Medulin e la riserva di Kamenjak

Ciao a tutti! L'anno scorso ho avuto il piacere di recarmi in Croazia per le vacanze estive e precisamente nella cittadina di Medulin, nella parte Istriana della Croazia. E' stato un viaggio di piacere e relax con la mia ragazza e gli spostametni sono avvenuti in auto partendo da Milano.

Partiamo dal viaggio in auto..consiglio vivamente l'autostrada sino a Trieste, poi è possibile e consigliabile evitare il Valico Rabuiese in Slovenia, poichè pagare il pedaggio per soli 10 km scarsi è un peccato. Giunti in prossimità della Slovenia consiglio quindi di seguire per Basovizza e poi procedere verso Pula. A Basovizza è inoltre possibile fermarsi a rendere omaggio ai caduti delle foibe. Per il viaggio di ritorno il procedimento è l'inverso.

Pagamenti...molti esercenti accettano l'euro ma è una moneta non vista di buon occhio, quindi se potete prelevate moneta locale al bancomat, lì è in vigore la kuna.

Le spiagge di Medulin sono molto carine e spaziano dalle rocciose alle sabbiose, io e la mia ragazza però amiamo quelle rocciose e gira che ti rigira siamo giunti alla Riserva di Kamenjak, stupenda! Siamo andati alla riserva tutti i giorni, su internet reperite facilmente il sito internet dedicato. Si può accedere in moto, in bici, a piedi ed in auto. L'ingresso in auto costava giornalmente l'equivalente di circa 5 euro ed all'ingresso veniva consegnata cartina del posto e sacchetto per i rifiuti da gettare poi all'uscita negli appositi cassonetti.

All'interno della riserva si incontrano paesaggi e spiagge incontaminate, la manipolazione dell'uomo è impercettibile. Le spiagge più belle della riserva sono....tutte! In pratica puoi spingerti fin dove riesci e cercare di raggiungere la spiaggia che più ti aggrada, tutte rocciose e dall'acqua cristallina, caratterizzate dalla presenza di innumerevoli ricci di mare, che ovviamente non si possono mangiare, è zona protetta.

Una particolarità che inizialmente ci ha lasciati perplessi...credevamo di aver beccato spiagge di nudisti, poi gente del posto ci ha detto che il nudismo è molto usuale, tant'è che c'erano nudisti ovunque e di qualsiasi età.

La comunicazione è stata quasi sempre semplice poichè in molti parlano e comprendono l'italiano, mentre alcuni, aimè, non comprendono neanche l'inglese e quindi è un pò complicato comunicare. Mi viene in mente un episodio presso una gelateria, abbiamo dovuto indicargli i gusti a gesti e mettergli in mano i soldi sperando bastassero, poichè non riuscivamo a comprenderci, però nulla di irrisolvibile, con due minuti di pazienza e qualche risata con il tipo della gelateria, alla fine abbiamo gustato il nostro gelatino in riva al mare.

Discorso cibo...approfittatene, approfittatene ed ancora approfittatene! I prezzi sono bassissimi, abbiamo cambiato ristorante ogni sera e non siamo mai rimasti delusi, spesa max l'equivalente di 30 euro in due. Ho mangiato grigliate di carne e di pesce fino a saziarmi per benino. Attenzione però, in Croazia c'è un uso smoderato dell'aglio, c'è aglio ovunque, quindi se prendete ad esempio del pesce al cartoccio, dite al cameriere di evitare l'aglio, altrimenti potreste non mangiarlo perchè ne usano talmente tanto da coprire i sapori delle pietanze.

Medulin era caratterizzata da una passeggiata sul lungomare ricca di ristoranti e bancarelle, era una fiera continua. I prezzi di bancarelle e negozi sono molto accessibili e la popolazione è davvero solare.

Noi abbiamo alloggiato all'Hotel Belvedere senza spendere cifre assurde, e vi abbiamo soggiornato in formula notte+colazione e la colazione era davvero uno spettacolo, c'era di tutto e di più.

Che dire, per le prossime vacanze provate Medulin e non lasciatevi sfuggire la fantastica Riserva di Kamenjak!

Curata da:
Luoghi visitati:
Mario
Quando:
Luoghi visitati: