Gruppo Israele e Territori Palestinesi - Partenza del 2020-02-16

Israele e Territori Palestinesi



  • Prezzo base: 890
  • Cassa comune: 490
  • Partenza: 16 Febbraio 2020
  • Ritorno: 23 Febbraio 2020
  • Durata: 8 Giorni
  • Iscritti/posti:
  • Status: Completo
  • Vagabondo DOC
PRENOTA FORUM



Partecipanti

Vagabondo DOC: miri miri   

Architetto viaggiatore, Miriam fa della libertà uno stile di vita. Fruga nel mondo e cerca il bello in ogni angolo spinta da una naturale curiosità, con lo zaino in spalla, non ha mai tempo per scendere a compromessi con la noia. È stata più volte in Africa che in chiesa, se dovesse scegliere un posto speciale vi porterebbe di sicuro lì! Ama le persone, le mille culture umane, la natura, il cibo, il buon vino, le spiaggette tra gli scogli e il bivacco a duemila metri: nessuna sfida è impossibile, basta avere la giusta attrezzatura e un po' di intraprendenza. Viaggia sempre in compagnia, pensa sia più bello condividere al momento le emozioni che raccontarle una volta tornata. Ogni viaggio è una frenetica armonia, sempre ben pianificata e densa di significati, che porterà chi le sta accanto ad apprezzare un po’ di più il mondo in cui viviamo.

Iscritti/posti:

Con la vagabonda doc Miriam / miri miri

imageArchitetto viaggiatore, Miriam fa della libertà uno stile di vita. Fruga nel mondo e cerca il bello in ogni angolo spinta da una naturale curiosità, con lo zaino in spalla, non ha mai tempo per scendere a compromessi con la noia. È stata più volte in Africa che in chiesa, se dovesse scegliere un posto speciale vi porterebbe di sicuro lì! Ama le persone, le mille culture umane, la natura, il cibo, il buon vino, le spiaggette tra gli scogli e il bivacco a duemila metri: nessuna sfida è impossibile, basta avere la giusta attrezzatura e un po' di intraprendenza. Viaggia sempre in compagnia, pensa sia più bello condividere al momento le emozioni che raccontarle una volta tornata. Ogni viaggio è una frenetica armonia, sempre ben pianificata e densa di significati, che porterà chi le sta accanto ad apprezzare un po’ di più il mondo in cui viviamo.   image

Quota

€ 800 euro a persona  + cassa comune da aggiungere alla quota base e versare in loco: € 490 a persona (cos'è e come funziona la cassa comune)   

LA QUOTA INCLUDE:

- volo aereo con solo bagaglio a mano
***in base alle disponibilità del vettore includiamo l'opzione priority. Se non più disponibile, potrebbe essere richiesto di imbarcare il bagaglio a mano senza alcun costo aggiuntivo prima di effettuare i controlli di sicurezza
- tasse aeroportuali - 5 Pernottamenti a Gerusalemme in hotel o appartamenti con camere private ad uso esclusivo del gruppo
- Assicurazione medico e bagaglio

Al viaggio partecipa un vagabondo DOC - chi è? cosa fa?

LA QUOTA NON INCLUDE (e per queste spese è stata stimata una cassa comune di € 490 a persona): 

- Pasti
- Transfers
- Notti a Tel Aviv
- Visite guidate a Betlemme e Hebron
- Ingressi a siti e monumenti
- Mance

A volte siamo costretti ad inserire dei supplementi a causa del costo elevatissimo dei voli, ma vi informiamo sempre e con anticipo proprio su questo forum.
Vi consigliamo però di iscrivervi con anticipo se non volete correre il rischio di supplementi da pagare.

image

Elenco iscritti

Barbara Barbara Gioia - da Milano - cerca compagna di stanza Flavia Flavia78 - da Bologna - cerca compagna di stanza Riccardo mrkbrescia - da Milano - cerca compagno di stanza Manuela - da Milano - cerca compagna di stanza Claudio - da Roma - con Tiziana Tiziana - da Roma - con Claudio Donatella doby - da Roma - cerca compagna di stanza Michele - da Milano - cerca compagno di stanza Maddalena - da Milano - cerca compagna di stanza Dario - da Milano - cerca compagno di stanza
La vagabonda doc Miriam miri miri - da Milano - cerca compagna di stanza


Piano Voli


Da Milano - Bergamo Orio al Serio (Ryanair)
FR2005 Bergamo Orio Al Serio  Tel Aviv Dom 16 feb 06:45 Dom 16 feb 11:35   FR2006 Tel Aviv Bergamo Orio Al Serio  Dom 23 feb 12:25 Dom 23 feb 15:40   Da Roma Fiumicino (El Al)   LY386 Fiumicino      Tel Aviv-Yafo Dom 16 feb 10:10 Dom 16 feb 14:30
LY383 Tel Aviv-Yafo Fiumicino      Dom 23 feb 17:55 Dom 23 feb 20:45  

 

Programma di viaggio Israele e Territori Palestinesi

Potete trovare il programma Israele e Territori Palestinesi dettagliato qui:

image

Al momento della conferma del viaggio il programma potrà subire delle piccole variazioni in base ai voli utilizzati. Sempre al momento della conferma del viaggio, vi verrà inviato il programma definitivo via mail insieme a tutte le altre informazioni di viaggio.

Gruppo

COMPLETO.

Non è più possibile iscriversi a questo gruppo.


Informazioni utili

image


Forum del Viaggio



Forum del viaggio

Ciao a tutti, sono Miriam, la Vagadoc che vi accompagnerà in questo viaggio molto, molto particolare in Israele e i territori Palestinesi in cui scopriremo i luoghi delle tre religioni che hanno segnato la storia di questi paesi. Cercheremo di comprendere le tradizioni e le contraddizioni che li caratterizzano e il patrimonio umano e spirituale che rende questi luoghi unici al mondo.

Un territorio dai confini così ridotti, incastonato tra l’Asia, l’Europa ed l’Africa, ma così ricco di varietà geografiche, testimonianze storiche e bellezze naturali dove potremo passare, in brevissimo tempo, da una città cosmopolita come Tel Aviv

alla magica Betlemme

dal muro del pianto di Gerusalemme

alla pace del deserto visto dall’altopiano a Masada

dalla controversa e spettrale Hebron

alla meravigliosa riserva di Ein Gedi

fino alle acque saline del Mar Morto

Sarà un viaggio molto toccante, torneremo tutti un pò cambiati, ma non correremo alcun rischio. Visiteremo solo i posti che si possono visitare in sicurezza e ad Hebron, per la visita nella parte Palestinese, ci affideremo ad una esperta guida locale. Anche a Betlemme ci accompoagnerà una guida per le spiegazioni.

Questo viaggio mi emoziona e non vedo l'ora di partire :si:. Spero tanto che si formi un bel gruppo per poter condividere questa indimenticabile esperienza.

Vi aspetto presto :ciao:

Mar, 03/03/2020 - 18:06 Collegamento permanente

Ciao Vagabondi!

Inizierò a parlarvi di questo incredibile viaggio partendo proprio dall’inizio, da Tel Aviv (che in ebraico significa Collina della primavera). Questa città giovane (l’età media della sua popolazione è 34 anni) mi ha sempre affascinata per il suo fervore culturale, la sua storia, il suo clima sempre mite e infatti, negli ultimi anni, grazie anche ai frequenti collegamenti con le compagnie low cost, Tel Aviv è diventata una popolare meta turistica. Un detto popolare israeliano recita: “Gerusalemme prega e Tel Aviv si diverte”.

Tel Aviv è nota per essere una città in continuo sviluppo e conta oltre quattromila edifici in stile Bauhaus ed è quindi considerata la massima espressione del movimento moderno che nacque in Germania negli anni venti ad opere dell’Architetto Walter Gropius.

Cos’è il movimento moderno? Forse vi annoierò un poco :reading:, ma abbiate pietà di me perché sono un’architetto… Vi voglio preparatissimi :si: 

Diciamo che il movimento moderno fu il punto di riferimento fondamentale per tutti i movimenti d’avanguardia nel campo dell’architettura e del design legati al razionalismo e al funzionalismo, fino ai giorni nostri, e a questo movimento fecero parte architetti che ancora oggi rappresentano una fonte d’ispirazione per tutti i progettisti: Mies Van der Rohe, Alvar AAlto e Frank Lloyd Wright.

Lo stile Bauhaus trovò la sua ragione d’essere proprio qui, sulle coste del Mediterraneo, in una città di nuova fondazione: balconi a nastro, pilastri che sostengono gli edifici, rigide linee verticali e orizzontali, forme curve e facciate bianchissime.

E’ proprio nei dettagli di oltre 4 mila edifici nel centro di Tel Aviv

che risiede l’eccezionale sintesi delle varie espressioni di Bauhaus e Modernismo tanto che la sua “città bianca” dal 2002 è stata dichiarata patrimonio dell’UNESCO.

Questo è un edificio modernista (simile a quelli di Gaudì a Barcellona, tanto per intenderci)

e di questo cosa ne dite?

 

La storia degli inizia di questa città è quantomeno unica perché nasce nel 1906, quando alcune famiglie ebree, provenienti dall’est Europa, decisero di creare dal nulla una città interamente ebraica, ispirandosi al modello inglese di “città-giardino”.

Così acquistarono alcuni ettari di dune desertiche a nord dell’antica città e li divisero in lotti che nel 1909 assegnarono tramite una lotteria avvenuta mediante conchiglie!

Molto del merito di questa particolarità si deve all’inglese Sir Patrick Geddes, che aveva già lavorato al progetto urbanistico di New Delhi ed è considerato il primo ad aver evidenziato la necessità di coltivare e mantenere delle green belts «cinture verdi», cioè  alternando orti e giardini intorno alle città.

Infatti oggi Tel Aviv rappresenta in modo straordinario l’ideale della città giardino.

Vi ho incuriositi almeno un pochino? Io, più studio questo viaggio, più mi viene un'irrefrenabile desiderio di partire *corre*

E voi? Dai che formiamo un bel gruppo *DANCE* *DANCE* *DANCE*

Mar, 03/03/2020 - 18:06 Collegamento permanente

Ciao a tutti!

Non è mia intenzione mettervi fretta, ma se qualcuno stesse seguendo questo viaggio con interesse è importante che sappia che, se non si riuscisse a raggiungere il numero minimo di iscritti circa 20 giorni prima della partenza, a volte inche un mese, il viaggio verrà annullato per ovvie questioni di prenotazione voli, hotel e guida.

Quindi non aspettate troppo tempo ad iscrivervi, non manca molto a febbraio! :si:

Di solito funziona così: dopo il primo o il secondo iscritto che "rompe il ghiaccio", arrivano a pioggia tutte le altre iscrizioni ... sono in tanti che seguono questo forum e, probabilmente, sono in tanti quelli aspettano di vedere un pò di movimento per decidersi ad iscriversi

Coraggio, non esitate *clapping**clapping**clapping*

L'iscrizione non comporta nessun esborso anticipato, è solo un'impegno. Nel caso incui il viaggio venisse annullato da Vagabondo gli iscritti verrebbero automaticamente cancellati.

Scrivete tranquillamente su questo forum ogni vostro dubbio o perplessità, io sono qui per rispondervi. A presto :ciao:

 

Sab, 11/16/2019 - 17:32 Collegamento permanente

Ciao Miriam! Sono veramente interessata al viaggio e anche io sono amante dell'architettura anche se faccio un lavoro completamente diverso :-)

Volevo chiederti qualche informazione in più sul lato sicurezza: ci saranno dei punti in cui sarà rischioso? come è la situazione lì? non tanto a Tel Aviv ma a Gerusalemme....questo mi preoccupa un po' sono sincera. In ogni caso mi sono iscritta. *yahoo*. Hai già qualche operativo volo?

Ciao a presto

Flavia

Lun, 11/18/2019 - 15:47 Collegamento permanente

Tanto per orientarci *search* in questi territori dai confini così contesi e complicati

studiamoci  una mappa tra le più chiare che ho trovato :reading:

 

su qui ci sono tutti i luoghi che visiteremo.

A presto :ciao::ciao::ciao:

Mar, 03/03/2020 - 18:05 Collegamento permanente

Ciao Flavia, non sai che contentezza nel vedere la prima iscritta! *yahoo*

Sono contenta anche tu abbia scritto sul forum. Ci tengo molto a questo viaggio e l'ho scelto proprio per la sua complessità storico-politica. 

Lo so che vien subito da pensare alla sicurezza, ci ho pensato anch'io, ma Vagabondo farà partire il viaggio solo se non ci saranno, fino all'ultimo momento, controindicazioni da parte della Farnesina.

Al momento la Farnesina non evidenzia nessun allarme per i viaggi di turismo e descrive Israele e Giordania come  un’area di particolare cautela, nel senso che è consigliato frequentare solo i luoghi tradizionalmente legati al turismo ed evitare le zone di confine, le aree desertiche poco popolate, la striscia di  Gaza e il Sud.

Noi ci limiteremo ad un tour prettamente turistico con una guida che ci accompagnerà a Betlemme e ad Hebron dove, ogni giorno, arrivano migliaia di turisti, durante tutto l'anno.

Inoltre la Farnesina scrive che La situazione di sicurezza in Israele è fluida ed in costante evoluzione. 

Quindi Vagabondo si terrà aggiornato e farà partire il viaggio solo in condizioni di sicurezza.

Teniamoci in contatto, ciao!

Lun, 11/18/2019 - 16:37 Collegamento permanente

Buongiorno Miriam e Flavia,

sono la seconda iscritta!!! *yahoo*

Mi chiamo Barbara e sono di Alessandria. A differenza vostra non sono una grande intenditrice di architettura *biggrin*, ho scelto questo viaggio per la profonda storia di questi posti. Sono già stata a Gerusalemme 3 anni fa e me ne sono innamorata! Da quel momento ho sempre desiderato fare questo viaggio. Quindi incrocio le dita!!! 

Vi auguro una buona giornata!

Barbara

Gio, 11/21/2019 - 10:40 Collegamento permanente

Benvenuta in questo viaggio e grazie per esserti presentata sul forum. Stiamo andando benissimo con le iscrizioni *DANCE*, il viaggio piace, non ci sono dubbi e credo proprio che in breve tempo formeremo un bel gruppo.

Quindi, grazie a te che ci sei già stata, avremo una guida in lingua italiana anche a Gerusalemme? *shok*

Scherzi a parte, nel programma di Vagabondo non è prevista la guida a Gerusalemme, invece a Betlemme ed Hebron si.

Barbara Gioia, cosa ne dici? Mi informo per una guida anche a Gerusalemme magari per spiegarci meglio la storia complessa di questa città?

Gio, 11/21/2019 - 17:02 Collegamento permanente

Ciao Miriam,

eccomi... ahaha non sarei mai in grado di guidare nessuno all'interno di una città con storia così complessa...

Io l'avevo girata senza guida... non saprei cosa consigliare.. . certo è che le cose di questa città da conoscere sono veramente tante... quindi potremmo rifletterci seriamente... il tempo c'è!

Gerusalemme mi ha emozionata tantissimo...

Sab, 11/23/2019 - 15:40 Collegamento permanente

Si Barbara Gioia, aspettiamo che ci siano un pò di iscritti e poi chiediamo anche a loro cosa ne pensano riguardo alla guida a Gerusalemme.

Io intanto mi informo su costi e disponibilità in lingua italiana.

Sentendo il tuo entusiasmo il mio desiderio di vedere realizzato questo viaggio sta salendo sempre più. Per me sarebbe la prima volta in questi territori: sto leggendo e sto approfondendo un pò la storia.

Ciao e a presto!

Sab, 11/23/2019 - 17:48 Collegamento permanente

Non ve ne ho ancora parlato, ma non pensiate che io non sia amante della buona tavola e del buon vino :birra: :birra: :birra: . Mi piace cucinare e .... mangiare. Soprattutto adoro sperimentare sempre nuovi accostamenti. Per me viaggiare è anche scoprire nuovi sapori.

La cucina israeliana mi intriga: è una contaminazione di sapori provenienti da diverse parti del mondo. Da una parte vi è una radicata tradizione ebraica, dall’altra una fortissima influenza della cucina araba.

Mangiare in Israele equivale a vivere un’esperienza culinaria unica, con radici nella cultura Mediterranea e paesi limitrofi, ma anche nell’est e nel centro Europa. Si dice infatti che questo melting pot, di cui la cucina ne è la rappresentazione più tangibille, sia stato generato da un forte fenomeno di immigrazione che ha investito il paese portando sul territorio israeliano persone provenienti da più di ottanta nazioni, con il loro bagaglio di culture e tradizioni che sono state rispettate, ma anche rivisitate, dalle diverse generazioni che si sono susseguite.

La proposta enogastronomica, nel corso degli anni, si è sempre più raffinata fino ad arrivare ad essere considerata tra le più gustose e interessanti del Medio Oriente, che ha superato per elaborazione, abbinamenti e presentazione dei piatti, la vicina “concorrenza” libanese.

Tra i piatti tipici, molto simili a quelli del mondo arabo, troveremo: (preparatevi che esagero!)

i falafel (polpette di legumi speziate e fritte)

 

l’hummus (crema di ceci e salsa tahina) questo lo faccio buonissimo anch'io ;)

il cous cous (granelli di semola di frumento cotti a vapore) che già conoscete

 

la pita (una sorta di piadina utilizzata al posto del pane)

la tahina (paté a base di semi di sesamo bianchi tostati molto utilizzata come accompagnamento a verdure) che si trova anche in Italia in pratici vasetti

 

la shakshuka (Mix di uova all’occhio di bue, cipolla fritta, pomodoro, peperoni e spezie piccanti importato dagli ebrei nordafricani) supercalorica!

burekas (fagottini di pasta sfoglia ripieni di formaggio e verdure tipici delle popolazioni balcaniche)

la halva (dolce tipico delle cucine mediorientali e asiatiche simile al nostro torrone)

Per quanto riguarda la cucina ebraica diciamo che non si discosta di molto, ma cambiano però i rituali di preparazione.

Qui prevale il cibo kosher, dunque quello preparato secondo le regole religiose degli ebrei osservanti, che spaziano dal divieto di mescolare in cottura carne e latticini, a quello di mangiare gli animali definiti impuri (quelli che non ruminano), i pesci senza squame e senza pinne, gli uccelli. Altre regole riguardano la macellazione, il trattamento del grasso animale, la supervisione di un Rabbino nella produzione del vino, il divieto di lavorare di sabato.

Per gli ebrei cibarsi è un atto sacro e la preparazione dei piatti deve rispettare serve norme igienico-sanitarie oltre che estetiche, religiose e certificazione.

Tra i piatti tipici della cucina Kosher troveremo:

il Labaneh (formaggio dal sapore aspro che viene condito da olio d’oliva e spezie ed è generalmente servito da olive)

 

la Sabich (tipico street food: una pita arrotolata farcita con melanzane ripiene patate bollite e uova sode)

la Shawarma (carne cotta allo spiedo, avvolta in una pita condita con spezie)

Per gli amanti del pesce, invece, la cucina israeliana propone la Hraimi: tranci di tonno o ricciola immersi in una salsa di pomodoro speziata

E che dire dei fichi con formaggio?

 

E l'agnello con le prugne?

E i Latkes? Frittelle di patate ....

Vi prego, fermatemi ... *corre*

 

 

Mar, 03/03/2020 - 18:05 Collegamento permanente

Ciao a tutti,

sono il terzo iscritto,

Mi chiamo Riccardo, abito sulla sponda del Lago di Garda, dove lavoro nel nostro family store.

Mi piace viaggiare, sopratutto per conoscere posti, luoghi e abitudini diverse. 

Buon pomerigigo a tutte voi

Riccardo

Gio, 11/28/2019 - 14:00 Collegamento permanente

In risposta a di mrkbrescia

Grazie per il benvenuto.

In realtà il cibo non è stato quello che mi ha fatto decidere di iscrivermi, anche se alcuni dei piatti che hai presentato sono invitanti.

A farmi decidere per questa metà è stata una serie di fattori: 

- l'aspetto culturale nuovo rispetto a quello a cui sono abituato

- il clima nel periodo scelto

- la vicinanza e la durata del viaggio non eccessiva

Sono comunque sicuro che sarà un viaggio che mi resterà nel cuore

 

 

 

 

 

 

Gio, 11/28/2019 - 22:33 Collegamento permanente

Ciao Riccardo, benvenuto tra le donne ;) 

Il gruppo comincia a prendere consistenza e anche abbastanza velocemente! Non vedo l'ora di conoscere i prossimi iscritti.

Dimmi che ti sei iscritto perchè ho descritto tutti quei piatti gustosi, vero? *biggrin* *lol*

Manca solo un iscritto e poi il viaggio dovrebbe venire confermato quindi, da quel momento, potremmo iniziare a parlare un pò dei dettagli a conoscerci meglio.

Gio, 11/28/2019 - 15:35 Collegamento permanente

Sono d’accordo con te, Riccardo.

Questo è un viaggio di quelli intensi, dove avremo modo di conoscere da vicino tutto ciò che, fino a questo momento, ci siamo limitati a leggere sui libri o a vedere in televisione.

Ad esempio, in particolar modo a Gerusalemme, incontreremo per strada gli ebrei ultra-ortodossi, chiamati Charedi o Haredi, perché qui risiede un’importante e storica comunità. Un’altra importante comunità si trova a New York, a Brooklyn, ed  altre negli Stati Uniti.

Gli ebrei ultra-ortodossi si attengono rigidamente alle leggi ebraiche della Torah, libro sacro ricevuto da Mosè direttamente da Dio sul Monte Sinai. Questa comunità nasce tra gli ebrei aschenaziti (ebrei del nord-est Europa – Germania e Polonia - dove da secoli si era stabilita una numerosa comunità di ebrei).

Li potremo riconoscere facilmente perché gli ebrei ultra-ortodossi si distinguono per il loro particolare abbigliamenti: gli uomini vestono con indumenti lunghi e neri perché, indossare capi neri, dimostra uno scarso interesse per il colore e altri dettami della moda

e le donne vestono volutamente fuori moda e, anche in estate, indossano abiti a maniche lunghe, calze, foulards e parrucche. Parrucche? Si, alcune donne preferiscono coprire il capo con parrucche vistosamente artificiali piuttosto del classico foulard.

Fin dall’infanzia maschi e femmine vengono cresciuti separatamente e la famiglia è il loro punto di forza. Tutto ruota intorno alla famiglia che è spesso molto numerosa, parliamo di un tasso di natalità di 8 figli a coppia! La conseguenza di un tale proliferare è che, numericamente, hanno un forte potere di voto che gli ha addirittura permesso di venire esonerati dall’obbligo della  leva militare che in Israele è obbligatoria di 3 anni per gli uomini e 2 anni per le donne. 

Vi propongo qualche film per approfondire l’argomento:

- Non tutte le sciagure vengono dal cielo, su Netflix, film romantico e leggero che racconta di un ragazzo spinto dalla famiglia ortodossa a cercarsi una moglie ebrea

- One of us, su Netflix, racconta di ex-ebrei ultra-ortodossi che cercano di riscostruirsi una vita dopo essersi allontanti dalla loro comunità di origine

- La sposa promessa. E’ una favola amara e dolce senza tempo, girata nella comunità ebraica di Tel Aviv. E’ una piccola storia tratta da una realtà molto speciale e complessa

 

 

Mar, 03/03/2020 - 18:04 Collegamento permanente
Vagabondo
Staff  Staff

Ciao Vagabondi!

I più attenti potrebbero aver notato un cambio di quotazione nella cassa comune… Non temiate che il costo è sempre lo stesso.

Abbiamo solo cambiato la divisione per nostre ragioni interne.
Al momento la quota prevede 800 (anzichè 890) e la cassa comune 490 (anzichè 400).

A voi quindi non cambia il costo del viaggio.
Vi aspettiamo!

Lo staff °O°

Mer, 12/04/2019 - 14:56 Collegamento permanente

Che bello ragazzi! Viaggio confermato! Si parte!!! Io sono già supercontenta e voi??

Miriam, la scorsa settimana parlavo con un'amica che ha fatto questo viaggio lo scorso anno e anche altri colleghi in ufficio mi consigliano vivamente una guida a Gerusalemme. Se siamo tutti d'accordo possiamo prevederla? 

A presto e buon fine settimana!

Flavia

Ven, 12/06/2019 - 16:47 Collegamento permanente

Viaggio già confermato!

Non ci posso credereeeee *yahoo**yahoo**yahoo*. Si formerà un gruppo fantastico.

Sono troppo contenta. In questi giorni mi informo per la guida a Gerusalemme e vi faccio sapere. A presto :ciao:

Ven, 12/06/2019 - 20:37 Collegamento permanente

Oggi ho ricevuto le risposte delle guide ufficiali che lavorano in lingua italiana a Gerusalemme.

I prezzi variano da € 360 ad € 320 al giorno, dipende anche da quanti saremo.

Luisa Levi, potete trovarla in internet, mi ha fatto un preventivo di € 320 fino a 6 persone (oltre a 6 persone salirebbe ad € 350) per corca 5 ore.

Il tour comincerebbe dalla Porta di Jaffa e comprenderebbe i quattro quartieri della città vecchia e i siti principali - La spianata delle Moschhe (se possibile), il Muro del Pianto, Via Crucis, Santo Sepolcro e Cenacolo, se si fa in tempo.

Il tutto ovviamente a piedi.

Le chiederò se facciamo in tempo ad andare anche al Monte degli Ulivi e l'Orto dei Getsemani.

Fatemi sapere cosa ne pensate

Lun, 12/09/2019 - 20:17 Collegamento permanente



  • Prezzo base: 890
  • Cassa comune: 490
  • Partenza: 16 Febbraio 2020
  • Ritorno: 23 Febbraio 2020
  • Durata: 8 Giorni
  • Iscritti/posti:
  • Status: Completo
  • Vagabondo DOC
FORUM




    
Trova il tuo viaggio

Effettua la ricerca in base a:

Continente
Italia
Sud America
Centro America
Africa
Sud Est Asiatico
Asia
Medioriente
Europa
Nord America
Oceania
Paese
Nord Italia
Centro Italia
Isole
Sud Italia
Argentina
Belize
Bolivia
Brasile
Cile
Colombia
Peru
Costa Rica
Cuba
Giamaica
Guatemala
Messico
Nicaragua
Etiopia
Marocco
Namibia
Seychelles
Sud Africa
Tanzania
Birmania-Myanmar
Cambogia
Filippine
Laos
Malesia
Singapore
Thailandia
Vietnam
Bhutan
Cina
Giappone
India
Indonesia
Ladakh
Mongolia
Nepal
Sri Lanka
Tibet
Uzbekistan
Georgia
Giordania
Israele
Oman
Palestina
Turchia
Albania
Austria
Belgio
Bosnia Herzegovina
Croazia
Finlandia
Francia
Germania
Gran Bretagna – UK
Grecia
Irlanda
Islanda
Malta
Norvegia
Polonia
Portogallo
Repubblica Ceca
Romania
Russia
Serbia
Spagna
Ungheria
Usa
Canada
Quebec
Arizona
California
Colorado
Florida
Mississippi
Nevada
New York
Nuova Zelanda
Mese
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre


In maniera REALE, concreta e verificabile; qui in Italia, nel Parco della Valle del Treja!

APPROFONDISCI