Gruppo India del Nord - Partenza del 2017-08-05

India del Nord Easy Style

5
Ago
Confermato

Durante il giorno si visita, si osserva e si entra in contatto con le cerimonie locali o le feste o semplicemente le persone, la sera invece si dorme in buoni alberghi per lavarsi via la polvere della strada: ecco l’India del Nord di Vagabondo Viaggi.

 

Conosci il gruppo

Partecipa, scrivi, chiedi, conosci i tuoi compagni di viaggio!

Image
Vai al forum

Dettagli del viaggio

Confermato
  • Quota: 2150 €
  • Cassa comune: 180 €
  • Partenza: 5  Agosto  2017
  • Ritorno: 21  Agosto  2017
  • Durata: 17 Giorni
  • Vagabondo DOC: Nat_Net

Partecipanti

Vagabondo DOC
Vagabondo DOC
Natascia, o meglio Nat, è una Vagabonda DOC curiosa e schietta. Vive a Roma e si occupa di marketing e comunicazione per un operatore telefonico. Organizzata e instancabile, tiene molto a sfruttare al massimo il tempo a disposizione per conoscere… Continua a leggereVagabondo DOC

Natascia, o meglio Nat, è una Vagabonda DOC curiosa e schietta. Vive a Roma e si occupa di marketing e comunicazione per un operatore telefonico. Organizzata e instancabile, tiene molto a sfruttare al massimo il tempo a disposizione per conoscere tutto il possibile dei Paesi in cui si trova. Ama l'Asia, il Medioriente, l'India, il cibo di strada, i mercati, le tradizioni, l'arte, l'architettura, la fotografia, i paesaggi che tolgono il fiato e la cioccolata... l'unica passione viscerale che può competere con quella del vagabondaggio. 
Ha al suo attivo tanti viaggi di gruppo ed è convinta che conoscere persone nuove, e vivere insieme a loro le emozioni o anche le difficoltà del viaggio, sia una parte fondamentale e irrinunciabile del viaggio stesso. 
Il suo grande sogno? Vedere tutto il mondo, ovvio! Parla un buon inglese e se la cava col francese. 

Nat_Net

Questa partenza

  • 5
    Ago
    Dal 5  Ago al 21  Ago
    Confermato
Vedi tutto

Forum del viaggio

Per poter commentare o dialogare con i partecipanti al viaggio è necessario accedere o registrarsi al sito.

Forum del viaggio

Lun 22/05/2017 - 23:29 Collegamento permanente

Avete presente il vestito tipico delle donne indiane, tutto colorato spesso con pendagli dorati che caratterizzano la maggior parte delle foto che rappresentano l'India?

Si tratta del Sari, il classico abito femminile indiano, reso particolare e ricco dai ricami in argento o oro, conosciuto ed ammirato nella sua variante in mussolina già al tempo degli antichi Romani. Altro non è che una pezza di stoffa in seta o cotone lungo circa cinque metri e può essere alto da 1 a 1,40 metri. Si regge sulla vita infilando il bordo superiore nella cintura della sottogonna. La restante parte della pezza viene passata sulle gambe, quindi sul dorso e morbidamente drappeggiata dalla vita al seno da destra a sinistra. Oltre alla sottogonna, l’altro indumento indispensabile è il choli, una camicetta che copre il seno, lasciando scoperta la vita.

Ne avete mai visto uno? Chissà che non vi lasciate affascinare in uno dei mercati che visiteremo... ;) 

Alla prossima :ciao:

Mar 23/05/2017 - 16:53 Collegamento permanente

Ciao,

volevo chiederti orientativamente quanto dovrei considerare di più per la cassa comune? Ho notato che in questo viaggio non è specificata una somma come in altri viaggi

 

Grazie e .... non vedo l'ora *DANCE*

Mer 24/05/2017 - 17:25 Collegamento permanente

Avete mai sentito parlare del “Lassi”?

Quando saremo in viaggio ci farà bene berne un pò tutti i giorni...

Il Lassi è una delle bevande più popolari in India, è a base di yogurt insaporita con spezie. Di solito si beve dopo o durante il pasto. Facilita la digestione ed è molto rinfrescante: non si beve tutto d’un fiato, è bene fare piccoli sorsi.

Ha tantissime proprietà, ma la più importante e utile a noi è che sostiene la flora batterica intestinale, quindi aiuta a contrastare i soliti problemini del viaggiatore... ;) Infatti nel Lassi sono presenti fermenti lattici che potenziano il sistema immunitario dell’intestino, la prima barriera contro l’aggressione di virus e batteri. Protegge la mucosa intestinale, mantenendola in salute, e viene segnalato come un rimedio contro l’intestino pigro, quindi anche contro molti problemi di stipsi.

Volete provare a farlo a casa prima di partire? 

1 – Diluite circa un terzo di litro di yogurt in circa mezzo litro d’acqua, non di più. Mentre versate l’acqua bisogna battere con una frusta o usare un frullatore ad immersione. Se si forma una sostanza burrosa in superficie va eliminata.
2 – Aggiungere spezie e mescolare. Spesso si usano, a secondo dei gusti, cardamomo, vaniglia, chiodi di garofano, cannella, anice stellato, noce moscata, zafferano o anche succo di zenzero.

Poi, volendo berlo fuori pasto, si può aggiungere frutta che di solito viene frullata.

Credo che lo farò.

Ciao ciao :)

Dom 28/05/2017 - 10:44 Collegamento permanente

Ciao

chi si è iscritto farà solo 12 giorni o si prosegue fino a Varanasi?

Non ho ancora deciso la meta della vacanze, ma se fosse l'India vorrei scegliere l'itinerario dei 17 giorni.

Grazie!

In risposta a di Chiara MV

Lun 29/05/2017 - 15:13 Collegamento permanente

 Ciao Chiara,

c'è una iscritta che ha scelto l'itinerario fino a Varanasi. Io posso accompagnarvi tranquillamente.

é un bellissimo viaggio, spero tu lo scelga.

A presto

Mar 30/05/2017 - 17:11 Collegamento permanente

ciao,

per info di tutti, io sono disponibile ad accompagnarvi per qualsiasi itinerario scegliate, dal più breve al più lungo.

Se avete bisogno di chiarimenti o info, scrivetemi pure qui sul forum.

:ciao:

Mer 31/05/2017 - 09:47 Collegamento permanente

Ciao Chiara,

si io ho chiesto di poter fare il viaggio fino a Varanasi.

Me ne hanno parlato tutti molto e mi sembrava un pò una mancanza andare in India e non toccare pure questa città molto importante, è da diversi anni che voglio fare questo viaggio in India.

Dai che più siamo e più sarà bello

Lun 12/06/2017 - 17:44 Collegamento permanente

Ciao,

sapete perchè Jodhpur è definita la città BLU?

Molti secoli fa i membri delle famiglie dei bramini, la casta sacerdotale di Jodhpur, in India, decisero di verniciare le proprie abitazioni di azzurro per distinguerle da quelle degli altri abitanti. Ma il colore piacque a tutti e in breve diventò quello di tutte le case del centro storico.

Questa storia però non è condivisa da tutti gli abitanti della seconda città del Rajasthan: alcuni sostengono che il blu tenga lontane le zanzare, altri che sia un modo per mantenere freschi gli edifici e difendersi dall'afa.

Guardate che effetto scenografico!