Gruppo Giordania Vagabonda - Partenza del 2019-11-24

Giordania Freak Style



  • Prezzo base: 1100
  • Cassa comune: 400
  • Partenza: 24 Novembre 2019
  • Ritorno: 1 Dicembre 2019
  • Durata: 8 Giorni
  • Iscritti/posti:
  • Status: Completo
  • Vagabondo DOC
PRENOTA FORUM



Partecipanti

Vagabondo DOC: Hellen   

Hellen è cresciuta con il naso dentro l'atlante e con tanta curiosità verso i posti più remoti del mondo. Ha lasciato casa a 19 anni e ha vagabondato a lungo per l'Europa fermandosi qualche anno a Parigi e a Londra mentre si laureava in antropologia. Tornata in Lombardia si è parzialmente addomesticata (dice), ma continua a saltare su un treno o un aereo appena possibile. Quando non lavora o viaggia, la trovate facilmente in piscina o in enoteca.
Studiando da sommelier ha imparato a girare il mondo anche aprendo bottiglie perché per chi ha la pazienza di imparare ad ascoltare, un calice di vino può raccontare tanto della sua terra d'origine.

Non ha ancora trovato il paese che non le piacerebbe visitare, ma ha un debole per l’Asia, il medio oriente e l’Europa. Le piace viaggiare con qualsiasi mezzo di trasporto, quando può predilige il treno.
Parla bene Inglese e Francese, comunica in Spagnolo.

Iscritti/posti:

Completo. Non è più possibile iscriversi a questo gruppo.

Con la vagabonda doc Elena /Hellen

image

Hellen è cresciuta con il naso dentro l'atlante e con tanta curiosità verso i posti più remoti del mondo. Ha lasciato casa a 19 anni e ha vagabondato a lungo per l'Europa fermandosi qualche anno a Parigi e a Londra mentre si laureava in antropologia. Tornata in Lombardia si è parzialmente addomesticata (dice), ma continua a saltare su un treno o un aereo appena possibile. Quando non lavora o viaggia, la trovate facilmente in piscina o in enoteca.
Studiando da sommelier ha imparato a girare il mondo anche aprendo bottiglie perché per chi ha la pazienza di imparare ad ascoltare, un calice di vino può raccontare tanto della sua terra d'origine.

Non ha ancora trovato il paese che non le piacerebbe visitare, ma ha un debole per l’Asia, il medio oriente e l’Europa. Le piace viaggiare con qualsiasi mezzo di trasporto, quando può predilige il treno.
Parla bene Inglese e Francese, comunica in Spagnolo.

 

 

image

Quota

€ 1100 a persona 
+ Cassa comune da aggiungere alla quota base e versare in loco: 400 euro a persona (Cos’è e come funziona la cassa comune?)


LA QUOTA INCLUDE:

- Voli internazionali incluse tasse aeroportuali ( franchigia bagaglio 20kg)
- Tutti i trasporti in Minibus privato ad uso esclusivo del gruppo + autista
- Guida locale parlante inglese (dal giorno 2 al giorno 6)
- Assicurazione medico bagaglio

Al viaggio partecipa un vagabondo DOC - chi è? cosa fa?

LA QUOTA NON INCLUDE (e per queste spese abbiamo previsto un costo totale di 400 euro):

- Pasti 
- Ingressi a siti e monumenti
- Hotel per i pernotti
- Mancia al vostro autista se vi è piaciuto
- Visto di ingresso (al momento gratuito per gruppi di minimo 5 persone).

- Polizza annullamento (opzionale, da farsi a parte. Scrivere a staff@vagabondo.net)

A volte siamo costretti ad inserire dei supplementi a causa del costo elevatissimo dei voli, ma vi informiamo sempre e con anticipo proprio su questo forum. 
Vi consigliamo però di iscrivervi con anticipo se non volete correre il rischio di supplementi da pagare.

image

Piano Voli

Da Milano Malpensa (Egyptair)

MS706  Malpensa Cairo      Dom 24 nov 16:50 Dom 24 nov 21:30
MS739  Cairo       Amman   Dom 24 nov 23:25 Lun 25 nov 00:40
MS720  Amman   Cairo       Dom 01 dic 09:30 Dom 01 dic 11:00
MS705  Cairo      Malpensa Dom 01 dic 12:50 Dom 01 dic 15:50

Da Roma Fiumicino (Egyptair)

MS794 Fiumicino Cairo        Dom 24 nov 17:25 Dom 24 nov 21:35
MS739 Cairo       Amman     Dom 24 nov 23:25 Lun 25 nov 00:40
MS720 Amman   Cairo         Dom 01 dic 09:30 Dom 01 dic 11:00
MS793 Cairo       Fiumicino  Dom 01 dic 13:55 Dom 01 dic 16:25

Elenco iscritti

Cora Cora. - da Milano - cerca compagna di stanza Nazjola Joly84  - da Roma - cerca compagna di stanza Roberta - da Milano - con Yolanda Yolanda - da Milano - con Roberta Deborah - da Milano - cerca compagna di stanza Daniela - da Milano - cerca compagna di stanza Silvia silvietta-wolf- - da Milano - cerca compagna di stanza Sara Sara1977 - da Milano - cerca compagna di stanza Alessandra - da Roma - cerca compagna di stanza Letizia - da Milano - cerca compagna di stanza Federica - da Milano - cerca compagna di stanza Claudia cla89 - da Milano - cerca compagna di stanza 
La vagabonda doc Elena Hellen - da Milano - cerca compagna di stanza

Programma di viaggio Giordania vagabonda

Potete trovare il programma Giordania vagabonda dettagliato qui:

image

Al momento della conferma del viaggio il programma potrà subire delle piccole variazioni in base ai voli utilizzati. Sempre al momento della conferma del viaggio, vi verrà inviato il programma definitivo via mail insieme a tutte le altre informazioni di viaggio.

Gruppo

COMPLETO.

Non è più possibile iscriversi a questo gruppo.

Informazioni utili

image


Forum del Viaggio



Forum del viaggio

Carissimi Vagabondi!

Benvenuti nel forum, io sono Elena e sarò la vostra DOC per questo viaggio.

La Giordania è un piccolo paese ma denso di meraviglie archeologiche e naturali, di conseguenza saremo in continuo movimento per poter vedere il più possibile ma con il confort di un pulmino privato e di una guida locale.

Petra...ha bisogno di presentazioni? è una meraviglia da vedere almeno una volta nella vita

Vedremo altri siti Archeologici, come Jarash, l'antica Gerasa, conosciuta anche come la Pompei d'oriente

Ma la Giordania non è solo archeologia, vedremo il Wadi Rum, uno dei deserti più belli del medio oriente e avremo anche la possibilità di nuotare sulla barriera corallina del mar Rosso e provare l'indimenticabile esperienza del bagno nel mar Morto.

 

In Giordania Novembre non è alta stagione, quindi potremo godere dei siti senza la ressa che contraddistingue la primavera e l'estate. Il Clima è mite, anche se ci sono le escursioni termiche tra il giorno e la notte. La temperatura media si aggira tra gli 8 e i 22 gradi anche a seconda dell'altidutine, ci sposteremo su un dislivello di circa 1.000 metri.

 

Chi mi segue in questa avventura? *DANCE*

 

Dom, 09/15/2019 - 21:01 Collegamento permanente

Carissimi Ciglia e Davide, 

Vi aspetto a braccia aperte *yahoo*

Il mio consiglio e di pre-iscrivervi appena siete sicuri di poter prendere ferie. Il viaggio viene confermato a 4 o 5 iscritti e vi ricordo che prima si conferma il viaggio prima possiamo bloccare i voli e gli alberghi rendendo il nostro vagabondare più piacevole e confortevole.

Per qualsiasi dubbio...chiedete 

 

Mer, 09/25/2019 - 14:53 Collegamento permanente

Oggi sarò un po' prolissa, ma parliamo del piatto forte della nostra vacanza e fatico a trattenere l'entusiasmo.

Quando pensiamo a Petra immaginiamo sempre la classica foto…quella sotto, El Khazneh (il Tesoro).

 

In realtà Petra non è solo il palazzo di El Khazneh, ma è uno dei siti archeologici più vasti del mondo, una vera e propria città in cui abitavano forse 30.000 persone di cui sono state riportate alla luce solo tombe ed edifici pubblici che equivalgono, si stima, a circa il 20% della città originale. Tutti i quartieri residenziali della città sono ancora nascosti sotto la sabbia.

Petra è stata costruita dai Nabatei (forse originari dello Yemen) nel IV secolo a.C., ma il sito era già abitato da secoli.

I Nabatei erano abili commercianti e accumularono enormi ricchezze che resero Petra una delle più gloriose città dell'antichità. In questo periodo furono edificate le costruzioni più famose di Petra: la casa del Djin, la tomba dell’obelisco, il Siq, il palazzo El Khazneh, le tombe della strada delle facciate e l’altura del sacrifici.

Nel 106 a.C la città venne annessa al governato romano in Siria sotto Traiano, l'Imperatore che raggiunse la massima espansione dell'Impero Romano. In questo periodo, la città subisce qualche modifica dettata soprattutto dal pragmatismo romano: viabilità e nuove strade, la strada colonnata, la porta Traianea, un anfiteatro ma anche il grande tempio.

Il cristianesimo giunse a Petra attorno al IV secolo d.C. durante il periodo dell'imperatore Costantino e si comincia a trasformare in chiese i monumenti più antichi, risalgono a questo periodo la chiesa al Deir e la chiesa di Petra ricca di pavimenti in mosaico bizantino. Sempre in questo periodo Petra è vittima di un violento terremoto.

In Giordania arriva l'Islam, che però non penetra fino alle gole di Petra, lasciandola isolata sotto il dominio cristiano. Le ultime notizie di Petra arrivano dai pellegrini del 1.200, dopo di che la città viene completamente dimenticata, per cinque secoli il sito venne attraversato solo da nomadi che consideravano Petra una città infestata da demoni, l'arco d'ingresso alla gola di Petra venne anche denominato la porta del Diavolo.

Petra venne riscoperta nel 1812 da un viaggiatore svizzero, Johann Ludvig Burckhard che, percorrendo vestito da arabo la strada tra Damasco e l'Egitto, sentì parlare di una sorta di fortezza naturale dalla vestigia straordinarie. In questo periodo la regione faceva parte dell'Impero ottomano, un regime poco incline ad incoraggiare gli stranieri in cerca di antichità. Burckhard si presentò quindi come un pellegrino che desiderava sacrificare un agnello al profeta Aronne, apparentemente sepolto poco lontano. Con questa scusa attraversò la città antica accompagnato da una guida e senza la possibilità di potersi fermare, ma questa passeggiata fu abbastanza per rendersi conto dell'entità della scoperta.

Al suo rientro diffuse la notizia tra gli occidentali residenti in medio oriente. Nel 1818 un gruppo di persone provenienti da Gerusalemme riuscì a restare sul posto per un paio di giorni. Le prime missioni archeologiche incominciarono nel 1828.

A Petra le scoperte non sono finite, si scava ancora. Nel 2016 sono stati portati alla luce dei magnifici giardini monumentali dotati di fontane e di una piscina da 44 mt che era il capolinea di un acquedotto che trasportava acqua da una sorgente. Questa immensa opera idrica rendeva certamente la città una vera oasi nel mezzo del deserto, percorsa da strade ombreggiate da alberi e palme da dattero.

Non so voi, ma io non vedo l'ora di tornarci *DANCE*

[video:https://youtu.be/7lr87_-ly24 autoplay:0]

Mer, 09/25/2019 - 15:25 Collegamento permanente

Il Wadi Rum, noto anche come la valle della luna, descritto da Lawrence come  “vasto, echeggiante e simile ad una divinità” è considerato come uno dei panorami più strabilianti del mondo.

È un deserto formato da montagne sabbiose che creano archi, ponti naturali, canyon di colori unici

Quando si parla di Wadi Rum è impossibile non parlare di Thomas Edward Lawrence, al secolo Lawrence d’Arabia. Figlio illegittimo di un baronetto inglese, laureato a Oxford, archeologo, scrittore, ufficiale dei servizi segreti di Sua Maestà, paladino del nazionalismo arabo, profondo conoscitore della cultura islamica, Lawrence è un personaggio a metà tra James Bond e Indiana Jones. Nel 1917-18 si trovò capo della rivolta Araba e creò la sua base operativa proprio nel Wadi Rum.

Nel Wadi Rum sono stati ambientati diversi film. Ovviamente Lawrence d’Arabia del 1962, ma anche i recenti Rogue One e Star Wars, l’ascesa di Skywalker.

Dormiremo una notte in uno dei campi tendati nel deserto, sono campi attrezzati con bagni e brandine dove potremo passare una serata intorno al fuoco guardando le stelle in mezzo al deserto in un silenzio che ci sembrerà innaturale.

Il Wadi Rum non potrà non affascinarvi, per utilizzare ancora una citazione di Lawrence:

“Tutti gli uomini sognano. Non però allo stesso modo. Quelli che sognano di notte nei polverosi recessi della mente si svegliano al mattino per scoprire che il sogno è vano. Ma quelli che sognano di giorno sono uomini pericolosi, giacché ad essi è dato vivere i sogni ad occhi aperti e far sì che essi si avverino.”

…..e come possiamo noi non scegliere di sognare di giorno ad occhi aperti nel mezzo del Wadi Rum?

Mar, 10/08/2019 - 09:59 Collegamento permanente

Buongiorno Vagabondi!

Iniziamo la settimana con una quarta iscritta che ci fa avvicinare sempre di più alla partenza  

Oggi vi voglio parlare di una cosa che mi sta molto a cuore…la cucina Giordana. È molto simile alla cucina libanese, Israeliana e Palestinese, non so se avete già avuto il piacere di provarla, io l’adoro e non mi stanco mai di mangiare hummus :no:

Jaha: la tradizionale cerimonia del caffè beduina. L’acqua viene fatta bollire in un grande bricco sulle braci. I chicchi di caffè vengono tostati poi polverizzati con un mortaio insieme al cardamomo. La miscela viene lasciata in infusione per qualche ora (immaginatevi il profumo) e infine il caffè viene servito in una caffettiera per almeno 3 volte di seguito in piccolissime tazzine.  Non è di certo l’espresso al volo della mattina a cui siamo abituati 

Falafel: polpette speziate

Hummus: Crema di Ceci

Tahin: salsa di sesamo, aglio e limone

Ful Medames: crema di fave con molti aromi

Baba Ghanouj (o Mutabbal): crema di melanzane, tahin e menta … ma dovete arrivare prima di me per assaggiarla, ho un debole

Mahshi warak Enab: involtini di foglia di vite ripieni di carne macinata e spezie

Mansaf: a base di agnello (o di montone)  cotto nello yogurt servito mescolato con riso, pinoli, prezzemolo e spezie, è considerato il piatto tipico della Giordania.

Kanafeh: dolce a base di formaggio coperto da pasta fillo

 

Fame?   *yahoo*

Mer, 10/23/2019 - 12:27 Collegamento permanente

Buongiorno Vagabondi!

Intanto che il nostro gruppo è in fase di conferma vi sottopongo l'elenco degli hotel prenotati.

Per tutti gli hotel ho prenotato 6 camere doppie e una tripla, se saremo di meno ovviamente procederò a cancellare le stanze in eccesso.

Il sesto giorno ho prenotato ad Aqaba. Ci sveglieremo nel Wadi Rum, poi andremo sul mar Rosso confidando nel meteo per goderci un po' di mare. Il programma prevede di dormire a Madaba, ma il transfer di venerdì (che in Giordania è un festivo) è molto lungo a causa del traffico. Novembre è bassa stagione, quindi sono riuscita a trovare una sistemazione carina ad un buon costo, possiamo dormire ad Aqaba e spostarci verso il mar morto la mattina dopo.

L'ultima notte la passiamo a Madaba, il nostro albergo è a circa 18 km dall'aereoporto di Amman e non dovremo fare levatacce per prendere il nostro volo delle 09:30

 

Vi piacciono gli hotel scelti? :si:

Sab, 10/26/2019 - 15:03 Collegamento permanente

In risposta a di silvietta-wolf-

Creiamo il gruppo WhatsApp qualche giorno prima quando il gruppo è chiuso, altrimenti tagliamo fuori dalle comunicazioni chi sta ancora pensando di partecipare al viaggio.

Da domani sono a New York con un gruppo di Vagabondi, ma seguo certamente il forum :reading:

Dom, 10/27/2019 - 19:06 Collegamento permanente

bene bene, stiamo diventando un bel gruppetto di donne *bacio*

Ormai manca meno di un mese alla partenza e manca poco alla chiusura del gruppo, quindi inizio a condividere un po' di informazioni pratiche, mi raccomando, leggetele con attenzione! :reading:

Bagaglio

In Giordania avremo a disposizione un pulmino tutto per noi quindi non dovremmo mai trascinarci dietro il bagaglio… utilizzate pure quello che volete, magari cercate di contenervi nelle dimensioni perché non so quale sia la capienza del bagagliaio, stiamo via una sola settimana, un bagaglio da 10 kg dovrebbe essere largamente sufficiente.

Voliamo con Egyptair che consente:

  • 1 bagaglio da stiva per un massimo di 23 kg
  • 1 bagaglio a mano per un massimo di 8 kg

Trovate nel sito di Egyptair la lista degli articoli proibiti:

https://www.egyptair.com/it/fly/baggage/Pagine/restricted-items.aspx

Ricordo da un mio precedente scalo al Cairo che non sono molto tolleranti sul discorso accendini. Cari fumatori, è possibile che vi vengano requisiti gli accendini dal bagaglio a mano.

Regole per il bagaglio a mano dal sito Egyptair (sono quelle standard, ma ve le ricordo):

  • Ogni liquido, spray, gel e pasta, nonché acqua, bevande, creme, profumi, spray, gel, dentifricio, lucidalabbra e mascara devono essere in contenitori singoli di capacità non superiore a 100 ml
  • Tutti i contenitori devono essere inseriti in un sacchetto di plastica trasparente richiudibile di capacità non superiore a un litro
  • È permesso un solo sacchetto per passeggero
  • Il sacchetto di plastica deve essere chiuso e presentato separatamente dal resto del bagaglio a mano al punto di controllo
  • Liquidi in contenitori di capacità superiore ai 100 ml devono essere riposti nel bagaglio da stiva.
  • Vi sono eccezioni per medicinali personali, alimenti per neonati e integratori alimentari liquidi, pastosi, spray o gelatinosi.

Se avete powerbank portatele nel bagaglio a mano, non sono ammesse nel bagaglio da stiva.

Mar, 11/05/2019 - 16:17 Collegamento permanente

Troveremo un clima piuttosto vario, tenete conto che il nostro viaggio avrà un dislivello di 1.000 mt circa, troveremo molto probabilmente caldo sul mar Rosso e fresco sull’altopiano di Petra e del Wadi Rum.

Di seguito vedete le temperature medie delle principali locations:

 

Un’altra informazione importante: durante il nostro viaggio il sole sorge intorno alle 6.00 e tramonta alle 16.30, di conseguenza tutti i siti chiuderanno alle 16.00. Per forza di cose dovremmo nella maggior parte dei casi iniziare presto la nostra giornata per poter sfruttare al massimo le ore di sole.

Ricordate !!! Dormiremo una notte in tenda nel deserto del Wadi Rum, farà decisamente freddo :((

Mer, 11/06/2019 - 16:12 Collegamento permanente

Di tutto di più. Portate indumenti comodi e versatili che vi consentano il giusto comfort, l’ideale è l’intramontabile stile a cipolla che vi consente di stare caldi la mattina presto sull’altopiano a 8 gradi e di togliere gli strati necessari quando si arriva a 20°

Attenzione !!! Passeremo una notte in un campo tendato del Wadi Rum. Non mancheranno le coperte, ma portatevi qualcosa di pesante per dormire, come una maglia e/o una calzamaglia termica, calzini e felpa pesanti, la temperatura di notte sarà presumibilmente intorno ai 5°.  :((  Potrebbe essere utile anche una torcia elettrica.

Per la visita a Petra portate delle scarpe comode e soprattutto con suola non scivolosa ( vanno bene scarpe da trekking o da corsa) perché potremmo fare dei percorsi sulle rocce per ammirare la città e il paesaggio dall'alto, non sono percorsi tassativi. Un paio di infradito sono sempre utili sia in albergo che al mare.

Ricordiamoci che siamo in un paese musulmano e che quindi capi di vestiario troppo sexy come scollature, gonne corte o spalle scoperte non sono abituali e attireranno molti sguardi per strada, se la cosa vi dà fastidio portate jeans e magliette larghe. Il velo in Giordania non è assolutamente obbligatorio, viene richiesto solo se si entra in moschea.

Se il clima sarà clemente faremo il bagno nel Mar Rosso e nel Mar Morto, ricordate quindi di portare il necessario. Utilizzeremo spiagge private e non sarà un problema mettersi in costume da bagno, ecco, magari evitate il tanga. Come sapete il Mar Morto è ricco di sale, è quello che ci consente di galleggiare, potremo anche farci i fanghi a bordo mare, ma evitate di portare il vostro costume preferito, il sale raramente fa bene ai tessuti.

Troveremo coperte e asciugamani negli hotel ma ricordatevi di portare un sacco letto per il camping del wadi rum e un asciugamano in microfibra per ogni evenienza.

Una sciarpa o un foulard sono sempre utili, soprattutto nel deserto quando si alza la sabbia. In Giordania ogni tanto piove, quindi un ombrello portatile o un k-way leggero possono servire.

Se vi disturba dividere la stanza, portatevi dei tappi per le orecchie.

Adattatore di corrente stile inglese: ogni tanto si trovano le prese britanniche, anche se sono l’eccezione. Se non volete rischiare portatevi un adattatore come quello sotto.

 

Per vedere bene la barriera corallina potete portare maschera e boccaglio, se non li avete o li dimenticate non sarà un problema affittarli in loco.

 

Mer, 11/06/2019 - 16:16 Collegamento permanente



  • Prezzo base: 1100
  • Cassa comune: 400
  • Partenza: 24 Novembre 2019
  • Ritorno: 1 Dicembre 2019
  • Durata: 8 Giorni
  • Iscritti/posti:
  • Status: Completo
  • Vagabondo DOC
FORUM


Tutte le altre date


    
Trova il tuo viaggio

Effettua la ricerca in base a:

Continente
Italia
Sud America
Centro America
Africa
Sud Est Asiatico
Asia
Medioriente
Europa
Nord America
Oceania
Paese
Nord Italia
Centro Italia
Isole
Sud Italia
Argentina
Belize
Bolivia
Brasile
Cile
Colombia
Peru
Costa Rica
Cuba
Giamaica
Guatemala
Messico
Nicaragua
Etiopia
Marocco
Namibia
Seychelles
Sud Africa
Tanzania
Birmania-Myanmar
Cambogia
Filippine
Laos
Malesia
Singapore
Thailandia
Vietnam
Bhutan
Cina
Giappone
India
Indonesia
Ladakh
Mongolia
Nepal
Sri Lanka
Tibet
Uzbekistan
Georgia
Giordania
Israele
Oman
Palestina
Turchia
Albania
Austria
Belgio
Bosnia Herzegovina
Croazia
Finlandia
Francia
Germania
Gran Bretagna – UK
Grecia
Irlanda
Islanda
Malta
Norvegia
Polonia
Portogallo
Repubblica Ceca
Romania
Russia
Serbia
Spagna
Ungheria
Usa
Canada
Quebec
Arizona
California
Colorado
Florida
Mississippi
Nevada
New York
Nuova Zelanda
Mese
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre


In maniera REALE, concreta e verificabile; qui in Italia, nel Parco della Valle del Treja!

APPROFONDISCI