Come funziona la cassa comune?

Cassa comune di Vagabondo Viaggi: cos’è e come funziona?

La cassa comune di Vagabondo Viaggi è semplicemente un modo per gestire i soldi in gruppo, senza dover tirare fuori ogni volta tutti quanti il portafoglio. Si tratta di versare una quota (di volta in volta) che permetta di pagare le spese comuni per agevolare la logistica.

Trasporti, pasti o alberghi: alle volte pagare ognuno la propria parte è decisamente una fatica. Serve trovare le monete giuste, fare i calcoli o dare sempre la differenza, mentre con la cassa comune il gruppo può pagare sempre le cose che riguardano tutti, senza doversi preoccupare di avere le monete giuste.

Cos'è la cassa comune di Vagabondo Viaggi in parole semplici?
Come funzione la cassa comune? 
Domande? Qui trovate le risposte
 


 

COS’È LA CASSA COMUNE DI VAGABONDO VIAGGI IN PAROLE SEMPLICI?

Per essere ancora più chiari ecco un esempio di come la trovate indicata di solito:

image

Quindi questi 600 euro (usiamo l’esempio) sono la cassa comune del viaggio, da intendersi come:

  1. La cifra (a persona) che abbiamo previsto spenderete nel corso di viaggio per tutte le spese non incluse nella quota.

  2. La cifra (a persona) che verrà versata in loco per poter affrontare le spese di gruppo, senza dover fare ogni volta mille calcoli.

Inoltre i nostri Vagabondi Doc sono sempre salomonici e controllano che nessuno ci vada a perdere o guadagnare da questo sistema. A voi si richiede però quello che si richiederebbe in un gruppo di amici: flessibilità e spirito di condivisione. Nulla di più.

 

 

COME FUNZIONA LA CASSA COMUNE DI VAGABONDO VIAGGI?


1. La cassa comune non è da versare a Vagabondo Viaggi
Al contrario verrà versata sempre e solo nel corso del viaggio. Quando vi ritroverete con il vostro gruppo in aeroporto o quando arriverete a destinazione, solo lì il Vagabondo Doc vi spiegherà nuovamente tutto e potrete versare i soldi della cassa comune.

2. Cosa include la cassa comune
Tutte le cose che si fanno insieme nel gruppo e che sono indicate nella voce “la quota non comprende” di ogni viaggio. Ma in linea generale parliamo di:
- pasti (non inclusi nella quota)
- piccole mance a guide, custodi di musei ecc.
- trasporti (non inclusi nella quota)
- biglietti di ingresso ai siti quando non sono compresi nella quota
- pernottamenti non inclusi nella quota di viaggio

Eccovi un esempio anche visivo:


image

3. Pasti inclusi nella cassa comune
I pasti inclusi nella cassa comune di Vagabondo sono i principali: colazione, pranzo e cena. Pranzo solitamente si è in giro e quindi spesso è previsto come leggero, mentre la cena più sostanziosa.

4. Cosa includono i pasti della cassa comune
Per pasto intendiamo un pasto medio composto da portata principale e acqua o bibita. Gli alcolici non sono inclusi e neppure le doppie portate. I pasti sono previsti in ristoranti medi a seconda della destinazione e non in ambienti 5 stelle o particolarmente costosi o turistici, queste tipologie non rientrano nella scelta di viaggio di Vagabondo.

Alcuni esempi per chiarire:
Nel Vietnam del nord il costo medio di un pasto va dai 5 agli 8 euro a persona, in ristorantini locali e anche graziosi.
Il costo low cost invece sarebbe dai 2,5 euro ai 5.
Il costo dei locali più eleganti o turistici dai 10 ai 20 euro a testa di media.

Se voi scegliete un ristorante in cui si paga 15 euro a testa, siete liberi di farlo, ma non rientra in quanto noi abbiamo previsto per il viaggio di Vagabondo e di conseguenza sforerete la cassa comune pagando di più rispetto a quanto noi abbiamo previsto.

5. Chi tiene la cassa comune
La cassa comune è un concetto di gruppo, è una comodità per tutto il gruppo e come tale va intesa: un “dovere” di gruppo.
Dal momento che riguarda tutti, è bene che tutti se ne interessino.
Per una migliore organizzazione però viene sempre scelto all’interno del gruppo un tesoriere (colui o colei che tiene in parte i soldi) e un cassiere (colui o colei che tiene il documento per contare i soldi utilizzati e segna tutte le entrate e le uscite).

Questi due ruoli non possono essere coperti dal Vagabondo Doc essendo lui il supervisore di tutto e per totale trasparenza nei confronti del gruppo.


 

TUTTE LE DOMANDE CHE CI AVETE FATTO SULLA CASSA COMUNE
(qui trovate le risposte)

 

La cassa comune è obbligatoria?
No. Non è obbligatoria, ma è comoda e a volte essenziale per una buona gestione e convivenza di gruppo.
Quando vi ritrovate in Asia per dire dove una birra costa 1 euro a dir tanto, riuscire a trovare ogni volta le monete giuste per pagare individualmente il vostro pasto oppure il vostro autobus o l’entrata al museo non è facile. La cassa comune elimina questo problema.

L’aperitivo è incluso nella cassa comune?
No. Non è incluso e non lo calcoliamo nel conteggio che facciamo della cassa comune. Se poi tutto il gruppo vuole farlo e quindi pagarlo con la cassa comune nulla lo vieta, ma si tratta di un’attività extra cassa comune e che non è stata conteggiata come “previsione di spesa” da noi.
Spiegando con un esempio: se abbiamo calcolato 100 euro come cassa comune per un viaggio in India, e voi aggiungete anche tutti gli aperitivi in corso di viaggio nella cassa comune, la spesa finale sarà magari di € 115 a testa anzichè € 100.

Ma nulla vi vieta di farlo, là dove il gruppo è d’accordo.

Gli alcolici sono inclusi? O le sigarette? O lo spuntino delle 16 di pomeriggio?
No. Tutte le spese personali non sono incluse nel conteggio che facciamo della cassa comune.

La cassa comune quindi cosa copre?
La previsione di spesa che abbiamo fatto include (lo ripetiamo):
- pasti che non sono inclusi nella quota calcolati come pasti medi (e non pasti al ristorante 5 stelle).
- piccole mance a guide, custodi di musei ecc.
- trasporti non previsti nella quota
- biglietti di ingresso ai siti quando non sono compresi nella quota
- pernottamenti non inclusi nella quota di viaggio
- visto per ingresso nel Paese là dove previsto.

Ovvero le diverse voci che trovate nella sezione: la quota NON comprende, ad eccezione della polizza annullamento che resta opzionale e quindi a parte.
Per permettervi di capire qual è il costo totale del viaggio (ad esclusione delle spese personali) abbiamo calcolato la cassa comune anche detta previsione di spesa per maggior chiarezza.

Il tesoriere deve andare in giro con migliaia di euro?
No. I soldi della cassa comune se sono tanti è bene che vengano divisi per più persone all’interno del gruppo. Come detto è una comodità per tutto il gruppo quindi tutto il gruppo partecipa al meglio.

Il contabile come viene scelto?
Solitamente si cercano volontari nel gruppo, nel caso in cui non vengano fuori il Vagabondo Doc saprà dirvi quali sono le opzioni possibili.

Se il gruppo vuole includere nella cassa comune la birra che non sarebbe inclusa, può?
Certo che può. Noi vi spieghiamo come l’abbiamo calcolata e cosa includerebbe, ma rimane un mezzo per gestire i soldi di gruppo che deve essere comodo a voi in viaggio. Se tutto il gruppo beve la birra e vuole includerla a cena, non c’è nessun problema.

Se tutti vogliono bere la birra a cena e io no, ci perdo soldi? Se tutti vanno a mangiare ma quella sera io non ho fame e sto in hotel, ci perdo soldi?
No. A fine cena il gruppo rende la quota di chi non ha mangiato o di chi non ha bevuto la birra.

Se ho tanta fame e voglio mangiare più degli altri? Se voglio prendere due o tre portate principali e non solo una?
Nessun problema. A fine pasto basta che integrare/aggiungere i soldi extra spesi nel corso della cena di modo da essere in pari con gli altri del gruppo.

La cassa comune si versa tutta in una volta?
No. E’ consigliabile fare piccoli versamenti di modo che non sia troppo ricca e ci siano meno rischi per chi la tiene. Sempre meglio inoltre dividere l’importo, se sostanzioso, tra più persone di modo da dividere la responsabilità tra tutti e ridurre il rischio di perdita di somme ingenti.

La polizza di annullamento è prevista nella quota? O è prevista nella cassa comune?
No. Non è prevista nella quota e neppure nella cassa comune. La polizza annullamento è una voce a parte ed è totalmente opzionale. Va contattato lo staff se si vuole farla, ma va ritenuta un’opzione a parte.

Ma se avanzano soldi nella cassa comune?
Il Vagabondo Doc li divide tra tutti i componenti e li ridà indietro.

Ma se spendiamo più soldi di quelli previsti?
Se avete sforato la cassa comune, farete delle integrazioni.

Nel mio gruppo c'è stato un Vagabondo che si è poi ritirato dal viaggio gli ultimi giorni, ma ormai avevamo diviso le spese per 14 persone, stanze incluse perchè è un Freak Style e ci siamo ritrovati invece in 13. Cosa succede in questi casi? Dobbiamo pagare le spese di cassa comune anche della persona mancante?
Sì. Esattamente quello che succede in un gruppo di amici: ci si rimette un po' tutti quanti, Doc incluso e si divide la spesa della persona che si è ritirata tra tutti. Ovvio, non fa piacere e noi cerchiamo di evitare simili situazioni, ma purtroppo c'è la vita e gli imprevisti. Chi si ritira da un viaggio dopo aver pagato tutto o chi non si presenta neppure al gate dopo aver pagato un viaggio (perdendo quindi tutti i soldi versati per la quota viaggio) lo fa se gli è successo qualche imprevisto e spesso poco piacevole.
Cerchiamo quindi di essere solidali e renderci conto che purtroppo, gli imprevisti possono succedere a tutti noi. Speriamo che si risolvano alla grande però e non facciamoci rovinare la vacanza da qualche decina di euro di spesa in più. La cassa comune è una divisione di spese tra amici, come tale va sempre pensata. 

Ma se io non voglio fare la cassa comune e voglio tenermi i miei soldi sempre sotto controllo che non mi fido di nessuno?
… Dovresti valutare se il viaggio di gruppo fa per te.
Un viaggio di gruppo prevede condivisione e partecipazione, come con gli amici. E come con gli amici, la fiducia e la voglia di condividere è la prima cosa. O no?



Disattiva in lista: