Lago di Posta Fibreno

A circa 40km da Frosinone verso l'interno, il lago, Riserva Naturale, si estende per circa 30 ettari, ed è creato dalle sorgenti del fiume Fibreno, un grande gruppo di sorgenti che sgorgano ai piedi delle catene montuose calcaree della Marsica occidentale la cui portata varia a seconda delle stagione, ma è sempre notevole.
Il luogo incantevole, tutto sommato poco conosciuto, è ideale per trascorrervi una giornata anche con bambini o ragazzi, infatti è possibile fare il bagno, affittare pedalò per esplorare i meandri del lago, percorrere i sentieri naturalistici osservando le numerose specie di uccelli che lo abitano... un ben attrezzato Laboratorio Territoriale di Educazione Ambientale con centro visite ne cura gli aspetti didattici.
Le acque del lago, sorgive, sono sempre in movimento, limpide e di temperatura costante e in certi punti raggiungono una profondità di 15 metri.
Lungo tutto il suo perimetro il bacino del lago è circondato da un folto canneto, esteso per circa 50 ettari e che in alcuni tratti raggiunge la profondità di circa 500 metri dalla riva. In questa folta vegetazione si aprono strette e tortuose vie d'acqua, che costituiscono un habitat naturale per molti animali acquatici e volatili. Molte specie di erbe ed arbusti rari o di particolare interesse trovano in quest'oasi il loro ambiente ideale.
Vi sono anche molte specie di pesci, come la trota, lo spinarello, la tinca, la carpa, il barbo, ma la pesca è riservata agli abitanti di Posta Fibreno.
Caratteristica e forse unica in Europa è l'isola galleggiante, dai nativi soprannominata La Rota per la forma rotondeggiante, formata da un accumulo di rizomi, torba, radici ed erbe palustri. L'isola ha un diametro di circa 30 metri e si sposta sul lago a seconda dell'azione del vento e delle variazioni di portata delle sorgenti sotterranee che sfociano nel lago. Per apprezzarne appieno i caratteri e la dimensione conviene salire al paese e vederla dall'alto.