Gruppo Aurora Boreale Into the Wild - Partenza del 2015-12-30

Aurora Boreale in Lapponia Wild Style



  • Prezzo base: 850
  • Cassa comune: 180
  • Partenza: 30 Dicembre 2015
  • Ritorno: 6 Gennaio 2016
  • Durata: 8 Giorni
  • Iscritti/posti:
  • Status: Completo
  • Vagabondo DOC
PRENOTA FORUM



Partecipanti

Vagabondo DOC: AlexandraT   

Alexandra è una vagabonda che inizia il suo viaggio in giovane età quando dalle colline transilvane si sposta sul monte Titano a San Marino.

Amante della natura in tutte le sue sfumature, è uno spirito libero che adora ogni tipo di viaggio, trekking, bici, mezzi pubblici, senza dimenticare l'on the road, tanto che una volta si è fatta un viaggio lungo 1800 km da sola alla guida! Energica e solare, vuole che la sua vita sia fatta di sorrisi e cerca di regalarne tanti. Grazie al suo piacere di interagire le persone sceglie di laurearsi in ...Comunicazione! Madrelingua rumena, parla anche l'inglese, spagnolo e se la cava anche con un pò di francese.

"Come sono io? Sono un'ottimista convinta,penso che la vita sia bellissima e cerco sempre di vedere il lato migliore di ogni cosa, non c'è tempo per stare male! E se le cose vanno storte? Beh,ridiamoci sopra! (tanto tra un pò si parte!)"

 

Iscritti/posti:

Questo é il forum del gruppo Aurora Boreale Into The Wild dal 30 dicembre al 6 gennaio 2016.

Con la Vagabonda DOC Alexandra AlexandraT

Alexandra è una vagabonda che inizia il suo viaggio in giovane età quando dalle colline transilvane si sposta sul monte Titano. Grazie al suo piacere di stare sempre a contatto con le persone poi sceglie di laurearsi in Scienze della Comunicazione. Madrelingua rumena, parla anche l'inglese, spagnolo e se la cava anche con un pò di francese.

I suoi lunghi viaggi tra Sudamerica, Asia e gli Stati Uniti le aprono una porta verso un mondo da dove non vuole più uscire. 

Amante della natura in tutte le sue sfumature, Alexandra è uno spirito libero che adora ogni tipo di viaggio, trekking, bici, mezzi pubblici, ne fa di tutti il mezzo giusto per arrivare a destinazione, senza dimenticare l'on the road, tanto che una volta si è fatta un viaggio lungo 1800 km da sola alla guida! Energica e solare,vuole che la sua vita sia fatta di sorrisi e ne regala tanti, ama divertirsi e vedere felici le persone che ha accanto. Predilige la semplicità e pensa che il viaggio sia il miglior insegnante su come vivere le vere emozioni.

"Come sono io?Sono un'ottimista convinta,penso che la vita sia bellissima e cerco sempre di vedere il lato migliore di ogni cosa,non c'è tempo per stare male!E se le cose vanno storte? beh,ridiamoci sopra! (tanto tra un pò si parte!)"

Elenco Iscritti

Alfonso asadutto - da Roma - cerca compagno di stanza Rosanna La Ros - da Milano - cerca compagna di stanza Alessandro Alem75 - da Milano - cerca compagno di stanza Rossana Ermione - da Milano - cerca compagna di stanza Stefania LaStefy75 - da Milano - cerca compagna di stanza
Simone Simone1975 - da Milano - cerca compagno di stanza
Camilla camillamaggie - da Milano - cerca compagno di stanza Paolo Bygimmie - da Milano - cerca compagno di stanza Filippo - da Helsinki - cerca compagno di stanza Stella mypsyche - da Roma - cerca compagna di stanza Ippazio - da Bari - con Simona Simona - da Bari - con Simona Maria Vittoria - da Roma - con Roberta Roberta - da Roma - con Maria Vittoria Valeria ValeriaCB - da Roma - cerca compagna di stanza   La DOC Alexandra AlexandraT- da Milano - cerca compagna di stanza

Quota

1400 euro (compreso supplemento alta stagione)

Piano voli

Da Milano Malpensa

LH 259 30DEC MXPFRA  0730 0855
LH 848 30DEC FRAHEL   0950 1315
LH 851 06JAN  HELFRA  1755 1940
LH 258 06JAN  FRAMXP  2135 2245

Da Roma Fiumicino

LH 243 30DEC  FCOFRA  0640 0840 
LH 848 30DEC  FRAHEL   0950 1315 
LH 851 06JAN  HELFRA    1755 1940  
LH 242 06JAN  FRAFCO   2145 2335 

Volo interno 

Helsinki - Ivalo 8:35 AM 10:15 AM 31 dicembre

Ivalo - Helsinki 10:45 AM 12:20 PM 5 gennaio

Programma

Giorno 1: Italia – Helsinki  
Partiamo da Roma o da Milano con un volo che ci porta ad Helsinki. Il centro di Helsinki è ben collegato con l’aeroporto con i mezzi e lo raggiungiamo in una mezz'ora. Tempo di lasciare i bagagli in hotel e si può iniziare a fare un giretto per la città. 
Helsinki è una capitale molto tranquilla e in genere poco trafficata. Da vedere c’è senza dubbio la Cattedrale Luterana in Piazza del Senato, uno dei luoghi di attrazione della città. La cattedrale, costruita tra il 1830 e il 1851 e progettata in stile neoclassico, domina la città con le sue cupole verdi che contrastano con il bianco dell’edificio. La sera la trascorriamo ad Helsinki preprandoci per la spedizione verso il Circolo Polare Artico!

Giorno 2: Helsinki – Ivalo 
Partiamo presto per l’aeroporto di Helsinki per prendere il volo per Ivalo, nel cuore della Lapponia, in cui arriviamo in poco più di 1 ora. Da lì prendiamo un taxi che in breve tempo ci porterà nel nostro hotel.
Oggi inizia finalmente la nostra avventura in questa remota regione dell’Europa. Sappiate che questo è il viaggio di Vagabondo che si è spinto più a nord di sempre!!! 

  Giorno 3 – 4 – 5 – 6: Ivalo 
In questi giorni sarete liberi di fare le attività che preferite. Potrete affittare l’attrezzatura necessaria presso l’hotel e andare a pescare sul fiume Inari. Nel fiume si pescano trote e altre varietà di pesci a carne bianca che scommettiamo nulla hanno a che vedere con quelli che troviamo qui da noi!! Non andateci da soli però, per scalfire una lastra di ghiaccio spessa un metro impieghereste tutta la vostra vacanza! Meglio ricorrere al nostro uomo delle nevi Henri, che vanta un attrezzatura  da far invidia ai rompighiaccio che navigano nell'Oceano Artico! Noi da parte nostra resteremo in attesa delle vostre foto con pescioni da 2-3 kg tra le braccia :). Poi questi bei pesci ve li potrete pure cuocere per cena nella Grilling House che l'hotel mette a disposizione! 
Oltre alla pesca c'è parecchio altro che potete fare. Se volete provare l'ebbrezza della velocità sulla neve si può affittare una motoslitta e fare un'escursione per la tundra. Un'opzione più sportiva è quella di prendere a noleggio gli sci di fondo per l'intera giornata e tenersi caldi facendo un po' di movimento. Un gran classico è poi la slitta trainata dalle renne in stile Babbo Natale oppure dagli husky. Infine una bella sauna non ve la potete perdere! Insomma vedete che da fare ce n'è, a voi la scelta su cosa e quando. Di sera poi tutti col naso all’insu cercando di vedere l’Aurora Boreale!

 

Giorno 7 : Ivalo – Helsinki (Italia)
Ultime ore per goderci la pace della Lapponia, poi in mattinata o nel pomeriggio partiamo per l’aeroporto di Ivalo. A seconda del volo fare o rientro diretto in italia con breve scalo ad Helsinki, oppure passeremo l'ultima notte ad Helsinki per poi ripartire l'indomani.


Giorno 8: Helsinki – Italia 
A volte c'è un ottavo giorno per il volo di rientro per l'Italia.image

La quota comprende:  - volo di linea internazionale a/r incluse tasse aeroportuali ( franchigia bagaglio 23kg)
- volo interno a/r Helsinki-Ivalo incluse tasse aeroportuali ( franchigia bagaglio 23kg) - pernottamento ad Helsinki in hotel 2* in camera doppia o tripla con bagno privato - 5 pernottamenti ad Ivalo in hotel 3* camera quadrupla, tripla o doppia (a volte queste camere sono in uno chalet). - assicurazione Medico Bagaglio    Al viaggio partecipa sempre anche un nostro Vagabondo Doc - chi è? cosa fa?     Non comprende (Cassa comune per pasti e trasporti stiamata a 250 euro):
- pasti
- trasporti - escursioni ed attività facoltative   image  

Qualche info aggiuntiva...

Dove si dorme
Durante il nostro soggiorno in Lapponia andiamo a dormire dal nostro amico Henri nel suo Holiday Centre, struttura 3* che offre cottage di 60 m2 (con sauna privata, cucinino, zona giorno, un bagno, una camera doppia al secondo piano e quattro letti singoli al primo piano), camere triple e camere doppie, anch'esse dotate di angolo cottura e 1 bagno. Ecco qualche foto:   image   Per questo gruppo abbiamo a disposizione 1 cottage da 6 persone e 3 triple.   Cosa si paga con la cassa comune? Con la cassa comune pagheremo i trasporti e i pasti. Il centro di Helsinki è ben collegato all’aeroporto con il bus n. 165. Il tempo di percorrenza è di circa 35-40 minuti e il costo del biglietto (acquistabile anche sul bus) è di 4.5 euro. (Se volete farvela con comodo ovviamente ci sono anche i taxi, tempo di percorrenza per il centro città è di circa 30 minuti e il costo sui 50 euro). Ad Ivalo prenderemo un taxi grande (o due taxi piccoli). Il costo per raggiungere il nostro hotel è di circa 30-40 euro a taxi. Idem per il ritorno. Per quanto rigiuarda i pasti, ad Helsinki la scelta è molto varia e così anche i prezzi. Potete andare da un semplice sandwich a 3-4 euro a un pasto onesto sui 20-25 euro.   In Lapponia abbiamo cercato una sistemazione che includesse anche la cucina per darvi la possibilità di cucinarvi da soli e quindi risparmiare sul mangiare. In base a quello che decidete di mangiare, possiamo calcolare all’incirca un 50 euro di spesa, anche meno se riuscite a pescare qualche bella trota da cuocere nella grilling house Felice !!! In più si può sempre mettere un salamino e un pacco di pasta in valigia !! L’acqua di rubinetto è buonissima e non c’è bisogno di comprarla... gli alcolici a vostra discrezione! Ad Ivalo ci sono 2 supermercati che distano circa 2km dall'hotel. Anche qui comunque abbiamo previsto l’opzione comoda: Henri e sua moglie hanno da poco inaugurato il ristorante dell’hotel e preparano ottime cene a base di piatti tipici della cucina lappone. C’è anche la possibilità di richiedere la colazione ad un costo supplementare di 7 euro a persona. Se volete mangiare da loro vi basta prenotare al vostro arrivo.  

Quali sono gli extra?
Il nostro hotel a Ivalo offre molte opportunità di attività extra ma non le abbiamo incluse nella quota perchè non sappiamo cosa vi va di fare. Eccole qui in dettaglio con i relativi prezzi:

  • Affitto attrezzatura per sci di fondo: 10 euro a persona al giorno
  • Affitto attrezzatura da pesca: 28 euro a persona per 2h con accompagnatore
  • Utilizzo della sauna: 30 euro per 1h (a gruppo)
  • Utilizzo della Grilling house: 30 euro per 3h inclusa la legna da ardere (a gruppo)
  • Safari con gli husky: 135 euro a persona per 2,5-3 h (nel prezzo è incluso anche il noleggio di tuta termica e stivali caldi e il supporto di una guida esperta)
  • Safari con le renne: 100 euro a persona per 2,5-3 h + 12 euro di autobus (nel prezzo è incluso anche il noleggio di tuta termica e stivali caldi e il supporto di una guida esperta)
  • Safari in motoslitta (a Saariselka - 30km - 25 min - trasporto gratuito): 99 euro a persona per 2h
  • Tour notturno alla ricerca dell'Aurora (ad Inari -39km - 35 min - trasporto gratuito ad Inari  ): 135 euro per 2h

Forum del Viaggio



Forum del viaggio

AlexandraT
Staff  Staff

Chi non ha mai sognato di trovarsi almeno una volta nella vita davanti a questo spettacolo della natura? Che sia arrivato il momento per realizzare un pò di sogni? Vagabondi che ne pensate?

Sab, 09/26/2015 - 22:18 Collegamento permanente

Io quasi quasi ci sto pensando su seriamente, vedere uno dei più belli spettacoli della Natura.. è un mio sogno, questa potrebbe essere un'occasione..

Però oltre al costo del viaggio, bisogna anche pensare a munirsi della giusta attrezzatura per sopravvivere alle rigide temperature della zona in piena stagione invernale.. Non penso bastino scarponcini da neve, piumino e sciarpetta che usiamo qui.. :D

Gio, 10/15/2015 - 15:45 Collegamento permanente
AlexandraT
Staff  Staff

Ciao Frenzy !! Ciao a tutti i vagabondi !

Sono Alexandra e ho scelto di realizzare un sogno insieme a voi, quello che tutti dicono sia una delle cose da vedere assolutamente, uno degli spettacoli più grandi della natura, l'AURORA BOREALE !!! *yahoo* 

Mettiamo anche un bel gruppo, mettiamo tutte le fantastiche escursioni immersi nel bianco , la pace , il silenzio, iniziare il nuovo anno in un posto cosi' magico magari con sopra un cielo dipinto con bellissimi giochi di luce, che dite ci saranno abbastanza motivi per partire??

 

Ven, 10/16/2015 - 12:20 Collegamento permanente
AlexandraT
Staff  Staff

Paura del freddo? Ma noo! Certo, ci vorrà qualche vestitino in più però non temete, il clima asciutto non ci farà sentire tutti quei gradi sotto lo zero!

A breve vi darò tutte le indicazioni su come vestirsi, la parola d'ordine è A STRATTI ! Insomma, dei bei cipollotti alla caccia di questa meraviglia!

Ven, 10/16/2015 - 12:28 Collegamento permanente

Sono posti meravigliosi e consiglio a chi ha una mezza idea, di andare, che se ama questo tipo di viaggi, ci vorrà tornare prima o poi.

Ci sono stato a capodanno 2008 ed è stata una settimana splendida, tra escursioni sulla motoslitta, sulla slitta trainata dai cani, sulle ciaspole in mezzo alla neve e abbiamo passato 5 giorni bellissimi più 2 a Helsinki per vedere la città con calma. Abbiamo visto l'albergo di ghiaccio, dove si può anche mangiare e dormire e passando da Rovaniemi, un salto veloce al villaggio di Babbo Natale.

Insomma ci sono tante cose e confermo che si sentiva di più il freddo di -5° di Helsinki col vento che quello della Lapponia che è un freddo secco e anche a -23° non dava fastidio e quando uscivamo a fare una passeggiata la sera, riuscivo a farlo senza cappellino, che a me dà fastidio.

Ven, 10/16/2015 - 23:56 Collegamento permanente
AlexandraT
Staff  Staff

Ciao vagabondi!! Che bello avervi qua! Brianzolo, grazie per aver condiviso con noi la tua esperienza, mi ha fatto ancora più voglia di viverla!

Germana, ti aspettiamo tra noi , sara' un viaggio indimenticabile!!!

Dom, 10/18/2015 - 19:40 Collegamento permanente
AlexandraT
Staff  Staff

Ciao a tutti! Eccomi qua con una questione fondamentale per quello che riguarda la preparazione al viaggio: l'ABBIGLIAMENTO ! Ad Ivalo troveremo delle temperature comprese tra  -7 e -20 gradi quindi ci dobbiamo preparare per poter assistere allo spettacolo dell'aurora senza pensare ai piedini congelati :) Non spaventatevi però, se ci copriremo bene sarà una passeggiata! Grazie alla nostra Raffy che è già stata riusciremo a capire quali sono i capi assolutamente da mettere in valigia! Vi consiglio Decathlon, che li vende tutti a prezzi davvero abbordabili!

1 - L'isolamento
il corpo funziona come una stufa e produce il calore, non gli abiti. Il compito degli abiti è di isolarci dall'esterno, trattenendo il calore generato.
L'isolamento però avviene non solo dall'interno verso l'esterno, per impedire al caldo di uscire, ma anche dall'esterno all'interno, per impedire al freddo e all'acqua di entrare. Dovremo cercare quindi anche uno strato, in genere quello più esterno, che sia impermeabile alla pioggia e in grado di impedire al vento di raggiungere il corpo.
2 - Il concetto degli strati
Il modo migliore per ottenere un isolamento efficace è vestire a strati. Ogni strato di abbigliamento fornirà un certo fattore di isolamento, tratterrà cioè una certa quantità di aria calda.
E' importante quindi acquistare i vari capi provandoli con quelli che si indosseranno sotto, per verificare che non siano né troppo stretti né troppo larghi.
Dalla teoria alla pratica.
A - La testa e il collo
Un berretto in lana bello lanoso e caldo, che copra anche la fronte e le orecchie è indispensabile. Un passamontagna che aggiunga uno strato alla testa e difenda il naso e le guance, parti molto soggette a congelamento, è altrettanto importante. E una sciarpa  attorno al collo completa il quadro. Il cappuccio della giacca o del parka fornirà lo strato più esterno, quello impermeabile ed antivento.
 B- Le mani
Le mani e i piedi sono le prime parti del corpo che si congelano, quindi è importante tenere le mani ben coperte e riparate. L'ideale naturalmente è applicare anche qui il concetto degli strati. Guanto esterno in goratex imbottito e sottoguanto. Altrimenti: sottoguanto, guanto di lana caldo e guanto in goratex. COSA E’ IL GORATEX? Il Gore-Tex è un tessuto molto traspirante e quindi non vi fa sudare. E’ composto da politetrafluoroetilene e voi vi starete chiedendo “sti cavoli che raffy ci dice di che è composto” Invece è utile perché il Goratex è un marchio brevettato ( un po’ costoso perché si paga la pubblicità) mentre potete trovare materiale in politetrafluoroetilene ( il generico dei medicinali per capirci) che costa meno ma la qualità è la stessa.
C - I piedi
I piedi sono particolarmente esposti al freddo. Due/tre paia di calze a strati:
 la più sottile vicino alla pelle in modo da evitare le vesciche, e le calze più grosse sopra.
Le scarpe devono garantire un adeguato isolamento dal freddo.
Visto che ci dobbiamo mettere le calze in strati, andiamo a provare le scarpe con le calze che ci metteremo
E' estremamente importante che i piedi siano asciutti.Ci vogliono più calze, in modo da cambiarsi frequentemente.
D - Il corpo
A livello della pelle, come primo strato:  boxer (slip), maglietta a maniche lunghe termica, calzamaglia di lana. Secondo strato, maglietta a maniche lunghe di lana e sottopantaloni in micropile. Terzo strato, un pile di media pesantezza, pantaloni invernali e calze pesanti. In alternativa ai pantaloni potete usare la tuta da sci se l’avete già. Sopra tutto ciò giaccone bello caldo. Per completare l’opera non ci starebbero male un paio di sovra pantaloni in Goretex XCR, antivento, impermeabili e leggermente imbottiti.
Suggerimenti ulteriori: ho acquistato su Amazon  una torcia led da speleologo, che si indossano in testa con cintura elastica. Mi raccomando che la potenza sia almeno di 4000 lumen, altrimenti serve a poco. Con 20 euro il gioco è fatto. Ci può essere utile anche quando scattiamo le foto.
Ricordiamoci che il gelo fa soffrire le macchine fotografiche e le batterie tendono a rendere meno con il freddo. Quindi portiamoci il carica batteria.

 

Lun, 10/19/2015 - 23:16 Collegamento permanente
raffy
Staff  Staff

sono stata nominata dalla vostra fantastica VagaDoc e quindi mi permetto di intervenire solo per dirvi che anche io ho fatto questo magnifico viaggio esattamente nelle vostre stesse date 1 anno fa.

Un'esperienza che non dimenticherò mai ed anzi che voglio rifare!

Ci si ritrova quasi catapultati in un meraviglioso sogno, lontano dai rumori molesti, dallo smog...pare che il mondo si fermi per una settimana e sarete circondati da una natura che avrete modo di apprezzare come non mai.

E non pensate di annoiarvi perchè, se volete, ci sono tantissime attività da fare. Se poi non volete fare nulla, vi potrete rilassare guardando la neve che cade...leggendo un buon libro, sapendo che siete circondati da un posto meraviglioso.

Vi consiglio davvero di provarla come esperienza: sarà un capodanno che non dimenticherete MAI!

Buon viaggio a tutti!

Ciao, raffy

Mar, 10/20/2015 - 13:14 Collegamento permanente
AlexandraT
Staff  Staff

Grazie mille Raffy per il tuo racconto!! Sembra uscito da un sogno!!! Ragazzi io ne sono sempre più convinta che voglio vivere quest'esperienza, andiamo???

Mer, 10/21/2015 - 16:13 Collegamento permanente
AlexandraT
Staff  Staff

Ciaooo Ale!!! Non sembra, lo è davvero! Se anche tu sei un'amante dei paesaggi da favola, della neve e delle meraviglie della natura allora non serve pensarci, unisciti a noi! Buon weekend, ti aspetto con buone notizie! :P

Ven, 10/23/2015 - 16:21 Collegamento permanente
AlexandraT
Staff  Staff

Ciao Ale! Benvenuto nel forum!
Qua vedo abbastanza vagabondi per poter confermare il viaggio! *yahoo* Aspetto fiduciosa le vostre iscrizioni, non vedo l'ora di avere la certezza di partire e iniziare i preparativi insieme!!!! 

Dom, 10/25/2015 - 16:11 Collegamento permanente
AlexandraT
Staff  Staff

Ciao vagabondi!

Da maglie, maglioni, intimo termico e stivali scioglighiaccio ( magari! ) passiamo all'argomento che sta alla base del nostro viaggio, l'AURORA BOREALE!

Per arrivare a una spiegazione scientifica di questa meraviglia della natura ci sono voluti ben 25 secoli! In frattempo sono nati tanti miti e leggende come quello della volpe e le montagne oppure degli applausi e fischi di cui poi ne parleremo! Vediamo però cosa ci dicono gli scienziati:

Il fenomeno dell'Aurora Boreale si verifica quando, durante le grosse esplosioni ed eruzioni solari, enormi quantità di particelle vengono sparate dal sole. La magia nasce quando queste particelle incontrano il campo magnetico terrestre  interagiscono con gli strati superiori ! Un'unione tra sole e terra incoronata da queste fantastiche luci!

Cosa dicono invece gli eschimesi?

In finlandese, l’aurora boreale si chiama “revontulet” termine che tradotto letteralmente significa “fuochi della volpe”. Il nome deriva da un antico mito secondo il quale l’aurora boreale (o luci del nord, come vengono comunemente chiamate nel Nord Europa) fosse in realtà causata da una volpe magica. Secondo l’antica storia, la volpe, trovandosi in tremendo ritardo per l’annuale festival invernale, correva veloce fra le montagne imbiancate di neve quando, ad un tratto, si stancò di tenere in alto la coda. Successe così che ad ogni passo la coda della volpe, urtando la coltre di neve, provocava delle scintille che volando in alto verso il cielo diedero vita all’aurora boreale, o meglio, ai fuochi della volpe!

Secondo un’altra antica credenza Sami è severamente vietato fischiare, applaudire o comunque richiamare l’attenzione dell’aurora boreale quando essa danza nel cielo. Facendo troppo rumore si rischia infatti di attirare l’attenzione degli spiriti che potrebbero scendere dal cielo e rapire i trasgressori del divieto. Sebbene ormai nessuno creda più a questa leggenda, noterete che anche ai giorni nostri molto difficilmente le persone battono le mani sotto l’aurora boreale.

E noi invece cosa proveremo davanti a questo spettacolo? *cuore*

( foto scattata l'anno scorso dal nostro vagabondo DOC Stello )



Mer, 10/28/2015 - 19:42 Collegamento permanente
AlexandraT
Staff  Staff

Dite che è presto per iniziare il countdown? Vagabondi mancano 2 mesi alla partenza, dobbiamo confermare il viaggio al più presto prima che le compagnie aeree inizino a fare degli scherzetti ! Tanto lo so che anche voi avete tanta voglia di partire, daiii!!! :D

Sab, 10/31/2015 - 17:59 Collegamento permanente
AlexandraT
Staff  Staff

Ciao Ros, ciao Ale!! Lo sapete quanto sono contenta di avervi qui?? No, non lo potete sapere! :D

Ultimamente non faccio altro che pensare a questa fantastica avventura dipinta di bianco, all'emozione di trovarsi davanti a uno spettacolo che sembra quasi surreale, ad aprire la finestra al mattino e poter dire " Ma quanto sei bella Lapponia?!! "

E ormai voi siete parte del mio sogno, benvenutiiiiiiiiiii !!!!!!!!!

Mar, 11/03/2015 - 10:11 Collegamento permanente

Grazie Alexandra, quando apriremo la finestra al mattino sarà buio e ci saranno 25 gradi sotto 0... *biggrin*

Appena mi dirai che il viaggio è confermato inizierò a documentarmi un po'!

CIAO CIAO :ciao:

Mar, 11/03/2015 - 11:05 Collegamento permanente



  • Prezzo base: 850
  • Cassa comune: 180
  • Partenza: 30 Dicembre 2015
  • Ritorno: 6 Gennaio 2016
  • Durata: 8 Giorni
  • Iscritti/posti:
  • Status: Completo
  • Vagabondo DOC
FORUM


Tutte le altre date


    
Trova il tuo viaggio

Effettua la ricerca in base a:

Continente
Italia
Sud America
Centro America
Africa
Sud Est Asiatico
Asia
Medioriente
Europa
Nord America
Oceania
Paese
Nord Italia
Centro Italia
Isole
Sud Italia
Argentina
Belize
Bolivia
Brasile
Cile
Colombia
Peru
Costa Rica
Cuba
Giamaica
Guatemala
Messico
Nicaragua
Etiopia
Marocco
Namibia
Seychelles
Sud Africa
Tanzania
Birmania-Myanmar
Cambogia
Filippine
Laos
Malesia
Singapore
Thailandia
Vietnam
Bhutan
Cina
Giappone
India
Indonesia
Ladakh
Mongolia
Nepal
Sri Lanka
Tibet
Uzbekistan
Georgia
Giordania
Israele
Oman
Palestina
Turchia
Albania
Austria
Belgio
Bosnia Herzegovina
Croazia
Finlandia
Francia
Germania
Gran Bretagna – UK
Grecia
Irlanda
Islanda
Malta
Norvegia
Polonia
Portogallo
Repubblica Ceca
Romania
Russia
Serbia
Spagna
Ungheria
Usa
Canada
Quebec
Arizona
California
Colorado
Florida
Mississippi
Nevada
New York
Nuova Zelanda
Mese
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre


In maniera REALE, concreta e verificabile; qui in Italia, nel Parco della Valle del Treja!

APPROFONDISCI