Gruppo Berlino Fly and Drink - Partenza del 2016-04-22

Berlino Fly and Drink

22
Apr
Completo

Vivere e visitare Berlino in modalità vagabonda: alla scoperta della sua storia, della sua modernità e della sua bellissima arte di giorno... E, per chi vuole, della sua vita notturna di sera, che di certo non delude!

Conosci il gruppo

Partecipa, scrivi, chiedi, conosci i tuoi compagni di viaggio!

Image
Vai al forum

Dettagli del viaggio

Completo
  • Quota: 320 €
  • Cassa comune: 180 €
  • Partenza: 22  Aprile  2016
  • Ritorno: 25  Aprile  2016
  • Durata: 4 Giorni
  • Vagabondo DOC: LadyDelirio
Prenota

Partecipanti

Vagabondo DOC
Vagabondo DOC
Michela da piccola improvvisava spettacoli teatrali nei posti più improbabili vessando amici e parenti. Quando è cresciuta ha capito che il suo lavoro sarebbe stato quello della cantastorie, l'unico modo plausibile per incanalare la sua grande… Continua a leggereVagabondo DOC

Michela da piccola improvvisava spettacoli teatrali nei posti più improbabili vessando amici e parenti. Quando è cresciuta ha capito che il suo lavoro sarebbe stato quello della cantastorie, l'unico modo plausibile per incanalare la sua grande immaginazione. Per questo ha preso la drastica decisione di studiare Scienze della Comunicazione tra Bologna, Valencia e Milano ed è ora giornalista e blogger e si occupa prevalentemente di storie legate al cibo e alla cucina. 
Viaggiare per lei è un altro modo per trovare nuovi mondi, persone ed esperienze da raccontare, un modo che fa parlare i suoi piedi, i suoi occhi, le sue mani, la sua lingua perchè si può viaggiare con tutti i sensi e portarne con sè le tracce più disparate, piccoli germogli di storie nuove.
Il suo nick deriva da un fumetto: "il più bel fumetto del mondo". 
Parla inglese, spagnolo e un po' di francese.

LadyDelirio

Questa partenza

  • 22
    Apr
    Dal 22  Apr al 25  Apr
    Completo

Forum del viaggio

Per poter commentare o dialogare con i partecipanti al viaggio è necessario accedere o registrarsi al sito.

Forum del viaggio

28/1/2016 - 11:55 Collegamento permanente

Ho perso il conto delle volte in cui sono stata a Berlino e ogni volta è diversa e stimolante. Lì abita uno dei miei più cari amici e appena posso torno a scoprire nuovi angoli.

Ci sono stata quando ancora Potsdamer Platz era in costruzione e c'era la Sala da the russa sull'Unter den Linden. Ho assistito a un concerto del batterista degli Einstürzende Neubauten in un locale lungo e stretto in cui il pubblico poteva usare qualunque cosa come percussione e seguire il ritmo del musicista. Ho ammirato l'altare di Pergamo e la porta di Ishtar. Ma ancora ci sono cose che vorrei vedere e scoprire.

 

Ad esempio, sapete che c'è un Museo del Currywurst?

Repondi
1/2/2016 - 17:36 Collegamento permanente

 

Solo a Berlino è possibile trovare qualcosa del genere!

Il Sammlung Boros è un edificio imponente che si estende su una superficie di 3.000 metri quadrati. Fu costruito nel 1942, durante la Seconda Guerra Mondiale per le ferrovie tedesche: veniva utilizzato per proteggere i viaggiatori in arrivo alla stazione di Friedrichstraße dagli attacchi aerei. La struttura interna ha una disposizione spaziale assialmente simmetrica, le pareti esterne di cemento sono spesse 1,8 metri e il soffitto è spesso 3 metri.

Nel 2003, l’intero edificio fu acquistato dal collezionista Christian Boros, che in pochi anni lo convertì in spazio espositivo per la sua collezione d’arte contemporanea, con opere dal 1990 ad oggi, alternata a mostre temporanee, in collaborazione con altrettanti artisti. Nel 2008 fu inaugurata la prima grande esposizione, con lavori provenienti dalla collezione privata Boros. “Sammlung Boros #1”, tra il 2008 e il 2012, ha attratto 120.000 visitatori in 7.500 tour per le 80 stanze che formano il bunker.

 

Repondi
Roberta-san
Staff  Staff
2/2/2016 - 17:07 Collegamento permanente

Ciao Laura,

il piano voli indicativo da Roma potrebbe essere questo che ti copio sotto, tieni presente però che potrà essere confermato solo alla conferma del gruppo in base alle disponibilità.

 

ANDATA - venerdì 22 apr 2016

Ryanair FR135

09:00CIA Roma Ciampino2h 05min

11:05SXF Berlino Schoenefeld

Arrivo: venerdì 22 apr 2016Durata del viaggio: 2h 05min

 

RITORNO - lunedì 25 apr 2016

Ryanair FR140

18:35SXF Berlino Schoenefeld2h

20:35CIA Roma Ciampino

Arrivo: lunedì 25 apr 2016Durata del viaggio: 2h

 

 

Repondi
8/2/2016 - 15:44 Collegamento permanente

"A Berlino Est i giovani avevano pochi luoghi di svago" mi raccontavano i genitori di un amico anni fa. Uno di questi erano le sale da the in stile russo e in particolare una che fu regalata proprio dalla U.R.S.S. alla DDR negli anni '70.

Mi ricordo che all'ingresso ci si toglie le scarpe e che i tavolini sono bassi. Quando scegli cosa bere ti arriva un vassoio decorato con l'infuso, un dolcificante naturale appropriato (miele, zucchero di canna grezzo e anche uvetta!) e in alcuni anche un bicchierino di vodka.

 

Vi va di inserire la Tadshikische Teestube nel nostro itinerario?

 

 

Repondi
8/2/2016 - 15:45 Collegamento permanente

Sin da piccola ho amato le storie degli Dei dell'Olimpo mi hanno affascinata e ho studiato per molti anni libri e testi di Mitologia Greca. Quando nel 1999 mi sono trovata davanti l'altare di Pergamo mi sono sentita mancare il fiato: nei bassorilievi c'erano dei, semidei, eroi che si rincorrevano nella Gigantomachia. Il Pergamonmuseum secondo me è una di quelle tappe imprescindibili in un viaggio a Berlino e ci sono tornata ogni volta senza mai stancarmi.  Situato all’interno dell’Isola dei musei, comprende tre diverse realtà: la Collezione delle antichità classiche (in mostra anche nell’Altes Museum), il Museo delle antichità del vicino Oriente e il Museo di arte islamica. Il museo colpisce soprattutto per la monumentalità delle opere esposte al suo interno.

Della Collezione delle antichità classiche fa parte l’altare di Pergamo, risalente al II secolo avanti Cristo e considerato uno dei principali capolavori di epoca ellenistica. Il fregio raffigura la battaglia tra dei e giganti. La Porta di Mileto rappresenta invece un importante esempio di architettura Romana. E poi c'è la splendida Porta di Ishtar.

Al momento il Museo è in ristrutturazione, ma è aperto e visitabile. Ci informeremo a ridosso del 22 aprile su quali siano le opere visitabili e valuteremo insieme se ne vale la pena o meno. Ma io sogno di rivedere quella maestosità ancora una volta.

 

 

Repondi