Paris e la douceur de vivre



Questo racconto partecipa al concorso Storie Vagabonde!

Ci sono 1000 euro in palio! Partecipa anche tu inviando i tuoi racconti entro il 25 aprile 2009. Dal 1 al 30 giugno 2009 potrai votare il vincitore ed assegnare il premio: se questo racconto ti è piaciuto, ricordatene!

Non è esagerato dire che Parigi è una delle città più belle e romantiche al mondo.

Molti artisti e tanta gente stata lì, non hanno esitato a definirla tale,

in una canzone, una poesia o in prosa.

Tutta l'energia della città converge principalmente sul maestoso viale degli Champs Elysées

(letteralmente Viale dei Campi Elisi), 3 km di percorso nel lusso e nella storia,

che conducono dall'Arc de Triomphe a Place de la Concorde.

Con i suoi cinema, cafés e negozi di lusso, gli Champs-Élysées

sono una delle strade più famose del mondo.

Ma se si vuole creare un'atmosfera "adrenalica" quasi,

in queste avvolgenti sensazioni di piacere parigino,

basti salire su uno dei monumenti più conosciuti della città, ovvero La Tour Eiffel,

per ammirare dall'alto il verde rigoglioso dei Champs de Mars.

La sensazione di stare affacciati a 200 mt di altezza per ammirare il panorama,

è davvero indescrivibile, per chi come me soffre tremendamente di vertigini!

Questo incredibile monumento non è solo meta di turismo "commerciale"

coi suoi 3 piani dedicati a ristoranti, negozi di souvenir e altro,

bensì è l'emblema della Francia,

costruito per festeggiare il centenario della Rivoluzione Francese;

interamente costruita in ferro, la costruzione durò 2 anni

(dal 1887 al 1889) ottenendo una torre di 324 mt,

del peso di 10.000 tonnellate circa e che poggia saldamente su 4 enormi pilastri.

Si può giungere ai livelli grazie all'ausilio di ascensori o per i meno pigri,

a piedi salendo circa 300 scalini!

Per giungere all'ultimo livello, serve l'ascensore, ma nei periodi di maggiore affollamento si possono formare delle code chilometriche,
per cui si può attendere anche oltre le due ore,

anche perché il terzo livello può ospitare al massimo 400 persone.

Ma sia ben chiaro, ne vale assolutamente la pena!!

Una delle particolarità della torre è che ogni notte intorno alle 23:30 inizia a scintillare,

tra la sorpresa e l'incredulità di quanti come me non erano

a conoscenza dello splendido effetto luminoso.

Ricordo ancora di quando restai a naso in su per parecchi minuti,

tra il boato e la contentezza di quanti la ammiravano dai prati sottostanti.

Informandomi meglio, scoprii che sono ben 20.000 lampadine e 800 luci

rendono possibile questo particolare effetto luminoso

che la Tour Eiffel regala ai visitatori ogni sera.



Ma non c'è Parigi senza Notre Dame! Oltre ad essere sito di frequenti visite turistiche, come del resto tutto ciò che caratterizza Parigi, è una delle più celebri e magnifiche costruzioni gotiche al mondo.

La facciata è divisa in più livelli: alla base tre grandi portali riccamente decorati da fregi; poi sopra di questi spicca la Galleria dei Re, con 28 statue; ancor più sopra, dominante, spunta un gran rosone e due finestroni laterali;

In alto, svettanti, due torri che includono elementi decorativi come mostri mitologici affiancati a figure grottesche, ovvero i doccioni.

Ricordo ancora queste figure in forma di demone, pensosi, che sembravano intristirsi sotto il cielo autunnale di Parigi.



Questa mirabile creazione si circonda a mio parere di quell'aura di fascino e mistero, che si conserva soprattutto la notte, quando Parigi diventa la cosiddetta "Ville Lumière".

Trionfo di luci e colori che non mi stancavo mai ammirare..

Parigi di giorno trasmette freschezza e allegria, mista a positività,

la notte si trasforma in un tripudio di luminosità che lascia spazio al relax coi suoi splendidi hotel arredati con charme, ma anche al divertimento.

Uno dei più famosi locali di Parigi che offre spettacoli di intrattenimento e danza è il famosissimo Moulin Rouge, situato nel noto quartiere a luci rosse di Pigalle, nei pressi di Montmarte.

È caratterizzato da una particolare struttura cilindrica a forma di mulino rosso, da cui deriva appunto il nome della struttura. Il locale, peraltro contiene originali dipinti del pittore Toulouse Lautrec.

Organizza al suo interno spettacoli fascinosi e colorati di French Cancan accompagnati o non da menu raffinati, bottiglie di champagne, anche se i prezzi non sono proprio accessibili a tutti!

Basti pensare che un menu a base di Crostini con Patè di Fois Gras, Risotto con Champagne e tartufo, Carre' di vitello arrosto alla " Provenzale " e dessert può aggirarsi intorno ai 175€, oppure la singola visione dello spettacolo si aggira intorno ai 90€; i prezzi sono ovviamente soggetti a variazioni e ciò dipende dai periodi stagionali o da particolari ricorrenze.


Ma se siete delle buone forchette e volete andare alla scoperta della gastronomia francese, avete l'imbarazzo della scelta!

Parigi ha una grande varietà di luoghi dove mangiare; potete scegliere tra diversi bistrot che richiamano alla mente atmosfere di artisti e poeti, oppure locali di classe e di eleganza dall'indistinto impatto visivo;

i successi di questi posti tanto amati dai francesi e non, sono sicuramente un servizio informale e simpatico,

un conto accettabile, ma soprattutto la grande varietà di combinazioni gastronomiche, alterne ad una grande semplicità dei cibi, il tutto accompagnati da una buona carta dei vini.

Sicuramente gli antipasti più popolari sono composti quasi sempre da verdure cotte e accompagnate da salse di ogni tipo; a seguire, zuppe di svariati tipi, da quella con cipolle, ai crostacei, fino ai legumi e patate;

non possono mancare ovviamente i dessert come le crostate, profiteroles e crepes suzettes.


Il mio viaggio nella capitale francese proseguì alla scoperta delle meraviglie della Reggia di Versailles.

Grandiosa, sontuosa, immensa, si sprecano gli aggettivi per definirla!

Costruita per volere di Re Luigi XIV, il Re Sole, è il mirabile esempio di sfarzo mai esistito per quel periodo

(i lavori iniziarono nel 1661 e terminarono fino alla morte del re, nel 1715).

Il palazzo è una profusione di affreschi, marmi, ori, con uno stile ispirato alla mitologia greca e romana.

La stanza che più mi rimase impressa nella memoria è la Galleria degli Specchi, una sala di 75 mt con 17 enormi specchi da un lato e altrettante finestre sulla parte frontale; i giardini sono semplicemente immensi ed io mi sentivo una creatura in stile "Sogno di una notte di mezza estate", immersa tra viali, aiuole, specchi d'acqua, fontane e numerose opere scultoree create dai migliori artisti del tempo.



Dopo quel giorno che mi riportò indietro nel tempo, ritornai alla realtà, e piombai direttamente alle Galeries Lafayette, celebri in tutto il mondo come polo d'attrazione per curiosi e amanti di ogni piccolo e grande lusso. Far visita a questi grandi magazzini è una tappa obbligata per il turista, che ne esce dopo aver acquistato oggetti inconsueti ed aver visitato gli infiniti locali, che vanno dalle profumerie, a cui è dedicato interamente il piano terra, alle stanze d'abbigliamento, ai ristoranti e bar.

Ricordo ancora il mèlange di tutte le varietà di profumi francesi che si era espanso nei miei sensi olfattivi; profumi di ogni genere, dall'elegante Chanel, al vitale Armani, al delicato Nina Ricci che ho amorevolmente acquistato per mia madre in una pochette color glicine, fino ai Clarins, Christian Dior, Lancome..



Terminai la visita alla capitale francese con una tappa indimenticabile, piena di dolcezza, allegria e divertimento che ai turisti consiglio vivamente in un loro viaggio qui in Francia!

Un'intera giornata a Disneyland Paris, meta preferita dai più piccini e non, per sentirsi sempre un po', eternamente bambini!

Incontri ravvicinati con i personaggi Disney, coloratissime parate con le sfilate di tutti i più famosi personaggi

dei classici Disney, attrazioni di ogni tipo, ristoranti e fast food, tra cui alcuni di cucina italiana e ovviamente tanti negozi dove poter acquistare gadget, peluche, cappelli insoliti ed originali, insomma di tutto!

I viaggi sono un modo per conoscere e per conoscersi e non c'è modo migliore che viaggiare per ritrovare sé stessi e scoprire quanto di più bello il mondo ci regala!

Vi consiglio due interessanti siti dove poter trovare informazioni utili!

http://www.paris-viaggi.com/nostri-link-preferiti.html
http://www.parigi.eu


Buon viaggio!

Curata da:
Luoghi visitati:
Francesca Rappa
Quando:
Luoghi visitati: