Dalla Turchia a Parigi


Dalla Francia Olivier Schmidt-Chevalier ci scrive:


Cara Fiamma,

amo molto la Turchia dove ho viaggiato e vorrei dare ai tuoi amici di Vagabondo qualche consiglio e qualche indicazione per visitare il più piacevolmente possibile questo paese.

Le pagine web che ho realizzato al mio ritorno non sono molto "turistiche", ho preferito dare qualche indicazione e, soprattutto, un po' di vocabolario, cosa sempre utile per un viaggiatore.
CiaoAllora, se i tuoi amici di Vagabondo verranno a visitarmi, troveranno anche un po' di foto, il testo però è in francese. Quest'immagine che ti mando perché mi è piaciuta, non è però del mio sito, l'ho scaricata da Internet.

Infine, queste pagine, come il resto del mio sito, evolvono di settimana in settimana.

Ecco la URL delle mie pagine :
http://olivier.sc.free.fr/turquie/turkind.html



Ogni bene

'); document.write('Olivier S.C.' + '.'); // -->

Approfitto di questa occasione per farvi vedere anche un po' di foto dei miei viaggi in Turchia e per dirvi che abbiamo già altri contributi sulla Turchia in lista d'attesa per il "Caffè", li pubblicheremo ormai nel 2001.

Sempre Olivier ci manda "recensione" e indirizzi di tre ristoranti a PARIGI:

La Reine Zenobie - 234, rue Championnet - 75018-Paris - 01.42.28.96.31

Metro Guy Moquet (ligne 13) - Bus 31

Vi porto in un luogo che conosco particolarmente bene, dato che è il quartiere dove vivo, a dieci passi da Montmartre.

Qui servono delle specialità di Damasco e del Vicino Oriente in una cornice gradevole che si propone come area d'incontro tra l'Oriente e l'occidente.

Si viene accolti da Adnan Azzam (vedi anche l'aereoporto di Smirne), l'autore del "Il cavaliere della speranza. Adnan a 24 anni ha compiuto un viaggio di 4 anni a cavallo tra Oriente ed Occidente.

Questo ristorante offre anche serate musicali, presentazioni di scrittori, conferenze.

Oltre alla lista La Reine Zenobie propone tre combinazioni: una, per i giorni feriali a mezzogiorno, da 49 FF; una a prezzo fisso per 79 FF e un menu gastronomico a 119 FF. La carta dei vini offre vini francesi e libanesi, ma anchhe un buon vinello della casa.

Nella combinazione da 79 FF, con 1/4 di vino e tè a volontà si arriva a 99 FF.

Adnan e il suo Restaurant hanno un proprio Sito Web.

MERIVAN - cucina curda - bar restaurant

19, rue Menilmontant 75020-Paris (01.43.49.08.03)

Aperto tutti i giorni salvo la domenica a mezzogiorno

Métro Menilmontant (linea 2) - Bus 96

Il quartiere è lungi dall'essere turistico, ma è poco distate dal Cimitero del Père Lachaise, che è un luogo di visita frequentato da molti viaggiatori colti e nostalgici. La sala del Mérivan è piacevole, l'accoglienza simpatica. C'è una lista e una combinazione.
Ci ho spesso pranzato per meno di 100 FF, ma si può far di meglio. Voglio dire sia per meno che, se se ne ha voglia, per un po' di più....

La cucina, come detto di origine curda, mi ricorda il mio soggiorno in Turchia; si può anche, invece del vino, scegliere quel famoso "latte" di cui ho dimenticato il nome (chiedo scusa!).

Au bon coin - 85, rue Brancion - 75015 - Paris

Metro Porte de Vanves

(ligne 13) - 01.45.32.92.37

Con la linea 13 del metro (nord-sud), si arriva, non lontano da Montmartre, alla Gare Saint Lazare, agli Invalides, non lontano dal Quartiere Latino e dalla Gare Montparnasse.

La Porte des Vanves a Parigi non è uno dei posti più turistici, ma talvolta dei viaggiatori si fermano su questa linea di metro che va fino a Chatillon. Da quelle parti si può passeggiare nel parco Georges Brassens e, non lontano da lì, il fine settimana c'è un mercatino di libri antichi e d'occasione. proprio di fronte c'è una birreria molto simpatica che si chiama "Au bon coin". La sua combinazione a 70 FF è di cucina tipica locale e familiare. l'accoglienza è cordialissima: se chi prende la vostra ordinazione non è Dominique vuol dire che i proprietari sono cambiati, in tal caso non garantirei più.... Un Kir viene offerto a tutti all'ora dei pasti. I vini sono scelti con cura. Compreso il caffé si pranza con meno di 110 FF.

Curata da:
Luoghi visitati:
Olivier Schmidt-Chevalier
Quando:
Luoghi visitati: