Kenya on the road

Kenya on the road

Un viaggio di 11 o 18 giorni che vi farà vivere il Kenya autentico: la stupenda Rift Valley, il Lago Nakuru, la foresta a Kakamega, il Masai Mara, per poi finire a riposarsi sulla bianca spiaggia di Tiwi.

Informazioni Essenziali

  • DURATA Giorni
  • A PARTIRE DA
  • CASSA COMUNE
VEDI LE DATE

Kenya on the road

Dati i recenti eventi in Kenya abbiamo deciso di sospendere i viaggi in questo paese fino a quando non lo riterremo sicuro per voi Vagabondi

Durata:

è possibile scegliere il viaggio completo di 17-18 giorni o un itinerario più breve di 10-11 giorni

Partenza da Roma Fiumicino  o da Milano Malpensa (voli di avvicinamento da altri aeroporti, con supplemento).

Costi:

1980 Euro a persona voli compresi per il viaggio corto (10 o 11 giorni)
2520 Euro a persona voli compresi per il viaggio lungo (17 o 18 giorni)

Agosto e Capodanno - supplemento alta stagione 250 euro.

Documenti e Vaccinazioni Vaccinazioni: nessuna obbligatoria ma è in genere consigliato fare la profilassi antimalarica (soprattutto per chi fa il viaggio lungo). Eppure non tutti sono d'accordo nel farla (informati leggendo questo articolo).
Documenti e visti: passaporto, il visto si fa all'arrivo.
Alloggio:

Si dorme in tenda (fornita da noi) e in alberghetti locali. C'è anche una notte in treno (cuccetta).
Ci si muove con un pulmino atrezzato per il safari. Treno notturno per andare al mare. Aereo per tornare dal mare.

Difficoltà:

Itinerario intenso con lunghi trasferimenti. E’ richiesto un certo spirito di adattamento perché molti pernottamenti saranno in tenda, o in hotel molto semplici.

 

Per informazioni scrivere a staff@vagabondo.net o telefonare al 333 2675541.

 

I viaggi di Vagabondo in Kenya vogliono farci conoscere il Kenya autentico, non certo i resort a 5 stelle di Malindi!!! E non si tratta neppure di un classico safari da turisti che non vogliono rinunciare alle comodità di casa propria andando a dormire in lodge di lusso o in tende che della tenda hanno solo il nome…

Molti turisti seguono lo stesso schema: 4-5 giorni in un parco (di cui il più famoso e bello è il Masai Mara) per poi spostarsi a Malindi per un po’ di mare, al massimo a Watamu.

Ma il Kenya è molto di più: innanzi tutto non è solo savana, ma ci sono cime maestose (pensiamo solo al Monte Kenya, o al famosissimo Kilimangiaro), laghi bellissimi in cui vedere innumerevoli uccelli, foreste tropocali…

Vagabondo vuole farvi conoscere la diversità del Kenya addentrandosi nella stupenda Rift Valley, visitando il bellissimo Lago Nakuru, esplorando la foresta a Kakamega…e naturalmente visitando il più bel parco di questo paese, il Masai Mara!!!

Per poi finire a riposarsi sulla splendida costa, lontano dai resrt nell’incontaminata e poco frequentata Tiwi Beach, vicino alla splendida città di Mombasa.

 

Programma di viaggio lungo - 18 giorni

Giorno 1 : ITALIA – NAIROBI
Partiamo dall'Italia (Roma o Milano), uno scalo e poi il volo per Nairobi. Passeremo la notte in aereo.  

Giorno 2  – NAIROBI (hotel)
Arriviamo all’aeroporto la mattina prestissimo, stanchi ma pronti per intraprendere il nostro giro in Kenya. All’aeroporto troveremo la nostra guida, che ci porterà subito a fare una colazione ristoratrice a Nairobi.
Nairobi è la più grande città dell’Est Africa, con più di 1 milione di abitanti. E’ più moderna di molte capitali africane, e il centro è dominato da alti edifici. Però è anche una tipica capitale africana, caotica, piena di contraddizioni, senza vie di mezzo.
Compatibilmente alla stanchezza del viaggio, ci faremo un giretto al Masai market (un bel mercato locale dove i Vagabondi che lo vorranno potranno sfogarsi nell’acquisto di artigianato africano – consigliamo splendidi batik che però vanno fortemente negoziati!!!). Volendo potremo anche vedere come vivono le persone meno fortunate: visiteremo una scuola informale in uno slum (Huruma). Andiamo a riposarci un po’ e poi a cena.

Giorno 3  NAIROBI – SAMBURU (tenda)
Dopo colazione partiamo con il nostro pulmino da safari (cioè con il tetto aperto) e ci dirigiamo verso Samburu, costeggiando l’imponente Monte Kenya, presso il quale faremo una breve fermata. Con un percorso di circa 8 ore arriveremo al nostro accampamento, dove ci aspetta una deliziosa cenetta e il nostro accampamento.

Giorno 4  SAMBURU (tenda)
Dopo colazione dedichiamo tutto il giorno alla vista della Riserva nazionale di Samburu.
Il parco di Samburu è situato in una zona arida e si estende nelle regioni centrali del Kenya a nord del fiume Ewaso Nyiro. La sua posizione più a Nord e la maggiore altitudine ci permetterà di vedere animali diversi rispetto ad altre zone che visiteremo. Con un po’ di fortuna (quella serve sempre!!!) potremmo vedere elefanti, bufali, zebre di Grant, numerose specie di gazzelle, impala, antilopi d'acqua, orici, ghepardi, leopardi, leoni, coccodrilli, ippopotami, una grande quantità di specie di uccelli. In particolare qui potremo vedere animali esclusivi di questa zona: l'antilope giraffa o geranuk, la zebra di Grevy e la giraffa reticolata.
Stanchi ma contenti ritorneremo al nostro campo per una cena ristoratrice…

Giorno 5  SAMBURU - LAGO NAKURU (hotel)
Dopo colazione partiamo verso est e ci dirigiamo verso il Lago Nakuru (sono circa 5 ore di percorso). Sulla strada ci fermeremo a Nyahururu, uno degli ultimi insediamenti bianchi dell’epoca coloniale e anche una delle città più alte del Kenya (2360 m). Qui avremo modo di visitare le cascate di Thomson: infatti Nyahururu è più conosciuta come “T’ Falls” proprio per la presenza delle cascate appena fuori città. Queste cascate meritano una visita: l’acqua del fiume precipita per oltre 70 metri e la visione della foresta nella nebbia causata delle acque è impressionante!
Arrivati alla città di Nakuru, ci dirigeremo verso il nostro hotel e andremo a cena.

Giorno 6  LAGO NAKURU (hotel)
Oggi dedicheremo l’intera giornata alla vista del Lake Nakuru National Park. Il parco è appena 3 Km dalla città di Nakuru, dove dormiamo, e quindi avremo molto tempo per visitarlo. Il lago Nakuru è un lago alcalino e poco profondo e il parco comprende zone paludose, di foresta e bassi rilievi rocciosi dove si possono ammirare, oltre a milioni di specie d’uccelli, anche animali difficilmente avvistabili come i rinoceronti ed il leopardo. Arrivando, dall’alto si notano migliaia di puntini rosa sull’acqua, dipinti come in un quadro impressionista: sono i fenicotteri! Di tanto in tanto, alzandosi improvvisamente in gruppetti in volo, coprono il cielo come un lenzuolo rosa… Durante la stagione secca il lago si ritira lasciando sulle rive una crosta bianca e lucente di bicarbonato creando un paesaggio magico con un tocco quasi surreale!!
Stanchi ma soddisfatti torniamo al nostro hotel a Nakuru. Dopo cena nanna… oppure chi vuole può approfittare del fatto che non siamo in accampamento ma nella quarta città del Kenya e quindi cercare un localino dove bere la birra locale!!!

Giorno 7 LAGO NAKURU – KAKAMEGA (hotel o bandas)
Oggi lasciamo il Lago Nakuru e ci dirigiamo verso una zona difficilmente considerata dai normali circuiti in Kenya. Percorreremo la strada panoramica all’interno della Rift Valley passando  attraverso Kabarnet ed Eldoret. Arriveremo a Kakamega, quasi al confine con l’Uganda, zona dove potremo ammirare la foresta tropicale allontanandoci quindi dal classico panorama della savana che in genere associamo al Kenya. Qui pernotteremo in hotel o bandas (che sono capanne semplici ma pulite).
 

Giorno 8  KAKAMEGA (hotel o bandas)
Oggi dedichiamo l’intera giornata alla visita della foresta di Kakamega. La Kakamega Forest reserve è uno splendido tratto di foresta vergine pluviale tropicale nel cuore di una zona agricola. Qui avremo l’opportunità (sempre mediata dalla fortuna…!) di avvistare tantissime varietà di scimmie (tra cui cercopitechi naso bianco, colobi guereza e scimmie blu) e uccelli.  
La sera torniamo alle nostre banda per la cena.

Giorno 9 KAKAMEGA – MASAI MARA (tenda)
Lasciamo presto Kakamega per dirigerci verso il parco nazionale più famoso del Kenya e del mondo: il Masai Mara. Se arriviamo in tempo, potremo ancora ammirare il tramonto nel parco. Dormiremo al nostro accampamento dopo una bella cena intorno al fuoco.

Giorno 10 MASAI MARA (tenda)
Oggi ci alziamo alle 5 perché il mattino presto è il momento in cui si possono avvistare il maggior numero di animali, che escono a cercare il cibo. Il Masai Mara e’ senza dubbio il parco più noto del paese per l’eccezionale concentrazione di fauna e per lo spettacolo offerto dalla grande migrazione di gnu e zebre che ha luogo in ottobre ed aprile. E’ la parte settentrionale del Serengeti in Tanzania. Il paesaggio e’ composto da immense pianure di savana punteggiate qua e la dalla tipica acacia ad ombrello, piccole formazioni rocciose e morbide collinette a tratti interrotte dal fiume Mara e dal fiume Talek. Insomma il tipico paesaggio da safari africano come ce lo siamo sempre immaginati!!! La concentrazione di leoni e’ la più alta di tutto il paese ma non mancano incontri con elefanti, giraffe e con un po’ di fortuna (un po’ tanta, lo anticipiamo!!!)  si potrà osservare anche… il ghepardo.
Il pomeriggio ci riposiamo all’accampamento. Chi vuole potrà anche decidere di fare un ultimo sforzo e vedere il parco dall’alto in mongolfiera. Avremo la possibilità verso sera di visitare un villaggio Masai.

Giorno 11  MASAI MARA– NAIVASHA (tenda)

Lasciamo il nostro campo al Masai Mara e ci dirigiamo verso Naivasha. Qui visiteremo l’Hell’s Gate National Park, che a dispetto del nome non proprio fausto (porta dell’inferno!!!) è un parco interessante perché è uno degli unici due parchi in Kenya che si può percorrere a piedi o in mountain bike, che è quello che faremo. Dotati della nostra bici vedremo meno animali rispetto ad altri parchi più famosi, ma comunque vedremo antilopi, zebre, gazzelle di Thomson, babbuini e a volte (ma proprio a volte) leopardi e ghepardi, più qualche struzzo.
Dormiremo in accampamento dopo una buona cena barbecue.

Giorno 12 NAIVASHA– NAIROBI – MOMBASA (notte in treno)
Oggi lasceremo Naivasha per Nairobi, dove lasceremo il nostro fido pulmino e ci dirigeremo alla stazione. Avremo anche un po’ di tempo libero a Nairobi, dove potremo decidere di farci un giretto per vedere come vivono nella grande città.
Alle 19:00 parte il nostro treno per Mombasa: ci sembrerà di essere tornati ai tempi delle colonie e degli esploratori!!! Sul tremo ci serviranno la cena e avremo le nostre cuccette.
 

Giorno 13  MOMBASA – TIWI BEACH (bungalows)
Al mattino arriviamo a Mombasa dopo una notte in treno. In teoria dovremmo arrivare per le 9:00 ma non è raro che si arrivi anche alle 11….siamo in Africa è quindi è normale!!!.
Mombasa è la seconda città del Kenya, è più tranquilla di Nairobi (possiamo girare tranquillamente a piedi). E’ conosciuta soprattutto come punto di arrivo dei voli che portano direttamente alla costa per sfruttare le meravigliose spiagge del Kenya, ma non dimentichiamo che è una città piena di storia con un passato multiculturale (portoghesi, arabi e inglesi hanno lasciato la loro impronta). Ci basterà vedere Fort Jesus per capirlo…
Dopo pranzo saliamo sul nostro pulmino e attraversiamo il fiume in ferry. Dopo circa 2 ore arriveremo finalmente a Tiwi Beach,  spiaggia meravigliosa e ancora un po’ selvaggia dove potremo finalmente godere un po’ di relax nei nostri bungalows, con i pescatori che al mattino ci portano il pesce fresco!!
 

Giorno 14  TIWI BEACH – SHIMONI - TIWI BEACH (bungalows)
Oggi faremo un giretto al Shimoni Marine Park, verso il confine con la Tanzania, dove saliremo su una barca per avvistare i delfini (se possibile) e soprattutto goderci lo snorkeling vicino alla meravigliosa barriera corallina; mangeremo a base di pesce e molluschi in salsa di cocco nel villaggio swahili; e visiteremo la “foresta delle mangrovie pietrificate”.
Tornati ai nostri bungalow, passeremo un’altra splendida notte sulla spiaggia (e per assicurarci che sia proprio meravigliosa, sulla via del ritorno da Shimoni ci potremo fermare a comprare un’adeguata quantità di sostegno alcolico!!!)
 

Giorno 15 TIWI BEACH (bungalows)
Giornata di riposo e relax sulla spiaggia: ce lo siamo meritati dopo le fatiche del viaggio!!
 

Giorno 16 TIWI BEACH – MOMBASA – NAIROBI
Dopo colazione ancora un paio di orette in spiaggia, poi partiremo per Mombasa, dove prenderemo un volo per Nairobi. Pernottamento a Nairobi.
 

Giorno 17  NAIROBI – aeroporto
Volo di ritorno, uno scalo e siamo di nuovo in Italia.

A volte c'è anche un 18esimo giorno (in caso di voli notturni)

 

Programma VIAGGIO BREVE – 11 giorni

Giorno 1 : ITALIA – NAIROBI
Partiamo dall'Italia (Roma o Milano), uno scalo e poi il volo per Nairobi. Passeremo la notte in aereo.  

Giorno 2 NAIROBI – MASAI MARA (tenda)
Arriviamo all’aeroporto la mattina prestissimo, stanchi ma pronti per intraprendere il nostro giro in Kenya. All’aeroporto troveremo ad aspettarci una guida che ci porterà subito a fare una colazione ristoratrice in Nairobi. Nairobi è la più grande città dell’Est Africa, con più di 1 milione di abitanti. E’ più moderna di molte capitali africane, e il centro è dominato da alti edifici. Però è anche una tipica capitale africana, caotica, piena di contraddizioni, senza vie di mezzo.
Avremo tempo di visitare un po’ Nairobi al nostro ritorno. Dopo colazione partiamo per il più famoso parco nazionale del Kenya e del mondo: il Masai Mara. Qui raggiungiamo il nostro accampamento e mentre ci riposiamo aspettiamo il gruppo che arriva da Kakamega. Intanto andiamo a farci un giretto nel parco dove potremo ammirare il tramonto. Dormiamo in tenda dopo una cena intorno al fuoco all’accampamento, che ci darà modo di conoscere il gruppo che ha già alle spalle una settimana di Kenya e sentire un po’ i loro racconti.

Giorno 3  MASAI MARA (tenda)
Oggi ci alziamo alle 5 perché il mattino presto è il momento in cui si possono avvistare il maggior numero di animali, che escono a cercare il cibo. Il Masai Mara e’ senza dubbio il parco più noto del paese per l’eccezionale concentrazione di fauna e per lo spettacolo offerto dalla grande migrazione di gnu e zebre che ha luogo in ottobre ed aprile. E’ la parte settentrionale del Serengeti in Tanzania. Il paesaggio e’ composto da immense pianure di savana punteggiate qua e la dalla tipica acacia ad ombrello, piccole formazioni rocciose e morbide collinette a tratti interrotte dal fiume Mara e dal fiume Talek. Insomma il tipico paesaggio da safari africano come ce lo siamo sempre immaginati!!! La concentrazione di leoni e’ la più alta di tutto il paese ma non mancano incontri con elefanti, giraffe e con un po’ di fortuna (un po’ tanta, lo anticipiamo!!!)  si potrà osservare anche… il ghepardo.
Il pomeriggio ci riposiamo all’accampamento. Chi vuole potrà anche decidere di fare un ultimo sforzo e vedere il parco dall’alto in mongolfiera. Avremo la possibilità verso sera di visitare un villaggio Masai.

Giorno 4  MASAI MARA– NAIVASHA (tenda)
Lasciamo il nostro campo al Masai Mara e ci dirigiamo verso Naivasha. Qui visiteremo l’Hell’s Gate National Park, che a dispetto del nome non proprio fausto (porta dell’inferno!!!) è un parco interessante perché è uno degli unici due parchi in Kenya che si può percorrere a piedi o in mountain bike, che è quello che faremo. Dotati della nostra bici vedremo meno animali rispetto ad altri parchi più famosi, ma comunque vedremo antilopi, zebre, gazzelle di Thomson, babbuini e a volte (ma proprio a volte) leopardi e ghepardi, più qualche struzzo.

Dormiremo in accampamento dopo una buona cena barbecue.

Giorno 5  NAIVASHA– NAIROBI – MOMBASA (notte in treno)
Oggi lasceremo Naivasha per Nairobi, dove lasceremo il nostro fido pulmino e ci dirigeremo alla stazione. Avremo anche un po’ di tempo libero a Nairobi, dove potremo decidere di farci un giretto per vedere come vivono nella grande città.
Alle 19:00 parte il nostro treno per Mombasa: ci sembrerà di essere tornati ai tempi delle colonie e degli esploratori!!! Sul tremo ci serviranno la cena e avremo le nostre cuccette.

Giorno 6  MOMBASA – TIWI BEACH (bungalows)
Al mattino arriviamo a Mombasa dopo una notte in treno. In teoria dovremmo arrivare per le 9:00 ma non è raro che si arrivi anche alle 11….siamo in Africa è quindi è normale!!!.
Mombasa è la seconda città del Kenya, è più tranquilla di Nairobi (possiamo girare tranquillamente a piedi). E’ conosciuta soprattutto come punto di arrivo dei voli che portano direttamente alla costa per sfruttare le meravigliose spiagge del Kenya, ma non dimentichiamo che è una città piena di storia con un passato multiculturale (portoghesi, arabi e inglesi hanno lasciato la loro impronta). Ci basterà vedere Fort Jesus per capirlo…
Dopo pranzo saliamo sul nostro pulmino e attraversiamo il fiume in ferry. Dopo circa 2 ore arriveremo finalmente a Tiwi Beach,  spiaggia meravigliosa e ancora un po’ selvaggia dove potremo finalmente godere un po’ di relax nei nostri bungalows, con i pescatori che al mattino ci portano il pesce fresco!!

Giorno 7  TIWI BEACH – SHIMONI - TIWI BEACH (bungalows)
Oggi faremo un giretto al Shimoni Marine Park, verso il confine con la Tanzania, dove saliremo su una barca per avvistare i delfini (se possibile) e soprattutto goderci lo snorkeling vicino alla meravigliosa barriera corallina; mangeremo a base di pesce e molluschi in salsa di cocco nel villaggio swahili; e visiteremo la “foresta delle mangrovie pietrificate”.
Tornati ai nostri bungalow, passeremo un’altra splendida notte sulla spiaggia (e per assicurarci che sia proprio meravigliosa, sulla via del ritorno da Shimoni ci potremo fermare a comprare un’adeguata quantità di sostegno alcolico!!!)

Giorno 8 TIWI BEACH (bungalows)
Giornata di riposo e relax sulla spiaggia: ce lo siamo meritati dopo le fatiche del viaggio!

Giorno 9  TIWI BEACH – MOMBASA – NAIROBI
Dopo colazione ancora un paio di orette in spiaggia, poi partiremo per Mombasa, dove prenderemo un volo per Nairobi. Pernottamento a Nairobi. 

Giorno 10  NAIROBI – aeroporto
Volo di ritorno, uno scalo e siamo di nuovo in Italia.

A volte c'è anche un 11esimo giorno (in caso di voli notturni)

 

Le quote comprendono:
- Voli internazionali da Roma a/r, comprese tasse aeroportuali
- volo Mombasa-Nairobi
- Pernottamenti come indicato nell’itinerario, tende basiche e alberghetti. Camere/tende occupate da due persone.
- Tutte le colazioni e le cene
- i pranzi quando siamo all’interno dei parchi
- Tutti i trasporti in minibus o camion aperti attrezzati per safari
-  tratta in treno notturno (cuccetta di seconda classe) Nairobi – Mombasa
- gita in barca
- Autista / guida parlante inglese + guide nei parchi (game drive), sempre parlanti inglese.
- Biglietti di ingresso ai  parchi come da programmi, tasse incluse (tranne Hells gate che non è incluso)
- Acqua minerale (solo durante le visite nei parchi)
- Flying doctors society membership per un mese, ovvero una piccola donazione ad un grande progetto.
- assicurazione medico / bagaglio

 

Al viaggio partecipa un vagabondo DOC - chi è? cosa fa? (che traduce le spiegazioni delle guide locali)

La quota non include:
- Visto per il Kenya (50 USD da pagare all’arrivo in aeroporto) e tassa d'uscita dal paese (20 USD)
- pranzi all’esterno dei parchi (9 pranzi – calcoliamo non più di 10 USD l’uno),
- biglietto al parco Hells Gate (25 USD) e eventuale affitto biciclette.
- mance
- bevande (alcoliche e non alcoliche)

Supplemento singola 25 euro a notte

 

La Fly Doctors

è un'associazione che fa un lavoro egregio nell'assicurare il trasporto aereo dei malati dai più sperduti villaggi kenyoti e fa veramente molto per supportare queste popolazioni. Dato che facendo questo viaggio diventiamo soci per un mese, la FD assicura anche a noi il trasporto in caso di problemi...
... naturalmente prima di scroccargli un passaggio ci rivolgeremo allo stregone locale!!!

Dove si dorme

Quando saremo in città dormiremo in alberghetti, quando saremo nei parchi invece dormiremo in tenda. Questo per stare sempre vicini agli animali e poter fare agevolmente anche qualche safari notturno. Le tende non sono igloo ma comode tende alte all'interno delle quali ci sono dei veri e propri letti. Essendo dei campeggi il bagno è ovviamente in comune.

Alcune foto dei campeggi dove dormiremo

 

Cosa Portare - i consigli della vagabonda DOC Pollita

ecco alcuni consigli dalla fantastica Pollita, la creatice di questo viaggio, che conosce il Kenya a menadito (suo fratello vive lì con la moglie kenyiota e le nipotine di Pollita)

Allora prima di tutto, cosa troviamo in tenda? Ci faremo 5 notti in tenda (a Samburu, al Masai Mara e a Naivasha).
Le tende sono già montate nei campi e hanno materassino, lenzuola e - cosa importantissima - la zanzariera. La zanzariera é importantissima, ma la troveremo in ogni sistemazione.

A Samburu, a Kakamega, al Masai Mara a Naivasha e anche a nakuru la temperatura di notte é "freschetta", siamo intorno ai 10-15 gradi. Dal punto di vista positivo...meno zanzare! Però é opportuno portare un sacco a pelo di medio spessore.

Ecco l'elenco di cosa secondo me é meglio portare, e cosa sicuramente avrò nello zaino io!
- sacco a pelo di medio spessore
- Asciugamano
- torcia
- 1 giacca pesante + 1 pile (abbiamo visto che la sera / notte la prima settimana é freschetto)
- vestiti leggeri (meglio colori neutri, specialmente per i parchi - sopratutto il colore celeste attira gli animali - e per la sera - i colori vivaci attirano le zanzare)
- torcia elettrica + pile di ricambio
- 1 mantella x la pioggia o kway (le piccole piogge sono ad ottobre a novembre, ma toccando ferro potrebbe esserci qualche piccolo strascico...meglio essere attrezzati!)
- costume da bagno
- repellente antizanzare, preferibilmente a DEET 30% almeno (es. Off Scudo) - io spesso me lo porto dall'Italia ma poi ne compro anche direttametne lì perché sono più forti
- scarpe comode e robuste per i parchi
- sandali / infradito x spiaggia
- cappello per il sole
- crema solare
- occhiali da sole
- 1 lucchetto
- adattatori x spine inglesi

Altre cose meno importanti, ma possono servire:
- io personalmente porto anche l'insetticida antizanzare da spruzzare intorno alla tenda e lo zapirone per la stanza d'albergo
- corda e un pezzo di sapone per lavare qualche maglietta - anche se lì possiamo trovare da lavare non si sa mai
- un buon libro - nel campsite a volte non c'é molto da fare tornati dal giro nei parchi....io personalmente sono una lettrice accanita e quindi non parto mai senza...
- una buona scorta di pile di ricambio per macchine foto o videocamere - non é così facile trovare una spina elettrica nei campsite, meglio essere preparati!!
- a parte Mombasa e Nairobi, non avremo l'occasione di passare da tantissime città - quindi articoli per l'igiene personale e per le femminucce gli assorbenti...
- per la spiaggia va bene anche un pareo, che é più piccolo e serve bene...però proprio sulla spiaggia di Tiwi Beach en vendono di bellissimi, quindi secondo me vale la pena di comprarne anche più di uno là...
- tanta voglia di avventura e di divertirsi!!!

Bevande alcoliche no ... gli africani da questo punto di vista sono moooolto liberali - e la birra Tasker é ottima! Non pensate invece di trovare vini decenti o spumante - festeggeremo capodanno con la birra mi sa!

Valuta e soldi

Attualmente in Africa gli euro sono accettati tanto quanto i dollari...quindi non vale la pena di fare un doppio cambio e portarsi dollari.

In Nairobi e a Mombasa troveremo tranquillamente da cambiare gli euro - dovremo solo ricordarci di cambiarne un ammontare sufficiente perché lungo la strada sarà molto più difficile.

COSA SI MANGIA

Come nel resto dell'Africa nera, i piatti non sono molto variati e la carne la fa da padrona. In Kenya abbiamo in più un'influenza indiana e araba (soprattutto sulla costa).

 

Il piatto nazionale é il nyama choma (carne alla griglia); normalmente servono capra, ma anche pollo e manzo; si possono trovare anche degli stufati sempre a base di carne.

Onnipresenti sono l'ugali (una specie di polenta densa a base di farina di mais bollita in acqua) e il sukuma wiki (spinaci cotti tipo stufato o in umido). L'ugali si usa anche per raccogliere il cibo dal piatto e mangiarlo. Oltre a questi, altri tipici contorni sono il riso (byriani o pilau, secondo l'influenza indiana), patate, chapati (come l'indiano) e matoke (una specie di purea di plantani).

Sulla costa si mangia molto pesce, tipicamente viene cucinato con il latte di cocco e varie spezie, o direttamente alla griglia.

Possiamo trovare inoltre tantissima frutta. Dopo aver provato il sapore dell'ananas africano farete fatica a rimangiare quella pallida imitazione che troviamo in Italia...possiamo trovare inoltre cocco, manghi, papaie (buonissimo il frullato!!), frutti della passione, guava, banane di vario tipo (vale la stessa considerazione che ho fatto per l'ananas!!)

A colazione di solito prendono il chai (tè bollito a lungo con tanto latte e tanto zucchero...), ma si beve per tutta la giornata.

Abbiamo un'ampia diffusione di birre, soprattutto la Tusker, a prezzo decisamente basso...(se non sono cambiati troppo i prezzi con 1 euro si prende una bottiglia). Quidni che dire? Pombe!!! (cioé bevanda alcolica...)

 



Forum dei viaggi passati

    Partenza e Viaggio VagaDOC
-
Kenya on the road
Ci sono 132 risposte.
L'ultima è del 2013-01-05.

-
Kenya on the road
Ci sono 10 risposte.
L'ultima è del 2011-07-13.

-
Kenya on the road
Ci sono 20 risposte.
L'ultima è del 2011-08-01.
paolo-ranz
paolo-ranz


Informazioni Essenziali

    
Trova il tuo viaggio

Effettua la ricerca in base a:

Continente
Italia
Sud America
Centro America
Africa
Sud Est Asiatico
Asia
Medioriente
Europa
Nord America
Oceania
Paese
Nord Italia
Centro Italia
Isole
Sud Italia
Argentina
Belize
Bolivia
Brasile
Cile
Colombia
Peru
Costa Rica
Cuba
Giamaica
Guatemala
Messico
Nicaragua
Etiopia
Marocco
Namibia
Seychelles
Sud Africa
Tanzania
Birmania-Myanmar
Cambogia
Filippine
Laos
Malesia
Singapore
Thailandia
Vietnam
Bhutan
Cina
Giappone
India
Indonesia
Ladakh
Mongolia
Nepal
Sri Lanka
Tibet
Uzbekistan
Georgia
Giordania
Israele
Oman
Palestina
Turchia
Albania
Austria
Belgio
Bosnia Herzegovina
Croazia
Finlandia
Francia
Germania
Gran Bretagna – UK
Grecia
Irlanda
Islanda
Malta
Norvegia
Polonia
Portogallo
Repubblica Ceca
Romania
Russia
Serbia
Spagna
Ungheria
Usa
Canada
Quebec
Arizona
California
Colorado
Florida
Mississippi
Nevada
New York
Nuova Zelanda
Mese
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre