sud america

Scritto il 8 Feb 2005 da:
Card image cap

pumalomio  

Ultimo accesso:


Dati essenziali



Finalmente mi laureo....haaaa che soddisfazione dopo tanti sacrifici saro´dottore in legge!!!! mi aspetta una vita straordinaria....subito si inizia con due anni da schiavo presso un avvocato un sacco di lavoro e niente soldi pero´non ho mai avuto problemi a fare beneficenza.....un momento pero´ se proprio devo fare beneficenza preferisco aiutare qualcuno che ne abbia veramente bisogno e non un avvocato con 4 macchine e 3 case piu´tutto quello che ha in nero!!!! SAPRESTE DARMI QUALCHE NOTIZIA SU CHI POSSO CONTATTARE PER FARE DEL VOLONTARIATO IN SUD AMERICA? CONOSCO LO SPAGNOLO E COME HO DETTO PRIMA MI PIACE AIUTARE CHI HA BISOGNO......CREDO DI POTER ESSERE UTILE DA MOLTE PARTI MENO CHE IN UNO STUDIO LEGALE FACENDO FOTOCOPIE. GRAZIE GIA`DA ADESSO E SE VOLETE SAPERE INFORMAZIONI RIGUARDO I POSTI INDICATI NELLA MIA SCHEDA SONO A VOSTRA DISPOSIZIONE!!!!!!

Risposte



Risposte

In risposta a di anonymous (non verificato)

>...davvero la situazione è così tragica?

> nn sono affatto disposta a sopravvivere invece di

>vivere...

>hi mi da un

>consiglio?

ciao,

sinceramente non so come sia la situazione nel resto d'italia ma ti posso assicurare che qui nel milanese, per i giovani è abbastanza "nera".

per quanto uno sia bravo/abbia tanta buona volontà in questo periodo (anzi si può dire da qualche anno ormai...) l'unica cosa che si riesce a trovare sono contratti a progetto sottopagati. per farti esempi concreti (purtroppo la mia fidanzata è disoccupata), c'è così tanta gente che cerca lavoro che proprio oggi mi parlava di selezione per un banalissimo posto da commessa. per fare help desk le han fatto fare una prova scritta di ragioneria. altri hanno avuto il "coraggio" di offrirle 500 euro/mese per fare il webmaster, 40 ore/settimana....

quindi altro che "sopravvivenza"...

mi dispiace darti queste brutte notizie ma sono la mia esperienza e quella di molta gente che mi circonda.

se dove stai ora vivi dignitosamente pensaci 2 volte!

ciao, in bocca al lupo e scusa se ho approfittato della tua richiesta per un piccolo sfogo... ;-)

ale

Mer, 02/09/2005 - 13:29 Collegamento permanente
anonymous (non verificato)

In risposta a di anonymous (non verificato)

>Beh, caro Pumalonio,

>o nel mio discorso mi

>riferivo alla realta' e non a proposte

>utopistiche. E' bello credere ed essere idealisti,

>aiuta a vivere meglio, pero' per una volta io

>volevo fare un discorso pragmatico. Il mercato

>globale e' una realta' e non lo possiamo negare...

>a Cuba non hanno nenache il sapone a causa

>dell'embargo, anche se comunque "Hasta

>siempre".

>oi dobbiamo vivere e lavorare con i

>mezzi che ci vengono messi a disposizione, con

>l'ovvia attitudine di cercare di fregare il

>prossimo il meno possibile. Cosi' magari ci

>evolviamo un po'... cosa ne dici ??

>u sei in

>giro per l'Europa e ti stai facendo una cultura,

>sai bene due lingue straniere e quando tornerai in

>Italia avrai aperte molte piu' strade che il solo

>studio legale. Magari opportunita' che ti

>permetteranno di viaggiare, se ti piace.

>

>ye

>bye

Ven, 02/11/2005 - 08:36 Collegamento permanente

Ciao a tutti...mi sono imbattuto per caso in questa discussione che, dal modo in cui era inziata il giorno 8.2.2005, dal nostro neo dottore (auguri) mi stimolava al quanto! Soprattutto, infatti, scrivo per dire a Pumalomio, di non essere così pessimista e che c'è sempre il modo di ritagliarsi, anceh nel nostro lavoro, uno spazio di impegno e solidarietà. Dico nostro lavoro perchè anche io sono un Dottore in Legge e, spero, di avere il titolo fra qualche mese, avendo sostenuto l'esame proprio a Dicembre (pumalomio sa di che parlo). Lavoro da tre anni in uno Studio stupendo, in mezzo a gente in gamba e con un Avvocato titoilare che ha come prima preoccupazione quella di trattare bene i suoi collaboratori, cioe noi, perchè altrimenti lo studio non va avanti. Inoltre, DA TRE ANNI VADO OGNI ANNO IN SUDAMERICA, IN PERU PER L'ESATTEZZA, DOVE COLLABORO CON PROGETTI DI VOLONTARIATO E TURISMO RESPONSABILE ED ECOCOMPATIBILE, INSIEME AD UNA ONG E QUALCHE ORGANIZZAZIONE ETICA. In sostanza, sono il tuo alterego!!!! Questo era il lato curioso. Ti vorrei aiutare, se posso, a trovare uno spazio di mipegno in Perù, la mia seconda casa, in uno dei tanti progetti di volontariato ed assistenza (io li chiamo "progetti di promozione umana") con i quali abbiamo rappporti. E magari, se lo deisderi, potresti anche venire con me una delle prossime volte. E se poi ti va, potresti venire a lavorare nel nostro studio. Qui si sgobba, ma ognuno ha i suoi riconoscimenti e la solidarietà, appunto, la lasciamo fuori dallo studio. Anzi, ti dirò, forse è proprio perchè questo lavoro ha certe caratteristiche che poi, periodicamente, ho bisogno di staccare ed andare dove la vita ha un altro sapore! Io vado giù a Marzo, credo, se ti va, puoi postare direttamente il forum oppure scrivermi su g.serrau@tiscalinet.it. Sono a tua disposizione!

A presto

Gabriele (non perdere mai la speranza

Gio, 02/17/2005 - 13:43 Collegamento permanente
anonymous (non verificato)

http://www.vagabondo.net/Ita/filosofie/campi_di_lavoro.html

http://www.vagabondo.net/forum/thread.php?lang=it&forum=1&thread=4160

Di lavoro volontario all'estero se ne era già parlato in altri posti del forum parlando di campi di lavoro. Ti consiglio di dare un'occhiata a questi due link (non parlano solo di America Latina ma di tutto il mondo, ma vanno bene lo stesso):

http://www.vagabondo.net/Ita/filosofie/campi_di_lavoro.html

http://www.vagabondo.net/forum/thread.php?lang=it&forum=1&thread=4160

Le stesse organizzazioni che fanno campi di solito sono disponibili anche a ricevere volontari di lungo periodo, quindi le puoi contattare per conoscerli meglio.

In questi giorni poi ho conosciuto delle persone che andranno a fare un periodo di volontariato per alcuni mesi in Cile presso il TAC a Valparaiso, quindi posso consigliarti di contattare anche loro.

------------------

Sulla situazione economica non mi pronuncio... comunque non mi dispiacerebbe nemmeno a me trasferirmi in sud America a lavorare, anche se sono fra i fortunati che hanno un posto fisso e mi disturba un po' lasciarlo.

Saluti e baci

Gio, 02/10/2005 - 13:55 Collegamento permanente
anonymous (non verificato)

Beh, caro Pumalonio,

Io nel mio discorso mi riferivo alla realta' e non a proposte utopistiche. E' bello credere ed essere idealisti, aiuta a vivere meglio, pero' per una volta io volevo fare un discorso pragmatico. Il mercato globale e' una realta' e non lo possiamo negare... a Cuba non hanno nenache il sapone a causa dell'embargo, anche se comunque "Hasta siempre".

Noi dobbiamo vivere e lavorare con i mezzi che ci vengono messi a disposizione, con l'ovvia attitudine di cercare di fregare il prossimo il meno possibile. Cosi' magari ci evolviamo un po'... cosa ne dici ??

Tu sei in giro per l'Europa e ti stai facendo una cultura, sai bene due lingue straniere e quando tornerai in Italia avrai aperte molte piu' strade che il solo studio legale. Magari opportunita' che ti permetteranno di viaggiare, se ti piace.

bye bye

Gio, 02/10/2005 - 17:47 Collegamento permanente
anonymous (non verificato)

In risposta a di anonymous (non verificato)

Quest'estate ho trascorso due mesi e mezzo in Ecuador, in capitale, presso amici missionari della mia città. Loro sono strettamente collegati con un associazione che si chiama ASA (Associazione Solidarietà in Azione) che lavora in diversi ambiti, dalle scuole materne ai doposcuola, alla costruzione di case con prestiti a tassi bassissimi, all'accoglienza di minori in casa famiglia, alla gestione delle biblioteche, ai centri medici, alla partecipazione civile, nella periferia, nei barrios urbano marginali delle città di Quito e Esmeraldas. Hanno un Progetto Intercambio che prevede la presenza di volontari stranieri che con la loro professionalità e buona volontà possano aiutare a migliorare le prestazioni dell'organizzazione. E' un'associazione, anche se nata con i principi cristiani, è aperta a tutti coloro che vogliono mettere a disposizione il loro tempo. Se sai lo spagnolo è già un buon punto di partenza. Io mi ci sono trovata bene e anche gli altri volontari (italiani, svizzeri, francesi) non si sono lamentati, certo bisogna avere un buono spirito di adattamento e non giudicare assolutamente in maniera precipitosa ciò con cui si viene in contatto.

Se ti interessa rispondi qui e poi vedo come passarti i vari contatti.

Non vedo l'ora di tornarci, forse potrò farlo per tre anni, ma è un sogno per ora, vedremo fra qualche mese.

Buona fortuna!

Ven, 02/11/2005 - 00:33 Collegamento permanente
anonymous (non verificato)

In risposta a di pumalomio

ciao.spero di aver catturato la tua attenzione.

tornando al punto centrale del tuo messaggio (quindi non tanto il lavoro in italia, anche se sarebbe giusto parlarne -nonostante io sia messa più che bene, dato che già lavoro per quello che sto studiando senza ancora avere la laurea..-), io è circa 4 anni che faccio esperienze di volontariato all'estero. l'ultima risale allo scorso autunno, durata 3 mesi, in Brasile. sono sempre andata tramite canali "informali", ma se vuoi info o commenti sulle mie meravigliose esperienze o altro, scrivimi alla e-mail : medea223@hotmail.com. oltretutto, anche io come te, son quasi alla fine del mio corso di studi e non vedo l'ora di avere almeno un 6 mesi di tempo per viaggiare, unendo sempre la solidarietà ad un turismo responsabile.

un abbraccio

Stella

Lun, 02/21/2005 - 16:52 Collegamento permanente
anonymous (non verificato)

So che scatenero' le ire dei piu'... pazienza...

Io sinceramente mi sono abbastanza stufato di sentire soltanto gente che si lamenta di non trovare lavoro pur essendo laureata.

Ma da quando la laurea dovrebbe aprire le porte del paradiso?

Guarda caso questo immenso popolo di dottori non specifica mai (o quasi) in che cosa si e' laureato.

Gia', perche' forse nella vita bisogna saper fare qualcosa... non credo che nessun imprenditore (anche il piu' comprensivo) sia disposto a pagare se poi il dipendente non rende.

Per carita', non voglio gettare fango su chi ha sudato per completare i suoi studi; dico solo che forse bisogna essere un minimo concreti nella vita. Ti piace la filosofia? Ok, laureati in filosofia ma poi non ti lamentare se non ti faranno fare il primario in cardiochirurgia.

Ti piacciono le scienze politiche? Lodevole... ma poi cosa vorresti fare? Il project manager in una societa' di import-export?

Forse bisognerebbe essere un po' piu' responsabili nel momento in cui si devono fare certe scelte e non iscriversi ad un corso di laurea in base agli amici, idee politiche, possibilita' di partecipazione a feste...

Grazie a tutti quelli che leggeranno questo messaggio... anche a quelli che penseranno che ho detto un sacco di cazzate...

Marco (laureando in informatica, analista da cinque anni, turista responsabile)

Gio, 02/17/2005 - 13:37 Collegamento permanente