Gruppo India del Sud dal 26 dicembre 2012 all'8 gennaio 2013

Scritto il 7 Nov 2012 da:


Dati essenziali



Questo è il forum del viaggio di Gruppo India del Sud dal 26 dicembre 2012 all'8 gennaio 2013.

  Costi:

2390 Euro a persona voli compresi

Accompagnato dalla TL Oriana (OriOri)

Ritratto di OriOri Ori è una tour leader che vive di passioni.. i viaggi, lo studio del mondo antico, il teatro e poi la barca a vela, lo  sport, la buona tavola, il ballo e tanto altro..

 Da anni ha scelto di viaggiare con gruppi di persone che non conosce, di cui puntualmente diventa amica.

[view:viaggi_tabella_date=block_1=India del Sud]

Vagabondando in India del Sud - Tamil Nadu e Kerala
Programma Di Viaggio

1° giorno - 26 dic. VOLO ITALIA - CHENNAI
Da Milano o Roma (solitamente riusciamo  a far partire dall'aeroporto più vicino a casa sua) partiamo alla volta dell'India.

2° giorno. Chennai (Madras) - Kanchipuram. 
Welcome to India!!! Ecco cosa ci strillerà l'autista che ci viene a prendere all'aeroporto con il nostro bus. Appena arrivati non ci fermiamo nella grossa e confusionaria Chennai ma ci trasferiamo a Kanchipuram (1 ora) per un po' di meritato riposo in albergo.
Poi iniziamo la visita di questa affascinante città.
Kanchipuram, la "città d’oro", è una delle sette città sante dell'India e fu la capitale di diverse dinastie (Pallava, Chola, i Rayas di Vijayanagar). I suoi templi  più belli risalgono al 700 d.C. (dinastia Pallava). Se alziamo lo sguardo un po' ovunque ci appaiono le cime dei suoi gopuram (termine sancrito che indica le torri tipiche dell'architettura del sud dell'India che venivano costruite all'ingresso dei templi). Visitiamo l’antico Kailashanatha Temple, ai confini della città, della fine del VII secolo: un vero capolavoro dell'architettura dravidiana in perfetto stato di conservazione. Ma ne possiamo vedere anche molti altri:
- il  Kamakchi Temple,  meta abituale di donne in pellegrinaggio (cerchiamo di essere lì per le preghiere della sera). 
- il tempio di Ekambareshvara con il suo gopuram alto 59 metri e la sua muraglia.
- il tempio di Vaikuntha Perumal, per tradizione votato a Vishnu, con la sua galleria a colonne ornate da leoni.
- il tempio di Varadaraja Swami con un padiglione con 96 colonne scolpite.
Gli amanti dello shopping sappiano che, oltre per i templi, Kanchipuram è anche famosa per la lavorazione dei tessuti e della seta.
Pernottamento  a Kanchipuram.

3° giorno: Kanchipuram - Mahamallapuram
La mattinata di oggi è ancora dedicata a Kanchipuram, per i templi che non siamo riusciti a visitare ieri.
Nel primo pomeriggio si parte per Mahamallapuram (70 KM, due ore):
Mahamallapuram è nota anche come Mamallapuram , Mahabalipur, Mahabalipuram, Mahapalipuram e Sette Pagode (ma quanti nomi!!!!!!!!!). In ogni caso è la città delle sette pagode. Qui ammiriamo ancora la meravigliosa arte dravidica dei Pallava e sculture in pietra del primo rinascimento indiano. I suoi monumenti più famosi sono i cinque Ratha, Il Tempio del mare, il bassorilievo della Discesa del gange e le Grotte Templari.
Nel maestoso Tempio sulla spiaggia non vi perdete il grande bassorilievo intitolato “La nascita del Gange”.
A fine giornata nessuno ci toglie una rilassante passeggiata sulle rive dell'oceano e poi pernottamento  a Mahamallapuram.

4° giorno: Mahamallapuram - Pondicherry - Chidambaram
Scendendo lungo la costa facciamo una breve fermata a Pondicherry e poi  proseguiamo per Chidambaram, antica capitale Chola i cui templi sono tra i più simbolici della tradizione shivaita dell’India. La visita e i  riti saranno particolarmente  interessanti, accompagnati da  uno dei 300 bramini che tuttora gestiscono il tempio. Una volta c'erano 3000 famiglie a custodire questa città-tempio di 14 ettari: 2999 di casta brahmana e l'ultimo...  era  Shiva stesso. La città e  il tempio  sono  dedicati a Shiva Nataraja, dio della danza cosmica, sulle pareti si trovano le 108 posizioni ufficiali  della danza indiana a cui assisteremo. Pernotto a Chidambaram.

5° giorno: Chidambaram - Dharasuram - Kumbashware - Tanjore
Oggi andiamo a Dharasuram, famosa per l'Airavateswara temple, costruito dal Rajaraja Chola II nel 12 ° secolo d.C. ed oggi riconosciuto patrimonio mondiale dell'umanità dall'UNESCO.
Poi riprendiamo il nostro viaggio. Sulla strada se c'è tempo ci fermiamo in un piccolo paese a vedere la tecnica di fatturazione dei  bronzi a cera come facevano migliaia di anni fa, tradizione ormai persa in altri luoghi ma qui sopravvissuta.
Proseguiamo per Kumbakonam, famosa per il suo tempio e per le sue sculture erotiche. Anche il mercato intorno al tempio merita un'occhiata.
Infine raggiungiamo Tanjore, la città del  Brihdaishwara Mandir,  il tempio autentico simbolo della gloria, della potenza e della ricchezza della dinastia  Chola.  Pernotto a Tanjore (oppure a Kumbakonam).
 
 6° giorno: 31 dic Tanjore - Madurai
Visita del tempio di Tanjore, poi il viaggio prosegue verso l’interno nella campagna del Tamil Nadu, atraversando  villaggi con templi impressionanti. Un paesaggio umano che dimostra quanto grande fosse la civiltà del rinascimento indiano, fra  il  300  e  il  1300 d.c.
Proseguiamo per il pernottamento  a Madurai.Madurai è una città tempio millenaria sul fiume Vagai. La prima cosa da vedere è il gigantesco Sri Meenakshi Temple ed i suoi quattro gopuram di ingresso. Tenteremo  di  assistere alla cerimonia della puja del mattino o della sera, che ricorda la separazione di Shiva da Parvati e la loro  ricongiunzione.  Una visita al vecchio mercato dei sarti  per chi  volesse farsi  cucire qualcosa. Visitiamo anche il maestoso Palazzo del maharaja, di dinastia Nayaka, e il Tempoi/seminario ove si formano i brahmana shivaiti del sud dell’India.
Se vogliamo possiamo cenare sui tetti davanti ai gopuram illuminati del tempio.

7° giorno: Madurai - Cochin
Oggi un lungo viaggio ci porta da Madurai a Cochin. si lascia il Tamil Nadu e si entra nel Kerala, raggiungendo la famosa Costa del Malabar.
Per arrivare a Cochin si attraversa un lungo ponte. La città è costruita su tre penisole e vari isolotti. La parte antica, Fort Cochin Mattancherry, divenne un importante porto di scambio a partire dal XV secolo, attirando un flusso di commercianti ebrei. Subito dopo arrivarono i portoghesi, che nel 1501 costruirono il forte. Trent'anni più tardi arrivarono i missionari apostolici. Nel 1595 arrivarono gli olandesi e cacciarono i Portoghesi. Nel 1793 arrivarono gli inglesi e cacciarono tutti gli altri.
Adesso arriviamo noi, con un po' di ritardo, ad ammirare i monumenti lasciati da tutte le popolazioni che sono passate di qui.
Visitare Cochin è facile, tutti i monumenti sono concentrati nella parte antica. Ce ne sono molti:
- le Reti Cinesi sono il simbolo della città. Le trovate all'inizio del porto: enormi reti da pesca sorrette da lunghi pali in legno. E' molto divertente osservare la vendita del pesce.
- il Palazzo olandese in realtà fu costruito dai Portoghesi e restituito poi al maraja locale. Visitiamo quindi la residenza di un maraja del malabar tenedo conto che aveva stretti rapporti commerciali con tutte le corone europee del Seicento. Quindi oltre ai mirabili affreschi con le scene del Ramayana ci troviamo anche tesori provenienti da tutto il mondo, regali che i vari governatori gli avevano portato da lontano al solo scopo di ingraziarselo.
- la  Chiesa di San Francesco - anche questa costruita dai Portoghesi - per un breve periodo ospitò le spoglie di Vasco de Gama, che morì qui a Cochin. Ci sono però ancora pietre tombali di navigatori e uomini illustri portoghesi ed olandesi.
- la Sinagoga Paradesi è la più antica di tutta l'India. Testimonia il passaggio di una nutrita comunità ebraica per la città. La leggenda narra che ad arrivare per primi furono sette coppie in fuga dalle deportazioni conseguenti alla caduta del regno di Israele. Naufragarono qui nel 175 a.C. e divennero una folta comunità divisa nettamente in ebrei bianchi e ebrei neri, due entità separate come nel sistema delle caste indù, per cui i matrimoni interrazziali erano proibiti e ogni razza aveva il suo mestiere (i bianchi erano per lo più commercianti e i neri facevano i domestici). Oggi gli ebrei di Cochin sono soltanto una quindicina. Dove sono finiti tutti? Non sono stati cacciati dagli indiani ma dai portoghesi. In questa sinagoga si possono ammirare il pavimento rivestito di maioliche cantonesi dipinte del XVIII secolo e alcuni candelabri belgi di cristallo e un grande lampadario di Murano.
Ma non dimentichiamo lo shopping perchè l'artigianato di Cochin è vario e interessante e, ovviamente, il teatro Kathakali (in serata chi vuole può vedere uno spettacolo).
Notte a Cochin.

8° giorno.  Cochin - Allepy (65 km, 1 ora e mezza) - Backwaters (notte in house boat)
Ancora tempo per visitare Cochin e poi partiamo per Alleppey (o Alepy o Alappuzha - abituatevi che qui ogni città ha almeno due nomi). Qui ci imbarchiamo su una houseboat e ci inoltriamo nella Backwaters.
Le Backwaters sono una rete fittissima di laghi e lagune collegati da canali, il tutto immerso in un ambiente naturale dove il verde è il colore dominante, con le fronde degli alberi che si specchiano nell'acqua calma. L'area è vastissima, 900 chilometri quadrati, e qui vi arrivano ben 38 fiumi. Un paesaggio abbastanza insolito per l'India, che nell'immaginario collettivo ha la fama di paese assetato.
Ovviamente qui non ci sono strade e l'unico modo per visitare le Backwaters è in barca. Niente di meglio allora che alloggiare un giorno e una notte in houseboat, una tipica casa galleggiante indiana costruita in bambù. Da fuori non sembra ma sono dotate di tutti i confort: sala da pranzo, cucina, camere e bagni. Ovviamente non si soffre il mal di mare perchè l'acqua è calmissima e la barca assolutamente stabile.
Qualcuno pensa che la houseboat sia una roba turistica ma Sarita durante il suo viaggio di prova l'ha provata e l'ha definito "un modo comodo, affascinante e romantico per immergersi nella Backwaters". L'houseboat ci consentirà di percorrere i canali che collegano le verie lagune. Oltre a natura ed animali è bellissimo osservare la vita umana presente nella regione, con donne che lavano i panni e pescatori di gamberi. I tramonti poi sono sempre eccezionali.
Cena a bordo (inclusa nella quota) e notte in houseboat.

Giorno 9 -  Backwaters - Allepy
Una bella colazione con vista sulla natura e poi ci aspettano altre ore di rilassante navigazione.  Sbarchiamo ad Alleppey e usiamo il pomeriggio per goderci del tempo libero in questa curiosa cittadina sul fiume.
Notte ad Alleppey.

giorno 10 - Alleppey - Kovalam 170 KM, 4 ore (inizio soggiorno al mare)
Oggi andiamo verso sud seguendo la costa ovest e arriviamo a Kovalam, per qualche meritato giorno di spiaggia sull’oceano. In queste giornate faremo tutto, ma dico TUTTO, quello che ci piace: visitare i dintorni, nuotare, fare trattamenti ayurvedici (moltissimi qui i centri che li fanno), spaparanzarsi sull'asciugamano e basta, trovare dei nuovi amici indiani in questo piccolo e simpatico villaggio.
Prima notte al mare.

giorno. 11: mare (gita ai templi di Trivandrum per chi vuole)
Oggi una bella giornata in spiaggia, ma abbiamo pensato anche a chi in spiaggia si annoia e ha ancora bisogno di immergersi nell'India dei templi e dei riti. A questi ultimi consigliamo un'escursione facile facile (non inclusa nella quota) che si può effettuare con un comodo bus pubblico che parte da Kovalam e in meno di un'ora porta a Trivandrum, proprio davanti allo Sree Padmanbha temple, sacro a Vishnu. Non si può entrare (ingresso riservato ai soli indù) ma la facciata scolpita è davvero pregevole. Poi potete visitare il Kuthiramalika Museum (chiuso il lunedì) che non è altro che l'ex palazzo del re di Travancore, un palazzo davvero maestoso che racchiude tesori.
Secondo pernottamento al mare.

Giorno 12  mare
Oggi l'ultima giornata di mare. A chi si annoia in spiaggia consigliamo una bella passeggiata nel suggestivo villaggio di Vizhinjam Harbpur abitato da una casta di pescatori. Ci si arriva anche a piedi seguendo la strada verso sud, saranno al massimo un paio di chilometri. Nel pomeriggio è bellissimo osservare (e magari aiutare!) i pescatori che mettono in acqua le barche per la pesca della sera.
Ovviamente in questi giorni i non vegetariani potranno abbuffarsi di pesce fresco.
Terzo pernottamento al mare.

Giorno 13  Kovalam - Trivandrum - volo di rientro in Italia
E oggi ce ne andiamo all'aeroporto di Trivandrum per il  volo di ritorno in Italia.

Giorno 14 - 8 gennaio
Arrivo in Italia.

La quota comprende :
•    Voli intercontinentali di linea 
•    Voli interni in classe economica.
•    Tutte le tasse aeroportuali
•    Franchigia bagaglio 20 kg.
•    Bus/Auto + autista esperto parlante inglese, con aria condizionata,  ad uso esclusivo per tutta la durata del viaggio.
•    Sistemazione in hotel 3 e 4  stelle in camera doppia (tripla se siete dispari).
•    una notte in house boat con cena e colazione
•    Guide locali in inglese o italiano nei monumenti
•  Tour leader italiano di Vagabondo parlante inglese per alcune partenze (consultate il calendario partenze)
• Assicurazione Medico Sanitaria e Bagaglio

Non comprende: 
- Visto ( 53/68€ (Roma/Milano) + agenzia per chi la usa 30/35€ ),
- pasti ( 10 euro  al giorno),
- mance,
- ingressi a siti e monumenti

Supplemento singola 42 euro per notte.

HOTEL utilizzati (o similari)
Kanchipuram :    GRT Regency
Mahabalipuram :    Radisson Blu Resort Temple Bay
Chidambaram :    Hotel Shradharam
Tanjore    Hotel Sangam
Madurai    : GRT Regency
Cochin     : Hotel Grand Residencia
House Boat :    A/C Deluxe 2/3 bedroom houseboat
Alleppey :    Kayaloram Lake Resort
Kovallam :    Isola Di Coco
Varkala   :    Krishnatheeram

-------------------------------------------------------------------------------------

Qui ci si può presentare ai vostri compagni di viaggio, richiedere informazioni e cercare compagni di stanza.

Risposte



Risposte

Ciao Carlotta!  Benvenuta!  :D  :ciao: :ciao:

Io sono Oriana e sono la tour leader di questo viaggio! 

Hai ottimo gusto sulle destinazioni eh, questo è un itinerario davvero bello  :Bravo: :Bravo:

Vuoi qualche informazione? Chiedimi pure!

E gli altri dove sono?  :Search: yuhuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu

Ciao, Ori  :D

 

Ven, 11/09/2012 - 22:30 Collegamento permanente

Ciao Ori! sono jojoba (gianni) da Parma al terzo viaggio da vagabondo. l'India del sud mi frulla in testa da anni....... ma speravo durasse qualche giorno in più....... Ho ferie fino all' 8 di gen e vorrei sfruttarle al meglio. basterebbero 2/3 gg in più da spendere tra sabbia e massaggi, che bello...... intanto inizio le procedure x il visto e ne parliamo ciao

Dom, 11/11/2012 - 11:32 Collegamento permanente

Ciao Gianni! Benvenuto tra noi!  :)

Vedo che sei un viaggiatore organizzato! Iscriversi e fare subito il visto mi sembra la mossa giusta  :Bravo:  

Considera che oltre ai giorni di mare c'è anche l'houseboat, una casa galleggiante in cui staremo un giorno e una notte e che ci permette di visitare in relax le Backwaters, una rete di laghi e lagune immersa nel vederde.. una cosa FAVOLOSA!   :D

Sì, sì, l'India è piena di templi! Templi di qua, templi di là  %) pensa quante belle foto  :lol:

PS Beato te che hai tutte queste ferie eheheh

Dom, 11/11/2012 - 19:25 Collegamento permanente

aja Ori.....attento a questo soggetto.....jojoba è molto pericoloso..... Grande GIANGIIIIIIIIIIII..... Un abbraccio.... con Ori sei in buone mani...e non solo ;)

 

 

Dom, 11/11/2012 - 19:42 Collegamento permanente

Pericoloso!? Il pericolo è il mio mestiere, ragazzo  8)

Jojoba-Gianni-Giangi, si nasconde dietro una triploce personalità! Cominciamo bene!  :ROFL:

 

Dom, 11/11/2012 - 20:13 Collegamento permanente

Ho appena lasciato il nostro uomo del gruppo a compilare il modulo per il visto  :glasses:

Ricordatevi che se davvero vi piace questo viaggio potete iscrivervi GRATIS, poi, quando si raggiunge il numero che permette di confermare il viaggio, vi viene chiesto l'anticipo. La quota totale è di 2390 eurini, da saldare 20 giorni prima della partenza.

E comunque venite qui sul forum quando volete, così ci conosciamo! Daiiiiiii  :Yahoo!:

Lun, 11/12/2012 - 21:59 Collegamento permanente

:)  ciao a tutti (?) Gianni per gli amici jojoba, piacere di conoscervi. Stavo giusto cercando di imbastire una probabile estensione al mare negli ultimi gg del viaggio visto che ci troveremo sull'oceano di fronte alle Laccadive e in pieno territorio ayurveda eh eh eh......cosa ne dite? Se a qln interessa fatevi sentire altrimenti tenterò di corrompere la TL a rimanere lei con me nel duro compito di sguazzare in un mare cristallino , mangiare pesce freschissimo e sudare al sole dei tropici....ah, che schifo!!!

Mar, 11/13/2012 - 18:37 Collegamento permanente

ma che bella mappetta, brava brava!!!  mi farai da cicerone tra tutti quei templi? hare Hare Krisnha   (si scriverà così...mah!)

Mar, 11/13/2012 - 22:16 Collegamento permanente

Dice il saggio zen "la mappa non è il territorio"  :)

Bella la mappetta, ma pensa che bello quando saremo lì!  :Yahoo!:

Ho chiacchierato in chat con due vagabondi in attesa di ferie. Ci siamo quasiiiiii! Tra poco si conferma il viaggio, chi sarà il prossimo fortunato!?  :Bravo:

Jo, mettiamo in paio una birretta per il prossimo che ci scrive qui sul forum?  :birra: Che ne pensi?

=@  Tempus fugit.... daiiiiii  °0°

Mer, 11/14/2012 - 10:24 Collegamento permanente

ma che carina...hai cambiato la fotina. Sarita ha detto che si potrebbe posticipare i voli ma non è sicura che tu possa restare. tu che dici, resti o non resti?.....this is the problem!

Mer, 11/14/2012 - 20:52 Collegamento permanente

Resto o non resto?! A prendere il sole del Kerala, mangiare pesce... o a farsi fare i massaggi ayurvedici.. ehhh non lo so se me la sento di fare questo sacrifizio :D

Facciamo così, concentriamoci su una cosa alla volta e cerchiamo intanto di far decollare questo viaggio :)

Qui i vagabondi possono leggere un po' di informazioni sull'India http://vagabondo.net/viaggi-in/india e ricordatevi che contrariamente a quel che si pensa non ci sono vaccinazioni obbligatorie! Leggete a fine pagina per i dettagli :)

Però dobbiamo fare il visto per cui se questo viaggio vi piace affrettatevi! :run: :run:

Daiiiii:) andiamo gruppo! :D

 

Gio, 11/15/2012 - 17:01 Collegamento permanente

Salve vagabondi :)

Il Tamil Nadu è uno stato che, protetto dai monti, ha conservato tradizioni antichissime e la più autentica architettura indù. Il Kerala invece è speciale per i suoi paesaggi naturalistici, che ci godremo in relax dalla barca e sdraiati al sole delle sue spiagge.. eh sì perché in questo periodo le temperature oscillano tra i 25 e i 30 gradi.

Avete praparato la crema solare? ;)

Sab, 11/24/2012 - 16:44 Collegamento permanente

ciao Ori

ti ho cercata spesso in chat ma non ti ho mai beccata......avrei delle domande da farti, spero di chattarti presto ciao

ci sarò oggi dalle 12 alle 13

Lun, 11/26/2012 - 10:47 Collegamento permanente

Ciao Gio :)

potresti scrivere le domande qui sul forum? Sia perché non so dirti con anticipo quando sarò in chat sia perché potrebbero essere dubbi che hanno anche le altre persone interessate al viaggio..

In ogni caso provo a collegarmi più spesso che posso :) così in un modo o nell'altro riusciremo sicuramente a trovarci :)

Ciao!

Lun, 11/26/2012 - 11:17 Collegamento permanente

ciao Ori. Allora, ho parlato con Sarita e non mi ha detto se questo viaggio parte o no. Sono venuto a sapere che x il visto ci vogliono 15 gg -pensavo 7-. A questo punto devo avere delle certezze. Fammi sapere qualcosa quanto prima così mi organizzo. Abbiamo solo questa sett x pensarci. Acc...avevo proprio voglia di quei 30°. saluti

Lun, 11/26/2012 - 19:52 Collegamento permanente