Perù Freak Style

Perù Freak Style

Viaggio di gruppo in Perù ovvero un viaggio intenso, mai banale: da Lima a Cuzco passando per la meraviglia del mondo, il Machu Picchu, ma anche perle quali le montagne Arcobaleno o Arequipa. Versione adatta a tutti, senza trekking!

INGRESSO NEL PAESE: necessario presentare un certificato elettronico di vaccinazione completa da almeno 14 giorni prima dell'arrivo.

DA SAPERE: necessario presentare il certificato di vaccinazione completa per l'ingresso nei luoghi pubblici al chiuso.

RIENTRO IN ITALIA: necessario presentare il Certificato Digitale UE (Green Pass) ottenuto con vaccinazione o guarigione o tampone.
In assenza del Certificato Digitale UE è prevista una quarantena di 5 giorni + un tampone a fine isolamento.

 

ISCRIVETEVI SENZA PENSIERI!
Rimborsiamo al 100% in caso di annullamento viaggio per restrizioni causa Covid.
Per dettagli su rimborsi, norme in tempi di Covid e polizze annullamento integrative, leggete le FAQ COVID di Vagabondo.

Questo viaggio è adatto a me?

  • Viaggio intenso e spettacolare ma volutamente adatto a tutti: abbiamo tolto il trekking lungo da questo itinerario per permettere a tutti di vivere in modalità Vagabonda sempre... Il Perù!
  • Viaggio attivo per i numerosi spostamenti e l'itinerario molto intenso. Non si fa sport, ma sicuramente non si sta fermi un attimo.
  • Alberghetti e guest house in stanze condivise.
  • Mezzi locali
  • In questo itinerario NON è previsto il trekking. Se volete il trekking lo trovate nell'itinerario Perù Wild Style
  • Importante non avere controindicazioni di salute che impediscano il viaggiare ad altitudini elevate.
Scegli la tua data

Perù 

DURATA:

16 giorni - Partenze da Milano e Roma

QUOTA:

€ 1890 a persona
Supplemento per partenze da metà luglio al 20 agosto: € 400 a persona
Supplemento per il resto di agosto, Natale e Capodanno: € 300 a persona

Alcune partenze possono subire variazioni di prezzo, ma trovate sempre sul forum relativo alla partenza la quota precisa, chiara e aggiornata  

CASSA COMUNE:

€ 650 a persona
da aggiungere alla quota base e versare in loco (Cos’è e come funziona la cassa comune?) 

PERIODO:

Tutto l'anno
DIFFICOLTA’: 

Media. Viaggio intenso e avventuroso. Ci si muove con mezzi pubblici e serve camminare. Non sono previsti trekking impegnativi (* il trekking per visitare le montagne arcobaleno è opzionale) quindi è un viaggio adatto a tutti.

GRUPPO:

Minimo 4/5 partecipanti. Massimo 15 + il Vagabondo Doc 

Possibili eccezioni: a volte potremmo confermare il gruppo anche a 3 partecipanti + il Vagabondo Doc oppure chiudere il gruppo prima del raggiungimento del numero massimo. 
Sul forum di viaggio trovate sempre gli aggiornamenti per ogni singolo gruppo.

   
   Per informazioni scrivete a staff@vagabondo.net oppure telefonate al 333 2675541

Da sapere 

La cosa principale da sapere riguarda l'Altitudine.

L'itinerario da Arequipa in poi sale sopra i 4000 metri, il che vuol dire che si potrebbe soffrire di Mal di Montagna (fame d'aria, mal di testa e insonnia notturna), che qui viene chiamato soroche. Leggete con cura la nostra GUIDA AL MAL DI MONTAGNA che raccoglie i consigli del medico e dell’alpinista. Scaricatela e portatela con voi.
Tenete presente però che poche persone soffrono l'altitudine davvero, meno di una su 100. Può venire febbre alta accompagnata da fortissimi mal di testa. E la cura è una sola: scendere. Per fortuna in Perù si può, facilmente. Da qualsiasi punto del Perù in 5 ore di bus si può tornare giù. Quindi non spaventatevi. 

Tuttavia sconsigliamo VIVAMENTE il viaggio a 3 categorie di persone: chi ha pressione alta, chi soffre di cardiopatie e ovviamente chi ha già avuto problemi gravi in alta montagna.

 

Dove si dorme? 
Si dorme in pensioni e alberghetti semplici.

Come ci si muove? 
Mezzi pubblici e a piedi. 

 

 

 

ITINERARIO PERU' WILD STYLE

GIORNO 1: ITALIA – LIMA (NOTTE IN VOLO)
GIORNO 2: LIMA
GIORNO 3: LIMA - RISERVA DI PARACAS 
GIORNO 4: PARACAS - ISLAS BALLESTAS - ICA - AREQUIPA (BUS NOTTURNO)
GIORNO 5 AREQUIPA
GIORNO 6: AREQUIPA - CHIVAY
GIORNO 7: CHIVAY – COLCA CANYON -  PUNO 
GIORNO 8: PUNO – LAGO TITICACA - PUNO - CUSCO (BUS NOTTURNO)
GIORNO 9: CUSCO
GIORNO 10: CUSCO: ESCURSIONE ALLE MONTAGNE ARCOBALENO (OPZIONALE)
GIORNO 11: CUSCO - VALLE SAGRADA - CUSCO
GIORNO 12: CUSCO - AGUAS CALIENTES
GIORNO 13: AGUAS CALIENTES – VISITA MACHU PICCHU – AGUAS CALIENTES - CUSCO
GIORNO 14: CUSCO – LIMA  (VOLO INTERNO)
GIORNO 15: LIMA - ITALIA (NOTTE IN VOLO)
GIORNO 16: ARRIVO IN ITALIA

 

________________________________________________

Programma viaggio Perù Freak Style

GIORNO 1: ITALIA – LIMA

Partiamo dall’Italia in direzione di Lima, la capitale del Perù. A seconda dell'orario di partenza potremo passare la notte in volo. 

________________________________________________

GIORNO 2: LIMA

Primo giorno in Perù, siamo a Lima finalmente. Qui vive più della metà della popolazione del Paese per un totale di oltre 9 milioni di abitanti. 

Città sorta tra l’oceano e il deserto, in tanti passano oltre senza visitarla, ma Lima è capace di darci subito la dimensione del Perù. Visitiamo quindi il Museo Nazionale di Archeologia, Antropologia e Storia. Poi andiamo in centro a visitare la chiesa e il convento di San Francisco, la Plaza de Armas con la sua cattedrale, il palazzo del Governo e il palazzo Municipale, finendo, se c’è ancora tempo, con una passeggiata al Jiron de la Union fino a Plaza San Martin.

Verso sera possiamo andare a Barranco, un quartiere vicino all'oceano ben ristrutturato e sarà possibile visitare una peña ovvero un locale in cui si può ascoltare la musica crolla che ha origini africane ed europee.  

Notte a Lima.

________________________________________________

GIORNO 3: LIMA - RISERVA DI PARACAS (250 KM)

Sveglia, colazione e lasciamo Lima prendendo il nostro primo pullman che ci porta sulla famosa  Panamericana in direzione sud. Questa strada tanto nota costeggia l'oceano fino alla Patagonia, ma noi ci fermiamo dopo 250 km, a Paracas. Arriviamo per l'ora di pranzo, giusto in tempo per mangiarci una buona jalea (fritto misto di pesce).

Nel pomeriggio entriamo in contatto con la meravigliosa riserva naturale di Paracas e la visitiamo. Qui abbiamo la possibilità di vedere una parte di deserto e di costa protetti, con una ricca fauna marina e aviaria. Facciamo tappa al  punto panoramico, chiamato la Catedral, su una scogliera altissima. Da lì a volte si vedono giovani pescatori che usano una tecnica simile a quella delle bolas ovvero tirano la lenza dall’alto delle rocce e riescono a prendere pesci enormi. Andiamo anche a vedere il Candelabro, un’enigmatica figura scavata nella roccia dal popolo Paracas che sembra avere qualche connessione con le linee di Nazca. 

Notte a Paracas.

_______________________________________________

GIORNO 4: PARACAS - ISLAS BALLESTAS - ICA - AREQUIPA (780 km)

Questa mattina andiamo in barca alle isole Ballestas, le vecchie isole del guano (un concime naturale di escrementi marini), al confine della Riserva di Paracas. Attenzione però che non ci è consentito scendere sulle isole, non si può, ma dalla barca si possono avvistare leoni marini, pellicani, fenicotteri e soprattutto i pinguini di Humbolt. In questa zona ci sono anche i “cacciatori di frodo di guano”. Pare strano, ma il guano (il concime) ha un alto valore.

In tarda mattinata prendiamo un bus per Ica e cambiamo del tutto panorama con l'oasi di Huacachina e le sue spettacolari dune di sabbia. Potremo rilassarci un po' bordo lago o avventurarci sulle dune per divertirci con il sandboarding.

In serata prendiamo un bus e cominciamo a salire verso le Ande in direzione Arequipa. Sarà un lungo viaggio ma per fortuna i bus sono dotati di ogni conforto e con un po’ di fortuna avremo la possibilità di riposare a sufficienza.

Notte in bus.

________________________________________________

GIORNO 5: AREQUIPA 

Dopo la nostra notte in bus, arriviamo, lasciamo i bagagli e si esce: ci sono tante cose da vedere e non possiamo aspettare. Iniziamo la visita di Arequipa dal Monastero di Santa Catalina, un convento enorme, una vera città nella città, un luogo mistico (specialmente all’alba o al tramonto).

Poi visitiamo il Museo Santuarios Andinos, dove viene conservato il corpo della vergine inca Juanita, trovato sull’Ampato da una spedizione alpinistica nel 1992 assieme ad altre due mummie. Gli studi su questi corpi sono ancora in corso e ogni mese si scopre qualcosa di più su come queste ragazze siano state sacrificate e su chi fossero in realtà. Altra cosa da vedere è la Cattedrale di Plaza de Armas, assieme alle belle chiese di San Francisco e San Agustin. 

Giriamo per la città, ceniamo e passiamo la notte ad Arequipa.

________________________________________________

GIORNO 6: AREQUIPA - CHIVAY (165 km)
 

Oggi si parte per il Colca Canyon e saliamo di parecchi metri in quanto ad altitudine. 
Andiamo sulle montagne caratterizzata da paesaggi lunari spettacolari e popolate da vigogne che brucano solitarie la poca erba che cresce a queste altitudini. Arriviamo a toccare quota 4910 m nel punto più alto: questa l’altezza del Mirador de los Andes dove ci fermiamo per godere del momento e dello spettacolo. Ma se gli alpinisti devono faticare tanto per arrivare ad altezze simili, non preoccupatevi… noi ci arriveremo in van!
Potrebbe essere che soffriremo un po’ il mal di montagna (si intende mal di testa per esempio e sintomi di questo genere), ma presto scenderemo per dormire a quota 3.600 metri a Chivay.

Una volta arrivati a Chivay possiamo fare un bel bagno alle terme (da portare il costume!) e visitare questo grazioso paesino appollaiato sulle Ande, abitato da popolazioni locali che vestono i costumi tradizionali. Sono persone discrete il più delle volte e sovente non amano essere fotografate. Chiediamo SEMPRE il permesso prima di fare delle foto alle persone, diversamente va rispettato il loro volere.

Notte a Chivay.

________________________________________________

GIORNO 7: CHIVAY – COLCA CANYON - PUNO (380 km)

Nuova giornata alla scoperta di questa parte di mondo unica. Oggi raggiungiamo un posto chiamato Cruz del Condor, dove vedremo alzarsi in volo dei condor andini giganteschi. Impressionante la maestosità.
Hanno un'apertura alare che arriva fino a 3,25 metri e sono i secondi uccelli (dopo l'albatros) più grandi del mondo. Ammiriamo poi quanto c’è attorno: il canyon è profondo ben 1200 metri, ma se si alza la testa il monte Mismi è alto 3200 metri. I peruviani dicono che questo canyon dovrebbe essere misurato dalla base fin alla cima del Mismi.

Torniamo poi a Chivay e prendiamo il bus che in 4 ore ci porta a Puno, cittadina che sorge sulle rive del lago Titicaca, il lago navigabile più alto del mondo (3812 metri sopra il livello del mare).

Notte a Puno.
________________________________________________

GIORNO 8: PUNO – LAGO TITICACA - PUNO - CUSCO (BUS NOTTURNO - 400 km)

Salutiamo momentaneamente la città e ci imbarchiamo solcando le acque del mitico Titicaca. Questo è il lago più grande del Sud America e il più alto lago navigabile del mondo. Secondo la tradizione Andina, è anche il luogo in cui nasce il sole. Gli dedichiamo la giornata toccando alcune delle sue isole più famose e i loro villaggi. 

Riprendiamo la barca e torniamo a Puno. Se c'è ancora tempo e ne abbiamo voglia, ci dirigiamo verso il complesso funerario di Sillustani. Qui l’antica popolazione guerriera dei Colla costruì una serie di torri funerarie chiamate chullpas nelle quali furono seppelliti i nobili della tribù. 

Dopo cena pensavate mica di andare a dormire in hotel? Eh no! Raggiungiamo la stazione dei bus per prendere il bus notturno che ci porterà a Cusco.

Notte in bus. 
________________________________________________

GIORNO 9: CUSCO

Arriviamo a Cusco che è ancora notte, non è ancora sorto il sole e andiamo subito al nostro alloggio per riposare ancora qualche ora, prima di cominciare la visita della città. Super colazione e si va.

Ci troviamo nella più antica città del Sud America ad essere stata abitata in modo continuativo, dalle sue origini fino ad oggi. Qui, secondo la leggenda,  il primo inca Manco Capac, figlio del sole, conficcò la sua verga d’oro fino a farla scomparire.

Le pietre delle sue case, stradine e mura sono state posate qui dagli Incas e trasudano storia. Il cuore è la Plaza de Armas, Avenida El Sol è la principale arteria commerciale e San Blas è il pittoresco quartiere degli artisti. Oggi visitiamo questa bellissima città a fondo e i suoi monumenti. 

Notte a Cusco.

________________________________________________

GIORNO 10: CUSCO - MONTAGNE ARCOBALENO - CUSCO (opzionale)

Oggi la giornata ha più scelte!

Per chi vuole, si va a visitare le Montagne Arcobaleno, quelle super famose ormai ma come dice ben il nome si parla di montagne e quindi si parla di trekking. 
Per vederle serve o camminare (e non tutti se la sentono viste anche le altezze) oppure volendo si può salire a dorso di mulo. 
L'escursione è opzionale però perchè chi non se la sente di fare escursionismo in Perù può serenamente restare a Cusco per un'altra iornata di vista di Cusco o ad altri siti della Valle Sacra.

Ci si ritrova poi tutti per la sera. 

Pernottamento a Cusco.

 

________________________________________________

GIORNO 11: CUSCO - VALLE SAGRADO - CUSCO

Oggi viviamo una bella escursione alla scoperta della valle sacra del fiume Urubamba e di due dei più bei siti inca del Paese: Pisac e Ollantaytambo. 

Arriviamo a Pisac, all'entrata del Valle Sagrado e, dopo aver visitato il suo pittoresco mercato - il più grande della regione - ci spostiamo alle rovine, caratterizzate da ampi terrazzamenti coltivati che dall’alto dominano il villaggio. Tutto intorno montagne e profonde gole. 

Poi raggiungiamo Ollantaytambo, uno dei siti inca meglio conservati del Perù e uno dei pochi luoghi in cui i conquistadores spagnoli uscirono sconfitti in uno scontro. L’antica fortezza inca è davvero colossale.

Si torna a Cusco per un'altra notte qui. 

________________________________________________

GIORNO 12: CUSCO - AGUAS CALIENTES

Questa mattina ci svegliamo presto per partire in direzione Aguas Calientes, un piccolo paesino che fa da base per l’imperdibile visita di Machu Picchu. Con un minibus locale raggiungiamo la stazione Hidroelectrica, da dove camminiamo per circa 3 ore fino al paese. C’è chi sceglie di prendere il treno ma noi optiamo per la soluzione più avventurosa e raggiungiamo a piedi la nostra meta, il treno lo proveremo però al ritorno per non farci mancare nulla.

Una volta arrivati, se ne avremo la possibilità andremo a sfruttare le bellissime aguas termales: è veramente incredibile stare a mollo nell’acqua calda con uno spettacolare cielo stellato sulla testa! Un’esperienza da non perdere.

Notte ad Aguas Calientes.

________________________________________________

GIORNO 13: AGUAS CALIENTES – VISITA MACHU PICCHU – AGUAS CALIENTES - CUSCO

Questa mattina ci alziamo prima dell'alba per la visita alla cittadella Inca di Machu Picchu. Forse il momento più atteso del viaggio? O di una vita dal momento che parliamo di una delle meraviglie del mondo.
Ci attende una visita guidata di 2 ore e poi del tempo libero per poterci godere liberamente il sito. Possiamo scegliere di camminare fino a Machu Picchu o di prendere il bus.

> NB: la camminata è impegnativa ed in salita e bisogna partire molto presto. Se non ve la sentite ci sono dei comodi bus che vi possono portare fino all'ingresso del sito (il biglietto di questo bus non è incluso in quota e chi vorrà potrà acquistarlo in loco).

Cosa possiamo dire di Machu Picchu?
Sono le rovine incaiche più famose e tutti noi ne abbiamo visto una foto. Quando si arriva in cima alla scalinata si apre improvvisamente uno scenario quasi irreale: Machu Picchu si estende ai nostri piedi, intatta com’era al tempo degli Inca, con sullo sfondo il massiccio dello Huayna Picchu. Il massiccio di Huayna Picchu è di difficile accesso perché c'è un numero limitato di ingressi al giorno, ma ci sono altri punti panoramici per avere un panorama dall'alto del sito. Nessuno sa con certezza cosa fosse Machu Picchu. E’ ancora un mistero. Si è cercato di intuire le funzioni dei vari edifici, questo si, ma nel complesso non sarà mai possibile sapere cosa ci facessero qui in mezzo alle montagne gli Incas. 

Torniamo infine ad Aguas Calientes, da dove prenderemo il treno di rientro verso Cusco. A seconda delle disponibilità, viaggeremo in treno fino alle stazioni di Ollantaytambo oppure Poroy e proseguiremo fino a Cusco città in bus.

NOTA: L'ingresso al sito di Machu Picchu è incluso nella quota, mentre non sono inclusi eventuali ingressi per Huayna Picchu o montaña Machupicchu. Vi segnaliamo che per entrambi i trekking gli accessi sono limitati, in particolare per trekking fino a Huayna Picchu vengono dati solo 400 permessi al giorno e vanno prenotati con mesi e mesi di anticipo. 

________________________________________________

GIORNO 14: CUSCO – LIMA 

Ci prendiamo la mattinata con calma per goderci ancora un po’ Cusco e fare qualche ultimo giro. Poi nel pomeriggio raggiungiamo l’aeroporto per il volo che ci riporterà a Lima, dove trascorriamo la notte

 

________________________________________________

GIORNO 15: LIMA - ITALIA (NOTTE IN VOLO)

 

Oggi si torna a casa, il viaggio sta finendo. Lasciamo con un po' di nostalgia questo coloratissimo e misterioso Paese alla volta dell'Italia consapevoli però di aver vissuto qualcosa di intenso: il Perù!

 

________________________________________________

GIORNO 16: ARRIVO IN ITALIA

 

________________________________________________

 

Quota 

€ 1890 euro a persona
Supplemento per partenze da metà luglio al 20 agosto: € 400 a persona
Supplemento per il resto di agosto, Natale e Capodanno: € 300 a persona

Cassa comune: € 650 a persona

La cassa comune è una previsione di spesa di tutte quelle voci che non sono incluse nella voce “la quota include” e come tale va intesa.  Questa previsione di spesa è calcolata in base ai viaggi precedenti o alla nostra esperienza nel caso di prime. Si versa solo una volta arrivati in loco e il valore è calcolato in base a dei costi medi. 
Per informazioni dettagliate vi invitiamo e leggere per bene qui: CASSA COMUNE DI VAGABONDO.

LA QUOTA INCLUDE:

- Il volo dall'Italia a/r e il volo interno compreso il bagaglio da stiva
- il volo interno Cusco - Lima
- le prime notti a Lima in camera doppia o tripla se dispari
- la notte ad Aguas Calientes in camera doppia o tripla se dispari
- biglietto di ingresso al sito di Machu Picchu + visita guidata di 2 ore
- biglietto del treno da Aguas Calientes a Ollantaytambo
- trasporto in minibus condiviso da Cusco a Hidroelectrica e dalla stazione di Ollantaytambo fino a Cusco

- assicurazione medico bagaglio

 

Al viaggio partecipa sempre anche un nostro Vagabondo DOC - chi è? cosa fa?

LA QUOTA NON INCLUDE (e per queste spese è stata stimata una cassa comune):

- i pasti 
- i trasporti non menzionati nella quota
- guide locali che verranno contattate nei siti dove servono (eccetto durante il trekking e per Machu Picchu dove è prevista visita guidata di 2 ore)
- i pernottamenti (tranne quelli a Lima e Aguas Calientes)
- Ingressi ai siti e musei visitati (eccetto l’ingresso a Machu Picchu che è compreso)
- escursioni non incluse nella quota (Ballestas, Colca, Montagne Arcobaleno, Valle Sagrado)

*** Polizza annullamento (opzionale, da farsi a parte. Per richiedere il preventivo scrivere a staff@vagabondo.net)

La quota può subire supplementi a seconda del periodo dell’anno, del numero degli iscritti o dei cambi repentini dei prezzi dei voli. A volte siamo costretti ad inserire dei supplementi a causa del costo elevatissimo dei voli, ma vi informiamo sempre e con anticipo. Inoltre i supplementi non hanno MAI valore retroattivo e quindi valgono solo per i futuri iscritti. Sul forum specifico del viaggio trovate le cifre aggiornate di volta in volta e le ragioni di eventuali variazioni. 

 

VISTI E VACCINAZIONI

PASSAPORTO:
Necessario, con validità residua di almeno 6 mesi.

VISTO:
Non necessario per il nostro viaggio.

VACCINAZIONI: 

Non sono previste vaccinazioni obbligatorie, ma è sempre bene verificare con il proprio medico di base e con l’Asl della propria zona.

 

 

 

 

Tutte le partenze

Vedi tutto