Vietnam Freak Style
16 Giorni - 15 Notti

4 Maggio 2024

Vietnam Freak Style - 4 Maggio

gh
4 Maggio 16 Giorni - 15 Notti
Confermato

Rimani aggiornato!

Segui tutti gli aggiornamenti per questa partenza.

Vagabondi interessati 13

alternative

Conosci il gruppo

Partecipa, scrivi, chiedi, conosci i tuoi compagni di viaggio!

Dettagli del viaggio

Confermato
  • QUOTA:

    € 1860

  • CASSA COMUNE:

    € 430

  • PARTENZA:

    4 Maggio 2024

  • RITORNO:

    19 Maggio  2024

  • DURATA:

    16 Giorni - 15 Notti

  • PARTECIPANTI:

    6 Iscritti

Vagabondo DOC

Iscritti

Partecipanti: 6 - 5 Vagabonde e 1 Vagabondo dai 50 ai 65 anni

Verona
Montesilvano
Cagliari
Bologna

Forum del viaggio

Per poter commentare o dialogare con i partecipanti al viaggio è necessario accedere o registrarsi al sito.

ARTICOLO DI

Hellen

Hellen

GOOD MORNING VIETNAM !!! 

...this is not a test, this is rock 'n' roll 

 

 

Sono Elena e sono la vostra Doc per questo viaggio alla scoperta del meraviglioso Vietnam

50 anni dopo la carneficina e la distruzione della guerra che abbiamo visto in tanti film, il Vietnam è tornato ad essere una nazione che non ricordiamo solo per il confitto bellico, è un paese incredibilmente esotico ed affaschinante, ricco di bellezze naturali stupefaceni e dal patrimonio storico e cuilturale unico, Servirebbero mesi per vedere tutto, ma noi abbiamo solo 16 giorni e faremo del nostro meglio, inutile dire che il programma (leggetelo!) è piuttosto intenso, 

...Che i Thailandesi mi perdonino, ma nel sud est asiatico nessuna tradizione culinaria riesce a insidiare il primato di quella vietnamita, vedrò di infilare nel programma qualche food walking tour o magari una coocking class per imparare a conoscere le mille sfumature di sapore e l'incredibile varietà di questa cucina.

Il Vietnam è inoltre la meta perfetta per un viaggio di gruppo, infatti in questo paese il gruppo è visto come perno della società. Le origini sono sicuramente da attribuire alla coltivazione del riso. Fino alla fine del diciannovesimo secolo la maggior parte dei vietnamiti viveva in villaggi e la coltivazione del riso era la loro attività primaria. Il nuleo famigliare era la base di questa attività e i riti religiosi dedicati agli antenati volevano assicurare la buona riuscita dei raccolti. La filosofia confuciata tramandata dalla prima occupazione cinese è stata accolta dal popolo vietnamita ed ha rafforzato il legame famigliare ed il culto degli antenati. Confucio insegnava il rispetto dell'anzianità, l'ordine, le regole, il valore della sincerità e del coraggio. Gli anziani sono visti in Vietnam come una fonte di esperienze e di conoscenza e per questo meritano un grande rispetto. L'armonia del gruppo è di vitale importanza per la società intera e permette di mantere l'unione che porterà al successo di tutti. In Vietnam non è il singolo a meritarsi le lodi di un traguardo raggiunto, ma tutto il gruppo che vi ha partecipato. 

Vedo che abbiamo già un paio di iscritti, se vi volete presentare o chiedere qualcosa il forum è qua per questo 😊

Io sto già studiando l'itinerario e presto tornerò con tante curiosità su questo paese

 

 

A presto 

 

Mer 22/11/2023 - 11:55 Collegamento permanente

Ciao Hellen, mi sono iscritta da poco al viaggio e non vedo l'ora di partire (speriamo si riesca a fare il gruppo) . Sono felice di averti come guida,  fino ad ora sei stata perfetta nelle descrizioni.... Immagino che lo sarai anche durante il viaggio.... Se il buongiorno si vede dal mattino... Mi ha molto intrigato la tua passione per antropologia, penso che questo possa aggiungere quel qualcosa in più al viaggio... 

Lun 25/12/2023 - 19:06 Collegamento permanente

ARTICOLO DI

Hellen

Hellen

Cari Vagabondi, 

oggi parliamo di Clima

il Vietnam è un paese lungo, un po’ come l’Italia, e presenta di conseguenza caratteristiche molto diverse con temperature più elevate nelle regioni meridionali. Il tasso di umidità è molto alto in tutto il Paese e tende ad accrescere la percezione di caldo e di freddo nelle differenti stagioni. Possibili fenomeni ciclonici possono interessare diverse zone del Paese in particolare tra giugno e ottobre/novembre, nella stagione delle piogge. 

 

al nord il clima è caratterizzato da due stagioni. L’inverno (da novembre ad aprile) si presenta con temperature medie tra i 16 e i 23 gradi, con minime intorno ai 10-15 gradi e limitate precipitazioni. Nei mesi estivi (da maggio ad ottobre) si registrano temperature elevate (25-35 gradi), elevato tasso di umidità, piogge abbondanti e violenti tifoni;

 

al centro il clima è tropicale, con due distinte stagioni: quella umida e quella asciutta. La stagione asciutta va da novembre a marzo; piogge da maggio/giugno a gennaio e nel periodo settembre-novembre sono possibili tifoni.

il sud presenta un clima sub-equatoriale con due distinte stagioni: quella umida (da maggio a novembre), durante la quale si verificano quasi quotidianamente intensi acquazzoni di breve durata, e quella secca (da dicembre ad aprile), con clima caldo e umidità non eccessiva. La temperatura media rilevata durante tutto l’anno è di circa 28 gradi. Possibili tifoni da giugno a novembre.

 

Maggio è un mese caldo, che segna il passaggio dalla primavera all’estate in molti parti del Vietnam; le condizioni sono ancora piuttosto favorevoli in tutto il paese. Maggio non è di solito molto piovoso. Solo al sud le piogge si fanno frequenti verso la fine del mese

Sapa è un luogo ideale per una fuga dal caldo, grazie alla sua altitudine. In media in Sapa a maggio la temperatura massima è di 23° e la minima di circa 14° gradi.

 

In Vietnam è comunque imperativo avere sempre un ottimo impermeabile con se

 

💙

 

Gio 23/11/2023 - 11:26 Collegamento permanente

ARTICOLO DI

Hellen

Hellen

Benvenuta Angela!

Che bello che il nostro gruppetto inizia a crescere

Certamente l'aspetto sociale è particolarmente interessante in Vietnam, se ti interessa l'argomento hai scelto il viaggio giusto.

Probabilmente la differenza più importante all'interno della società Vietnamita è quella generazionale. Se per molti aspetti è ancora una società tradizionalista e conservatrice, le nuove generazioni che non hanno vissuto le privazioni, i lunghi anni di stenti e la guerra subiscono il fascino della cultura consumista e tendono ad ignorare le regole dettate dal cinquantennio di comunismo stretto, i più giovani stanno insomma esplorando l'individualismo che non ha niente del buon veccio Confucianesimo.

Anche la divisione tra nord e sud persiste ancora, il nord infatti convive con il comunismo da oltre mezzo secolo, il sud ha goduto di un ventennio di liberismo americano. Anche il clima collabora, al sud la vita è più facile, il fertile delta del Mekong regala 3 raccolti di riso all'anno, a Nord invece il lungo inverno porta con se cielo grigio, pioggerella nebbia e vento gelido.

Parliamo della prima parte del nostro viaggio, andremo infatti a SAPA, una cittadina costruita dai francesi nel 1922 a 1.600 mt di altezza in una zona remota degli altipiani nord occidentali.

Nel nord del Vietnam vivono 53 diverse minoranze etniche che sono giunte qui dalla regione cinese dello Yunnan e del Tibet nel corso degli ultimi secoli. Questi gruppi si stanziarono  sulle montagne che i vietnamiti, gente di pianura e di mare, considerano da sempre impossibili da coltivare e sono una delle componenti più pittoresche di quel mosaico etnico che è oggi il paese.

Ognuna di queste etnie ha la propria lingua, i propri costumi, i propri abiti tradizionali e peculiari credenze religiose.Il governo incoraggia da tempo queste tribu di montagna a trasferirsi in pianura e a dedicarsi alla coltivazione di prodotti redditizi come il the e il caffé, incentivandole con sussidi, ma queste persone hanno una lunga storia di indipendenza alle spalle che le dissadue dal trasferirsi.

A Sapa vedremo che molte donne indossano ancora splenditi abiti tradizionali tessuti e ricamati a mano, l'uso dell'abbigliamento tradizionale è molto diffuso.

🌋 Nel nostro programma abbiamo un'escursione per scoprire i villaggi degli Hmong Neri o dei Dzao (le due minoranze che vivono qua) tra incantenvoli risaie terrazzate e paesaggi montani e passeremo una notte in Homestay.

Come funziona? 

In pratica faremo un trekking lungo 12 km (dislivello positivo 440 mt, negativo 450 mt) che dura circa 5 ore, accompagnati da una guida locale facente parte del gruppo degli Hmong neri, potrebbero accompagnarci anche delle ragazzine del luogo. Il trekking è facile ed è adatto a tutti, basta avere delle scarpe con un buon grip per evitare scivoloni.

Passeremo da alcuni villaggi e se vogliamo possiamo acquistare oggetti di artigianato, stoffe blu colorate con l'indaco coltivato nella zona, pranziamo e infine soggiarniamo in un homestay, ovvero una specie di rifugio gestito dalle popolazioni locali con camere doppie o quadruple, bagno e wifi...quindi niente di estremo. Il pomeriggio in Homestay potrebbe essere un'ottima occasione per organizzare una coocking class

Il giorno dopo decideremo insieme se scendere a Sapa di nuovo a piedi o se prendere un minibus, qualora il tempo fosse clemente e se ne avrete voglia, potremmo anche fare un giro sulla funivia del Fan Si Pan, la cima più elevata del Vietnam e dell'Indocina

 

Chi si aggiunge? 💙

 

_______

Gio 28/12/2023 - 16:39 Collegamento permanente

ARTICOLO DI

esteban71

esteban71

Siiiiiiiiiiii

Il nostro viaggio è in conferma.

Fantastico.

Ciaoooooooo

Mar 02/01/2024 - 16:41 Collegamento permanente

ARTICOLO DI

Hellen

Hellen

In risposta a di esteban71

Ciao Esteban,

Quale modo migliore per iniziare il 2024? 😍

Lo staff vi dovrebbe aver già contattato tutti i pax iscritti ad oggi e inviato la proposta dei piani voli che trovate anche nel box qua sopra.

Per qualsiasi dubbio sull'itinerario non fatevi problemi a scrivere qua sul forum 

 

A prestissimo 💙

 

Mar 02/01/2024 - 16:55 Collegamento permanente

ARTICOLO DI

WaniaG

WaniaG

Ci siamo....... Un viaggio incredibile... Da assaporare minuto per minuto.... Helen d'accordissimo per la parte gastronomica..... 😜

Mar 02/01/2024 - 17:59 Collegamento permanente

ARTICOLO DI

Hellen

Hellen

Cari Vagabondi, 

 

il nostro viaggio nel verdissimo Vietnam è Confermato !!!

 

Come prassi per Vagabondo, manteniamo il forum come principale mezzo di comunicazione fino alla chiusura del gruppo in modo da non escludere chi non è ancora iscritto dalle comunicazioni. Dovreste avere ricevuto tutti il mio numero di telefono o la mail, non fatevi problemi a contattarmi per qualsiasi dubbio. Se non li avete ricevuti, fatemi sapere che ve li mando io in privato.

Ora che siamo certi della nostra partenza, inizierò a condividere con voi anche un po' di informazioni pratiche, oltre che a presentarvi un po' per volta le tappe principali del viaggio

Iniziamo con i fondamentali; i documenti indispensabili per entrare in Vietnam:

  • Passaporto in corso di validità con almeno 6 mesi di validità residua
  • Biglietto A/R, lo staff di Vagabondo ve lo invierà prima della partenza via mail 
  • Non dovrete richiedere il visto pre partenza, a partire dal 15 agosto 2023, i cittadini italiani possono entrare in Vietnam senza visto, per soggiorni singoli, sino a 45 giorni.
  • Assicurazione sanitaria che è inclusa nella quota di Vagabondo, lo staff la invierà prima della partenza insieme al biglietto elettronico

 

 

A presto! 💙

Gio 04/01/2024 - 09:51 Collegamento permanente

ARTICOLO DI

Angela68

Angela68

OTTIMO!!!!

semmai più in la ti chiederò qualche consiglio su tipologia di bagaglio e abbigliamento consigliato. Io avevo idea di portarmi uno zaino militare grande al posto del trolley (+ uno zainetto per le escursioni) e abbigliamento pratico tipo da trekking (capi leggeri e di facile asciugatura).... ma aspetto i tuoi suggerimenti.

a presto

Gio 04/01/2024 - 10:00 Collegamento permanente

Viaggia con noi

Iscriviti gratuitamente. Conosci i tuoi compagni di viaggio prima della partenza.

Viaggia con noi in tutto il mondo.