Gruppo Rajastan e Varanasi Freak Style - Partenza del 2019-08-03

Rajastan e Varanasi Freak Style



  • Prezzo base: 1320
  • Cassa comune: 400
  • Partenza: 3 Agosto 2019
  • Ritorno: 20 Agosto 2019
  • Durata: 18 Giorni
  • <
  • Iscritti/posti:
  • Status: Completo
  • Vagabondo DOC
PRENOTA FORUM



Partecipanti

Iscritti:
 
 da
Iscritti/posti:

→ COMPLETO (non è più possibile iscriversi a questo gruppo)

Con la vagabonda doc Claudia / Cla85

imageClaudia è cresciuta in campagna, viene da Acqui Terme anche se ormai vive a Torino e ama la natura e gli animali. I suoi interessi sono il trekking, la fotografia, l'arte e adora cucinare, i sopravvissuti raccontano che se la cava discretamente. 

Ama viaggiare da sempre e appena torna da un viaggio ne progetta subito un altro, il suo motto è: " Non è importante la destinazione, ma il viaggio".

Appassionata di antropologia, ama immergersi completamente nella cultura dei luoghi che visita e informarsi anche sulle leggende e i miti locali.
Ha vissuto per un anno in Australia, luogo che l’ha cambiata profondamente, ha aperto la sua mente e le ha fatto capire che la sua vita era viaggiare. Claudia è una indomabile sognatrice che a volte vive nel suo mondo, ma è  anche una persona molto determinata, quando si mette in testa di fare una cosa nessuno riesce a farle cambiare idea. 

 

 

image

 

Quota

1520 euro a persona (include già il supplemento agosto)

+ Cassa comune da aggiungere alla quota base e versare in loco: 400 euro a persona (Cos’è e come funziona la cassa comune?)

LA QUOTA INCLUDE:
- voli intercontinentali di linea comprese tasse aeroportuali e franchigia bagaglio 20 kg.;
- alcuni treni che prenota Vagabondo prima della partenza. Usiamo la seconda classe, posti o cuccetta (a seconda se si viaggia di giorno o di notte) ma se non vi iscrivete almeno un mese prima della partenza non possiamo garantirvi la seconda classe perchè i posti finiscono. In caso di posti esauriti vi prenderemo il biglietto di terza classe, sleeper class e così via.
Delhi – Bikaner:  
Bikaner- Jaisaalmer;
Jaisalmer – Jodhpur;
Udaipur – Jaipur;
Agra - Delhi
- la prima notte a Delhi in albergo 3 stelle (camera doppia con bagno privato)
- voli interni Delhi - Varanasi a/r comprese tasse aeroportuali e bagaglio da stiva
- assistenza di un nostro contatto locale se vorrete prenotare altri trasporti che vi serviranno (da pagare con cassa comune)
- assicurazione Medico Sanitaria e Bagaglio

Al viaggio partecipa un vagabondo DOC - chi è? cosa fa?

LA QUOTA NON INCLUDE (e per questo abbiamo stimato una cassa comune di 400 euro ): 
- i pasti,
- i pernottamenti in guest house e alberghetti (in genere in camere doppie o triple con bagno privato) - eccetto a prima notte che è inclusa nella quota
- gli ingressi nei musei e ai monumenti
- i trasporti (eccetto i treni che sono già inclusi nella quota - vedi sopra)
- le escursioni
- eventuali guide locali
- il visto

*** Polizza annullamento (opzionale, da farsi a parte. Per richiedere preventivo scrivere a staff@vagabondo.net)

 

A volte siamo costretti ad inserire dei supplementi a causa del costo elevatissimo dei voli, ma vi informiamo sempre e con anticipo proprio su questo forum.
Vi consigliamo però di iscrivervi con anticipo se non volete correre il rischio di supplementi da pagare.

image

Piano voli

Da Milano Malpensa (con Air India) > su questo volo Pamela, Stefano, Antonella, Maria Alessandra, Manuel, Nicola, Alessandra, Donatella, Elena, Andrea, Ilaria, Cristiano e la vagabonda doc Claudia AI 138  H SA03AUG  MXPDEL  2100 0825+1                                                       AI 137  T TU20AUG  DELMXP  1415 1930    
12 0 posti disponibili su questo volo Disponibili su richiesta 2 posti da altro aeroporto e/o con piano voli differente. Voli alternativi potrebbero richiedere dei supplementi.

     

Elenco iscritti

Pamela PimPumPam - da Milano - con Stefano Stefano Idste - da Milano - con Pamela Antonella antog777 - da Milano - cerca compagna di stanza Maria Alessandra AleZo - da Milano - cerca compagna di stanza Manuel MANU70 - da Milano - cerca compagno di stanza Nicola its.nicofiore - da Milano - cerca compagno di stanza Alessandra Alllle - da Milano - cerca compagna di stanza Donatella mady - da Milano - cerca compagna di stanza Elena - da Milano - cerca compagna di stanza Andrea Sangio - da Milano - con Ilaria Ilaria -da Milano - con Andrea Cristiano Crisardy - da Milano - cerca compagno di stanza
La vagabonda doc Claudia Cla85 - da Milano - cerca compagna di stanza

Programma di viaggio Rajastan e Varanasi freak style

potete trovare il programma Rajastan e Varanasi Freak Style dettagliato qui:

Al momento della conferma del viaggio il programma potrà subire delle piccole variazioni in base ai voli utilizzati. Sempre al momento della conferma del viaggio, vi verrà inviato il programma definitivo via mail insieme a tutte le altre informazioni di viaggio.

Gruppo

COMPLETO

Non è più possibile iscriversi a questo gruppo.

Informazioni utili


Forum del viaggio

Ciao Claudia,

 

diciamo che stiamo decidendo il da farsi, ma...

...è probabile che sarò dei vostri (con il mio compagno)! *DANCE*

L'India del nord Freakstyle (Varanasi prima di tutto, ma anche il Rajastan) era già entrata nelle nostre valutazioni di viaggiatori zaino in spalla in precedenza, ma aspettavamo l'ispirazione giusta per buttarci e forse è quasi arrivata... :si:

Di solito viaggiamo in due, sempre "alla buona", sempre "alla giornata" ma crediamo che questo sia un viaggio da condivivere e vedere anche con gli occhi dei compagni di viaggio!

Io ho già viaggiato con Vagabondo in Messico (freakstyle) e porto nel cuore un viaggio bellissimo.

Speriamo di riuscire a replicare l'esperienza!

A presto! 

:ciao:

Mar, 02/26/2019 - 17:52 Collegamento permanente

Ciao piacere di conoscerti!

Scusami per il ritardo,ero all'estero per lavoro,ho visto solo ora il tuo messaggio!

Sono completamente d'accordo con te,questo viaggio è decisamente un'esperienza da condividere!Se avete già fatto una tipologia di viaggio freak Style,sarete già un pò preparati all'avventura!:)

Spero davvero che riuscirete a fare parte di questo gruppo!

Per qualsiasi dubbio o curiosità non fatevi problemi,sono qui apposta!!!

A presto

:ciao:

Mer, 03/06/2019 - 17:42 Collegamento permanente

Buonasera vagabondi!

Sono Claudia,la vostra vagabonda doc!*pleasantry*

Su questo forum vi parlerò un pò dei luoghi che visiteremo,della cultura e dei costumi indiami;vi renderò partecipi degli hotel e delle escursioni scelte,ovviamente la vostra opinione è fondamentale e se avete dei suggerimenti sono ben accetti!

Per qualsiasi cosa inerente al viaggio sono a vostra disposizione,quindi se avete qualche domanda fatevi avanti e non siate timidi!;)

Vi auguro una buona serata

A presto

Mer, 03/06/2019 - 17:52 Collegamento permanente

In risposta a di PimPumPam

Ciao PimPumPam ,che bella notizia! *smile*

sono sicura che entro breve si formerà un bel gruppetto! ;)

Non ve ne pentirete ,sarà una bella esperienza!

Per qualsiasi cosa sono qui...anche se avete delle proposte sono ben accette!(tipo escursioni fuori programma )

Buona serata

A presto.

:ciao:

Mer, 03/13/2019 - 22:58 Collegamento permanente

Ciao! Insieme a PimPumPam mi sono appena iscritto al viaggio!

Per me è la prima volta con Vagabondo ed in generale in un viaggio di gruppo...ma non vedo l'ora di partire e di vivere questa esperienza!

Speriamo che si aggiungano presto altri compagni per poter iniziare ad organizzare questo entusiasmante viaggio!

Mer, 03/13/2019 - 21:22 Collegamento permanente

Ciao Idste,

piacere di conoscerti e benvenuto!:)

vedrai che sarà una bella esperienza che ti lascerà sicuramente qualcosa !

Sono abbastanza fiduciosa,crede che entro breve si aggiungeranno altri compagni di viaggi!:)

Le stesse cose che ho detto a PimPumPam valgono anche per te...per qualsiasi cosa sono qui!

Anch'io non vedo l'ora di partire!!!! *DANCE*

Buona serata

A presto

 

 

 

 

Mer, 03/13/2019 - 23:22 Collegamento permanente

Buonasera vagabondi!

Questa sera voglio lasciarvi qualche immagine dei luoghi meravigliosi che visiteremo in  questo viaggio straordinario.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo è un solo piccolo assaggio...anche se le foto non riescono ad esprimere completamente la magia di questi luoghi!

Spero di essere riuscita a farvi sognare un pò ad occhi aperti e ad invogliarvi a partire...io non vedo l'ora!!!!!  *DANCE*

Prossimamente vi parlerò un pò in generale dell'India ,delle sue tradizioni culinarie e religiose,delle sue leggende ed entrerò un pò più nel dettaglio del nostro itinerario.(Rajastan e Varanasi)

Ora vi lascio e vi auguro una buona serata

A presto

Gio, 03/14/2019 - 00:11 Collegamento permanente

Buonasera ragazzi,

stasera vi parlerò un pò dell'India in generale e le prossime volte approfondirò alcuni temi,tra cui la storia,il sistema castale,la religione ed infine la cucina,pubblicherò anche qualche ricetta!  ;)

L'India , ufficialmente Repubblica dell'India , è uno Stato Federale dell'Asia Meridionale, la sua capitale è Nuova Delhi

Montagne, foreste, deserti e spiagge. L'India ha tutto. I confini a nord, nord-est e nord-ovest sono segnati dalla catena montuosa dell'Himalaya, la più alta e grande del mondo.

E' suddivisa in 28 stati e 7 territori. Gli stati sono stati creati in base a criteri linguistici e non geografici. Molti hanno un'estensione rilevante paragonabile a quella di uno stato europeo di media grandezza, altri invece, come Goa sono piccolissimi e godono di minor autonomia.

È il settimo Stato per estensione geografica al mondo e il secondo più popolato, . È bagnato dall'oceano Indiano a sud, dal mar Arabico a ovest e dal golfo del Bengala a est. La sua costa si estende per oltre 7000 km. Confina con il Pakistan a ovest,Cina, Nepal e Bhutan a nord-est, Bangladesh e Birmania a est. Suoi vicini prossimi, separati dell'oceano Indiano, sono lo Sri Lanka a sud-est e le Maldive a sud-ovest.

Se si vogliono visitare tutti i siti turistici indiani, anche una permanenza  di 6 mesi non sarebbe sufficiente. Ci sono più mete turistiche in India che in un libro completo, per non parlare di una sintesi. Quasi ogni stato dell'India ha più di dieci destinazioni turistiche importanti e ci sono città che a malapena si possono visitare in una settimana intera. Diversi stati indiani da soli sono più grandi e più popolosi della maggior parte dei paesi del mondo.

Sede della civiltà della valle dell'Indo e regione di rotte commerciali storiche e di vasti imperi, il subcontinente indiano è stato identificato con il suo commercio e la ricchezza culturale per gran parte della sua lunga storia. Qui sono nate le quattro grandi religioni del mondo (l'induismo, il buddismo, il gianismo e il sikhisma) , mentre lo zoroastrismo,l'ebraismo, il cristianesimo e l'islam arrivarono nel primo millenio d.C. dando forma nella regione a una grandissima diversità culturale. Gradualmente annessa alla Compagnia Britannica delle Indie orientali dai primi decenni del 1700 e colonizzata dal Regno Unito alla metà del 1800 l'India è diventata un moderno Stato nazionale nel 1947 dopo una lotta per l'indipendenza che è stata caratterizzata da una  resistenza non violenta guidata da Gandhi

L'India oggi è considerata la dodicesima più grande economia del mondo in termini nominali e la quarta in termini di potere d'acquisto. Riforme economiche hanno trasformato lo Stato nella seconda economia a più rapida crescita , ma nonostante ciò il Paese soffre ancora di alti livelli di povertà,analfabetismo e malnutrizione, oltre ad avere un sistema sociale basato sulle caste. Società pluralista, multiculturale e multietnica, l'India è inoltre ricca sul piano naturale, con un'ampia diversità di fauna selvatica e di habitat protetti.

 

Viene anche considerata una Babele linguistica: le lingue ufficiali sono 22 ma oltre queste si parlano ancora oggi 200 fra linguaggi non ufficiali e dialetti. Questa semplice statistica è la prova del mosaico etnico del paese nonché il risultato delle diverse civiltà che si sono avvicendate sul suo territorio. L'India odierna è anche un paese di forti contrasti; è un paese ancora in gran parte rurale fatto di piccoli villaggi dove la vita scorre come ai tempi del neolitico ma anche un paese di grandi industrie di innovazione tecnologica con città come Calcutta che sono dei veri formicai umani .

 

Per quanto riguarda invece l'aspetto culinario la cucina indiana è caratterizzata da una grande varietà di stili regionali e sofisticati, con uso di erbe e spezie. I prodotti alimentari di base sono il riso (in particolare nel sud e nell'est) e il frumento (soprattutto nel nord). Tra le spezie originarie del subcontinente indiano ed ora consumate in tutto il mondo troviamo il pepe nero ed il curry. Un esempio di dolce tipico a base di yogurt è lo shrikhand. La cucina dell'India del nord, che fa uso di carni, è meno speziata, a differenza di quella del sud, che è vegetariana e più speziata. La cucina, soprattutto nei ristoranti, viene anche classificata in cucina non vegetariana (indicata da cartelli con la scritta "non veg"), latto-ovo-vegetariana ("veg", senza carni), e latto-vegetariana, detta quasi vegana ("pure veg", che non fa uso di uova). Praticamente inesistente la cucina vegana propriamente detta, cioè senza neanche latte e latticini.

 

Ci sono ancora molte cose che caratterizzano questo straordinario ed etereogeneo paese,ma per questa sera mi fermo qui.

Buona notte

A presto

:ciao:

 

 

Lun, 03/25/2019 - 13:12 Collegamento permanente

ciao a tutti!

È da tanto che punto questo viaggio, specialmente da quando l'itinerario è stato esteso a Varanasi.Appena ho conferma per le ferie mi iscrivo.Nella combo della pagina di iscrizione c'è scritto solo Rajastan Freak style, ma è questo, vero??

ciao a presto

anto

 

Lun, 03/25/2019 - 19:30 Collegamento permanente

Yeah!

Ciao Anto!

Anche a me ha attirato molto l'estensione Varanasi... E' da tempo che mi preparo "umanamente" a questo viaggio e Varanasi per me ne rappresenta proprio il culmine.

Speriamo ti confermino in fretta le ferie, così inizia a formarsi un gruppetto! *DANCE*

A presto

Pamela

 

Mer, 03/27/2019 - 10:28 Collegamento permanente

Buonasera ragazzi!

Benvenuta Antog777 e piacere di conoscerti! ;)

Che bello,sta iniziando a formarsi il nostro gruppetto di viaggio!!! *yahoo*

Ragazzi scusate se vi ho risposto un pò in ritardo,ma fino a due giorni fa ero in Cina e li sono  rimasta isolata dal mondo,non riuscivo ad utilizzare alcun tipo tipo di social e manco ad accedere all'email!Ora sono in Thailandia e direi che va molto meglio :)

Io lavoro come guida ed accompagnatrice turisca e la scorsa settimana avevo nel mio tour una famiglia di Indiani,ho parlato con loro di questo viaggio e mi hanno detto che Varanasi è un posto davvero magico,è decisamente un valore aggiunto a questo viaggio!!!

La scorsa volta vi ho parlato un pochino dell'India in genarale,nei prossimi giorni vorrei approffondire anche la parte storica,per darvi un idea più completa di questo stato,ovviamente cercherò di non essere prolissa! ;) (deformazione professionale *pardon*)

Buona serata

 

ciauuuu  :ciao:

 

 

 

 

Gio, 04/04/2019 - 17:32 Collegamento permanente

se parti da Milano i voli sono questi:

Da Milano Malpensa (con Air India) AI 138  H SA03AUG  MXPDEL  2100 0825+1                                                      

AI 137  T TU20AUG  DELMXP  1415 1930  

Se vuoi partire da altri aeroporti devi inviare una mail a staff@vagabondo.net

Lo Staff

Gio, 04/11/2019 - 07:57 Collegamento permanente

Buongiorno vagabondi,

come vi ho anticipato l'ultima volta oggi vi parlerò della storia dell'India,ho deciso però di dividerla in  puntate;) perchè ci sono davvero molte cose da dire ...oggi partirò dalle origini (antiche civiltà) fino all'invasioni arabe,mentre la prossima volta parlerò di quelle europee

 

DALLE ORIGINI ALL'ETA' DEI GUPTA

 Abitato sin da epoche remote, il subcontinente indiano fu sede della fiorente civiltà della valle dell'Indo, che si sviluppò a partire dal 3° millennio a.C. nella parte nordoccidentale del paese. Essa tramontò intorno alla metà del 2° millennio a.C., quando si fecero più profonde le incursioni delle popolazioni indo-ariane provenienti dall'Asia centrale, che dalla pianura del Gange si spinsero nei secoli successivi fino al Bengala e alla penisola del Deccan. Originariamente seminomadi, queste popolazioni diedero vita alle prime formazioni politiche dell'India antica. È in tale contesto che si svilupparono gradualmente l'induismoe il sistema delle caste. Le dottrine del buddismo e del giainismo sorsero più tardi, nel 6°-5° secolo a.C.

Per diversi secoli l'India rimase frammentata ed esposta alle invasioni straniere, tra cui quelle dei Persiani con Dario primo (6°-5° secolo) e poi dei Greci con Alessandro Magno (4° secolo). Essa fu in gran parte unificata per la prima volta tra il 4° e il 2° secolo a.C. dalla dinastia dei Maurya, che ebbe in Asoka (morto nel 232 a.C.) il suo più grande sovrano e fece del buddismo la religione dello Stato. L'Impero dei Maurya si dissolse al principio del 2° secolo a.C. e l'India tornò a frammentarsi in una serie di regni minori e a essere meta di incursioni straniere, che in alcuni casi diedero vita a durature dominazioni. Tra il 4° e il 6° secolo d.C. si affermò infine l'Impero dei Gupta, che nel periodo della sua massima potenza si estese su tutta l'India settentrionale. L'Impero gupta fu presto minato da conflitti interni e da nuove invasioni. Con esso, tuttavia, la civiltà indiana raggiunse un grande splendore e l'induismo finì per imporsi definitivamente sul buddismo come religione dominante del paese.

                                 

                   

                                                                    

                                               

Alla dissoluzione dell'Impero dei Gupta seguì un periodo di instabilità, durante il quale sorsero e tramontarono diverse formazioni politiche spesso in contrasto tra loro. Una svolta importante si ebbe con la conquista musulmana. Essa cominciò nell'8° secolo, quando gli Arabi iniziarono a stabilirsi nella valle dell'Indo. Ma divenne un fattore di effettiva trasformazione degli equilibri dell'India soltanto tra il 12° e il 13° secolo, quando la dinastia musulmana dei Guridi, affermatasi in precedenza in Afghanistan, penetrò nel subcontinente e fondò il sultanato di Delhi, che giunse a controllare gran parte dell'India settentrionale. Il sultanato, in seguito governato da altre dinastie turche e poi afghane, tra il 13° e il 14° secolo riuscì a sottomettere quasi tutta l'India, con l'eccezione delle regioni meridionali. Troppo vasto per essere governato in modo unitario, esso entrò presto in crisi e tra il 14° e il 15° secolo si frammentò in un'ampia serie di piccoli potentati musulmani di fatto indipendenti, che solo con grandi difficoltà riuscirono a integrarsi con le popolazioni indù.

Come già il sultanato, l'Impero moghul consolidò l'elemento islamico nel subcontinente indiano, anche se l'induismo rimase la religione prevalente del paese.

 

 

 

per oggi direi è tutto,

vi auguro buona giornata

see you soon

:ciao:

 

 

 

Ven, 04/12/2019 - 10:05 Collegamento permanente

Buonasera vagabondi,

Stasera proseguirò a raccontarvi (in modo sintetico)la storia del'India,dalle Invasioni europee all'indipendenza.

L'Invasione europea

Gli inizi della penetrazione europea nel subcontinente indiano risalgono alla fine del Quattrocento, quando i Portoghesi stabilirono i primi insediamenti commerciali nel paese. A essi seguirono gli Olandesi, gli Inglesi e i Francesi, che nel 17° secolo fissarono i propri avamposti attraverso l'opera delle potenti Compagnia delle Indie. Furono tuttavia i Britannici, con la guerra europea dei Sette anni (1756-63), a stabilire definitivamente la propria egemonia sull'India. Nei decenni successivi essi estesero il proprio dominio su gran parte del subcontinente, che fu gradualmente sottratto al controllo della Compagnia delle Indie e sottoposto direttamente all'autorità della Corona e del governo.

Il punto di arrivo di questo processo, durato oltre un secolo, fu la creazione dell'Impero indiano (1876), di cui fu proclamata imperatrice la regina Vittoria. Durante questo lungo periodo la Gran Bretagna introdusse nel paese importanti elementi di modernizzazione economica e sociale, diede impulso ai processi di integrazione tra Britannici e Indiani e concesse loro alcune limitate forme di autogoverno. Lo sfruttamento delle risorse locali, il progressivo sradicamento delle culture tradizionali e il carattere talora brutalmente repressivo del dominio imperiale alimentarono tuttavia crescenti richieste di autonomia, di cui si fecero portavoce i nuovi ceti medi sviluppatosi sotto il dominio britannico.

 

L'indipendenza: nascita dell'Unione Indiana e del Pakistan

 

È in questo nuovo contesto imperiale che maturò il nazionalismo indiano, che ebbe il suo principale punto di riferimento nel Partito del Congresso, fondato nel 1885. Su di esso, però, pesarono sin dal principio le divisioni tra gli indù e i musulmani, che nel 1906 si diedero una propria organizzazione politica con la creazione della Lega musulmana. Nel 1914 l'India partecipò con la Gran Bretagna alla Prima guerra mondiale.

 

Proprio in quegli anni emerse la più grande figura del nazionalismo indiano, Mohandas Gandhi. Egli divenne il leader del Congresso, riuscì a legare indù e musulmani nella prospettiva dell'indipendenza e contrappose ai metodi terroristici delle frange più radicali del movimento nazionalista il ricorso a forme di lotta ispirate ai principi della non violenza, della resistenza passiva e della disobbedienza civile. Negli anni Venti e Trenta, sotto la sua leadership carismatica, la consistenza del movimento crebbe in modo rilevante. E quando i Britannici, nel 1935, introdussero pur significative riforme nel senso dell'autogoverno, i nazionalisti erano ormai proiettati verso la prospettiva dell'indipendenza. Ripresero peraltro a crescere i contrasti tra indù e musulmani, e iniziò a farsi strada l'idea di dividere in futuro il paese secondo linee religiose e confessionali. Lo scoppio della Seconda guerrra mondiale diede la spinta finale alla lotta per l'indipendenza, che fu infine concessa dallaGran Bretagna nel 1947. Il paese fu diviso in due Stati (entrambi membri del Commonwealth): l'Unione Indiana, a maggioranza indù, e il Pakistan, a maggioranza musulmana. I Britannici si ritirarono quindi dal paese, che fu sconvolto da gravissimi scontri tra le due comunità e da un esodo di enormi proporzioni tra i due nuovi Stati. In questo quadro Gandhi fu assassinato il 30 gennaio 1948 da un nazionalista indù che si opponeva alla sua politica di conciliazione tra le due comunità.

 

 

 

 

 

 

Dopo queste ultime riflessioni di questo grande uomo vi saluto e vi auguro la *smile*  buona notte!

A presto  :ciao:  

Ven, 04/19/2019 - 22:50 Collegamento permanente

Buonasera ragazzi,stasera concludo la storia dell'India.

L'India di Nehru

L'India giunta all'indipendenza era un paese segnato da una drammatica arretratezza, sovrappopolato, povero, ostacolato nel suo stesso sviluppo dal perdurare di secolari tradizioni premoderne. Fu Javaharlal Nehru, leader del Partito del congresso e capo del governo fino al 1964, ad affrontare per primo i suoi gravi problemi economici, sociali, religiosi e politici. Egli dovette innanzitutto procedere all'integrazione nell'Unione Indiana dei vecchi principati che si erano consolidati durante la dominazione coloniale. In molti casi ‒ primo fra tutti quello del Kashmir, dove un sovrano indù governava su una maggioranza musulmana e in relazione al quale si aprì un primo conflitto con il Pakistan (1947- 49) ‒ questa riorganizzazione fu estremamente complessa e pose le premesse di durature tensioni. Sul piano politico e istituzionale nel 1950 fu varata una nuova costituzione che fece del paese una repubblica democratica e federale, con 27 Stati confederati e 6 Territori.

Il terreno più difficile per il governo fu quello della modernizzazione economica e sociale. In questo campo, Nehru avviò un significativo processo di sviluppo economico, controllato in ampia misura dallo Stato. Nello stesso tempo abolì il sistema delle caste (che però sopravvisse nelle aree del paese più legate alla tradizione), introdusse il divorzio e una maggiore eguaglianza di diritti per le donne e affermò principi laici nella vita pubblica. Questi risultati, di grande rilievo, non eliminarono tuttavia la profonda arretratezza del paese. In politica estera, Nehru fu uno dei principali artefici del neutralismo e del non allineamento e ottenne consistenti aiuti sia dai paesi del blocco occidentale sia da quelli socialisti. Egli dovette affrontare però ripetute tensioni con il Pakistan, ma anche con la Repubblica Popolare di Cina, che talora sfociarono in guerra aperta

Il nuovo secolo

Dopo le elezioni del 1996 iniziò una fase di instabilità politica dominata dalla destra induista moderata. Seguì, nel 1998, l'ascesa al potere del partito nazionalista e integralista indù Bharatiya janata party (BJP), che inasprì il contrasto con il Pakistan e le tensioni nel Kashmir. Dopo una nuova vittoria del Congresso alle elezioni del 2004, divenne primo ministro Sonia Gandhi, vedova di Rajiv. Contestata per le sue origini straniere (italiane), Sonia rassegnò subito le dimissioni e le subentrò Manmohan Singh. Sotto il suo governo i contrasti con il Pakistan hanno iniziato a stemperarsi in seguito a un importante accordo siglato dai due paesi nel 2005.

Negli ultimi anni, nonostante il permanere di enormi sacche di arretratezza, l'India ha conosciuto un assai rilevante sviluppo nei settori delle tecnologie più avanzate, dell'informatica e delle comunicazioni. Si tratta con ogni probabilità di uno sviluppo destinato a consolidarsi nei prossimi decenni e, in prospettiva, a mutare in modo significativo il profilo tradizionale di questo paese di antichissima storia.

Per questa sera ho concluso,spero di non avervi annoiato,ma di avervi un pò incuriosito,L'india è una paese pieno di contrasti,ma la sua cultura è estremamente affascinante.

Le prossime volte vi parlerò della cucina,della religione e dei costumi indiani

Vi auguro una buona serata

:ciao:

Dom, 04/28/2019 - 22:30 Collegamento permanente



  • Prezzo base: 1320
  • Cassa comune: 400
  • Partenza: 3 Agosto 2019
  • Ritorno: 20 Agosto 2019
  • Durata: 18 Giorni
  • Iscritti/posti:
  • Status: Completo
  • Vagabondo DOC
PRENOTA FORUM


Tutte le altre date


    
Trova il tuo viaggio

Effettua la ricerca in base a:

Continente
Italia
Sud America
Centro America
Africa
Sud Est Asiatico
Asia
Medioriente
Europa
Nord America
Oceania
Paese
Nord Italia
Centro Italia
Isole
Sud Italia
Argentina
Belize
Bolivia
Brasile
Cile
Colombia
Peru
Costa Rica
Cuba
Giamaica
Guatemala
Messico
Nicaragua
Etiopia
Kenya
Marocco
Namibia
Seychelles
Sud Africa
Tanzania
Uganda
Birmania-Myanmar
Cambogia
Filippine
Laos
Malesia
Singapore
Thailandia
Vietnam
Armenia
Bhutan
Cina
Giappone
India
Indonesia
Ladakh
Mongolia
Nepal
Sri Lanka
Tibet
Uzbekistan
Georgia
Giordania
Iran
Israele
Oman
Palestina
Turchia
Yemen (e Socotra)
Albania
Austria
Belgio
Bosnia Herzegovina
Croazia
Finlandia
Francia
Germania
Gran Bretagna – UK
Grecia
Irlanda
Islanda
Malta
Norvegia
Polonia
Portogallo
Repubblica Ceca
Romania
Russia
Serbia
Spagna
Ungheria
Usa
Canada
Quebec
Arizona
California
Colorado
Florida
Louisiana
Mississippi
Nevada
New York
Pennsylvania
Tennessee
Washington D.C.
Australia
Nuova Zelanda
Mese
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre


In maniera REALE, concreta e verificabile; qui in Italia, nel Parco della Valle del Treja!

APPROFONDISCI