara. Parte dell'edificio è stata distrutta dai bombardamenti dell'Armata Rossa nel 1920, ma ciò che resta è comunque stupefacente e include l'Harem, la residenza degli emiri, la zecca, la prigione e la moschea.

Si narra che Gengis Khan arrivò a Bukhara nel 1220 intenzionato a distruggerla completamente come da suo stile, ma rimase così colpito dalla magnificenza del minareto di Kalyan da ordinare di risparmiarlo. Il minareto è alto 46 metri e domina ancora la città, è infatti sopravissuto agli innumerevoli assedi, bombardamenti e distruzioni. Un tempo era la costruzione più alta dell'asia centrale e fungeva anche da faro per le carovane in arrivo dalla via della seta. è parte del complesso del Po-i Kalyan che conta, oltre al minareto, due moschee e due madrase, tutte sormontate da cupole turchesi.

Poco lontano, troveremo l'ottocentesco Charminar, si tratta di una madrasa delimitata da quattro torri che, a dispetto del nome, non hanno mai svolto la funzione di minareti. Ciascuna presenta elementi decorativi diversi che richiamano i simboli islamici, cristiani, ebraici e buddisti a esprimere il fondamento comune alle grandi religioni.

Vicino alla madrasa di Cherminar, troveremo la splendita piazza Lyab-i Hauz con al centro una delle poche piscine sopravvisute. Un tempo queste piscine erano numerose e garantivano l'approvigionamento idrico alla città

 

Che dite? Venite con me sulla via della seta?:si:

Ven, 02/28/2020 - 11:31 Collegamento permanente

Fin dal XVI secolo le fortune di questa antica città carovaniera erano basate sul commercio degli uomini. Nel 1819 il capitano cosacco Nikolay Muraviev giunse a Khiva per negoziare il rilascio di 3.000 russi catturati in battaglia, oltre ai suoi connazionali trovò altre 30.000 prigionieri tra persiani, curdi, kazaki e turkmeni in attesa di un acquirente.

Gli Shaybanidi, una dinastia uzbeka discendente da Shiban, nipote di Gengis Khan, conquistarono Khiva nel XVI secolo battendo Tamerlano, ma nonostante il continuo passaggio di gente da ogni dove, i Khan vissero in uno stato d'isolamento governando con il terrore. A Khiva esiste ancora la cittadella antica circondata da mura a cui l'Unesco ha dato lo status di patrimonio dell'umanità nel 1991 (il primo sito Uzbeko). La ciitadella si chiama Itchan Kala ed è racchiusa da una spessa muraglia di mattoni d'argilla. In questa cittadella troveremo un'atmosfera da Mille e una Notte.

 

 

 

Ven, 02/28/2020 - 11:31 Collegamento permanente

Oggi parliamo di Samarcanda, un nome che più conosciuto rispetto a Khiva e Bokhara, ma forse solo per la celebre canzone di Vecchioni.

L'importanza della città di Samarcanda è data dalla posizione centrale, qua si scambiava la merce in arrivo dall'oriente e dall'occidente. Negli anni d'oro della via della seta Samarcanda era uno dei più importanti crocevia di culture e merci del mondo, a dimostrazione è sopravvissuto un affresco conservato nel museo di Afrasiab che raffigura una processione di ambasciatori in visita al re di Sogdiana.

Il celebre Tamerlano disse: "se qualcuno dubita della nostra potenza, lasciate che veda la nostra architettura", e noi la vedremo in tutto il suo splendore.

A Samarcanda è imperdibile Il Registan, una delle piazza più belle dell'Asia centrale, delimitata da 3 Madrase (scuole coraniche) interamente rivestite da maioliche

Il Bazar ai piedi del complesso di Bibi Khanum sveglierà tutti i nostri sensi con il profumo del plov, il piatto tradizionale a base di riso, verdura e carne stufata, il pane appena sformato decorato con motivi floreali o geometrici, le bancarelle di spezie, di tappeti e tessuti e soprattutto i sorrisi degli Uzbeki che dimostreranno tanta curiosità verso noi vagabondi italiani.

Come fate a resistere?

Ven, 02/28/2020 - 11:32 Collegamento permanente

VIAGGIO NON CONFERMATO

 

Ciao vagabondi,

ci dispiace molto informarvi che il viaggio non ha raggiunto il numero minimo di iscritti per la conferma e siamo costretti a cancellarlo.

Provate a dare uno sguardo al nostro TABELLONE PARTENZE per vedere se nel periodo che vi interessa ci sono altri viaggi. 
Oppure se volete andare sul sicuro andate nella nostra HOME PAGE VIAGGI dove scriviamo sempre tutti i viaggi già confermati e controllate se c’è qualche gruppo che vi ispira.

 

Speriamo di avevi presto in viaggio con noi.

 

un saluto dallo Staff  

Lun, 03/02/2020 - 13:05 Collegamento permanente



  • Prezzo base: 1200
  • Cassa comune: 560
  • Partenza: 20 Marzo 2020
  • Ritorno: 29 Marzo 2020
  • Durata: 10 Giorni
  • Iscritti/posti:
  • Status: Annullato
  • Vagabondo DOC
PRENOTA FORUM




    
Trova il tuo viaggio

Effettua la ricerca in base a:

Continente
Italia
Sud America
Centro America
Africa
Sud Est Asiatico
Asia
Medioriente
Europa
Nord America
Oceania
Paese
Nord Italia
Centro Italia
Isole
Sud Italia
Argentina
Belize
Bolivia
Brasile
Cile
Colombia
Peru
Costa Rica
Cuba
Giamaica
Guatemala
Messico
Nicaragua
Etiopia
Kenya
Marocco
Namibia
Seychelles
Sud Africa
Tanzania
Uganda
Birmania-Myanmar
Cambogia
Filippine
Laos
Malesia
Singapore
Thailandia
Vietnam
Armenia
Bhutan
Cina
Giappone
India
Indonesia
Ladakh
Mongolia
Nepal
Sri Lanka
Tibet
Uzbekistan
Georgia
Giordania
Iran
Israele
Oman
Palestina
Turchia
Yemen (e Socotra)
Albania
Austria
Belgio
Bosnia Herzegovina
Croazia
Finlandia
Francia
Germania
Gran Bretagna – UK
Grecia
Irlanda
Islanda
Malta
Norvegia
Polonia
Portogallo
Repubblica Ceca
Romania
Russia
Serbia
Spagna
Ungheria
Usa
Canada
Quebec
Arizona
California
Colorado
Florida
Louisiana
Mississippi
Nevada
New York
Pennsylvania
Tennessee
Washington D.C.
Australia
Nuova Zelanda
Mese
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre


In maniera REALE, concreta e verificabile; qui in Italia, nel Parco della Valle del Treja!

APPROFONDISCI