Gruppo New York - Partenza del 2018-12-28

New York

28
Dic
Completo

L’abbiamo vista nei film, nelle serie tv e pure in qualche cartone animato. Sui giornali, sul web e sulle riviste patinate di mezzo mondo… Eppure quando si arriva a New York si resta rapiti e increduli di fronte alla solennità della "Grande Mela".

Conosci il gruppo

Partecipa, scrivi, chiedi, conosci i tuoi compagni di viaggio!

Image
Vai al forum

Dettagli del viaggio

Completo
  • Quota: 1340 €
  • Cassa comune: 400 €
  • Partenza: 28  Dicembre  2018
  • Ritorno: 3  Gennaio  2019
  • Durata: 7 Giorni
  • Vagabondo DOC: Naghiba
Prenota

Partecipanti

Vagabondo DOC
Vagabondo DOC
Laura ha sempre avuto forte passione per le altre culture, al punto da volerne fare la sua professione e andare a vivere in Siria. E’ stata traduttrice e interprete, giornalista di arte e cultura araba, ha ideato un programma radio sulla musica… Continua a leggereVagabondo DOC

Laura ha sempre avuto forte passione per le altre culture, al punto da volerne fare la sua professione e andare a vivere in Siria. E’ stata traduttrice e interprete, giornalista di arte e cultura araba, ha ideato un programma radio sulla musica araba, ha insegnato italiano agli stranieri e ha viaggiato in Africa e in tutto il Medio Oriente. Per lei il viaggio non è il punto di arrivo, ma ogni percorso personale che si intraprende, meglio se non soli, per vivere ogni difficoltà e gioia con più di una prospettiva. Ama negli altri la curiosità e il coraggio di aprire cuore, occhi, mente a nuovi scenari, odori e soprattutto sapori. Il suo hobby preferito in viaggio è esplorare i supermercati per capire meglio i locali. Pensa che nella vita il regalo più grande che ci si possa fare è collezionare e regalare momenti, e chi viaggia si sa, vive due volte.

Naghiba

Questa partenza

  • 28
    Dic
    Dal 28  Dic al 3  Gen
    Completo

Forum del viaggio

Per poter commentare o dialogare con i partecipanti al viaggio è necessario accedere o registrarsi al sito.

Forum del viaggio

Sab 22/09/2018 - 15:44 Collegamento permanente

Ciao a tutti! 

State pensando un pochino alla Grande Mela? Io si e mi gira la testa al pensiero di tutte le cose che possiamo fare o vedere!

Tra queste è imperdibile  un musical a Broadway! O lo spettacolo natalizio alla Radio City Hall! O entrambi! Vi piacerebbe?

Ovviamente va prenotato con anticipo per questo vi chiedo di iscrivervi se siete convinti :)

A breve postero' varie opzioni sulla nostra vita notturna tipicamente newyorkese...

Buona domenica nel frattempo e ....vi aspetto :)

 

Mer 26/02/2020 - 17:38 Collegamento permanente

Buongiorno a tutti!

 

 

 

 

e si va a New York, soprattuttto per la prima volta, ma anche la seconda e la terza, non si può non vivere l'esperienza di vedere uno spettacolo teatrale a Broadway. La programmazione è davvero ampia ed è difficile scegliere. 

I generi sono tanti e cosi le fascie di prezzo, ma alcuni spettacoli restano intramontabili, come ad esempio "The phantom of the Opera". Altrimenti "The Lion King", "Mamma mia", "Romeo and Juliet" "Chicago" e tanti altri. 

 Ma come sappiamo, visitare una città come New York nel periodo di Natale ha un grande valore aggiunto, che è quello di vedere il grande albero di Natale del Rockfeller Center e gustarsi il "Christmas Spectacular" che è lo spettacolo di Natale delle Rockettes nel Radio City Music Hall.

Chi sono le Radio City Rockettes? 

E' una compagnia di ballo, formatasi nel 1925, che  si esibisce al Radio City Music Hall di Manhattan dal 1932. E’ un balletto sincronizzato di altissima precisione e ogni anno lo spettacolo offre numeri sempre diversi,  sempre più difficili, dinamici e impegnativi. Le rockettes hanno messo in scena centinaia di spettacoli e intrattenuto alcuni tra gli eventi più memorabili della storia degli Stati Uniti, tra cui il saluto alle truppe in partenza per la guerra e feste di inaugurazione dei presidenti degli Stati Uniti. 

Perciò faremo di tutto per non perdercelo 

Le altre sere le potremmo passare invece "guardando in basso"  dalla cima dell'Empire State Building o tra le strade di Downtown e Soho, o ascoltando del buon jazz nei ben noti luoghi del jazz a New York come Smalls, Village Vanguard, e il Blue Note, dove l'atmosfera vale il viaggio...

 Per la notte di Capodanno invece c'è la famosa opzione di recarsi a Times Square per il grande countdown ma sappiate che, pur avviandoci 

alle 15 del pomeriggio, a Times Square non si arriva...ci si avvicina :) E' comunque suggestivo trovarsi nel mezzo della folla a salutare il 2018!

Altrimenti si puà gironzolare per l'immensa Central Park e godersi i spettacoli di strada e i fuochi d'artificio ....

 

Per ora l'unica cosa che potete fare è: ISCRIVERVI :)

Qualsiasi evento a cui vogliamo partecipare...va prenotato con anticipo e siamo già ad ottobre!!! 

 

 

 

 

 

 

 

Buona giornata a tutti 

Laura

 

 

Mer 26/02/2020 - 17:39 Collegamento permanente

 

 

 

 

 

 

 

Una delle nostre giornate a New York la passeremo ad Harlem. La sua storia ha avuto inizio nel 1626 quando gli olandesi chiamarono quest’area Nieuw Haarlem (Nuova Harlem). Alla fine del XIX secolo era un quartiere molto elegante, con un’ architettura ricercata e bellissime case. Dopo il crollo del mercato immobiliare degli anni ‘30, i bianchi lasciarono la zona. Subito dopo gli afroamericani del Sud vi si stabilirono alla ricerca di un lavoro.  

 

 

La storia di Harlem alterna eventi drammatici con periodi di grande fascino. Harlem aveva infatti una cattiva reputazione negli anni ‘80 e ‘90, ma da un po’ di tempo sta assistendo ad una vera e propria rinascita. Ha dato nome al movimento culturale di emancipazione degli afroamericani, l’Harlem Renaissance; ospita un tempio della musica come l’Apollo Theater; è famosa per i murales dedicati a Michael Jackson e per i mille localini nascosti in cui si suona il miglior jazz della città. È Harlem, Un quartiere che cambia continuamente, senza mai tradire se stesso e le sue radici.

 Lì faremo un gospel tour, che si tengono ogni settimana il mercoledì e la domenica, per vivere la musica gospel e l’atmosfera di una delle chiese di Harlem, dove potremo anche cantare e ballare. Certo non aspettatevi “Sister Act” ma un’autentica atmosfera popolare si…aspettatevela.

Finito il nostro tour potremo gustare la cucina afroamericana tradizionale,chiamata soul food, in uno dei ristoranti storici del quartiere. Il soul food  è simile alla cucina dei stati più a sud dell’America (Louisiana, Mississippi ecc…) con pollo fritto, patate dolci e fagioli. Se siamo fortunati ascolteremo anche un po’ di musica dal vivo.

 

 

 

Ma a New York, tutto si prenota in anticipo, e io sono qui per voi. Perciò…iscrivetevi!

Ciaoooooo

Mer 26/02/2020 - 17:39 Collegamento permanente

 ll World Trade Center Transportation Hub, meglio conosciuto con il nome di Oculus, è il nuovo nodo di trasporto della città di Lower Manhattan e si sviluppa nell’area sotterranea compresa tra la torre 2 e la torre 3 del World Trade Center. L’immensa struttura, che si caratterizza per la stupenda volta in vetro che esce dal terreno e si innalza verso il cielo , è stata progettata dall’architetto spagnolo Santiago Calatrava che con Oculus voleva raffigurare una colomba bianca liberata dalle mani di un bambino. Simbolicamente la struttura architettonica disegnata da Calatrava rappresenta la rinascita della città di New York, ed in particolar modo di Manhattan, dopo gli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001. Oculus, inaugurato il 3 marzo del 2016, da un punto di vista dei trasporti mette in collegamento 11 linee della metropolitana, ma è anche il punto di accesso principale per raggiungere il World Trade Center e il 9/11 Memorial. La funzione principale del World Trade Center Transportation Hub infatti è quella di rappresentare il nodo di trasporto principale di Lower Manhattan con tutti gli altri distretti della città di New York e non solo. Ma uno dei punti chiave di Oculus è anche il Westfield World Trade Center, un centro commerciale inaugurato il 16 agosto del 2016 che si sviluppa su più piani sui lati della struttura, gestito totalmente dalla Westfield Corporation. Per portare a termine il progetto sono stati necessari ben 12 anni e 4 miliardi di dollari. Molte persone hanno criticato aspramente i costi spropositati che sono stati sostenuti per la costruzione della struttura, ma il risultato finale ha regalato alla città di New York un edificio spettacolare che si addice alla perfezione allo stile americano.

Io non vedo l’ora di vederlo dal vivo.

Voi?....

 

Mar 09/10/2018 - 13:59 Collegamento permanente

Ma ci state pensando un pò allo Skyline di New York? 

Ai suoi grattacieli altissimi, i panorami mozzafiato, i suoi spettacoli, il divertimento che offre, i mercatini, la sua maestosità? 

Non vedo l'ora!!!!!!!  

Gio 18/10/2018 - 19:33 Collegamento permanente

Miei adorati vagabondi...ci iscriviamo o no?

Dai che abbiamo tante cose da fare prima di partire!:)

Visto... New York City Oass o simili...teatri spettacoli battelli ecc ecc...

 

Waiting for you...