Gruppo California On The Road Breve - Partenza del 2014-08-07

California On The Road Breve

7
Ago
Completo

Da fare almeno una volta nella vita, qui si parla di uno dei classici in ambito viaggi: California On The Road, tra i viaggi in auto più belli al mondo, nella sua versione breve. Per chi ha tanta voglia, ma poco tempo.

Conosci il gruppo

Partecipa, scrivi, chiedi, conosci i tuoi compagni di viaggio!

Image
Vai al forum

Dettagli del viaggio

Completo
  • Quota: 1890 €
  • Cassa comune: 750 €
  • Partenza: 7  Agosto  2014
  • Ritorno: 18  Agosto  2014
  • Durata: 12 Giorni
  • Vagabondo DOC

Partecipanti

Vagabondo DOC
Anna Sara è una Vagabonda DOC di Salerno ma che prima per studio e poi per lavoro ha vissuto in diverse parti del mondo: da Siracusa, a Washington, passando per Los Angeles, Milano e Bruxelles. Parla inglese e spagnolo molto bene, ama camminare,… Continua a leggereVagabondo DOC

Anna Sara è una Vagabonda DOC di Salerno ma che prima per studio e poi per lavoro ha vissuto in diverse parti del mondo: da Siracusa, a Washington, passando per Los Angeles, Milano e Bruxelles. Parla inglese e spagnolo molto bene, ama camminare, girare in bici, l'escursionismo, la tenda e tutto ciò che è a contatto con la natura, in primis il mare. 

-saretta-

Questa partenza

  • 7
    Ago
    Dal 7  Ago al 18  Ago
    Completo

Forum del viaggio

Per poter commentare o dialogare con i partecipanti al viaggio è necessario accedere o registrarsi al sito.

Forum del viaggio

Ven, 03/21/2014 - 14:13 Collegamento permanente

ciao sarita! :ciao:

questa estate vorrei venire negli states con voi... il mio viaggio ideale sarebbe "california on the road" (quello che parte da las vegas ecc...) ma, nel caso non si creasse un gruppo, sono molto interessato anche a questo breve, e sto monitorando anche "new york free style" *smile*

Sab, 03/29/2014 - 14:56 Collegamento permanente

Nella nostra mente il viaggio viene associato (…) alla liberà assoluta, e la strada porta sempre a Ovest." (dal film “Into the Wild” tratto dal libro “Nelle terre estreme”)

CALIFORNIA

Ciao a tutti! Io sono Anna Sara, o Sara se preferite, e sarò la Tour Leader che vi accompagnerà in questo viaggio on the road in California!

CALIFORNIA!!! Gli Stati Uniti hanno ben 50 Stati ma questo è tra tutti il più sognato e immortalato in canzoni, libri, film, telefilm. Il fascino del sogno americano si mostra in California in tutto il suo coinvolgente entusiasmo, varietà ed eccessi. Qui in passato terminava la corsa ad ovest, alla ricerca di libertà, terra ed oro, ed è qui che ancora oggi che il fascino del sogno a stelle strisce resiste, dando spazio a persone dagli stili di vita differenti: artisti, scrittori, registi, star, sporitivi... E' qui che convivono megalopoli e piccole città, oceano parchi e deserti, star system, intellettuali e comunità di artisti, tutti baciati dal sole e dal vento del Pacifico.Questo è un viaggio On the Road ed è il modo più intenso di godere appieno delle incantevoli possibilità che gli Stati Uniti e la California hanno da offrire. Guidare sulle strade americane è un piacere per gli occhi e per l'anima, se accompagnato da ottima musica poi ... ;) 

Il programma è variegato proprio per poter vivere questo stato in tutte le sue sfaccettature! Dalla baia di San Francisco (prima tappa del nostro tour), ricca di libertà entusiasmo e provocazioni, ci muoveremo verso sud, attraversando il Big Sur, tra strade e paesaggi che per la bellezza dell'incrocio tra oceano e montagne levano il fiato, cercando di avvistare balene e leoni di mare, sostando a Monterey , prima capitale della California, e poi nell'elegante e piacevole Santa Barbara.

A quel punto si aprirà dinanzi a noi LA, la città degli angeli che vivono tra Hollywood, Beverly Hills, Santa Monica, Venice e Malibu. Dall'oceano e dalle colline ci sposteremo poi verso l'interno, andando incontro al deserto e visitando il Parco Nazionale di Joshua Tree per poi fare ritorno nuovamente sulla costa e terminare il nostro viaggio sulle assolatissime sconfinate spiagge di San Diego.

Queste sono giusto due righe per illustrarvi un pò di quello che ci aspetta. E voi? Come vorreste vivere questo viaggio on the road? Come è fatto il vostro sogno americano?

Se avete domande, dubbi, suggerimenti, ditemi pure. Cercherò di rispondervi o troveremo insieme la soluzione.

A prestooo ;)

  

Sab, 04/05/2014 - 11:08 Collegamento permanente

Se immaginate le città americane tutte uguali, un mix di caos, smog frenesia e capitalismo, visitare San Francisco vi farà ricredere lasciandovi positivamente interdetti! Eh si, perché San Francisco, famosa e grande alla pari di NY, è dotata di caratteristiche che la rendono fascinosa e stilosa come una città europea: tollerante, cosmopolita, provocatoria, aperta al confronto e al diverso, culturalmente e politicamente attiva, architettonicamente sviluppata nel rispetto della bellezza e della natura.

  

E’ situata tra la baia su cui è stato costruito il simbolo della città, il Golden Gate Bridge, e  le ripide colline che percorreremo grazie ad un giro sul tipico tram aperto, il Cable Car, e a fidate comode scarpe da ginnastica *corre* .  Perché non sia mai detto che per timore di un po’ di cammino ci perdiamo le immortalatissime Lombard Street, la strada più ripida di SF, e le Painted Ladies, le case vittoriane di Alamo Square.  *smile*

ALCATRAZ: Se non avete visto il film “Fuga da Alcatraz” con Clint Eastwood…E’ giunto il momento di farlo!!! ;) Nel mezzo della Baia c’è infatti “The Rock”, un isolotto che in passato ospitava una delle prigioni di massima sicurezza più temute degli USA. Fuggire da lì? Impossibile…tranne che per 3 ingegnosi impavidi prigionieri le cui sorti sono ancora avvolte nel mistero. Visitare l’ex prigione è anche l’occasione per attraversare la baia in barca e godere della bellezza della città vista dal mare e fermarsi poi al Pier 39 per vedere i Leoni Marini, approdati li negli anni 90 e mascotte della città, e mangiare pesce fresco al Fisherman's Wharf, in primis la “Clam chowder soup”, la zuppa a di pesce servita in una pagnotta senza mollica.

    

CASTRO e MISSION: Le mille anime di San Francisco si scoprono visitando anche due dei suoi quartieri più particolari. Castro è il quartiere gayfriendly più famoso degli USA: bandiere arcobaleno, edifici d’epoca, sexy shop alternati a eleganti ristoranti e locali notturni gay. Charme e  provocazioni si mescolano in questo quartiere di tendenza che non dorme mai e dove non si sa mai cosa può accadere *diablo*  *yahoo* . La storia della lotta per i diritti dei gay e la scoperta e la lotta all’HIV iniziano da Castro: Harvey Milk (da cui il film “Milk” di Gus Van Sant), primo politico omosessuale assassinato durante la sua lotta per i diritti civili, era di casa qui e quando negli anni ’80 si scoprì l’HIV fu Castro a non cedere alla ghettizzazione della comunità gay finita nell’occhio di un ciclone fatto di panico intolleranza e odio e a puntare tutto su informazione prevenzione e diritti civili.  Poco distante c’è Mission, il quartiere latino dalle tante anime: studenti, scrittori, imprenditori, artisti vivono in questo quartiere che non ha muri bensì tele. Eh si, perché  Mission è famosa per la sua street art che esprime con entusiasmo i tanti influssi di questa città. 

RADICI  ITALIANE E FUSION CON L’ORIENTE: Tra le tante radici di San Francisco c’è anche quella italiana che resta forte e presente a North Beach, sulla Columbus Avenue, piena di romantici caffè in puro stile italiano. Da qui si può percorre la ripida strada che porta alla Coit Tower, da cui vedere la città dall’alto, e la City Lights Book :reading: : non una libreria come tante ma LA libreria della Beat Generation dove Lawrence Ferlinghetti negli anni ‘60, violando le leggi e la morale, ha dato spazio e voce ai poeti della beat Generation che qui erano di casa e pubblicarono libri che hanno fatto la storia quali On the Road di Kerouac e Howl di Ginsberg (letture consigliatissime *biggrin* ). San Francisco  però non è solo Europa ma anche Asia con la sua China Town che ospita comunità orientale più antica degli States e più grande al mondo. Nel Golden Gate Park, enorme polmone verde della città più grande di Central Park a NY, oltre a pic-nic e sport si può trovare anche l’incantevole Giardino Giapponese con la sua imponente Pagoda. *in_love*

E il Golden Gate Bridge?  *pardon* Il simbolo della città è visibile dall’altro parco cittadino, il “Presidio”. Si può raggiungere  a piedi, scattandosi una foto della spiaggia, o attraversare con un’escursione in bicicletta pedalando verso Sausalito e ammirando la baia da lontano. *cuore* 


* Piccola Curiosità: gli anni '60, gli anni della rivoluzione studentesca e degli hippie, hanno visto San Francisco grande protagonista mondiale. Nel 1964 iniziò all'Università di Berkely il "free speech movement", il movimento studentesco e contro la guerra in Vietnam che arrivò poi inel 1968 anche in Europa, specialmente in Francia e Italia. Mai sentito parlare di "Summer of Love"? *cuore*  Nel 1967 San Francisco ospitò il più grande raduno di Hippie degli anni '60: il 14 gennaio 20.000 persone si radunarono al Golden Gate Park rendendo famosa la cultura Hippy in tutti gli States e da lì in tutto il mondo.  *smile*

Mer, 05/21/2014 - 12:39 Collegamento permanente

"La nostra meta non è mai un luogo, ma piuttosto un nuovo modo di vedere le cose."


Così scriveva Henry Miller nel suo romanzo "Big Sur e le arance di Hyeronymus Bosch". E di lui ci possiamo fidare *smile* : da scrittore e reporter di viaggi quale era scelse la California come sua casa trasferendosi a vivere prima nell'incantevole regione del Big Sur e poi a Los Angeles

Mi è venuta in mente questa frase perchè estramamente calzante...attraversare il Big Sur in auto non sarà soltanto percorrere miglia attraversando Monterey, Santa Barbara sino ad arrivare a Los Angeles e San Diego... sarà un nuovo modo di vedere la California! Vederla nello splendore della sua natura e da una prospettiva speciale, dalle scogliere a picco sull'oceano, tra spiagge con sabbia dai riflessi viola come a Pffeifer Beach, leoni marini e (speriamo) balene...in compagnia ovviamente di buona musica, altrimenti che viaggio on the road sarebbe. *unknw*  *biggrin*

Sognando sognando ho trovato online questo video di 4 minuti sul Big Sur ... mi è venuta una gran voglia di essere già li, on the road ... non posso non condividerlo:

[video:http://vimeo.com/58045466]

Ven, 04/25/2014 - 20:57 Collegamento permanente

ciao, sto valutando se iscrivermi al viaggio di Agosto! Sono già stato nel west degli stati uniti, ho fatto il classico tour con partenza da S.Francisco ed arrivo a Los Angeles passando per parchi nazionali e Las Vegas. San Francisco al tempo mi è piaciuta molto e vorrei tanto rivederla, in più mi manca tutta la zona costiera della California che non dovrebbe essere per niente male e San Diego.

Gio, 05/15/2014 - 11:20 Collegamento permanente

E' inevitabile, viaggiando ci sono posti che restano nel cuore, che associamo a ricordi, eventi e stati d'animo irripetibili. Sappiatelo, per me Los Angeles è uno di questi posti *cuore* *smile* Ho vissuto in questa bellissima città per 3 mesi, quanto basta per capirla un pò e per lasciarci un pezzo di cuore. Sarò quindi superemozionata quando saremo li, sappiate anche questo *biggrin* 

Los Angeles è una città atipica, per tanti motivi.
Uno studioso di Stanford ha giustamente detto: "Tutti hanno visto LA ancora prima di visitarla: ogni paesaggio è iconico e riconducibile ad un film" Ma visitare LA non è affatto banale, la città ha un carattere forte, una sua identità composta da tante realtà diverse che che convivono fondendosi e creando una megalopoli variopinta, vivibile, dove ognuno può trovare la sua dimensione.  

LA città, considerata nella sua interezza, è ENORME *shok* *smile*:  si estende per 47 km da est ad ovest e 71km da nord a sud occupando un’area grande quasi quanto l’intera Lombardia! Ma tranquilli, non c’è da spaventarsi! *biggrin* Los Angeles non è un unico agglomerato urbano ma l’insieme circa 90 “Comuni” tra cui i più famosi sono appunto Beverly Hills, Hollywood, WestHollywood (qualcuno ricorda Melrose Place?), Santa Monica, Venice, Malibu, Bel Air, ognuno dei quali è dotato di vita e caratteristiche proprie.  

Ma andiamo per gradi e vediamo un pò come quali sono le zone della città:

Il Downtown è una delle poche aree che si sviluppa in altezza dove si possono scorgere i tipici grattacieli americani: Uffici, Banche, Teatro dell’Opera e… lo Stadio dei Dodgers. La vista dello skyline della città, di notte come di giorno, è assolutamente suggestiva, sia dall’alto che da dentro. A nord, tra le colline che separano l’oceano dalle montagne e il deserto c’è anche LA Collina per eccellenza: HOLLYWOOD, ricorda che questa città è sede di una delle più grandi industrie cinematografiche al mondo, oltre che una  instancabile fabbrica di sogni, miti e capolavori.  Dal Griffit Observatory, con un piccolo tratto a piedi ci si può avvicinare alla scritta e osservare la città  dall’alto rendendosi conto delle sue reali proporzioni. E poi da vedere c’è la Walk of Fame, il tratto di strada con le stelle coi nomi delle star di Hollywood, e il Chinese Theater, dove da decenni grandi e consacrati artisti lasciano impresse le orme delle loro mani. E le nostre mani con quali combaceranno?  Scendendo un po’ c’è Beverly Hills. 90210 è il suo prefisso, ricorda qualcosa? *biggrin* E’ una delle zone più chic e sofisticate della città e tra casette con giardino e ferrari-porsche parcheggiate dinanzi, tra gli enormi vialoni con le palme, da non perdere è Rodeo Drive, una delle vie dello shopping più rinomate al mondo.  E poi lì c’è anche il famoso hotel di Pretty Woman ;)

E L'OCEANO??? *unknw* 

Ovviamente LA è anche spiagge, enormi gigantesche spiagge che si incontrano tra Santa Monica, Venice e Malibu. Santa Monica è forse la parte più salutista, sportiva e ecofriendly della città: podisti, pattinatori, gente che fa gli anelli o yoga, ristoranti vegani, persone che girano con centrifugati supervitaminici, poche luci, tanto verde e una sofisticata area pedonale piena di vita, la 3rd Street Promenade. Passeggiando dal Pier, l’enorme molto con tanto di lunapark, si arriva facilmente a Venice Beach, provocatoria, rock, artistica,  piena di luci, musica e artisti di strada. Li si possono vedere stupendi murales e… i canali! Ebbene si, perché Venice (come dice il nome) ha una zona ispirata proprio ai canali di Venezia: pacifica, con case colorate e variopinte. Agli americani gli Italiani e l’Italia piacciono proprio tanto *air_kiss* Passeggiando per Venice si può poi anche vedere Muscle Beach, la spiaggia dove è nato il culturismo e e dove tutt'oggi enormi muscolossimi uomini e donne si allenano sotto il sole *shok*  *lol* Ovviamente sotto lo sguardo vigile dei guardaspiaggia, uguali identici a quelli di Baywatch (alcuni anche per prestanza fisica, garantito *biggrin* ) 

 

Dall’altro lato della zona costiera c’è Malibu, paradiso dei surfisti, dove sulle colline a ridosso del mare sono state costruite le ville di VIP quali Brad Pitt, Angelina Jolie, Ashon Kutcher, Demi Moore, Bruce Willlis…alcune purtroppo, come tutte le ville di Los Angeles, sono talmente nascoste da non essere visibili. Ma chissà di non incontrare qualche vip come Matthew McConaughey che fa surf! A Los Angeles non è affatto raro eppure i losangelini non ci fanno poi tanto caso, rispettando molto la privacy delle star che passeggiano spesso indisturbate in luoghi pubblici. *smile*

Questo è uno sguardo complessivo di Los Angeles, giusto per farci un'idea. Mano mano pubblicherò qualche foto e curiosità *smile* STAY TUNED ;)

Sab, 05/03/2014 - 09:12 Collegamento permanente

ciao a tutti

mi sono appena iscritto e sono nuova di qui :)

 sto valutando se iscrivermi al viaggio di Agosto! l 'nica pecca che dovrei tronare due gg prima :(

Lun, 05/05/2014 - 00:55 Collegamento permanente

Ciao Giorgyna, bevenuta su Vagabondo *smile* Sarebbe proprio bello averti come compagna per questo on the road della California *biggrin* Per quanto riguarda i 2 giorni della partenza anticipata chiedero al proattivissimo staff di Vagabondo anche se sarebbe un vero peccato perdersi gli ultimi giorni a San Diego *sad* . Non si può far niente a riguardo, sicura sicura? :shy: Per qualsiasi informazione io sono comunque qui e ovviamente anche tu non esitate a condividere sul forum curiosità *biggrin* Aggiorniamoci! ;)