Domenica 20 maggio - Rododendri in fiore - Oasi Zegna - Piatto (BI)

Scritto il 7 Mag 2018 da:
Card image cap

SilviaTorino  

Ultimo accesso:


Dati essenziali

  • Cosa
    Gita/visita di un giorno intero
  • Quando


Ciao a tutti *DANCE*

Propongo, soprattutto per chi è di Torino o dintorni, una passeggiata all'Oasi Zegna per domenica 20 maggio.  Adesioni entro e non oltre domenica 13 maggio

L'Oasi (tra i finalisti del corcorso il Parco più Bello d'Italia), grazie alla Conca dei Rododendri, ci permetterà di ammirare centinaia di conifere, azalee, dalie, ortensie ma soprattutto rododendri, provenienti principalmente dai vivai del Belgio.

Programma della giornata:

ore 10.30: partenza da Torino (per chi, invece, preferisse andare direttamente all'Oasi, le indicazioni stradali sono le seguenti: da Torino uscire al casello di Carisio e seguire le indicazioni per Bielmonte-Oasi Zegna. A destra proseguire per Crocicchio di Carisio quindi per Biella-Cossato. Alla prima grande rotonda seguire per Cossato-Trivero attravero la ex Strada Statale Panoramica Zegna I° Tronco. All'ingresso di Cossato proseguire lungo la nuova Strada a scorrimento veloce per Vallemosso e, quindi, per Trivero-Bielmonte);

ore 12.15 (circa): arrivo all'Oasi;

ore 12.15 - 14.15: pranzo al sacco e relax;

ore 14.30: partenza per la passeggiata (durata circa 2 ore);

ore 16.30: termine passeggiata.

Alla passeggiata nell'Oasi possiamo abbinare un'altra passeggiata:

- opzione a: al Santuario Nostra Signora della Brughiera, che sorge in una zona circondata da pascoli e boschi a soli 2 km da Trivero. Il percorso è costituito da una mulattiera lungo la quale sono situate a intervalli regolari le quattordici cappelle edificate a partire dal 1833. 

- opzione b: al Bosco del sorriso (circa 4,8 km), ideato per ritrovare, camminando tra gli alberi, la serenità e l’armonia interiore avvolti dai profumi e dai suoni della natura. Recenti studi hanno permesso di scoprire che l’uomo e le piante emettono campi elettromagnetici; quelli emessi dagli alberi, in certe condizioni, possono influire sullo stato energetico di ogni organo del corpo umano. In quest’ottica, il Bosco del sorriso è stato monitorato con il metodo Bioenergetic Landscape elaborato dal professor Marco Nieri. 

Zegna

 

zegna

Zegna

Risposte



Risposte