Dolomiti in estate: 4 luoghi iconici da non perdere assolutamente



Le Dolomiti sono una tipologia di montagne specifiche che si trovano nelle regione del Trentino-Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia. 

Se su Wikipedia trovate ben spiegato tutto quanto serve sapere di base, qui vi possiamo dire che se sono diventata Patrimonio dell'Unesco, una ragione c'è: sono talmente belle da lasciare a tratti senza fiato. 

Ma soprattutto questa bellezza non è rivolta solo a chi ama la montagna, no. E' universale. La natura qui ha creato un capolavoro e andarne a godere è una prerogativa aperta a tutti in molti casi. Non in tutti eh, ma in molti casi sì. 

E allora vi raccontiamo 4 luoghi iconici da andare a vedere almeno una volta nella vita sulle Dolomiti. 

Se volete viaggiare nelle Dolomiti e volete visitarla, potete partire con noi! 
DOLOMITI OUTDOOR: date, programma e costi

 

1. TRE CIME DI LAVAREDO 

Se pensate che le Tre Cime siano delle semplici "montagne", eh no... Qui si parla di uno scenario capace di emozionare, commuovere e lasciare attoniti sia gli amanti della montagna, che tutti gli altri. 

Se sono Patrimonio Unesco, sappiatelo, un motivo c'è. 

Per visitarle: si può arrivare al Rifugio Auronzo, in auto o con i mezzi pubblici se prenotate e da qui partire lungo una mulattiera agevole fino al Rifugio Lavaredo, poi serve salire un po’. A livello escursionistico parliamo di un percorso semplice, ma ricordate sempre che la fatica non dipende dalla difficoltà escursionistica no. Quella è soggettiva.

Consiglio: andate molto presto la mattina in estate per non incappare nella folla.

TRE CIME

 

2. LAGO DI BRAIES

Splendido lago alpino, da che hanno girato qui la serie "A un passo dal cielo" il Lago di Braies però ha assunto una fama notevole al punto che la ressa che si crea su queste sponde spesso rovina ogni poesia, ma ciò non toglie nulla alla bellezza indiscussa e naturale di questo luogo. 

Per visitarlo: in alta stagione è obbligatorio prenotare il parcheggio diversamente non si può accedere. Consigliabile andare la mattina davvero molto presto oppure la sera verso le 18. 
Si può noleggiare anche una barchetta e remare sul lago.

Lago Braies

3. BAITA SEGANTINI E PALE DI SAN MARTINO

Anche in questo caso le montagne dolomitiche sono talmente "vicine" che lasciano la meraviglia negli occhi. 
Siamo in Trentino e la Baita Segantini è un punto di riferimento delle Dolomiti grazie alla sua posizione suggestiva. 

Per visitarle: si lascia l'auto nel grande parcheggio di Passo Rolle e poi si sale a piedi. 
Il percorso non ha difficoltà tecniche, ma richiede un po' di fiato visto che è in salita. Si può scegliere di percorrere la strada sterrata oppure un sentiero agevole... 

Lo scenario ripaga di ogni sforzo. 

Baita

4. PASSO ROLLE 

Da qui si gode di un paesaggio lunare! Questa la descrizione che lo caratterizza e che possiamo confermarvi, fa parte del suo indiscusso fascino. Non solo. Passo Rolle è anche definito "la terrazza delle Dolomiti" se si sale fino a 2950 metri per la vista suggestiva che offre sulle montagne circostanti. 

Consiglio per visitarlo: si può salire a piedi, ma solo se siete dei trekkisti super allenati e in grande forma, se no c'è la funivia che vi porta a 2950 metri al costo di circa € 30. 

Ma nel caso in cui saliate a piedi ce lo dite? 

 

TUTTI QUESTI LUOGHI ICONICI SONO PRESENTI NEL NOSTRO ITINERARIO:
DOLOMITI OUTDOOR: date, programma e costi

Passo Rolle

 

Foto  ©FringeInTravel

Risposte