Nepal Trekking - Villaggi Annapurna

Nepal Trekking - Villaggi Annapurna

Un trekking facile e adatto (quasi) a tutti: 4 giorni tra i villaggi dell'Annapurna. Un'ottima idea da abbinare ad una visita culturale del Nepal.

Informazioni Essenziali

  • DURATA Giorni
  • A PARTIRE DA
  • CASSA COMUNE
VEDI LE DATE

Trekking tra i villaggi dell'Annapurna

Durata: 4 giorni/3 notti
Costi:

490 USD (dollari, non euro!) a persona - Gruppo minimo 2 persone

Difficoltà  Facile e adatto a tutti. Quota massima Poon Hill, 3210 metri.
Programma:

- Giorno 1: Pokhara / Ghandrung 1940m
- Giorno 2: Ghandrung / Ghorepani 2860m
- Giorno 3: Ghorepani / Tikhedhunga 1540m
- Giorno 4: Tikhedhunga / Pokhara

LEGGI IL PROGRAMMA DETTAGLIATO

Alloggio: Si dorme in rifugio, camere doppie o triple, bagno in comune.
  Partenza e ritorno a Pokhara.
 

Guarda anche
Info generali sul Nepal
Viaggi di gruppo in Nepal
Viaggi di gruppo in Nepal e Tibet
 

Attenzione: nei prezzi di questi trekking non sono ovviamente inclusi i voli dall'Italia, salvo quando specificato.

I gruppi sono internazionali e partecipano trekkers di tutto il Mondo.
Le quote includono sempre la guida sherpa (parlante inglese), il cibo, l'alloggio in rifugio e i portatori.

 

Trekking tra i villaggi dell'Annapurna

4 giorni/3 notti

Giorno 1: Pokhara / Ghandrung (1940 m). In tutto 6 ore di cammino.
Da Pokhara vi portiamo in auto o pulmino fino al villaggio di Nayapul, dove inizia il nostro trekking. In un'ora di cammino siamo al villaggio di Birethanti, da cui inizia una graduale ascesa fino al villaggio di Seuli Bazaar. Ci fermiamo a pranzo, poi riprendiamo a camminare e in circa 3 ore arriviamo al villaggio Gurung di Ghandrung. Da qui possiamo già godere di una straordinaria vista delle cime dell'Himalaya: il famosissimo monte Machapuchre, l'Annapurna South, il Gangapurna, l'Annapurna 1 e altri picchi dell'Annapurna. E' anche d'obbligo una visita a questo bel villaggio, dove gli abitanti sono molto ospitali e simpatici.
Si cena e dorme in rifugio a Ghandrung.

Giorno 2: Ghandrung / Ghorepani (2860 m). 7-8 ore di cammino.
Oggi attraversiamo una spettacolare foresta di rododendri, che in aprile e maggio sono in piena fioritura. Per pranzo ci fermiamo a Tadapani. Un'altra ora di saliscendi e siamo nel piccolo villaggio di Banthanti. Dopo si attraversa la foresta di Deorali, luogo che offre anche un panorama spettacolare sulle maestose cime himalayane di Dhaulagiri, Putha Hiunchuli, Tukche Peak, Larjung Himal. Da ora in poi il cammino si fa più semplice, fino a Ghorepani.
Si cena e dorme in rifugio a Ghorepani.

Giorno 3: Ghorepani / Tikhedhunga (1540 m). 5 ore di cammino.
Ci svegliamo un'ora prima dell'alba e prendiamo un the al volo, perchè non possiamo perderci lo spettacolo del sole che sorge da dietro l'Annapurna. Per vederlo saliamo a Poon Hill, a 3210 metri, ci vuole meno di un'ora. Dopo riscendiamo e facciamo colazione.
Si riparte, ma oggi è quasi tutta discesa. Attraversando boschi e piccoli villaggi sperduti, tra cui Nayathanti, arriviamo a Ulleri per il pranzo. Dopo mangiato ancora discesa fino a Tikhedhunga.
Si cena e dorme in rifugio a Tikhedhunga.

Giorno 4: Tikhedhunga / Pokhara. 4 ore e mezza di cammino.
Oggi facile discesa attraverso campicelli coltivati e villaggi. In circa 4 ore raggiungiamo Birethanti e continuiamo per un'altre mezz'ora fino a Nayapul, dove ci aspetta il mezzo che ci riporterà a Pokhara.

La quota comprende :
-  trasporto in auto o pulmino da Pokhara a Nayapul e ritorno.
-  Guida nepalese parlante inglese (si chiama Sirdar)
-  Sistemazione 3 notti in rifugi, simili ai nostri ostelli, in camere doppie, triple o quadruple con bagno in comune
-  Pensione completa
-  cuoco e portatori sherpa (importante, leggete la voce "I portatori sherpa")
-  trekking permit.

Non comprende:  
-  Assicurazione Medica e Trasporto a valle in caso di emergenza (non l'abbiamo inclusa perchè non è un trekking pericoloso e perchè in caso di necessità tipo una caviglia slogata è pieno di asinelli che potete affittare per poche rupie).
-  Bevande (non serve portarsi una scorta d'acqua ma una sola bottiglia, perchè in ogni villaggio vengono acqua minerale).
-  Eventuale Mancia ai portatori (se la meritano!)

----------------------------------------------------------------

Cosa portare

Per questi trekking non è necessaria un'attrezzatura altamente professionale, ma è fondamentale portare le seguenti cose:
- scarponcini da trekking - dato che ci sono alcuni giorni di discesa l'ideale sono quelli alti alla caviglia. Ci raccomandiamo di non partire con delle scarpe nuove ma di provarle prima con qualche trekking o camminata in Italia!
- sacco a pelo
- una torcia elettrica
- crema solare
- cappello
- medicinali

----------------------------------------------------------------

Vi presentiamo gli Sherpa

Ne avete sentito parlare? Solitamente non appena si parla di Nepal, gli Sherpa vengono subito nominati. Ma per chi volesse schiarirsi le idee... 
Si tratta di un gruppo etnico che ha lontane origini in Nepal, per la precisione vivono da sempre sulle montagne del Nepal nella parte est. Ad oggi però il nome Sherpa indica principalmente i portatori di alta quota, che appartengono per l’appunto a questa etnia. 

Appena arriverete sulla catena muontuosa dell’Himalaya resterete colpiti. 
Vi capiterà di vedervi sfrecciare davanti un bambino di 3/4 anni con un carico già notevole sulla schiena, per non parlare di quando gli sherpa supereranno tutto il gruppo con le loro espadrillas e 40 chili di media sulle spalle. O ancora, potreste avere problemi a seguirli anche in discesa, figuriamoci in salita! Sono sorprendenti. Vero... 
Ma cerchiamo comunque sempre di ricordare che sono persone umane e per questo, per loro soprattutto ma anche per noi, lasciamo a casa il superfluo. 
Cerchiamo di portare solo lo stretto necessario. 
Magari condividendo le cose con il gruppo, oppure, portandovi voi stessi sulle spalle le cose superflue? 
Questa popolazione vi stupirà e vi resterà nel cuore. Cercate di ringraziarli concretamente per il loro essenziale supporto. 

Ecco quindi alcune regolette, che speriamo seguirete, per la preparazione del bagaglio per il vostro trekking:
- portate solo lo stretto necessario. Se il trekking è di 5 giorni portate 5 magliette, con una ci dormirete di notte e la metterete su l'ultimo giorno
- portate un pareo invece dell'asciugamano
- per lavarvi portate una saponettina di quelle omaggio negli hotel, e bustine di shampo
- la crema solare vi serve ma pesa, mettetevi d'accordo e portatene una per tutto il gruppo, idem per dentrificio e cose del genere (tanto il bagno è in comune, chi esce passa tutto al successivo)

Una volta fatto il bagaglio, il giorno prima del trekking portatevelo in spalla per un'ora. Se vi pesa avete messo troppa roba, togliete qualcosa. Calcolate che uno sherpa porta il bagaglio di 2 persone.
Infine sappiate che molti sherpa salgono le montagne in ciabatte, se a casa avete delle scarpe da trekking o da ginnastica che non usate più portatele e regalategliele.



Forum dei viaggi passati



Informazioni Essenziali

    
Trova il tuo viaggio

Effettua la ricerca in base a:

Continente
Italia
Sud America
Centro America
Africa
Sud Est Asiatico
Asia
Medioriente
Europa
Nord America
Oceania
Paese
Nord Italia
Centro Italia
Isole
Sud Italia
Argentina
Belize
Bolivia
Brasile
Cile
Colombia
Peru
Costa Rica
Cuba
Giamaica
Guatemala
Messico
Nicaragua
Etiopia
Marocco
Namibia
Seychelles
Sud Africa
Tanzania
Birmania-Myanmar
Cambogia
Filippine
Laos
Malesia
Singapore
Thailandia
Vietnam
Bhutan
Cina
Giappone
India
Indonesia
Ladakh
Mongolia
Nepal
Sri Lanka
Tibet
Uzbekistan
Georgia
Giordania
Israele
Oman
Palestina
Turchia
Albania
Austria
Belgio
Bosnia Herzegovina
Croazia
Finlandia
Francia
Germania
Gran Bretagna – UK
Grecia
Irlanda
Islanda
Malta
Norvegia
Polonia
Portogallo
Repubblica Ceca
Romania
Russia
Serbia
Spagna
Ungheria
Usa
Canada
Quebec
Arizona
California
Colorado
Florida
Mississippi
Nevada
New York
Nuova Zelanda
Mese
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre