Gruppo Scozia On The Road - Partenza del 2016-08-10

Scozia On The Road



  • Prezzo base: 750
  • Cassa comune: 780
  • Partenza: 10 Agosto 2016
  • Ritorno: 21 Agosto 2016
  • Durata: 12 Giorni
  • Iscritti/posti:
  • Status: Completo
  • Vagabondo DOC
PRENOTA FORUM



Partecipanti

Iscritti/posti:

 

Vagabondo Doc Alessandro AstroSandro

Faccia a faccia con Mao

Alessandro è un vagabondo nel cuore, nato con la testa tra le nuvole, anzi, molto più in alto! La passione per la scienza, l'astronomia e l'astrofisica l'hanno accompagnato fin da piccolo, con un solo obiettivo: avvicinarsi il più possibile, a quelle stelle.
Mentre insegue il suo sogno, si "accontenta" di viaggiare via terra e fra le persone. Nel viaggio cerca uno scultore: parte per il mondo come un pezzo grezzo, cerca di conoscere luoghi e persone, sostituendosi a loro e senza pensare a somiglianze e differenze, senza pregiudizi. Alla fine il viaggio è il protagonista, lo scultore che dà forma al pezzo grezzo.
Sa dire "grazie" in 15 lingue, ma ne parla fluentemente solo tre: Italiano, Inglese e Spagnolo!

Elenco iscritti

Michele mick_1985 - da Milano - Cerca compagno di stanza Sandra Sandra Scafandro - da Milano - cerca compagna di stanza Laura - da Venezia- Cerca compagna di stanza Elisa Elisa1980 - da Milano - Cerca compagna di stanza Martino TeNo - da Venezia - Cerca compagno di stanza Andrea andree1981 - da Milano - Cerca compagno di stanza Verena Verena - da Milano - cerca compagna di staza - SECONDA GUIDATRICE Alessandra Alessandra.d - da Milano - cerca compagna di stanza Carlo ArcaViaggi - da Napoli - cerca compagno di stanza Riccardo - da Milano - cerca compagno di stanza Marco Obelix72 - da Torino -  cerca compagno di stanza   Vagabondo Doc Alessandro AstroSandro - da Milano - Cerca compagno di stanza

Quota

1080 euro a persona   (chi parte da Milano e si è iscritto entro il 15 luglio paga 980 euro)  (chi parte da Roma e chi si è iscritto prima del 6 luglio paga 980 euro)   SCONTO DI 100 EURO per il guidatore ufficiale della seconda auto
Cassa comune per pasti, benzina, notti non incluse e ingressi a castelli: prevediamo una spesa di circa 950 euro.

Piano voli

Da Roma Ciampino (Ryanair) ANDATA - mercoledì 10 ago 2016
Ryanair FR6682
10:55 CIA Roma Ciampino 3h 20min
13:15 EDI Edimburgo RITORNO - domenica 21 ago 2016
Ryanair FR6681
06:25 EDI Edimburgo 3h 05min
10:30 CIA Roma Ciampino   Da Milano Malpensa (Easyjet) ANDATA - mercoledì 10 ago 2016
easyJet EZY2685
18:05 MXP Milano Malpensa 2h 30min
19:35 EDI Edimburgo 
RITORNO - domenica 21 ago 2016
easyJet EZY2684
14:40 EDI Edimburgo 2h 35min
18:15 MXP Milano Malpensa 
Arrivo: domenica 21 ago 2016Durata del viaggio: 2h 35min   Da Venezia Easyjet (con supplemento) ANDATA - mercoledì 10 ago 2016 easyJet EZY3385 12:10VCE Venezia Marco Polo2h 45min 13:55EDI Edimburgo Arrivo: mercoledì 10 ago 2016Durata del viaggio: 2h 45min RITORNO - domenica 21 ago 2016 easyJet EZY3386 15:00EDI Edimburgo2h 45min 18:45VCE Venezia Marco Polo Arrivo: domenica 21 ago 2016Durata del viaggio: 2h 45min   Da Napoli con Esyjet ANDATA - mercoledì 10 ago 2016 easyJet EZY6992 11:30NAP Napoli International3h 20min 13:50EDI Edimburgo RITORNO - domenica 21 ago 2016 easyJet EZY6991 06:45EDI Edimburgo3h 10min 10:55NAP Napoli International   Da Torino  (Air France)                                 

AF150Z 10AUG 3 TRNCDG   0625  0800       AF1686 10AUG 3 CDGEDI   1010  1055          
AF1487 21AUG 7 EDICDG   1650  1940         
AF1502 21AUG 7 CDGTRN  2050  2225       Attenzione: i voli in questo periodo di alta stagione si riempiono in fretta e potrebbero subire dei supplementi di costo per i futuri iscritti.  

Programma di viaggio

Giorno 1 : Italia – Edimburgo Giorno 2 : Edimburgo Giorno 3 : Edimburgo - Glasgow (75km) Giorno 4 : Glasgow - Loch Lomond - Glencoe (148km) Giorno 5 : Glencoe - Eilean Donan Castle - Isola di Skye (200km) Giorno 6 : Isola di Skye Giorno 7 : Isola di Skye - Inverness (182km) Giorno 8 : Inverness  -  Lochness - Inverness  Giorno 9 : Inverness – strada del Whisky  - Cawdor Castle -  Cattedrale Gotica di Elgin – Stonehaven  (186 km) Giorno 10: Stonehaven  - Dunnottar Castle - Scone Palace - Stirling (168km) Giorno 11: Stirling (sito battaglia) - Edimburgo (60km) Giorno 12: Edimburgo – Italia

Giorno 1: Italia – Edimburgo Partiamo dall’Italia con un breve volo che ci porterà ad Edimburgo, la capitale della Scozia. Se arriviamo presto possiamo già farci un primo giretto della città. Cena e pernottamento ad Edimburgo Giorno 2: Edimburgo La giornata di oggi è dedicata interamente alla visita della città  e al suo centro storico, il Royal Mile, dichiarato Patrimonio mondiale dell’Umanità dall’Unesco. Si chiama così perché connette due luoghi reali: il castello e Holyrood Palace. Tutto il centro storico medioevale è costruito su una collina che in origine era un vulcano. Cominciamo dal castello, un'icona scozzese di fama mondiale. E’ una cittadella fortificata che diede il nome alla città (Edimburgo deriva dal gaelico Din Eidyn, fortezza di Edwin) e che fu protagonista di tutte le guerre e le tragiche vicende della storia scozzese. Al suo interno è anche custodita la Pietra del Destino (Stone of Scone...ne risentirete parlare il giorno 10!), il blocco di arenaria che è stato usato per secoli nelle cerimonie l'incoronazione reali. Poi andiamo a curiosare nella  Camera Obscura che venne costruita nel 1853. Vi diciamo solo che visitando questo edificio, dove oltre la camera obscura ci sono caleidoscopi, labirinti di specchi e molto altro, sperimenterete tutti i tipi di visione, compreso lo splendido panorama della città dall’alto, e alla fine… vi girerà la testa. Tanto vale a questo punto andare anche nel vicino Whisky Heritage Centre dove vi fanno entrare nelle botti e degustare. Percorrendo il Royal Mile troviamo anche The Writer’s Museum, ad ingresso gratuito, dove sono custoditi cimeli di 3 grandi scrittori scozzesi: Sir Walter Scott, Robert Burns e Robert Louis Stevenson. Di quest’ultimo ci sono i manoscritti originali di Lo strano caso del dottor Jeckill e Mr Hyde e di L’isola del tesoro. Più avanti la bella Cattedrale di San Giles e, camminando un altro po’, si arriva allo Scottish Parliament House...e siamo arrivati alla fine del Royal Mile. Ci appare il palazzo di Holyroodhouse, ovvero la residenza ufficiale della Regina quando viene ad Edimburgo. Se la regina non c’è (in genere viene in luglio) si può visitare. L’ingresso però si paga caro, perché al contrario dei musei pubblici, in Scozia castelli e palazzi reali hanno dei biglietti di ingresso davvero esosi. In ogni caso la visita è molto interessante e i giardini bellissimi. Pernottamento ad Edimburgo. Giorno 3: Edimburgo - Glasgow (75 km) Oggi ritiriamo le nostre auto e partiamo alla volta di Glasgow, che è la città più grande e popolosa della Scozia e nasce sul fiume Clyde, nelle Lowlands centro-occidentali. E’ la capitale economica della Scozia e, benchè sostanzialmente  industriale, negli ultimi due decenni ha seguito la scia di un rinvigorimento culturale che l’hanno resa una delle città più vivaci del Regno Unito. Qui ci sono alcune delle strade più belle e ricche di negozi di tutta la nazione, ma non solo! il centro città e il West End contano circa 800 tra pub, ristoranti e locali, senza dimenticare l’attivissimo panorama musicale con numerosi concerti e musica dal vivo. E’ anche una città molto verde, con ben 70 parchi cittadini. Insomma, dall’essere considerata la sorella minore di Edimburgo, grazie ad un lungimirante piano di riqualificazione urbanistica e rilancio delle attività culturali, oggi è insieme a Londra e la stessa Edimburgo una delle 3 città più visitate del Regno Unito.  Noi visiteremo il suo centro città, con la vittoriana George Square dominata dalla imponenteCity Chambers, il palazzo del municipio di Glasgow i cui fregi rappresentano Inghilterra, Irlanda, Scozia e Galles collocati ai piedi della Regina. Gli interni del municipio sono talmente stravaganti che a volte vengono usati anche come set cinematografico, per rappresentare sale del Cremlino o del Vaticano! Passiamo poi per la Cattedrale di Glasgow, un magnifico esempio di gotico scozzese, senza dimenticare di vedere la necropoli che si trova alle sue spalle. Si inerpica su una collinetta da cui si gode di un bel panorama sulla città. Glasgow è anche ricca di musei e gallerie d’arte che sono quasi sempre gratuite e se vi interessano avrete solo l’imbarazzo della scelta! Per citarne alcuni: Gallery of modern art, House for and art lover, Hunterian Museum (il museo più antico di Scozia), The Lighthouse (edificio storico che ospita esposizioni temporanee), Glasgow School of Art. Vedrete che alcuni di questi edifici sono legati al nome di Charles Rennie Mackintosh, un grande e talvolta bizzarro architetto e designer scozzese che ha lasciato una forte impronta sulla città, tanto che nel 1973 è stata fondata in suo onore la Makintosh Society, che oggi organizza dei tour guidati per visitare tutti gli edifici progettati da lui. Se invece architettura e musei non sono la vostra cup of tea, a 40 minuti da Glasgow si trova quella che è considerata la più bella distilleria della Scozia: la Glengoyne Distillery. Potete raggiungerla comodamente con un bus che parte dal centro città (così nessuno deve guidare e tutti potrete fare la degustazione!). Offrono diversi tipi di tour e il costo va dalle 9 sterline in su. Per chi invece preferisce qualcosa di più leggero, c’è anche il Tennent's Wellpark Brewery, il birrificio della birra lager più famosa del paese ed in attività da ben 450 anni. Qui i tour guidati costano meno di 8 sterline. Pernottamento a Glasgow. Giorno 4: Gasgow  -  Loch Lomond - Glencoe (148km) Stamattina partiamo in direzione nord verso Glencoe percorrendo una delle strade più suggestive della Scozia: attraverseremo le aspre vallate delle Highlands meridionali e costeggieremo il versante occidentale del Loch Lomond, il lago più grande della Gran Bretagna. La strada sarà bellissima, preparatevi a  fare numerose soste ...vi verrà voglia di scattare un milione di foto ai panorami da sogno che vi si apriranno davanti! Possiamo fermarci a visitare alcuni dei paesini che sorgono sulle sponde del Lago, come Bolloch che in epoca vittoriana era una rinomata località di villeggiatura,  e Luss, oppure se vi va possiamo prendere un traghetto per raggiungere le isole di Inchcailloch e Inchmurrin che sorgono appunto nel lago. In realtà di isole ce ne sono ben 60 ma le altre 58 sono di proprietà privata e queste sono le uniche due che si possono visitare.   Inchcailloch è quella più facilmente raggiungibile, ci si può arrivare prendendo un traghetto da Luss. L’isola è una riserva naturale e qui è possibile fare alcuni percorsi naturalistici. Riprendiamo la strada verso Glencoe, il glen più famoso della Scozia. Cos’è un “glen”? si tratta di una valle profonda e dalla forma allungata che è stata creata dall’erosione glaciale. La Scozia, come avrete modo di vedere, ne è ricchissima, non a caso i nomi di molte località cominciano proprio con “Glen”. Pernottamento a Glencoe o dintorni. Giorno 5: Glencoe - Eilean Donan Castle – Isola di Skye (200km) Oggi lasciamo Glencoe e proseguiamo verso nord su un tragitto che ci porterà nei prossimi giorni a raggiungere l’Isola di Skye. Passiamo per Fort Williams, una cittadina abbastanza movimentata e sovrastata dal Ben Nevis, il monte più alto del Regno Unito ed attrazione per appassionati di escursionismo. Costeggiamo il Loch Duich ed attraversiamo lo stupendo Glen Shiel, una valle circondata da entrambi i lati da cime fino a 1000 m Arriviamo in fine nel pittoresco villaggio di Dornie, dove visiteremo uno dei castelli più famosi della Scozia e forse d’Europa: Il castello di Eilean Donan. Distrutto durante una rivolta giacobita, è stato recentemente restaurato ed è la sede del Clan McRae. Sorge su un isolotto collegato alla terraferma da un ponticello di pietra e secondo la leggenda è posseduto dal fantasma di un soldato spagnolo che fu ucciso durante un assedio nel 1719. All’interno è custodita una spada utilizzata durante la battaglia di Culloden e le fotografie di alcune scene del film Highlander. Lasciamo Dornie e raggiungiamo Kyle of Lochalsh, il piccolo paesino in cui si imbocca il ponte per l’isola di Skye, lo Skye Bridge. Ed eccoci qui, sulla mitica isola di Skye, una località tanto famosa quanto magica ed ancora intatta nella sua bellezza. Pernottiamo sull'isola di Skye. Giorno 6: Isola di Skye Oggi abbiamo tutta la giornata a disposizione per esplorare l’isola di Skye! Immaginate di viaggiare su strette stradine che tagliano distese di verde costeggiando da un lato montagne modellate dal vento, dall’altro ripide scogliere che si tuffano in mare. Immaginate il silenzio, la pace, il vento, l’aria pungente. Ecco, se siete riusciti ad immaginarlo, questo sarà un po’ quello che vi attenderà oggi.  Ci mettiamo in marcia e andiamo verso la penisola di Trotternish. Alcuni considerano questa penisola come la zona paesaggisticamente più bella dell’isola, ma noi lo lasceremo dire a voi a fine giornata. Qui potremo fare tappa all’Old Man of Storr, un pinnacolo di basalto alto 50 metri, al Kilt Rock view point, una rupe da cui si getta una cascata alta oltre 100 metri e a Quiraing, nota per un complesso basaltico che domina la baia di Staffin. Proseguiamo verso Dunvegan, in cui si trova il castello dove visse il capo del clan dei Mac Donald. In realtà il castello non è più bello di altri castelli della Scozia, ma i suoi giardini meritano un visita. Vi consigliamo poi di guidare fino all’estremità della penisiola Waternstein Head in uno dei posti più suggestivi dell’isola: il faro diNeist Point. Questo è il punto più occidentale dell’isola, una spettacolare scogliera dalla quale si gode di un’ottima vista sulle Ebridi esterne e dove nidificano moltissime specie di uccelli marini. Potremmo fare anche altre tappe se il tempo ce lo permetterà, ad esempio a  Trumpan che si trova nell’estremità nord dell’isola ed offre degli scorci favolosi. Dopo esserci riempiti gli occhi di questi panorami rientriamo nel nostro alberghetto. Pernottamento sull'Isola di Skye. Giorno 7: Isola di Skye - Inverness (180km - 2h40) 
Oggi ci possiamo prendere la mattinata con calma e fare ancora qualche giro sull’Isola di Skye se quello di ieri non vi è bastato. Partiamo poi in direzione di Inverness, il capoluogo delle Highlands. Inverness sorge all’estremità settentrionale del Great Glen, in contrapposizione a Fort William che sorge invece nell’estremità meridionale. Il Great Glen è una faglia provocata dall’erosione dei ghiacciai ed è in questa profonda vallata che si sono formati una serie di laghi, tra cui il famoso Loch Ness, che visiteremo domani. Pernottamento  Inverness o dintorni. Giorno 8: Inverness - Lochness e Urquhart castle -  Inverness Oggi dedichiamo la giornata alla visita di Loch Ness. Il lago si estende per ben 37 km da Inverness a Fort August e per girarlo tutto si percorrono oltre 110km. Ci sono sentieri che permettono di percorrerne l’intera circonferenza a piedi o in mountan bike, ma viste le distanze sono percorsi piuttosto impegnativi...in questo caso le nostre auto ci saranno molto di aiuto! Saliamo in macchina quindi e andiamo a visitare il castello di Urquhart, che sorge proprio sulle sponde del lago, all’altezza della cittadina di Drumnadrochit. Il castello  offre una delle viste panoramiche più belle e uno dei migliori luoghi di avvistamento di Nessie, il mostro che secondo la leggenda lo abita. Da dopo il 1933, anno del primo presunto avvistamento, i suoi fondali sono stati scandagliati metro per metro, avvistamenti sono stati riportati dalla stampa innumerevoli volte negli anni. Siamo sicuri che mentre sarete lì sulle sponde del lago in contemplazione del paesaggio, non potrete fare a meno di pensare a questo strano animale dal collo lungo ed andulato, perchè si...a volte è bello credere alle leggende! Possiamo proseguire verso sud in direzione di Fort August e poi risalire a nord percorrendo il versante orientale del lago, generalmente più tranquillo, facendo tappa anche alle imponentiFalls of Foyers. Se ci va possiamo anche fare una crociera nelle sue acque con una delle varie imbarcazioni che lo navigano. Pernottamento a Inverness o dintorni. Giorno 9: Inverness  – Cawdor Castle (Nairn) -  strada del Whisky -  Cattedrale Gotica di Elgin – Stonehaven (190 km) Lasciamo Inverness per raggiungere la nostra meta di oggi, Stonehaven, percorrendo anche un pezzo della strada del whisky. Quest’area della Scozia nota come Speyside è infatti famosa per la produzione del single malt whisky (qui sono concentrate il 50% di tutte le distillerie scozzese!). Lungo il nostro percorso troveremo molte distillerie in cui potremo fermarci per qualche degustazione (con buona pace dei guidatori, che dovranno restare a bocca asciutta!!). Tra queste vi indichiamo:

- Benromach Distillery And Malt Whisky Centre, tra Nairn e Elgin
- Glen Moray distillery  ad Elgin
- Glen Grant Distillery and Garden a Rhotes
- Strathisla Distillery (qui si produce il Chivas Regal) 

Ma non di solo Whisky si parlerà oggi! Infatti tra una degustazione e l’altra visiteremo anche ilCawdor Castle, uno dei più romantici castelli delle Highlands, famoso anche per la connessione letteraria  alla tragedia shakespeariana di Macbeth, e la cattedrale Gotica di Elgin. In serata arriviamo a Stonehaven. Pernottamento a Stonehaven o dintorni. Giorno 10 : Stonehaven  - Dunnottar Castle - Scone Palace – Stirling Oggi ci sarebbero un sacco di castelli da visitare ma temiamo che vi venga un overdose e quindi ne abbiamo scelti solo un paio che pensiamo siano proprio imperdibili. Cpminciamo con il Dunnottar castle,  una splendida fortezza arroccata sulla cima di una rupe a picco sul mare. Una volta visto è impossibile dimenticarlo. E’ stato teatro di molti epiloghi drammatici nella storia scozzese, come i saccheggi da parte dei Vichinghi e un incendio appiccato da William Wallace. Insomma la riteniamo una tappa obbligata e siamo sicuri che non vi deluderà! Poi proseguiamo verso la città di Perth, dove visitiamo lo Scone Palace. In questo palazzo, sulla leggendaria Stone o Scone of  Pietra del Destino,  vennero incoronati diversi re scozzesi tra cui Macbeth, Robert the Bruce e Carlo II. Oltre al palazzo di per sé, molto belli sono anche i giardini in cui vengono organizzati spesso eventi e concerti. In serata arriviamo a Stirling, dove pernottiamo. Giorno 11: Stirling - Edimburgo  Oggi potrete tornate ai tempi di Giacomo V al Palazzo Reale del castello di Stirling, rinnovato recentemente, e immergetevi in un mondo di colori sgargianti con le sue decorazioni ricche ed elaborate. Il castello ospita inoltre alcuni splendidi tappeti, e potrete attraversare quella che una volta era una cucina in fermento, oltre al museo reggimentale.  Qui Maria Stuarda fu incoronata regina di Scozia a soli 9 mesi di età, con tanto di cerimonia pomposa , dignitari di corte, cardinali, corona e 3 tocchi di spada. Qui vicino c'e' anche  Bannockburn, la piana della famosa battaglia che fu decisiva nella conquista dell’indipendenza scozzese. Nel primo pomeriggio rientriamo ad Edimburgo, dove trascorriamo l’ultima serata scozzese. Giorno 12: Edimburgo - Italia Riento in Italia. A seconda dell'orario del nostro volo potremmo approfittare ancora di qualche ora ad Edimburgo.

La quota comprende

- volo a/r solo bagaglio a mano (È possibile portare un bagaglio a mano con peso massimo di 10 kg e dimensioni massime di 55 x 40 x 20 cm, più una borsa piccola fino a 35 x 20 x 20 cm)
- tasse aeroportuali  - i primi 2 pernottamenti ad Edimburgo in camera doppia o tripla con bagno privato
- assicurazione sanitaria e bagaglio - noleggio auto dal giorno 3 al giorno 11. Leggete bene le condizioni dei viaggi On The Road
Al viaggio partecipa anche un vagabondo DOC - chi è? cosa fa? 

La quota non comprende

- i pasti - trasporti locali i primi 2 giorni e l'ultimo ad Edimburgo
- entrate nei musei e castelli
- bagaglio in stiva sull'aereo (si può avere con supplemento) - benzina, pedaggi e parcheggi - pernottamenti non inclusi nella quota. In genere si usano alberghetti, bed and breakfast e si scelgono camere con bagno privato. Se non disponibili (può capitare nei periodi di alta stagione) potremmo utilizzare anche ostelli con pernottamenti in camerata e bagno condiviso.  Per queste spese è prevista una Cassa Comune di circa 750 euro. In agosto visti i costi molto più alti dei pernottamenti prevediamo una cassa comune di circa 950 euro . (La cassa comune è a persona, non è da versare a Vagabondo ma è una previsione di spesa).  

Il noleggio auto

Le auto vengono noleggiate e prepagate interamente da Vagabondo. Per questo viaggio utilizziamo in genere auto da 5 o da 9 posti, a seconda delle disponibilità. Il cambio è manuale o automatico. La prima auto sarà guidata dal Vagabondo Doc. Una volta riempita questa, cercheremo un guidatore ufficiale per la seconda auto. Prima quindi di accettare nuovi iscritti per la seconda auto, dovremo necessariamente trovarne il guidatore.  I guidatori ufficiali devono avere minimo 25 anni per guidare tutte le classi di auto, avere la patente da minimo 12 mesi ed avere una carta di credito con numeri in rilievo. Questo non perchè debba pagare qualcosa in loco, ma perchè  al momento del noleggio viene richiesto un deposito di 200£ (Sterline) a veicolo, che viene bloccato sulla carta di credito del guidatore. Questo importo viene sbloccato alla riconsegna del veicolo. Ai guidatori ufficiali delle auto non viene nemmeno richiesto di guidare per tutto il viaggio, infatti per ogni vetturaincludiamo 2 guidatori aggiuntivi, così ci si può dare il cambio alla guida e si viaggia in sicurezza. Inoltre il guidatore ufficiale della seconda auto avrà uno sconto di 100 euro sulla quota di viaggio. Anche chi è tra i primi iscritti può offrirsi come guidatore della seconda auto.
Le auto sono interamente pagate in anticipo da noi ed includono: - chilometraggio illimitato - 2 guidatori aggiuntivi per ogni auto - assicurazione CDW - integrazione assicurativa SCDW che riduce la franchigia a 0 per le auto da 5 e a 100£ per le auto da 9 posti. (N.b.: Questa copertura non assicura danni a gomme, chiavi, interni del veicolo e scocca ) - tutte le tasse   QUI PUOI LEGGERE I TERMINI E CONDIZIONI DEL NOLEGGIO Nota: il navigatore satellitare non è incluso. Ci sono gruppi che preferiscono usare le mappe del loro cellulare o le "antiche" mappe cartacee e quindi pensiamo che non sia giusto fargli pagare il costo del navigatore satellitare che non usano. Quindi non lo includiamo nella quota che si paga dall’Italia. Poi, se il gruppo lo vuole, potrà prenderlo al ritiro dell'auto pagandolo extra.   Che succede se si prende una multa o se ci sono danni al veicolo? In questo caso si attingerà alla CASSA COMUNE del gruppo. Il gruppo si impegna a ripagare multe o franchigie di danni attingendo dalla cassa comune.

Leggi come funzionano i viaggi on the road con auto a nolo

 

 


Forum del Viaggio



Forum del viaggio

Ciao io e un paio di mie amiche vorremmo partecipare ma abbiamo interpretazioni discordanti sul costo. Per agosto 980 + 950/4? o 980+950....scusate la domanda prosaica :glasses:

Ven, 04/29/2016 - 20:38 Collegamento permanente

Ciao, sono Bibiana e mi piacerebbe molto partecipare e anch'io sono curiosa di sapere se il 950 euro sono da aggiungere ai 980 o sono da dividere per i partecipanti.

Dom, 05/15/2016 - 22:34 Collegamento permanente
raffy
Staff  Staff

la quota base a testa è di euro 980 e comprende:

- volo a/r solo bagaglio a mano (È possibile portare un bagaglio a mano con peso massimo di 10 kg e dimensioni massime di 55 x 40 x 20 cm, più una borsa piccola fino a 35 x 20 x 20 cm)
- tasse aeroportuali
- i primi 2 pernottamenti ad Edimburgo in camera doppia o tripla con bagno privato
- assicurazione sanitaria e bagaglio
- noleggio auto dal giorno 3 al giorno 11.
Al viaggio partecipa anche un vagabondo DOC 

La cassa comune si intende a testa e ci pagherete ciò che non è compreso nella quota base e cioè:

- i pasti
- trasporti locali i primi 2 giorni e l'ultimo ad Edimburgo
- entrate nei musei e castelli
- bagaglio in stiva sull'aereo (si può avere con supplemento)
- benzina, pedaggi e parcheggi
- pernottamenti non inclusi nella quota. In genere si usano alberghetti, bed and breakfast e si scelgono camere con bagno privato. Se non disponibili (può capitare nei periodi di alta stagione) potremmo utilizzare anche ostelli con pernottamenti in camerata e bagno condiviso.

Staff Vagabondo

Lun, 05/16/2016 - 12:49 Collegamento permanente

Interessante e molto bello questo viaggio, anche se un po' caro... :) Ma adoro questo genere di viaggi (fatto l'anno scorso il sud Irlanda)

Vorrei sapere da dove parte il volo. Inoltre, vedo che c'è soltanto un iscritto. Mi chiedevo quindi come funziona.. bisogna raggiungere un numero minimo per confermare il viaggio?

Grazie mille.

Lun, 05/30/2016 - 17:35 Collegamento permanente
raffy
Staff  Staff

Per quanto riguarda i voli cerchiamo di farvi partire dall'aeroporto più vicino a voi se ci sono i collegamenti.

Per confermare un viaggio ci vogliono dai 4 ai 5 iscritti.

Sali a bordo?

Ciao, Staff Vagabondo

Mar, 05/31/2016 - 09:27 Collegamento permanente
Roberta-san
Staff  Staff

Ciao Francesco,

scusaci, il tuo messaggio ci era sfuggito! Al momento c'è 1 iscritto e svariati interessati...se tutti gli interessati si iscrivessero potremmo già confermare la partenza :D. Abbiamo anche nominato il Vagabondo Doc per questo gruppo, tra poco lo aggiungiamo qui sul forum!

 

Mar, 06/14/2016 - 09:24 Collegamento permanente

 

Eccomi, sono Alessandro, il vagabondo DOC che vi accompagnerà on the road alla ricerca di questo meraviglioso paese.
Paesaggi mozzafiato, castelli perduti nel tempo, whisky in quantità.... avremo modo di parlare meglio di cosa c'è da vedere, io sono già elettrizzato dall'idea!

Per ora vi do il benvenuto nel forum, per ogni dubbio e curiosità sono qui, non esitate a scrivere.

Ci aggiorniamo presto!

Mer, 06/15/2016 - 08:53 Collegamento permanente

Lo sapevate che in Scozia si parla ancora il Gaelico (Gàidhlig in lingua), e che è lingua ufficiale dal 2006?

Nell'isola di Skye ancora un quarto della popolazione parla questa antichissima lingua: sarà per via dei paesaggi spettacolari, dei colori e dei luoghi davvero fuori dal tempo. Ci tufferemo in questi paesaggi e in questi colori, con una visita a Kilt Rock view point, una rupe da cui si getta una cascata alta oltre 100 metri e a Quiraing, nota per un complesso basaltico che domina la baia di Staffin.

Isle of Skye, Portree

 

L’avamposto occidentale di questa terra magica è Neist Point, una penisola stretta e lunga che si getta tra le onde del mare. L'ultimo avamposto di civiltà è lontano svariati chilometri e si è circondati solo da pecore e dal suono del vento. Sarà facile mettere da parte ogni pensiero e lasciarsi alla bellezza della Natura...

 

Rock, Cliff, Scotland, Isle Of Skye

Non vedo l'ora di vedere con i miei occhi, sentire con le mie orecchie e sulla mia pelle! E' emozionante solo a pensarci!

 

Scotland, Isle Of Skye

Gio, 06/30/2016 - 09:31 Collegamento permanente

Fatevi avanti, voi che leggete e non scrivete! Siete tanti e lo vediamo: il gruppo Scozzese del 1 agosto acquista partecipanti, quelli di luglio e settembre sono già confermati, confermeremo anche questo!
Il problema è che più passa il tempo, più biglietti aerei e ostelli aumentano di prezzo, quindi dobbiamo affrettarci!

Io intanto sto studiando il percorso: una delle ridenti cittadine che avremo modo di vedere sarà Stonehaven (tra l'altro luogo di nascita dell'inventore dei pneumatici!).

Welcome to Stonehaven

In questo angolo di mondo ha luogo un festival musicale che attrae 15 mila persone ogni anno (più della popolazione della città!), ed è considerato una delle mete più evocative della Scozia.
Il motivo di tale entusiasmo è la stonehaven dalla quale il paese prende il nome (rocca-rifugio):
uno sperone roccioso a poca distanza dalla città si eleva in mezzo al mare, a diverse decine di metri di altezza, ed ospita il castello di Dunnottar, circondato per tre parti dal mare. Il Castello è talmente antico che non si ha una data precisa di costruzione, si sa che dal XII secolo già esisteva e già occupava una posizione difensiva perfetta, innalzata sul mare e con un'unica via d'accesso alla terra ferma: uno stretto sentiero in pendenza che si snoda lungo la roccia.

Stonehaven

Ci sono tante storie su questo castello, alcune gloriose, quando ha ospitato i gioielli della regina, e altre infami, come quando qui furono brutalmente trucidat 167 covenantes, colpevoli di non aver riconosciuto l'autonomia del re in ambito ecclesiastico. Le ascolteremo di persona, in questi luoghi fuori dal tempo e con un'occhio puntato al mare...

Castle

 

Gio, 06/23/2016 - 09:02 Collegamento permanente

Oggi ci spostiamo a Glencoe. Partendo dal nome: sapete cos'è un glen? Il glen è una valle profonda e dalla forma allungata che è stata creata dall’erosione glaciale, e che spesso ospita fiumi e torrenti.
Molti toponimi, in effetti, traggono la loro origine da questa parola di origine celtica.

La Scozia è ricchissima di questi paesaggi, ma è proprio a Glencoe che ne vedremo uno dei più suggestivi; ancora una volta passaggi da togliere il fiato, tanto da essere stato scelto come sfondo per molti film, da Harry Potter fino a Breveheart! Di Braveheart parleremo ancora, avremo modo di cogliere la particolarità di questo popolo fin dentro la sua storia, ma lasciamolo per il prossimo post!

Glencoe

Glencoe ospita anche delle cascate; queste non provengono da un fiume, ma dalla pioggia e dallo scioglimento dei ghiaccia. Come potete immaginare, d'estate lo scioglimento procede veloce e l'acqua scende giù abbondante e impetuosa. Per ora vi lascio a un paio di foto di Glencoe, delle sue cascate e di Loch Lomond, il lago più grande della Gran Bretagna, che avremo modo di costeggiare lungo la strada.

Glencoe Waterfall

 

Ed ecco Loch Lomond!

Loch Lomond

Conviene portarsi dietro una macchina fotografica con memoria espandibile! E mancano ancora Edimburgo, Glasgow, Lochness, Inverness, Stirling...

Gio, 06/30/2016 - 10:03 Collegamento permanente

salve,

mi piace molto questo viaggio. vorrei chiedervi due informazioni preliminari. la prima è se è un problema partecipare a questo viaggio senza guidare. la seconda è sapere da dove parte il viaggio. noi saremmo in due e vorremmo partire da roma.

attendo news, grazie mille

ciao

valeria

 

Ven, 07/01/2016 - 14:06 Collegamento permanente
raffy
Staff  Staff

se non volete guidare basta che lo scriviate nel form tra le note.

Specificate che volete partire da roma e lo staff operativo vi cercherà i voli da roma :-)

Inviate 1 scheda ciascuna :-)

Lo Staff °O°

Ven, 07/01/2016 - 15:00 Collegamento permanente

Ciao a tutti, questo è il viaggio che attendevo da tempo, ma ho un problema. Sarebbe possibile variare le date ?

Ho necessità di rientrare il 17 Agosto in Italia perchè ho un improrogabile impegno il 18.

Mi andrebbe bene anche partire i 10 e rientrare il 17, se fosse possiible!

Ven, 07/01/2016 - 17:41 Collegamento permanente

In risposta a di Sabino77

Ciao Sabino, benvenuto nel forum! 

Se il 18 devi essere in Italia, forse potresti andare meglio con il viaggio che parte il primo agosto e torna l'11 (lo trovi qui: https://www.vagabondo.net/it/post/gruppo-scozia-on-the-road-partenza-del-01-08-2016 )

Se invece non riesci a partire prima, domani mattina contatto lo staff e vedo cosa possiamo fare. Sarebbe un peccato perdersi Stirling, ma una soluzione si trova sempre!

Dom, 07/03/2016 - 09:57 Collegamento permanente



  • Prezzo base: 750
  • Cassa comune: 780
  • Partenza: 10 Agosto 2016
  • Ritorno: 21 Agosto 2016
  • Durata: 12 Giorni
  • Iscritti/posti:
  • Status: Completo
  • Vagabondo DOC
FORUM




    
Trova il tuo viaggio

Effettua la ricerca in base a:

Continente
Italia
Sud America
Centro America
Africa
Sud Est Asiatico
Asia
Medioriente
Europa
Nord America
Oceania
Paese
Nord Italia
Centro Italia
Isole
Sud Italia
Argentina
Belize
Bolivia
Brasile
Cile
Colombia
Peru
Costa Rica
Cuba
Giamaica
Guatemala
Messico
Nicaragua
Etiopia
Marocco
Namibia
Seychelles
Sud Africa
Tanzania
Birmania-Myanmar
Cambogia
Filippine
Laos
Malesia
Singapore
Thailandia
Vietnam
Bhutan
Cina
Giappone
India
Indonesia
Ladakh
Mongolia
Nepal
Sri Lanka
Tibet
Uzbekistan
Georgia
Giordania
Israele
Oman
Palestina
Turchia
Albania
Austria
Belgio
Bosnia Herzegovina
Croazia
Finlandia
Francia
Germania
Gran Bretagna – UK
Grecia
Irlanda
Islanda
Malta
Norvegia
Polonia
Portogallo
Repubblica Ceca
Romania
Russia
Serbia
Spagna
Ungheria
Usa
Canada
Quebec
Arizona
California
Colorado
Florida
Mississippi
Nevada
New York
Nuova Zelanda
Mese
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre


In maniera REALE, concreta e verificabile; qui in Italia, nel Parco della Valle del Treja!

APPROFONDISCI