Gruppo Indonesia Freak Style - Partenza del 2017-08-13

Indonesia Freak Style



  • Quota: 1500
  • Cassa comune: 600
  • Partenza: 13 Agosto 2017
  • Ritorno: 29 Agosto 2017
  • Durata: 17 Giorni
  • Iscritti/posti:
  • Status: Completo
  • Vagabondo DOC
PRENOTA FORUM



Partecipanti

Vagabondo DOC: Nadja   

Nata in Egitto, terra di faraoni, di gatti e deserti, Nadia ha iniziato a viaggiare nella pancia della mamma. Non essendo riuscita a nascere in aereo, cerca continuamente di ritornare nella "pancia volante" che la farà affacciare ogni volta a un mondo nuovo. L'infanzia trascorsa al Cairo le ha trasmesso la passione per le metropoli del sud del mondo, di cui ama le contraddizioni, l'umanità e il caos. Ha vissuto a Buenos Aires e a Istanbul, dove ha studiato per conseguire un dottorato di ricerca in Politiche Urbane, senza però dimenticare il suo vero spirito di sociologa. Vive il viaggio come conoscenza, le piace incontrare persone, ascoltare storie e condividere esperienze. Non disdegna anche un pò di relax e divertimento: per buon cibo e un drink sulla spiaggia è sempre d'accordo!

Parla inglese, spagnolo argentino, arabo egiziano, romano de roma Se la cava con il francese.

 

Iscritti/posti:

Questo è il forum del viaggio in Indonesia dal 13 al 29 agosto 2017

Con la Vagabonda DOC Nadia Nadja

Nata in Egitto, terra di faraoni, di gatti e deserti, Nadia ha iniziato a viaggiare nella pancia della mamma. Non essendo riuscita a nascere in aereo, cerca continuamente di ritornare nella "pancia volante" che la farà affacciare ogni volta a un mondo nuovo. L'infanzia trascorsa al Cairo le ha trasmesso la passione per le metropoli del sud del mondo, di cui ama le contraddizioni, l'umanità e il caos. Ha vissuto a Buenos Aires e a Istanbul, dove ha studiato per conseguire un dottorato di ricerca in Politiche Urbane, senza però dimenticare il suo vero spirito di sociologa. Vive il viaggio come conoscenza, le piace incontrare persone, ascoltare storie e condividere esperienze. Non disdegna anche un pò di relax e divertimento: per buon cibo e un drink sulla spiaggia è sempre d'accordo!

Parla inglese, spagnolo argentino, arabo egiziano, romano de roma Se la cava con il francese.

Elenco Iscritti

Matteo - da Milano - cerca compagno di stanza Debora - Deby84 - da Milano - cerca compagna di stanza Agostino - da Milano - cerca compagno di stanza Rossana - Rossana76 - da Milano - cerca compagna di stanza Maura - maura87 - da Milano - cerca compagna di stanza Melania - melania93 - da Milano - cerca compagna di stanza Valeria - Valérix - da Milano - con Andrea Andrea - AndreaDL - da Milano - con Valeria Eleonora - da Milano - con Irene Irene - da Milano - con Eleonora Katia - Katia82 - da Roma - cerca compagna di stanza Manuela - Manuela77 - da Roma - cerca compagna di stanza Gianluca - da Roma - cerca compagno di stanza Irene - irened - da Milano - cerca compagna di stanza  

La Vagabonda Doc Nadia Nadja - da Roma - cerca compagna di stanza

Quota

1850 euro 

Cassa comune stimata: 600 euro

Piano voli con Qatar Airways

Da Milano Malpensa - POSTI ESAURITI QR 128 G 13AUG 7 MXPDOH  1650 2345  QR 956 G 14AUG 1 DOHCGK  0220 1510  QR 961 G 29AUG 2 DPSDOH   0035 0520  QR 127 G 29AUG 2 DOHMXP  0725 1255 
Da Roma Fiumicino - POSTI ESAURITI QR 132 G 13AUG 7 FCODOH  1735 2355 QR 956 G 14AUG 1 DOHCGK  0220 1510  QR 961 G 29AUG 2 DPSDOH   0035 0520  QR 131 G 29AUG 2 DOHFCO  0805 1240

 

Programma di viaggio

ITINERARIO IN BREVE Giorno 1: Italia- Indonesia Giorno 2: Giakarta (Isola di Giava) Giorno 3: Giakarta  - Bromo Giorno 4: Bromo - Surabaya Giorno 5: Surabaya - Yogyakarta Giorno 6: Yogyakarta - Borobudur- Yogyakarta Giorno 7: Yogyakarta - Denpasar – Ubud (Isola di Bali) Giorno 8: Ubud Giorno 9: Ubud – Tampaksiring – Ubud Giorno 10: Ubud – Pura Luhur Batukau  - Jatiluwih - Danau Bratan Giorno 11: Danau Bratan e dintorni Giorno 12: Danau Bratan – Padangbai Giorno 13: Padang Bai – Isole Gili (Isole Gili) Giorno 14: Isole Gili Giorno 15: Isole Gili Giorno 16: Gili - Padangbai – Sanur (Denpasar) Giorno 17: Sanur – aeroporto Denpasar - Italia   ITINERARIO IN DETTAGLIO
Giorno 1: Italia- Indonesia Prendiamo il nostro bel volo per Giakarta e iniziamo finalmente questo viaggio.
ISOLA DI GIAVA
Giorno 2: arrivo a Giakarta Atterriamo a Giakarta, capitale dell'Indonesia che si trova sull’isola di Giava da cui iniziamo il nostro viaggio. Questa è l’isola più popolosa dell’Indonesia e potrebbe risultare, come dire, impattante? Conta 23 milioni di abitanti, c’è un traffico pazzesco e una serie di contraddizioni sociali su cui si potrebbero scrivere delle enciclopedie. 
I turisti non si fermano quasi mai a Giakarta. Noi invece una notte la passiamo proprio qui perché certe cose vanno viste ed è impossibile ignorare 23 milioni di persone. Ci facciamo un giro per la città vecchia. Poi magari andiamo a vedere l’imponente Merdeka Square, considerata la piazza più grande del mondo. Oppure a fotografare il panorama sul vecchio porto olandese, il Sunda Kelapa, sulle cui acque galleggiano ancora bellissimi velieri. Per cena possiamo andare a Glodok, il brulicante quartiere cinese. Notte a Giakarta.
Giorno 3: Giakarta  - Bromo (volo interno di 1h) Sveglia di buon’ora per andare in aeroporto. Essendo Giacarta nota per il suo traffico, dovremo partire con largo anticipo, ma anche il vivere questa esperienza, sarà degno di nota. Venditori ambulanti,musicisti e intrattenimenti vari: Giakarta è ritenuta una delle città più trafficate al mondo. Arrivati in aeroporto un breve volo interno ci porterà a Surabaya dove arriviamo in mattinata. Un pulmino contrattato direttamente dal Doc ci viene a prendere all’aeroporto e raggiungiamo i dintorni del monte Bromo, quello che popola la maggior parte delle fotografie sul web. Dal momento che il trasferimento dura 4 ore e 30, arrivati in albergo ci riposiamo: stanotte ci attende una vera levataccia… Si va a dormire presto.   Giorno 4: Bromo - Surabaya
Alle 3.30 ci vengono a prendere e con una Jeep 4X4 andiamo al punto panoramico del Monte Penanjakan per poter godere di uno degli spettacoli naturali più belli di tutta l’Indonesia: l’alba sui Monti Bromo e Semeru e quegli scenari capaci di mozzare il fiato.
Attraversiamo poi il mare di sabbia e raggiungiamo i 250 scalini che ci porteranno sul cratere del Monte Bromo, uno dei vulcani più noti del Paese con i suoi 2392 metri di altezza.  
Ritorniamo poi all’albergo nell’area del bromo per fare colazione, ci possiamo dare una rinfrescata e facciamo un breve riposo prima della partenza per il ritorno a Surabaya (sempre 4 ore e trenta) con arrivo previsto non prima di ora di pranzo. Questo pomeriggio è libero e dedicato a quanto preferiamo: chi vuole si riposa, chi ha forze può girare per Surabaya.
  Giorno 5: Surabaya - Yogyakarta Stamattina prendiamo un bel treno e andiamo a Yogyakarta per raggiungere nel pomeriggio Prambanan, il complesso di 224 templi hindu dedicati a Brahma, Shiva e Vishnu. Costruito attorno all'anno 850, il complesso di templi di Prambanan è la più alta testimonianza della cultura induista javanese. Visitiamo il Candi Shiva Mahadeva, il più grande tra i suoi templi, alto 47 metri e dedicato a Shiva e poi a seguire gli altri interessanti. Torniamo quindi a Yogyakarta facciamo un giro per la città Se c’è ancora tempo possiamo vedere qualche spettacolo di danze tradizionali oppure farci un giro per qualche mercato locale. Notte a Yogyakarta.   Giorno 6: Yogyakarta - Borobudur- Yogyakarta Stamattina sveglia presto e facciamo un’escursione in uno di quei luoghi che vanno visti almeno una volta nella vita: Borobudur, il più grande tempio buddhista del mondo nonchè 60.000 metri cubi di pietra scolpita rimasti per secoli sepolti sotto cumuli di ceneri vulcaniche. Secondo alcuni studiosi sarebbe la rappresentazione del sacro monte Meru, secondo altri sarebbe una sorta di monumento-messaggio tantrico per cui man mano che lo si scala ci si libera dai piaceri terreni, c’è chi pensa che rappresenti un mandala e chi lo definisce “un chip informatico dell’antichità”. E, chicca finale, c’è un matematico che sostiene che il complesso sia in realtà un monumento di fede islamica e che ha scatenato per questa teoria le ire di tutti, musulmani compresi. Certe cose belle a volte non si possono spiegare, vanno solo ammirate.
Nel pomeriggio torniamo a Yogyakarta, pomeriggio libero. Cena e notte a Yogyakarta.

ISOLA DI BALI

Giorno 7: Yogyakarta- Denpasar – Ubud (volo interno di 1h10) Oggi un breve volo interno ci porta sull'isola di Bali, a Denpasar. Bali è un‘isola a maggioranza induista (il resto dell'Indonesia è invece a maggioranza musulmana) e per quanto sia spesso nota per i suoi resort, no! C’è ben altro e sarà esattamente il ben altro che vedremo noi. Verso l’inizio degli anni Settanta i turisti hanno scoperto questo paradiso verde e blu e, per fortuna, non è ancora stato rovinato, serve goderne quindi. Da Denpasar ci trasferiamo subito ad Ubud, nell’interno dell’isola, tra quelle verdi risaie che tanto abbiamo visto nelle foto. 
Qui, tra terrazze coltivate a riso e foresta vergine che tenta di riprendersele troverete il centro culturale di Bali con tutto ciò che ha da offrire: templi, danza, artigianato, ristoranti, yoga, passeggiate, santuari delle scimmie e tanto ancora. Notte a Ubud.
Giorno 8: Ubud Ci sono più templi nella cittadina di Ubud o più chiese a Roma? È un bell’arcano! Ubud è anche la città più famosa per le danze balinesi. Attenzione: qui a Bali non c'è distinzione tra danza, musica e teatro. Sono tre arti strettamente collegate e spesso è impossibile capire dove finisca una e cominci l'altra. Oggi comunque dedicheremo la giornata al relax e alla cultura balinese, in tutte le sue forme. 
Possiamo visitare il Museo Puri Lukisan per avere un'idea di tutte le correnti pittoriche balinesi, possiamo passeggiare tra la jungla, le scimmie e i templi del Monkey Forest Sanctuary oppure visitare il tempio Pura Taman Saraswati, dove c’è un lago pieno di fiori di loto. Non ci dimentichiamo di dare un'occhiata all'artigianato locale: da queste parti ogni villaggio produce qualcosa di tipico. Notte a Ubud.
  Giorno 9: Ubud – Tampaksiring – Ubud Oggi facciamo una gita in giornata verso Tampaksiring, un piccolo villaggio a 18km da Ubud, verso nord. Qui ci sono due templi molto belli, il Gunung Kawi ed il Tirta Empul. Nel primo si trovano 10 tombe (candi)  scolpite nella pietra che si pensa siano state costruite per la famiglia reale nell’XI secolo. Il Tirta Empul invece è uno dei templi più importanti di Bali ed è costruito su alcune sorgenti termali che si crede abbiano poteri magici. Per non rischiare di sbagliare, noi ci facciamo un bel bagno qui. Notte a Ubud.   Giorno 10: Ubud – Pura Luhur Batukau  - Jatiluwih - Danau Bratan Oggi troviamo qualcuno che ci trasporti in rickshaw o in pulmino per una giornata all’insegna della natura. Partiamo presto da Ubud per una gita sulle pendici del Gunung Batukau, montagna sacra e seconda vetta di Bali per altezza. Al mattino visitiamo il Pura Luhur Batukau, un tempio spettacolare immerso nella foresta. Poi arriviamo nel cuore di Bali, a Jatiluwih, le cui risaie sono così belle che sono diventate patrimonio dell’Unesco. Qui facciamo una splendida passeggiata. A fine giornata andiamo a dormire nella zona del lago Danau Bratan. Quest'area è anche chiamata Bedugal e la zona è ricca di boschi e di paesaggi mozzafiato.   Giorno 11: Danau Bratan e dintorni Oggi partendo dal paese di Bedugul faremo un bel trekking nella zona del Danau Bratan: tante sono le opzioni possibili e scegliamo in loco a seconda della difficoltà e di quello che preferiamo fare, il trekking più adatto al gruppo. Tutto da decidere insieme quindi. Finito il trekking, ci dirigiamo verso Candikuning, situato sul versante ovest del lago. Qui volendo possiamo vedere, se ci va, i Bali Botanical Gardens, uno degli orti botanici più sensazionali al mondo, e poi ci perdiamo nel mercato locale con la sua (strana) frutta. Seconda notte nella zona del lago Danau Bratan.   Giorno 12: Danau Bratan – Padangbai (80 km) Sveglia prestissimo per essere sulle rive del lago a vedere il sole che sorge e illumina le cappelle del Pura Ulun Danu Bratan, l’importantissimo tempio dedicato a Dewi Danu, la Dea delle Acque, che sorge sugli isolotti nel mezzo del lago. Dopo colazione con soli 80 km andiamo in una realtà del tutto diversa: il mare di Bali. Arriviamo nel pomeriggio a Padangbai, punto di partenza per i traghetti per Lombok e per le isole Gili. Nonostante l’alto afflusso di turisti, il villaggio conserva ancora il suo fascino, e basta camminare qualche centinaio di metri a est e a ovest della spiaggia principale per ritrovarsi nelle baie meno affollate di Biastugal e Blue Lagoon. Ci rilassiamo una notte qui, in vista della nostra traversata verso le Gili.   ISOLE GILI
Giorno 13: Padang Bai – Isole Gili Al mattino prendiamo la barca veloce che fa il tragitto diretto da Padangbai alle Gili e in due ore siamo a destinazione (o volendo potremo scegliere un’opzione più lenta, ma più economica). Arriviamo alle Gili (si pronuncia Ghili)per iniziare a scoprire questi 3 isolotti da cartolina: sabbia bianca, palme e mare cristallino. Un vero paradiso! Per dormire scegliamo quale fa più al caso nostro tra la vivace Trawangan, famosa per la vita notturna o la tranquilla e rilassata Gili Air o ancora la semideserta Gili Meno. le isole sono collegate tra di loro attraverso un servizio pubblico di trasporto, con imbarcazioni che partono la mattina verso le 9 da Trawangan e rientrano nel tardo pomeriggio, verso le 16.00, quindi in pochi giorni è anche possibile visitarle tutte. Ci sistemiamo e cominciamo la nostra tre giorni di relax, tra immersioni, escursioni sulle altre due isole e bagni finché non ne avremo abbastanza.   Giorno 14: Isole Gili Iniziamo il nostro primo giorno di relax totale. Su queste isole non ci sono auto. Ci si sposta a piedi, oppure è possibile affittare delle biciclette. Gili Air è famosa per i suoi splendidi fondali mentre Gili Meno è una vera isola alla Robinson Crusoe: spiagge deserte e bianchissime. In un’ora a piedi si fa il giro, nella pace assoluta di questo luogo incantato. Qui si può visitare il Turtle Sanctuary, ma anche durante lo snorkelling sulle barriere coralline vi capiterà di avvistare tartarughe. Gili Trawangan è la più grande e popolata, ma da soli 50 anni, prima non c’era nessuno! Oggi c’è un po’ di tutto incluse guest house per tutte le tasche, negozietti, diving center (qui è famosa l’immersione in apnea) e perfino un night market locale, un mercato del pesce dove si può scegliere cosa mangiare e farselo grigliare al momento. La sera c’è sempre qualcosa di divertente da fare.
Culturalmente le Gili sono diverse da Bali, soprattutto perché qui la popolazione è a stragrande maggioranza musulmana, quindi serve tenere un atteggiamento adeguato alle loro usanze. Nel mese del Ramadan alcuni ristorantini sono chiusi di giorno.
  Giorno 15: Isole Gili Proseguiamo la nostra permanenza alle isole Gili. Magari facendo una gita in barca. Tra i siti diving (solo alcuni sono visitabili anche dagli snorkellers) citiamo: - Deep Halik: un canyon in cui a 30 metri di profondità circolano squali pinna nera e pinna bianca. - Deep Turbo: anche qui bisogna scendere a 30 metri per apprezzare il luogo - Mirkos Reef: canyon ricco di coralli colorati e spettacolari - Japanese Wreck: il relitto di una nave giapponese si trova a 45 metri di profondità - Shark Point: ci si vedono squali ma anche tartarughe, mante e pesci pappagallo giganti. - Sunset (Manta Point): coralli, squali e, ovviamente, mante. Ma già con maschera e pinne si vedono un sacco di coralli e pesci. Queste sono isole stupende sia dentro che fuori dall’acqua.   Giorno 16: Gili - Padangbai – Sanur (Denpasar) – notte in volo Lasciamo a malincuore questo paradiso terrestre per tornare a Bali. In due ore di barca siamo a Padangbai e dopo meno di due ore di bus a Denpasar. A seconda del nostro piano voli prendiamo un volo notturno oppure dormiamo qui e voliamo l’indomani mattina. Se dormiamo qui andiamo nella cittadina di Sanur, che si trova a 30 minuti dall’aeroporto. Passeremo la serata nei piacevoli localini di Sanur brindando direttamente sulla sabbia con una Bintang (birra indonesiana) alla nostra ultima serata indonesiana.   Giorno 17: Sanur – aeroporto Denpasar - volo per L’italia Oggi un lungo volo ci riporta a casa.   Incluso nella quota - Voli internazionali incluse tasse aeroportuali (franchigia bagaglio 20kg)
- I 2 voli interni incluse tasse aeroportuali e bagaglio (Giakarta - Surabaya e Yogyakarta - Denpasar, con franchigia di bagaglio 15kg)
Leggi la nota VAGABONDO NON USA COMPAGNIE AEREE IN BLACK LIST
- Pernottamenti a Giakarta e a Ubud. Sistemazione in camere doppie (o triple se siete dispari). A volte potrebbe non esserci l'acqua calda.
- Assicurazione medico bagaglio

Al viaggio partecipa sempre anche un nostro Vagabondo DOC - chi è? cosa fa?

Non incluso nella quota - Altri pernottamenti non inclusi nella quota
- Mezzi pubblici (bus, barche, tuk tuk, taxi,treno)
- Pasti (colazioni, pranzi e cene)
- Supplemento camera singola sui 25  eur/ notte
- Assicurazione annullamento (opzionale, se la volete stipulare avvertite lo staff al momento dell'iscrizione)





Forum del Viaggio



Forum del viaggio

L’Indonesia sembra il paese dove ogni cosa si manifesta nella sua forma più estrema: è il più grande stato-arcipelago del mondo,  ha la popolazione più giovane, la più grande miniera d’oro, il vulcano più alto, il serpente più lungo, il presidente più corrotto, la lucertola più grande, la maggiore concentrazione di lingue ed etnie e perfino il fiore più grande e quello più odoroso. 

Io che ho sempre avuto la passione per il medio oriente, quello vicino, polveroso e caotico, questa volta ho deciso di spalancare la porta dell’oriente estremo, quello del mare azzurro, dei vulcani, dei templi, della natura, delle danze e della gente sorridente, dei contrasti.

E voi avete già preparato lo zaino ;) ?? State già sognando di togliervi le sciarpe, i piumini, i maglioni, i guanti, di avvolgervi in una fresca tela batik e andare alla scoperta di questo incredibile arcipelago?

N

Mar, 02/07/2017 - 18:16 Collegamento permanente
Vagabondo
Staff  Staff

Buongiorno Vagabondi, 
volete sapere una bella notizia su questo viaggio? 

SE VI ISCRIVETE ENTRO E NON OLTRE IL 28 FEBBRAIO 2017... AVRETE - UDITE, UDITE - 100 EURO DI SCONTO! Fino ad esaurimento posti. 

Serve dirvi quante cose potreste fare con 1O0 euro in INDONESIA?
FORZAAAAAA! SIATE RAPIDI Felice

Gio, 02/09/2017 - 12:48 Collegamento permanente

Non vedo l’ora di fare questo viaggio… perché alla fine trascorreremo tre giorni alle isole Gili! Sì vagabondi… il meritato riposo dopo questo viaggio intenso, per concludere in bellezza e fare il pieno di energia per sopravvivere all’autunno. Le Gili però non sono soltanto un meraviglioso arcipelago in cui fare lunghissimi bagni nel mare turchese, snorkeling, relax, passeggiate  (non ci sono mezzi a motore). Non che la cosa mi dispiaccia ma in realtà ci sono anche altre cose da fare. Qualche esempio? Visitare il mercato notturno a Trawangan, dove dalle 6 di sera si possono mangiare delle vere prelibatezze a base di pesce  e altre specialità indonesiane.  Se invece il cibo non vi attrae e neanche il relax*shok*, potremo sempre assistere ai combattimenti con bastone di bambù e scudo di pelle di bufalo. Anche se a volte può sembrare brutale, il Peresehan è in realtà uno spettacolo tradizionale che va ben oltre il gesto atletico. Nato per allenare i soldati, questo stile di combattimento si pratica adesso senza una particolare preparazione: gli avversari infatti vengono scelti a caso dal pubblico da un arbitro, che vigilerà poi sull’osservanza delle regole. Il tutto condito con intervalli musicali! Insomma, maschi del viaggio, okkio a tornare tutti interi:twisted:.

 gili

combattimento con bastoni e scudo

Ven, 02/24/2017 - 21:19 Collegamento permanente

... Allora parliamo un pò di Giakarta. Con i suoi grattacieli e i suoi 10 milioni di abitanti, Giakarta di solito viene esclusa dalle tappe di viaggio in Indonesia. Eppure è proprio qui che ci potremo immergere nell'Indonesia più vera e piena di contraddizioni. È infatti  tra il fitto reticolo di canali, nella vivacissima Chinatown, tra i viali sempre trafficati e affollati che è possibile coglierele molteplici facce di un paese in continua evoluzione. Nata come centro Indù, diventata poi musulmana e successivamente diventata quartier generale della Compagnia delle Indie olandese, questa metropoli saprà anche sorprenderci con molti richiami al passato coloniale e  ottimi musei.

Insomma, in questo viaggio non ci faremo mancare niente: dalla spiaggia da cartolina, al fascino dell'oriente, al caos metropolitano. Non siete ancora convinti;)???

giakarta

Ven, 03/03/2017 - 13:19 Collegamento permanente

Debora, Monica, benvenute e grazie per esservi iscritte a questo viaggio *DANCE*! Sono sicura che ci divertiremo!

Se avete curiosità, dubbi o domande, non esitate a scrivere su questo forum. Io e lo staff di vagabondo saremo felici di rispondervi!

A presto!

Gio, 03/09/2017 - 17:03 Collegamento permanente

Ciao Nadja! Tanto piacere di conoscerti...

Non sai che gioia arrechi in me il pensiero di poter partire per l'Indonesia, è un posto che da tantissimo tempo mi ispira profondamente e leggendo poi il post delle 10 perle ...mi dico che è proprio la mia...*cuore*

Speriamo che il gruppo cresca presto ...

Dom, 04/02/2017 - 10:29 Collegamento permanente

Ciao!!!! seguo anche questo viaggio... mi piacerebbe da morire visitare l'Asia, sono indecisa fra questo e la Birmania.

Appena ho notizie sulla partenza o meno dell'altro viaggio, decido!

Dom, 03/19/2017 - 11:12 Collegamento permanente

Durante la preparazione di un viaggio a un certo punto tutti si fanno questa domanda: ma cosa diavolo si mangerà??? Tranquilli… la cucina indonesiana è buonissima. Fatta di pochi ingredienti (riso, verdura, frutta, carne e pesce) sapientemente cucinati con spezie profumate, non vi farà rimpiangere il piatto di spaghetti!!  Per esempio li potrete sostitiuire con degli ottimi noodles saltati con verdure, carne o pesce. 

A Giava, rinomata per essere la capitale dello street food, potremo assaggiare il lumpia, una sorta di involtino primavera fatto con germogli di soia, verdure, pollo e uova, oppure il pollo cotto nella salsa di cocco. Il babi guling, maialino allo spiedo ripieno di curcuma, peperoncino, aglio e zenzero è invece una specialità che troveremo a Ubud.  

Se invece non vi piace azzardare, con un buon nasi goreng (riso saltato con verdure, pollo o pesce), o un bel  pesce fresco o un sate ayam, (spiedino di pollo serviti con diverse salse), andate sul sicuro!

Per i più salutisti c’è una gran varietà di frutta buonissima e coloratissima che viene servita in ogni dove:  mango, papaya  salak (il frutto serpente) ci rinfrescheranno durante le nostre camminate. Ma attenzione.. c’è anche il durian, frutto annoverato tra i più indicati per rigenerarsi nelle giornate afose. Ma allora, direte voi… perché bisogna fare attenzione? Perché a causa del suo odore nauseabondo viene addirittura vietato in molti posti. Per fortuna che ci potremo addolcire la bocca con delle ottime banane fritte!!

            

noodleslumpiasalak

 

Mar, 03/21/2017 - 18:01 Collegamento permanente

Ciao, sono Luca, è la prima volta che penso ad un viaggio di questo genere, sono molto tentato ma anche un po preoccupato, in linea di massima ho un buono spirito di adattamento e mi piace viaggiare.....

Che ne dite si può fare?

 

A presto:ciao:

Gio, 03/30/2017 - 07:06 Collegamento permanente
raffy
Staff  Staff

ho appena ricontrollato e sta li nell'elenco bello come il sole *biggrin*

nel primo riquadro devi cliccare su VIAGGI DI GRUPPO e lo trovi nel secondo riquadro alla lettera I

Buona giornata :-)

Lo Staff

Gio, 03/30/2017 - 08:45 Collegamento permanente
Vagabondo
Staff  Staff

Ciao Vagabondi!
A chi ci sta pensando o a chi legge e ancora non sa se l'Indonesia è il viaggio giusto o meno, vorremmo dare un piccolo aiuto...

Eccovi le 10 PERLE DELL'INDONESIA stando ai racconti di tutti i Vagabondi che già hanno avuto il piacere! 
Difficlmente si può restare delusi da una destinazione simile... Non credete? ;)

Lo staff °O°

 

 

Gio, 03/30/2017 - 10:52 Collegamento permanente

Ciao Luca, benvenuto nel forum! Il post qui sopra ti sarà sicuramemte d'aiuto per decidere :si: :si:!

Non temere, l'Indonesia ti conquisterà. 

Nadia

Gio, 03/30/2017 - 13:37 Collegamento permanente

... in Indonesia ci sarai anche tu :si:!! E magari anche qalche altro vagabondo che segue questo forum in silenzio!:ciao:*clapping*

Ven, 03/31/2017 - 14:58 Collegamento permanente

Ciao Nadja!!

scusa il silenzio, ma ho visto il forum solo adesso...:glasses:

Precedentemente ero iscritta alla partenza del 07/08 ma a causa di impegni lavorativi ho dovuto posticipare...mi arrivavano le notifiche dell'altro forum...

ad ogni modo.......DAIIII CHE PARTIAMO!!! *DANCE*

Altri Vagabondi indecisi, unitevi!!

Al momento siamo iscritte solo io e la mia amica Monica, vi garantisco che siamo di buona compagnia e siamo emozionatissime per questa nuova avventura!

Su su...iscrivetevi che confermiamo la partenza ;)

Dom, 04/02/2017 - 10:17 Collegamento permanente

Jatiluwih deriva da due jati (davvero) + luwih (bello). E questi campi di riso a terrazze, a 700 metri sul livello del mare, scavate sul pendio del mont eBatukaru sono davvero bellissimi! Quando il riso raggiunge quasi il momento del raccolto, il colore diventa una miscela mozzafiato di verde, giallo scuro e rosso.

Questa terra è la più fertile di tutta la Bali ed è stata classificata come patrimonio mondiale dell'UNESCO per la sua conservazione delle tradizionali tecniche di coltivazione biologica, tra cui il sistema di irrigazione "subak", introdotto più di 1000 anni fa, che consiste appunto in dighe e canali che partono da un'unica fonte d'acqua a monte e giungono fino a valle. 

Guardando dall'alto queste terrazze, assaporeremo l'atmosfera di questo villaggio, la cui vita che ruota intorno al riso.  

Risaie terrazzate di JatiluwihCampi di riso a Jatiluwih

 

 

 

Ven, 04/07/2017 - 17:27 Collegamento permanente



  • Quota: 1500
  • Cassa comune: 600
  • Partenza: 13 Agosto 2017
  • Ritorno: 29 Agosto 2017
  • Durata: 17 Giorni
  • Iscritti/posti:
  • Status: Completo
  • Vagabondo DOC
FORUM




    
Trova il tuo viaggio

Effettua la ricerca in base a:

Continente
Viaggi in Italia
Sud America
Centro America
Africa
Sud Est Asiatico
Asia
Medioriente
Europa
Nord America
Oceania
Paese
Nord Italia
Centro Italia
Isole
Sud Italia
Argentina
Belize
Bolivia
Brasile
Cile
Colombia
Peru
Costa Rica
Cuba
Giamaica
Guatemala
Messico
Nicaragua
Etiopia
Marocco
Namibia
Seychelles
Sud Africa
Tanzania
Birmania-Myanmar
Cambogia
Filippine
Laos
Malesia
Singapore
Thailandia
Vietnam
Bhutan
Cina
Giappone
India
Indonesia
Ladakh
Mongolia
Nepal
Sri Lanka
Tibet
Uzbekistan
Georgia
Giordania
Israele
Oman
Palestina
Turchia
Albania
Austria
Belgio
Bosnia Herzegovina
Croazia
Finlandia
Francia
Germania
Gran Bretagna – UK
Grecia
Irlanda
Islanda
Malta
Norvegia
Polonia
Portogallo
Repubblica Ceca
Romania
Russia
Serbia
Spagna
Ungheria
Usa
Canada
Quebec
Arizona
California
Colorado
Florida
Mississippi
Nevada
New York
Nuova Zelanda
Mese
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre


In maniera REALE, concreta e verificabile; qui in Italia, nel Parco della Valle del Treja!

APPROFONDISCI