Viaggio in Olanda di Lalla

Ad Amsterdam tutto ciò che riguarda il turista è piuttosto caro... a partire dagli alberghi, per finire con i mezzi di trasporto, per non parlare dei souvenirs. Supermercati, ristoranti, bar, giornali, ingressi ai musei... invece sono equiparabili all'Italia. Il fiorino non è molto più costoso della Lira e il costo della vita in Olanda è più o meno paragonabile a quello in Italia.
Il mio consiglio è di soggiornare fuori Amsterdam... ad esempio
ad Hoorn (33 Km a nord di A'dam) una cittadina molto romantica e tranquilla, ideale per riposarsi dopo le faticose giornate passate a visitare la bella Amsterdam oppure ad assaporare il buon Citron Genever olandese in qualche localino in centro.
Hoorn ha due piccoli, ma puliti e comodi alberghi a cinque minuti dalla stazione ferroviaria. Io sono stata al Petit Nord in Leine Noord 53-55 (0031-0229/212750), un albergo a quattro stelle gestito da una famiglia di giapponesi molto cordiali (una doppia con bagno e due lavandini a notte costa 175 fiorini), volendo si può anche fare un salto al loro ristorante giapponese proprio nella hall dell'albergo, un po' caro, ma ottimo per chi ama mangiare giapponese (io non sono una fans della cucina giapponese!!!).
Alternative alla città di Hoorn sono Harleem, bellissima cittadina universitaria, e Volendam, cittadina balneare sull'Ijselmeer, o in una qualsiasi delle città intorno ad Amsterdam.

La capitale è facilmente e comodamente raggiungibile in treno. Le ferrovie olandesi sono uno spettacolo, pulite, puntuali, comodissime. e la Stazione Centrale di Amsterdam è collegata da tram, autobus, biciclette e canalbus a qualsiasi zona della città, anche la più remota! P.za Dam poi, la piazza più importante e famosa della città, è a pochi passi dalla Stazione.
Sconsiglio vivamente di soggiornare nella città di Amsterdam, non solo perché è piuttosto costosa, sono arrivati a chiedermi per una stanza senza bagno in un albergo ad una sola stella in mezzo ai coffeshop ben 200 fiorini. Si possono anche trovare sistemazioni più economiche, 170, 150 fiorini a notte, ma aspettatevi certo pulizia o servizi... è giusto una stanza con un letto (e non è detto che le lenzuola siano pulite!).
Il mio consiglio, una volta trovata una buona sistemazione per passare le notti, appena arrivati ad A'dam recarsi subito a fare l'"Amsterdam Cultur and Leisure Pass" in un officio turistico della città (il primo lo si trova aperto fino alle 16 ca. proprio nel piazzale della Stazione Centrale); si tratta di un documento che costa sulle 50.000 lire e permette di avere innumerevoli sconti e ingressi gratis in musei, canalbus, mezzi di trasporto e ristoranti.

Da visitare ad Amsterdam sicuramente il pittoresco e caratteristico Quartiere a Luci Rosse, con tutte le affollatissime e coloratissime vie annesse piene di negozietti che vendono di tutto, dagli immancabili zoccoli in legno, ai piatti decorati, magliette, ninnoli vari, dai completini in pelle, alle fruste, alle curiosità più incredibili... Poi una visita al Museo di Van Gogh e al Rijkmuseum, alla casa di Anna Frank in Prinsensghracht, a un pittoresco giro su uno dei battelli che mostra tutto il centro storico di Amsterdam dai canali.
Con qualche giorno in più a disposizione lo zoo di Amsterdam, il Parco ArtisZoo, merita sicuramente una visita. È un immenso centro scientifico, con un acquario, nulla però a confronto con quello di Genova, un planetario e un ricchissimo zoo.
Naturalmente una qualsiasi guida turistica della città mostrerà quali sono i siti di maggior interesse, ma sicuramente le visite che ho fin qui elencato non vanno perse!!!
Come guida mi sento di consigliare quella del Touring Club.

Poi un'altra città che vale la visita potrebbe lasciarvi favorevolmente colpiti, Rotterdam, il porto più grande del mondo, una città stravagante per la sua sperimentale architettura moderna sapientemente miscelata alla classicissima architettura nordica....
A Rotterdam secondo me il modo migliore di soggiornare è affittare un monolocale presso l'Home Hotel in Witte de Withstraat al numero 38 (010/4142150), monolocali con cucinotto in un'ottima posizione, c'è persino un supermercato sotto casa e un ristorante greco in una stradina di fronte all'Home Hotel dove non è male fare una bella cenetta.

Se poi vi interessa conoscere quanti più volti dell'Olanda possibile, non potete perdervi una puntata al nord, attraversate la grande diga Afsluitdijk, e raggiungete Holwerd, un piccolissimo villaggio all'estremo nord dell'Olanda con un solo piccolo albergo meraviglioso, il "'t Amelander Veerhuis", un alberghetto a conduzione famigliare i cui proprietari sono i signori van Duinen, dai quali è possibile assaggiare un tipico pranzo olandese, non esagerate però perché il loro cibo uccide il nostro fegato da italiani abituati a mangiar bene; il cibo olandese è saporito ma pesante da digerire.
A proposito di cibo... in Olanda non perdete il formaggio di Gouda e i cioccolatini!!!!! Sono spettacolari!
Al nord poi una gita molto belle da fare (basta un giorno) e la gita sull'isola di Ameland. Una volta raggiunta l'isola con il traghetto che parte proprio da Holwerd noleggiate una bicicletta e girate l'isola in lungo e in largo, ha delle spiagge affacciate sul Mare del Nord che sono la fine del mondo!
La nazione potrebbe essere visitata molto più approfonditamente, ma due settimane sono sufficienti per cominciare ad avere una discreta esperienza di Olanda, mulini e olandesi!

Ad Amsterdam non è male la visita a Zans Schans, un antico borgo di pescatori mantenuto intatto dove è possibile visitare l'interno dei mulini, sembra un po' un luogo "acchiappaturisti", ma infondo non è male se si riesce a superare il primo atto di rigetto da turista riportato dentro a schemi da consumismo vacanziero!

A Rotterdam sicuramente non si può mancare il giro del porto in battello che parte dall'imbarcadero Spido; ammirate l'Erasmusbrug (il Ponte Erasmus, accanto all'imbarcadero) e salite sull'Euromast, l'edificio più alto d'Olanda, una torre di 185 metri...

Carina è anche la visita a Kinderdijk, poco più a sud di Rotterdam, il complesso di Mulini più vasto d'Olanda (19 mulini in funzione a turni).

Se poi siete interessati ad avere una visione di insieme del paese olandese in un solo pomeriggio, recatevi sicuramente a Den Hag (l'Aia) a Madurdam (è indicata in tutti i cartelli ad ovest della città), una sorta di simpatica e divertente Mini-Olanda e già che siete in zona Den Hag visitate il centro per vedere il classicheggiante Parlamento Olandese e poi sulla costa a Scheveningen, la Costa Azzurra d'Olanda...

Credo che l'Olanda sia davvero un paese affascinante ricco di ambienti diversi e tutti egualmente belli, difficilmente si possono dimenticare le belle architetture o il vastissimo porto di Rotterdam, i quadri stupendi dei Musei ad Amsterdam o le sue pittoresche stradine inimitabili, o ancora i silenziosi spazi infiniti dei polder nel nord dove soffia incessante il vento freddo che viene dal Mare del Nord.
Non credo di potervi dire altro...
per il resto... BUON VIAGGIO!!!!!!!!
F.G.

Curata da:
Luoghi visitati:
Lalla
Quando:
Luoghi visitati: