Gruppo New York - Partenza del 2019-10-28



  • Prezzo base: 1450
  • Cassa comune: 400
  • Partenza: 28 Ottobre 2019
  • Ritorno: 3 Novembre 2019
  • Durata: 7 Giorni
  • <
  • Iscritti/posti:
  • Status: Completo
  • Vagabondo DOC
PRENOTA FORUM



Partecipanti

Vagabondo DOC: Hellen   

Hellen è cresciuta con il naso dentro l'atlante e con tanta curiosità verso i posti più remoti del mondo. Ha lasciato casa a 19 anni e ha vagabondato a lungo per l'Europa fermandosi qualche anno a Parigi e a Londra mentre si laureava in antropologia. Tornata in Lombardia si è parzialmente addomesticata (dice), ma continua a saltare su un treno o un aereo appena possibile. Quando non lavora o viaggia, la trovate facilmente in piscina o in enoteca.
Studiando da sommelier ha imparato a girare il mondo anche aprendo bottiglie perché per chi ha la pazienza di imparare ad ascoltare, un calice di vino può raccontare tanto della sua terra d'origine.

Non ha ancora trovato il paese che non le piacerebbe visitare, ma ha un debole per l’Asia, il medio oriente e l’Europa. Le piace viaggiare con qualsiasi mezzo di trasporto, quando può predilige il treno.
Parla bene Inglese e Francese, comunica in Spagnolo.

Iscritti:
 
 da
Iscritti/posti:

→ COMPLETO (non è più possibile iscriversi a questo gruppo)

Partenza speciale

Questa è una partenza speciale: HALLOWEEN A NEW YORK 

Leggete qui: 

 

NB: Vagabondo non ha alcuna possibilità di garantire il normale svolgimento dell’evento speciale per cui è stata organizzata questa partenza non avendo alcun ruolo organizzativo in corso. Noi abbiamo creato la partenza per poterlo vivere, ma il resto dipende dalla natura o dai singoli governi o enti organizzatori. 

Può capitare quindi che un evento naturale a causa del meteo possa subire ritardi, anticipi o variazioni o che un ente decida di rimandare o anche annullare qualche festa senza che noi possiamo farci nulla. Ci teniamo quindi a farvelo presente nonostante siano eventualità rare, ma possibili. 

 

Con la vagabonda doc Elena /Hellen

image

Hellen è cresciuta con il naso dentro l'atlante e con tanta curiosità verso i posti più remoti del mondo. Ha lasciato casa a 19 anni e ha vagabondato a lungo per l'Europa fermandosi qualche anno a Parigi e a Londra mentre si laureava in antropologia. Tornata in Lombardia si è parzialmente addomesticata (dice), ma continua a saltare su un treno o un aereo appena possibile. Quando non lavora o viaggia, la trovate facilmente in piscina o in enoteca.
Studiando da sommelier ha imparato a girare il mondo anche aprendo bottiglie perché per chi ha la pazienza di imparare ad ascoltare, un calice di vino può raccontare tanto della sua terra d'origine.

Non ha ancora trovato il paese che non le piacerebbe visitare, ma ha un debole per l’Asia, il medio oriente e l’Europa. Le piace viaggiare con qualsiasi mezzo di trasporto, quando può predilige il treno.
Parla bene Inglese e Francese, comunica in Spagnolo.

 

 

image

 

Quota

1650 Euro (compreso supplemento ponte)

+ Cassa comune da aggiungere alla quota base e versare in loco: 400 dollari a persona (Cos’è e come funziona la cassa comune?)

LA QUOTA INCLUDE: 

- volo a/r da Roma o Milano incluse tasse aeroportuali e franchigia bagaglio da stiva;
- pernottamento in a Manhattan in camera doppia (con bagno in comune) 
- assicurazione medico e bagaglio base 

Al viaggio partecipa sempre un Vagabondo Doc - chi è? cosa fa?

LA QUOTA NON INCLUDE: - Ingressi a attrazioni e musei
- Trasporti
- Pasti
- Mance e spese personali

- l'ESTA per ingresso negli USA - come si compila

OPZIONI SU RICHIESTA:  *** Stanza singola 
Possibile su richiesta e con supplemento, ma soggetta a disponibilità. 
Il costo NON è incluso nella quota, serve scrivere a staff@vagabondo.net per avere il preventivo e per verificare se disponibile. *** Assicurazione annullamento opzionale 
Se la volete stipulare avvertite lo staff al momento dell'iscrizione e vi sarà inviato il preventivo con il costo previsto

A volte siamo costretti ad inserire dei supplementi a causa del costo elevatissimo dei voli, ma vi informiamo sempre e con anticipo proprio su questo forum.
Vi consigliamo però di iscrivervi con anticipo se non volete correre il rischio di supplementi da pagare.

image


Elenco iscritti

Eleonora Eleonora Federici - da Roma - cerca compagna di stanza
Letizia - da Milano - cerca compagna di stanza Roberta Roberta_S - da Milano - cerca compagna di stanza Simona Simo_76 - da Roma - cerca compagna di stanza Stefano - da Roma -  - cerca compagno di stanza

La vagabonda doc Elena Hellen - da Milano - cerca compagna di stanza

 

Piano voli

Voli aerei con Vagabondo Viaggi: come funzionano e cosa sapere
Da Roma Fiumicino (con Air Italy) Su questo volo: Eleonora, Simona, Stefano
IG602 Roma  - Milano       Lun 28 ott07:10  Lun 28 ott08:25
IG901 Milano - New York  Lun 28 ott10:15   Lun 28 ott14:45
IG902 New York -  Milano Sab 02 nov16:45   Dom 03 nov05:50
IG601 Milano - Roma       Dom 03 nov09:55  Dom 03 nov11:10   Da Milano Malpensa (con Air Italy) Su questo volo: Elena, Roberta, Maria Letizia IG901 Milano  -New York      Lun 28 ott 10:15     Lun 28 ott 14:45
IG902 New York - Milano      Sab 02 nov 16:45   Dom 03 nov 05:50  

 

Programma di viaggio New York dettagliato qui:

Al momento della conferma del viaggio il programma potrà subire delle piccole variazioni in base ai voli utilizzati. Sempre al momento della conferma del viaggio, vi verrà inviato il programma definitivo via mail insieme a tutte le altre informazioni di viaggio.

 

Gruppo

COMPLETO (non è più possibile iscriversi a questo gruppo)


Informazioni utili

 

Documenti per entrare negli USA: > Istruzioni ingresso Stati Uniti Il passaporto deve essere elettronico e valido per gli USA, solo quelli molto vecchi potrebbero non esserlo ormai, ma per controllare la validità del vostro passaporto consultate il sito della Polizia di Stato Italiana   > Esta - Come si compila l'Esta E' anche obbligatorio prima della partenza richiedere l'ESTA per entrare negli Stati Uniti ovvero la registrazione telematica. Tutti i partecipanti al viaggio devono richiederla online collegandosi al sito Web dell'ESTA, che rilascia una autorizzazione valida per due anni. Il costo è di 14 USD e va pagato on line all'atto della richiesta, esclusivamente con carte di credito Mastercard, Visa e American Express. Ci raccomandiamo di stampare copia dell'autorizzazione da portare il giorno della partenza Dal 21 gennaio 2016 sono in vigore restrizioni per alcune categorie di viaggiatori, i quali per poter entrare negli Stati Uniti dovranno munirsi di regolare visto presso le Autorità diplomatiche-consolari statunitensi. Tali restrizioni riguardano: - cittadini di Paesi VWP che siano anche cittadini di Iraq, Siria, Iran e Sudan; - individui che si sono recati in uno di questi quattro Paesi e in Libia, Somalia e Yemen negli ultimi cinque anni (a partire dall'1 marzo 2011) Se non sei di nazionalità italiana contatta lo staff  


Forum del Viaggio



Forum del viaggio

New York è una destinazione unica, stupisce i visitatori attraverso tutti i sensi, ma allo stesso tempo sembra famigliare, quante volte l'abbiamo vista alla televisione, al cinema, al telegiornale? Anche se non ci siete mai stati, in qualche modo New York è già parte di voi.

Qua si concentra tutto: arte, teatro, finanza, lusso, povertà, musica, gastronomia, architettura, storia, politica, musica, cinema. È una città inesauribile, Simone de Beauvoir diceva che c'è qualcosa nell'aria di New York che rende il sonno inutile. Non è possibile restare indifferenti.

Il viaggio è facile e adatto a tutti, alloggeremo in un albergo a Manhattan e da qua esploreremo la grande mela muovendoci con i mezzi pubblici. Come in tutte le grandi metropoli si cammina tanto, quindi consiglio alle fan di Carrie Bradshaw di lasciare a casa le loro Manolo Blahnik tacco 12 e di previlegiare scarpe comode.

Questo viaggio combacia con la festa di Halloween che qua è una cosa seria. Ogni anno si organizza una parata nel Village a cui partecipano 50.000 persone in maschera, oppure visite notturne nei palazzi infestati di fantasmi e nei vecchi cimiteri cittadini. Se vogliamo fare questa esperienza, a New York ci sono tanti negozi dove possiamo affittare i costumi.

Vagabondi iscrivetevi, che Ottobre non è lontano come sembra in queste giornate infuocate.

 

A presto! :ciao:

Gio, 06/27/2019 - 13:03 Collegamento permanente

Iniziamo ad orientarci a Manhattan distinguendo Downtown, Midtown e Uptown.

Downtown è la punta sud dell'isola dove si trova Wall Street e il Financial District, la ricchissima TriBeCa dove i vecchi edifici industriale sono stati trasformati in residenze di lusso con strade ricche di negozi, gallerie d'arte e locali.

Sempre a Downtown troviamo SoHo, ChinaTown e Little Italy, ma anche il Village (West V., East V., e Greenwich V.)

Midtown è il cuore della città con Times Square, l'Empire, il Rockfeller center, Chelsea, Murray Hill e Hell's Kitchen

Uptown va da Central Park in su, con la famosa Upper West Side attraversata da Broadway e Upper East Side dove ci sono le abitazioni più lussuose con vista su Central Park e il Metropolitan Art Museum. Dopo Central Park, inizia il distretto di Harlem.

Sono sicura che tutti questi nomi vi stanno già evocando delle immagini :si:

Nei prossimi post vedremo qualche District più nel dettaglio

 

:ciao:

Mar, 07/23/2019 - 15:01 Collegamento permanente

New York è la città dei grattacieli da guardare con il naso all'insù

....ma anche la vista dall'alto non è per niente male :no:

La migliore vista di Manhattan è dal Top of the Rock del Rockfeller Center, il momento migliore è il tramonto per vedere il sole che scompare dietro i grattacieli e le luci che iniziano ad accendersi

 

 

A Manhattan ci sono tanti bar e ristoranti rooftop, ovvero sui tetti. A me piacerebbe organizzare un apertivo in questo qua sotto, che ne dite?

 

 

Chi mi fa compagnia? *air_kiss*

Dom, 07/28/2019 - 10:28 Collegamento permanente

Carissimi Vagabondi,

Ho iniziato a preparare un programma di massima. A New York ci sono veramente tante cose da vedere, ho cercato di programmare le nostre giornate per quartiere in modo da limitare gli spostamenti.

Solo i musei principali richiederebbero una settimana intera, gli ho ritagliato 3 mezze giornate e ho lasciato un po' di tempo libero in modo da capire insieme cosa preferiamo fare.

Lo so che mi state leggendo :reading: non siate timidi e iniziate a interagire nel forum e ad iscrivervi in modo da poter creare un programma ad hoc per il nostro gruppo

 

a presto

Lun, 10/14/2019 - 10:52 Collegamento permanente

Ancora tutti in incognito?

Per incentivarvi offro un pranzo new yorkese a base di hot dog e birra al primo iscritto *drinks*

Fatevi avanti!

Ven, 09/06/2019 - 18:08 Collegamento permanente

Caspita, 

l'incentivo Hot Dog ha funzionato alla grande, abbiamo già tre iscritte dall'inizio della settimana

Se avete piacere, scrivete nel forum, così iniziamo a conoscerci

 

A prestissimo!!! :ciao:

Mar, 09/10/2019 - 10:22 Collegamento permanente

In risposta a di Simo_76

Ciao Simo!

hai ragione, oltre la parata di Halloween, l'autunno a New York è bellissimo, è una stagione ideale per visitare la città senza congelarsi o sciogliersi su un marciapiede. 

 

Ti aspettiamo :ciao:

Lun, 09/16/2019 - 15:58 Collegamento permanente

Vagabondi, 

Dedichiamo un po' di tempo ad un veloce excursus dei principali musei che abbiamo nel programma. Parliamo di musei importanti ricchi di opere ai quali bisogna dedicare veramente tanto tempo se vogliamo vederli bene, per questo decideremo insieme appena chiudiamo il gruppo come organizzarci in base ai vostri interessi

MOMA Museum of Modern Art

Al momento è chiuso per ampiamento, ma riapre il 21 d’Ottobre, giusto in tempo per il nostro arrivo e per la mia felicità … è il mio preferito *cuore* ma prometto di non tenervi chiusi dentro in ostaggio per 24 ore :twisted:

Al MOMA troviamo tanto impressionismo francese (Monet con le sue Ninfee, Degas, Toulouse Lautrec), poi  opere del nostro futurismo, tra cui Boccioni con la città che sale & forme uniche della continuità dello spazio.

Altre opere celeberrime che certamente conoscete sono:

La Notte Stellata di VanGogh

le Les demoiselles d'Avignon di Picasso

la Danza di Matisse,

Pollock con One: Number 31, 1950 (che starebbe benissimo in casa mia *diablo*)

Andy Warhol e il suo Campbell's Soup Cans. 

 

Solomon R. Guggenheim Museum

Merita una visita solo per la struttura, un’opera di Frank lloyd Wright del 1943, caratterizzata da una spirale capovolta simbolo di continuità assoluta ma anche simile ad una moderna torre di Babele.

Il Guggenheim vanta 7.000 opere che non vengono però esposte contemporaneamente ma a rotazione oltre a mostre temporanee. Tra gli artisti più celebri, espone Kandinsky, Mondrian, Klee, Braque, Cézanne, Magritte, Gauguin.

 

 

 

Metropolitan Museum MET

Un classicone trai musei. La collezione permanente contiene più di due milioni di opere d’arte, dall’antichità classica, all’antico Egitto, ma anche opera d’arte africane, asiatiche, islamiche e dell’Oceania. Troveremo anche sezioni dedicate alle armi, agli strumenti musicali, alla fotografia e alle opere pittoriche.

È anche la sede del Met Gala che inaugura l’apertura annuale del costume institute

 

American Museum of Natural History

per tutti gli amanti di Una Notte al Museo, troviamo sezioni dedicate all'Antropologia, alla paleontologia e alla zoologia

 

Quale è il vostro preferito?

Lun, 09/16/2019 - 18:28 Collegamento permanente

Invito rivolto a tutte (spero che non violi alcun regolamento).
Dato che ormai il viaggio è confermato o quasi,  vediamo se riusciamo a metterci in contatto tra di noi.
La mia mail è ro.ses@hotmail.it . Magari riusciamo anche a  "beccarci"  su Facebook.  Roberta Sessa di Lecco (nel profilo professione cancelliere). 

Lun, 09/30/2019 - 19:00 Collegamento permanente

Oggi parliamo di uno dei simboli di New York e di tutti gli Stati Uniti d’America, la Statua della Libertà e Ellis Island.

Raggiungeremo la statua della libertà con un traghetto da Downtown, dovremo pazientare un po’ in coda per imbarcarci e per passare i controlli di sicurezza.

La prima fermata è l’isolotto di The Liberty, come viene chiamata qua la statua della libertà

È stata realizzata dal francese Bartholdi con la collaborazione di Gustave Eiffel, è infatti un dono della Francia agli Stati Uniti d'America trasportata oltre mare in 1883 casse. Una curiosità: potete trovare una sua copia più piccola a Parigi lungo la Senna. È alta 93 metri ed è perfettamente visibile fino a 40 km di distanza, in mano regge una fiaccola simbolo del fuoco eterno della libertà e una tavola recante la data del giorno dell'independenza americana, ai piedi ha delle catene spezzate e in testa una corona a 7 punte che rappresenta i 7 mari.

Sul piedistallo è inciso un sonetto di Emma Lazarus ispirato alla poetessa da una visita ai miseri quartieri in cui vivevano gli immigrati in quarantena nel porto di NY:

"Tenetevi, o antiche terre, la vostra vana pompa, datemi i vostri stanchi, i vostri poveri, le vostre masse infreddolite desiderose di respirare liberi, i rifiuti miserabili delle vostre coste affollate. Mandatemi loro, i senzatetto, gli scossi dalle tempeste e io solleverò la mia fiaccola accanto alla porta dorata."

È stata un simbolo di libertà e speranza per generazioni di immigrati che l’avvistavano dalla nave.

Non potremo salire sulla Statua, gli ingressi sono molto limitati e bisogna prenotare con mesi di anticipo, quindi ci potremo dirigere rapidamente (ovvero dopo circa un trilione di foto) verso la seconda isola, Ellis Island.

Ellis Island è un'isola artificiale nella foce del fiume Hudson, è stato il principale punto d'ingresso per gli immigrati che sbarcavano negli stati uniti fino al 1954, anno in cui è stata chiusa. l'Isola ospita il National Museum of immigration.

Sono disponibili audioguide con un contenuto da 120 ore (ecco, magari non ascoltiamo proprio tutto) per comprendere meglio la storia di questo posto e la storia dell’immigrazione.

Il tema del museo è costantemente in bilico tra storia e attualità, attraverso foto, video e displays interattivi e materiale dell’epoca saremo guidati attraverso i due principali focus del museo:

  • Il viaggio: il popolo americano dal 1550 al 1890
  • La nuova era dell'immigrazione che si focalizza sull'immigrazione a partire dal 1954

Vedremo the World Migration Globe, una sfera che mostra i flussi migratori intorno al globo attraverso la storia umana e The American Family Immigration History Center, un'area interattiva dove si possono consultare i record di tutti i passaggeri passati attraverso Ellis Island, un’esperienza unica se i vostri antenati sono passati da qua.

 

Ricordate Il Padrino parte seconda?

[video:https://youtu.be/Owpuu-TJ5v4 autoplay:0]

Mar, 10/01/2019 - 16:02 Collegamento permanente



  • Prezzo base: 1450
  • Cassa comune: 400
  • Partenza: 28 Ottobre 2019
  • Ritorno: 3 Novembre 2019
  • Durata: 7 Giorni
  • Iscritti/posti:
  • Status: Completo
  • Vagabondo DOC
PRENOTA FORUM




    
Trova il tuo viaggio

Effettua la ricerca in base a:

Continente
Italia
Sud America
Centro America
Africa
Sud Est Asiatico
Asia
Medioriente
Europa
Nord America
Oceania
Paese
Nord Italia
Centro Italia
Isole
Sud Italia
Argentina
Belize
Bolivia
Brasile
Cile
Colombia
Peru
Costa Rica
Cuba
Giamaica
Guatemala
Messico
Nicaragua
Etiopia
Kenya
Marocco
Namibia
Seychelles
Sud Africa
Tanzania
Uganda
Birmania-Myanmar
Cambogia
Filippine
Laos
Malesia
Singapore
Thailandia
Vietnam
Armenia
Bhutan
Cina
Giappone
India
Indonesia
Ladakh
Mongolia
Nepal
Sri Lanka
Tibet
Uzbekistan
Georgia
Giordania
Iran
Israele
Oman
Palestina
Turchia
Yemen (e Socotra)
Albania
Austria
Belgio
Bosnia Herzegovina
Croazia
Finlandia
Francia
Germania
Gran Bretagna – UK
Grecia
Irlanda
Islanda
Malta
Norvegia
Polonia
Portogallo
Repubblica Ceca
Romania
Russia
Serbia
Spagna
Ungheria
Usa
Canada
Quebec
Arizona
California
Colorado
Florida
Louisiana
Mississippi
Nevada
New York
Pennsylvania
Tennessee
Washington D.C.
Australia
Nuova Zelanda
Mese
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre


In maniera REALE, concreta e verificabile; qui in Italia, nel Parco della Valle del Treja!

APPROFONDISCI