Sardegna Nord On The Road

Sardegna Nord On The Road

La Maddalena, Golfo di Orosei, Asinara, Supramonte, Stintino, Castelsardo... sono alcuni dei gioielli che la parte nord dell'isola regala ai visitatori. Noi li vedremo tutti, in un on the road indimenticabile tra mare e montagna, senza farci mancare storia e tradizioni.

Informazioni Essenziali

  • DURATA 9 Giorni
  • A PARTIRE DA 890 €
  • CASSA COMUNE 570 €
VEDI LE DATE

Questo viaggio è adatto a me?

  • Viaggio immerso nella natura: si esplorerà e ci si rilasserà tra la famosissima costa nord e il selvaggio entroterra sardo
  • Sono previste camminate per arrivare alle spiagge e un trekking nelle gole di Gorropu
  • Agriturismi, alberghetti, bed and breakfast o appartamenti, strutture semplici ma decorose. A volte si potranno trovare dei divani-letto o dei letti a castello.
  • Con macchine a noleggio guidate dai partecipanti e traghetti per raggiungere le isole minori
  • Tante spiagge una più spettacolare dell'altra! E' previsto anche un giro in barca
  • E' presente un trekking medio/facile di 13 km totali. Possibile fare la metà del tragitto in 4x4
  • Il caldo, soprattutto nei mesi estivi, può farsi sentire. Sono necessari cappello/bandana, crema solare, tanta acqua e scarpe da trekking per le camminate. Verificare l'ombra nelle spiagge
SCEGLI LA TUA DATA

copertina

SARDEGNA NORD ON THE ROAD

DURATA: 9 giorni - Ritrovo ad Alghero
(mezzi propri o pubblici per raggiungere punto di partenza)
QUOTA:

€ 890 a persona
Supplemento luglio e 1-15 settembre € 100, agosto € 200

€ 750 per chi viaggia con la propria auto
Supplemento luglio e 1-15 settembre € 100, agosto € 200

* Alcune partenze possono subire variazioni di prezzo, ma trovate sempre sul forum relativo alla partenza la quota precisa, chiara e aggiornata

CASSA COMUNE: € 570 a persona
€ 470 per chi viaggia con la propria auto
da aggiungere alla quota base e versare in loco (Cos’è e come funziona la cassa comune?)
PERIODO: da maggio a ottobre
DIFFICOLTA':  Facile ma viaggio attivo, richiesto spirito di adattamento
 GRUPPO: Minimo 5 partecipanti. Massimo 11 + il Vagabondo Doc 
 

Importante: a volte potremmo confermare il gruppo anche con meno o più partecipanti + il Vagabondo Doc oppure chiudere il gruppo prima del raggiungimento del numero massimo. 
Sul forum trovate sempre gli aggiornamenti per ogni singolo gruppo.

  Per informazioni scrivete a staff@vagabondo.net oppure telefonate al 333 2675541

 

Da sapere

Tanto mare ma...non solo. Questo non è un viaggio in cui si poltrisce in spiaggia, ma un tour attivo che prevede alcune camminate e tanta immersione nella natura. 

Dove si dorme? 
Agriturismi, alberghetti, bed and breakfast o appartamenti, strutture semplici ma decorose. A volte si potranno trovare dei divani-letto o dei letti a castello. Non è possibile richiedere la singola per questa modalità di viaggio.

Come ci si muove? 
Con auto a noleggio guidate dai partecipanti.

Stando alle vigenti disposizioni riguardanti la prevenzione del COVID 19, nelle automobili (private o noleggiate) si può stare massimo in 3 a meno che non si appartenga allo stesso nucleo familiare.
Nel caso quindi non si appartenga allo stesso nucleo familiare è obbligatorio l’uso della mascherina e una disposizione che prevede il guidatore davanti da solo e i due passeggeri dietro distanziati al massimo.

ciboo

________________________________________________

Programma Sardegna Nord on the road

GIORNO 1: ARRIVO AD ALGHERO
GIORNO 2: ALGHERO - BOSA - ORGOSOLO
GIORNO 3: ORGOSOLO - SUPRAMONTE - DORGALI
GIORNO 4: DORGALI - GOLFO DI OROSEI - DORGALI
GIORNO 5: DORGALI - POSADA - LA MADDALENA
GIORNO 6: LA MADDALENA
GIORNO 7: LA MADDALENA - CASTELSARDO - PORTO TORRES
GIORNO 8: ASINARA
GIORNO 9: PORTO TORRES - STINTINO - PARTENZA

 

________________________________________________

GIORNO 1: ARRIVO AD ALGHERO

Appuntamento in serata al nostro albergo, per conoscerci e uscire a cena. A seconda dell’arrivo del nostro volo, potremo passare una piacevole giornata alla scoperta di Alghero, capoluogo della “Riviera di Corallo” e isola della lingua catalana (di cui si parla una variante) in Italia. Tra le vie del centro storico spiccano sicuramente le mura, sui cui bastioni si può fare una piacevole passeggiata, e la cattedrale, dal cui campanile si ha una vista a 360 gradi sulla città e il mare.

Non solo monumenti, però: Alghero è anche famosa per le sue bellissime spiagge, che partono dal centro città e si estendono fino al parco regionale di Porto Conte. Tra le più rinomate, il Lazzaretto, la Bombarde e Mugoni.

Cena e pernottamento ad Alghero.

fiosky

________________________________________________

GIORNO 2: ALGHERO - BOSA - ORGOSOLO (150 km)

 

Oggi prendiamo le nostre auto a noleggio e cominciamo il nostro viaggio on the road! Scendiamo lungo la costa occidentale fino ad arrivare a Bosa, un vero gioiello dell’oristanese, chiamato anche “il borgo arcobaleno”. Prima di perderci tra le sue meraviglie però, con una passeggiata di circa 15 minuti arriviamo alla piscina naturale di Cane Malu, dove possiamo fare qualche tuffo e goderci il primo bagno tutti insieme: un posto insolito e straordinario che difficilmente ci capiterà di rivedere!

Torniamo poi nel paesino, che merita assolutamente una visita sia per il suo coloratissimo quartiere medievale “Sa Costa”, incorniciato dal castello Malaspina, sia per le sue antiche concerie “Sas Conzas”, affacciate sul fiume Temo e ormai in disuso da mezzo secolo. Si tratta di un vero e proprio monumento di archeologia industriale, con un'attività risalente già all’antica Roma che potremo conoscere nel Museo delle Conce, ricavato in una conceria del 1700.

Lasciata Bosa, ci dirigiamo verso l’entroterra e la selvaggia Barbagia: qui ci fermiamo nel paesino di Orgosolo, piccolo ma conosciutissimo sin dal XIX per il banditismo e, negli ultimi decenni, per gli oltre 200 murales dipinti in tutto il borgo. Le tradizioni ancestrali, la politica, i personaggi importanti dei nostri tempi: sui muri di Orgosolo si può ripercorrere la storia della Sardegna e dell’Italia ma ritrovarsi, paradossalmente, fuori dal tempo.

Cena e pernottamento a Orgosolo.

poba

________________________________________________

GIORNO 3: ORGOSOLO - SUPRAMONTE - DORGALI (65 km)

 

Questa mattina partiamo presto alla scoperta del Supramonte, lo spettacolare complesso calcareo che si estende dall'entroterra nuorese fino al mare. Qui si trova la più importante sorgente sarda, Su Gologone, che per millenni ha eroso il sottosuolo in un complesso labirinto carsico e che riappare in superficie in tutto il suo splendore che va dal blu intenso al verde smeraldo. 

Dopo aver visitato quest’oasi lussureggiante in mezzo alla nuda pietra, partiamo verso un’altra meraviglia naturale della Sardegna: la gola di Gorropu, un canyon con pareti alte fino a 450 metri che è tra i più profondi d’Europa. Ci metteremo in cammino tra boschi di ontani e laghetti creati dal rio Flumineddu, per arrivare al canyon vero e proprio: qui potremo scegliere il percorso (facile o medio) per l’esplorazione del tratto lungo 1500 metri, tra enormi rocce calcaree levigate e arrotondate dall’acqua del fiume. 

Andiamo poi a Dorgali, patria (assieme a Oliena) del mitico Cannonau: un bel bicchiere non ce lo toglie nessuno!

Cena e pernottamento a Dorgali.

 

INFORMAZIONI TREKKING

Lunghezza: 13 km a/r
Dislivello: + 200m
Difficoltà: facile/medio
Tempo: 4-5 ore + tempo di permanenza nelle gole

NB: Chi non se la sentirà di risalire a piedi potrà avvalersi dei 4x4 che fanno servizio per metà del tragitto.

gola

________________________________________________

GIORNO 4: GOLFO DI OROSEI

 

Non c’è una parola più calzante di “spettacolare” per descrivere il Golfo di Orosei: spiagge di sabbia bianca e acque turchesi incorniciate da altissime falesie, una più bella dell’altra. Cala Gonone e Cala Luna, con la Grotta del Bue Marino, sono le attrazioni principali di questa meravigliosa costa: oggi la esploreremo in barca, partendo da Cala Gonone, per una rilassante giornata all’insegna delle onde e delle vedute da cartolina.

Chi non vorrà fare il giro in barca e preferisce camminare potrà optare per un trekking fino a Cala Luna: si partirà da Cala Fuili e si camminerà per circa 2 ore e mezza con vedute davvero spettacolari. 

A fine giornata torniamo a Dorgali, dove ceniamo e pernottiamo.

bue marino

________________________________________________

GIORNO 5: DORGALI - POSADA - LA MADDALENA (140 km)

 

Oggi risaliamo lungo la costa orientale della Sardegna verso nord. Appena usciti da Dorgali ci attende la nostra prima tappa: la tomba dei giganti di s’Ena e Thomes, la più imponente e meglio conservata dell’intera Sardegna. Un mistero avvolge questi monumenti funerari dell’età nuragica: per le dimensioni impressionanti, le credenze popolari li volevano luoghi di sepoltura appunto dei giganti, ma in realtà si tratterebbe di tombe collettive. S’Ena e Thomes, oltre a essere intatta, è una delle più antiche, risalente a quasi 4 mila anni fa.

Proseguiamo poi verso Posada, un altro borgo-gioiello della Sardegna, costruito sulle rovine della città fenicia di Feronia. Qui possiamo visitare il Castello della Fava e godere della vista spettacolare sul mare e sulla campagna, perdendoci poi nei vicoli di questo labirinto medievale.

Arriviamo infine a Palau, punto di imbarco per l’arcipelago della Maddalena: prendiamo il traghetto che in 20 minuti ci porterà sull’isola principale, appunto La Maddalena. Ci sistemiamo in hotel e cominciamo a esplorare questa perla del Mediterraneo, con spiagge da sogno e vedute incantevoli.

Cena e pernottamento a La Maddalena.

madda città

________________________________________________ 

GIORNO 6: LA MADDALENA

 

Oggi ci rilassiamo un po’ e facciamo vita da mare! Possiamo scegliere se restare a La Maddalena o esplorare la vicina Caprera, collegata all’isola principale da un ponte. In questo posto meraviglioso e selvaggio si ritirò Giuseppe Garibaldi nel 1870, e ci visse fino alla sua morte. Possiamo visitare la sua casa, trasformata in museo, e poi addentrarci nei sentieri dell’isola che conducono a calette da sogno. 

Chi invece vorrà potrà raggiungere con un giro in barca le altre isole dell’arcipelago: Spargi, Razzoli e Santa Maria, bellissime e disabitate.

La sera ci ritroviamo a La Maddalena, dove ceniamo e pernottiamo.

 

NB: La gita in barca alle isole dell’arcipelago - e la relativa tassa di sbarco - non è considerata nei conti della cassa comune. Ricordiamo inoltre che l’isola di Budelli, con la sua famosissima spiaggia rosa, non è visitabile.

coticcio

________________________________________________ 

GIORNO 7: LA MADDALENA - CASTELSARDO - PORTO TORRES (130 km)

 

Lasciamo a malincuore l’arcipelago e torniamo sulla terraferma. Ci dirigiamo verso ovest e ci facciamo un meritato bagno in una delle spiagge da sogno della Gallura: possiamo scegliere se fermarci nel villaggio di Costa Paradiso e camminare fino alla stupenda Li Cossi, oppure proseguire qualche chilometro e raggiungere il sentiero per la selvaggia e meno frequentata Li Tinnari. 

Poi, salutati dalla curiosa roccia detta “dell’Elefante” sulla statale prima di entrare nel paesino, arriviamo a Castelsardo. Qui, gli occhi ci si riempiranno di meraviglia: a picco sul mare, dominata da un castello e protetta da mura, si apre una distesa di case colorate racchiuse da uno scenografico golfo. Fondato dai genovesi nel XIII secolo, il borgo medievale di Castelsardo è annoverato tra i più belli d’Italia: il castello ospita un interessante Museo dell’Intreccio Mediterraneo, basato sull’antica arte di intrecciare cestini di palma nana ancora molto viva in paese. 

Continuiamo poi fino a Porto Torres, dove faremo tappa nei prossimi due giorni per la visita dell’Asinara e di Stintino.

Cena e pernottamento a Porto Torres.

genova

________________________________________________

GIORNO 8: ASINARA

 

Oggi sveglia presto per andare in traghetto all’Asinara: un’isola incontaminata, abitata fin dal periodo pre-nuragico ma rimasta ai limiti della “civiltà” come lazzaretto prima e prigione di massima sicurezza poi, fino a diventare parco nazionale nel 1997 e aprire ai visitatori. 

L’isola, che misura circa 50 chilometri quadrati, è la casa di specie vegetali e animali uniche, tra le quali spicca l’asinello bianco. I due piccoli centri abitati, Cala Reale e Cala d’Oliva si trovano sulla costa orientale, dove c’è anche la maggior parte delle spiagge visitabili. A Cala Reale si può vedere il centro di recupero delle tartarughe marine, mentre il vecchio carcere di massima sicurezza si trova a Cala d’Oliva: qui furono rinchiusi brigatisti e capi mafia molto noti, uno tra tutti Totò Riina. Il carcere, ora trasformato in museo, è visitabile. Nel borgo di Cala d’Oliva passarono qualche mese al lavoro anche i magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Possiamo visitare l’isola in bicicletta, oppure utilizzando un servizio bus (ma solo nei mesi di luglio-agosto) e camminando, o ancora con un trenino o con delle jeep assieme alle guide ambientali: certo è che passeremo una giornata in un luogo incredibile.

Nel pomeriggio torniamo in traghetto a Porto Torres, dove ceniamo e pernottiamo.

NB: Il noleggio delle biciclette, le visite in jeep, in barca o in trenino sono opzionali e non sono state incluse nei conti della cassa comune. Sarà possibile decidere in loco in che modo esplorare l'isola.

albinos

________________________________________________

GIORNO 9 - PORTO TORRES - STINTINO - PARTENZA (80 km)

 

Questa sarà la nostra ultima mattinata insieme, ma vogliamo che sia memorabile: per questo ci sveglieremo molto presto per andare nella penisola di Stintino e visitare la Pelosa, considerata da molti la spiaggia più bella della Sardegna e tra le prime del Mediterraneo.

Un vero paradiso di sabbia fine e acque turchesi, è protetta dall’isola Piana e dallo scoglio sul quale si trova la Torre del Falcone: si presenta quindi come una specie di atollo caraibico, che il massiccio afflusso di turisti stava compromettendo gravemente. Per questo, da qualche anno, la spiaggia è soggetta a contingentamento, tassa di ingresso e dure regole di comportamento. Prima ci andremo, prima potremo godere della sua bellezza!

Dopo pranzo, a seconda dell’orario dei nostri voli, riconsegniamo le auto e andiamo in aeroporto: chi avrà tempo potrà continuare a rosolarsi al sole su una delle spiagge di Alghero, così difficili da lasciare.

peli

 

________________________________________________

Quota 

€ 890 a persona
Supplemento luglio e 1-15 settembre € 100, agosto € 200 

€ 750 per chi viaggia con la propria auto
Supplemento luglio e 1-15 settembre € 100, agosto € 200 

Le quote che trovate in questo programma sono riviste a causa delle misure obbligatorie inerenti la prevenzione del COVID19.

________________________________________________

Cassa comune

Cassa comune: € 570 a persona
€ 470 per chi viaggia con la propria auto

La cassa comune è una previsione di spesa di tutte quelle voci che non sono incluse nella voce “la quota include” e come tale va intesa.  Questa previsione di spesa è calcolata in base ai viaggi precedenti o alla nostra esperienza nel caso di prime. Si versa solo una volta arrivati in loco e il valore è calcolato in base a dei costi medi. 
Per informazioni dettagliate vi invitiamo e leggere per bene qui: CASSA COMUNE DI VAGABONDO.

LA QUOTA INCLUDE:

- pernottamenti in alberghetti, agriturismi e appartamenti, in camere doppie, triple o quadruple (a seconda della disponibilità) con bagno privato
- auto a noleggio dal giorno 2 al giorno 9 con assicurazione RC auto con franchigia
- assicurazione
- presenza di un coordinatore

 

LA QUOTA NON INCLUDE (e per queste spese è stata stimata una cassa comune di € 570 a persona): 

- i pasti
- benzina e parcheggi
- guidatore aggiuntivo da pagare in loco (facoltativo)
- assicurazione a copertura della franchigia (superkasko)
- ingressi a siti e monumenti e visite menzionate nel programma (tranne dove espressamente indicato)
- i traghetti da/per le isole
- mezzi pubblici ad Alghero
- tassa di soggiorno del comune di Dorgali
- tasse di sbarco per Asinara, Maddalena e Porto Torres

 

*** Per questo itinerario non è incluso il trasporto.
Ognuno deve provvedere in modo autonomo al proprio viaggio e farsi trovare direttamente in loco.
Sul forum di viaggio però avete modo di accordarvi con il coordinatore e con gli altri compagni di viaggio per partire insieme, fare il viaggio insieme oppure decidere dove trovarvi.



Forum dei viaggi passati



Tutte le partenze

VEDI TUTTE

Informazioni Essenziali

Tutte le partenze

VEDI TUTTE
    
Trova il tuo viaggio

Effettua la ricerca in base a:

Continente
Viaggi in Italia
Sud America
Centro America
Africa
Sud Est Asiatico
Asia
Medioriente
Europa
Nord America
Oceania
Paese
Nord Italia
Centro Italia
Isole
Sud Italia
Argentina
Belize
Bolivia
Brasile
Cile
Colombia
Peru
Costa Rica
Cuba
Giamaica
Guatemala
Messico
Nicaragua
Etiopia
Marocco
Namibia
Seychelles
Sud Africa
Tanzania
Birmania-Myanmar
Cambogia
Filippine
Laos
Malesia
Singapore
Thailandia
Vietnam
Bhutan
Cina
Giappone
India
Indonesia
Ladakh
Mongolia
Nepal
Sri Lanka
Tibet
Uzbekistan
Georgia
Giordania
Israele
Oman
Palestina
Turchia
Albania
Austria
Belgio
Bosnia Herzegovina
Croazia
Finlandia
Francia
Germania
Gran Bretagna – UK
Grecia
Irlanda
Islanda
Malta
Norvegia
Polonia
Portogallo
Repubblica Ceca
Romania
Russia
Serbia
Spagna
Ungheria
Usa
Canada
Quebec
Arizona
California
Colorado
Florida
Mississippi
Nevada
New York
Nuova Zelanda
Mese
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre