Gruppo Brasile a Oltranza: Rio e Maranhão - Partenza del 2019-09-15

Brasile Rio e Maranhão Wild Style

15
Set
Completo

Il fascino di Rio, le bellezze naturali del nordest, la jeep 4X4 che percorre il lençois maranhenses e ancora il Delta più grande delle americhe o il relax sulle spiagge della paradisiaca Jericoacara: al Brasile difficilmente si può dire di no, soprattutto in questo splendido viaggio d gruppo!

Conosci il gruppo

Partecipa, scrivi, chiedi, conosci i tuoi compagni di viaggio!

Image
Vai al forum

Dettagli del viaggio

Completo
  • Quota: 2290 €
  • Cassa comune: 550 €
  • Partenza: 15  Settembre  2019
  • Ritorno: 28  Settembre  2019
  • Durata: 14 Giorni
  • Vagabondo DOC: callitrix
Prenota

Partecipanti

Vagabondo DOC
Vagabondo DOC
Sergio è un viandante toscano che vive a Firenze e parla diverse lingue: inglese, spagnolo, francese, un po’ di tedesco e di portoghese. Laureato in scienze naturali e arrivato a un passo dalla laurea in psicologia, per i casi della vita lavora… Continua a leggereVagabondo DOC

Sergio è un viandante toscano che vive a Firenze e parla diverse lingue: inglese, spagnolo, francese, un po’ di tedesco e di portoghese. Laureato in scienze naturali e arrivato a un passo dalla laurea in psicologia, per i casi della vita lavora nella pubblica amministrazione, ma non ha abbandonato le vecchie passioni, specialmente l'antropologia.

Viaggia di preferenza freak: zaino, piedi e mezzi pubblici. In questo modo ha trascorso 6 mesi in Asia in solitaria e conosce bene anche l’America latina. Ama allo stesso modo le escursioni in montagna e le lunghe traversate in macchina.

Ama le serate con gli amici e i concerti rock, il fumetto e la cultura pop. E’ nottambulo e adora fare tardi girando per i locali o chiacchierando davanti a una birra.

 

callitrix

Questa partenza

  • 15
    Set
    Dal 15  Set al 28  Set
    Completo

Forum del viaggio

Per poter commentare o dialogare con i partecipanti al viaggio è necessario accedere o registrarsi al sito.

Forum del viaggio

27/7/2019 - 23:24 Collegamento permanente

Un'altra famosissima e magnifica canzone brasiliana è per me A banda, di Chico Buarque, cantautore e scrittore di Rio (come anche Jobim). Il pezzo è del 1966 ma non è invecchiato per niente. Qui lo trovate nella sua versione originale:

https://www.youtube.com/watch?v=E1tOV7y94DY

Anche di questo pezzo esistono diverse traduzioni in italiano. La mia preferita è quella di Giorgio Conte, certo non tra le più note:

https://www.youtube.com/watch?v=08MxxJf7os0

Al ritorno dal mio viaggio in Brasile di qualche anno fa, questa canzone mi aveva dato lo spunto per un breve racconto un po' melenso che avevo messo sul sito di Vagabondo e che si può ancora trovare qui:

https://www.vagabondo.net/it/racconto-di-viaggio/pra-ver-a-banda-passar-sogno-brasiliano-a-occhi-aperti

 

Repondi
27/7/2019 - 23:36 Collegamento permanente

Lasciata la città di Sao Luis attraverseremo tre stati del remoto nordeste, mantenendoci sempre in prossimità della costa. Sao Luis è la capitale del Maranhao, di cui fa parte anche Barreirinha, dove faremo base per la visita del Parco Nazionale dei Lencois Maranhensis. Si tratta di particolarissime formazioni naturali di dune di sabbia circondate da pozze d'acqua. Uno scenario di grande suggestione unico al mondo. Ad Atins, tappa successiva, c'è la possibilità di fare l'escursione facoltativa ai piccoli  Lencois.

Lo stato di Piauì ha al suo interno la città di Parnaiba e il delta dell'omonimo fiume, che forma un arcipelago con innumerevoli isole dove si possono fare escursioni naturalistiche e sperare di avvistare fauna tropicale.

Il viaggio si concluderà con qualche giorno a Jericoacoara (Jeri), la perla dello stato del Cearà. Una destinazione che è allo stesso tempo alla moda ma fuori dalle grandi rotte turistiche, una cittadina dall'anima hippy con un'atmosfera da fine del mondo, con spiagge meravigliose, altissime dune di sabbia e ristoranti sulla riva del mare. Nel centro di Jeri le strade sono di sabbia, non sono ammesse le macchine e non c'è illuminazione pubblica. Cosa volere di più?

 

Repondi
30/7/2019 - 12:30 Collegamento permanente

Cari Vagabondi,

come vi avevo anticipato, è necessario versare adesso un anticipo di cassa comune, perchè la stragrande maggioranza delle strutture di Jeri richiedono anticipi o saldi diverse settimane prima della partenza o comunque le prenotazioni non sono cancellabili.

Stasera invierò a tutti un'email con i dati per fare un bonifico di 150 euro a testa alla nostra cassiera Raffaella. L'albergo attualmente prenotato richiede il pagamento entro il 24 agosto e costa intorno a 105 euro a testa per 4 notte. Mi riservo però di verificare a brevissimo se ci siano opzioni migliori, anche se eventualmente poco più costose, che ci offrano anche camere tutte uguali (attualmente abbiamo 3 quadruple e 2 doppie). I soldi che avanzeranno dopo il pagamento dell'albergo li useremo come primo fondo cassa una volta in Brasile.

Buona giornata a tutti,

Sergio

Repondi
12/8/2019 - 11:23 Collegamento permanente

Come vi avevo anticipato, sono riuscito a trovare una sistemazione che mi sembra migliore della precedente a un costo di poco più alto.

Saremo alla Pousada Sunbrazil in rua do Forrò, una via centrale. Potete vederla sul sito di Booking e ne ha anche uno proprio.

Avremo 8 camere doppie con letti singoli, bagno privato e aria condizionata. Circa 134 euro per 4 notti compresa la colazione.

Ciao a tutti,

Sergio

Repondi
15/8/2019 - 11:39 Collegamento permanente

Ciao ragazzi, ciao Sergio, scusa se scrivo solo ora ma sto entrando piano piano in modalità vacanza. Che ne dite se facciamo un gruppo whatapp che è più semplice conoscerci e dare comunicazioni? 

Repondi
15/8/2019 - 14:18 Collegamento permanente

Ciao a tutti

 

bella la posada ! scusate ma io ho tempi di risposta  di un bradipo ....  

sono d'accordo per il gruppo di what up ..sicuramente più comodo anche per conoscerci  meglio prima della partenza e per le comunicazioni ...dai che manca  poco  non vedo l 'ora  (anche perchè mi sa che sono una della poche che a Ferragosto è al lavoro :shy:)....*yahoo*.

Repondi
16/8/2019 - 00:39 Collegamento permanente

Ciao a tutti,

il gruppo WA lo faremo sicuramente ma un po' più avanti, 7-8 giorni prima di partire. Nei prossimi giorni scriverò molte informazioni pratiche sul viaggio su questo forum, che è il canale ufficiale utilizzato da Vagabondo. Su WA sarebbe più difficoltoso e dispersivo e potrebbe esserci qualcuno che non ce l'ha o comunque che lo usa poco.

Manca ormai solo un mese alla partenza e, per chi ha tempo e voglia, è sicuramente una buona idea leggere qualcosa sul Brasile e dal Brasile. Difficile è orientarsi data la vastità della produzione culturale del paese, in gran parte comunque non disponibile in lingue diverse dal portoghese.

Io mi limito a pochi suggerimenti sulla base della mia limitata conoscenza.

Qualche settimana fa avevo accennato al saggio "Brasile senza maschere", che era stato letto e apprezzato da Francesco. Io l'ho finito qualche giorno fa e confermo l'opinione positiva. Fornisce un quadro sintetico ma completo del Brasile degli ultimi decenni. Ovviamente mancano gli avvenimenti più recenti, essendo il libro del 2013, ma si può completare con ricerche su internet. Per i miei gusti le posizioni che esprime sono troppo moderate ma c'è sempre notevole approfondimento dei fatti e il tentativo di giudicare in modo imparziale.

In campo letterario consiglio di leggere qualcosa di Jorge Amado, certo il più famoso tra gli autori brasiliani. Io mi sto dedicando a Gabriella garofano e cannella, che fa parte del periodo del cosiddetto "realismo magico". Altri suoi libri che mi sono piaciuti molto sono Teresa Batista stanca di guerra e Due storie del porto di Bahia.

Anni fa avevo letto un romanzo modernista, Serafino Ponte Grande di Oswald De Andrade. Lo ricordo molto interessante ma difficile per i molti riferimenti incomprensibile e per lo stile surrealista.

Un altro famoso autore brasiliano è Paulo Coelho, che a me non ha mai attratto. Ho letto qualche pagina in biblioteca e sono stato confermato nella mia propensione negativa. Non trovo la grande spiritualità di cui molti parlano e mi sembra piuttosto che ci siano molti luoghi comuni e banalità.

Tra i film brasiliani che ho apprezzato vi segnalo Dona Flor e i suoi due mariti di Bruno Barreto, tratto da un libro di Amado, come Tieta do Brasil di Cacà Diegues, che mi è però piaciuto meno.

Molto bello Central do Brasil di Walter Salles, la storia di un bambino accompagnato da una donna conosciuta in stazione alla ricerca della mamma, attraverso il Brasile più povero e disperato degli anni 90 del secolo scorso.

 

Repondi
16/8/2019 - 00:37 Collegamento permanente

Il nostro itinerario prevede due zone molto distanti tra loro e quindi con clima molto diverso.

A Rio troveremo l'inverno ma niente a che vedere con il nostro. La media delle minime è sui 18 gradi e quella delle massime 24. Decisamente un clima mite. La temperatura dell'acqua è però abbastanza fredda, intorno ai 21 gradi. Ci sarà abbastanza umidità ed è possibile che piova. Utile per tutti quindi portare una felpa e un giubbotto antipioggia.

Nel nordeste siamo vicinissimi all'equatore quindi i concetti di estate e inverno hanno poco senso. fa caldo tutto l'anno (minime sui 25 e massime sui 33) e il sole tramonta sempre alla stessa ora. Saremo nella stagione secca quindi in teoria non dovrebbe piovere. Non sarà passato moltissimo tempo dalla fine delle piogge e i laghi che caratterizzano i lencois maranhenses dovrebbero ancora avere abbastanza acqua. Per l'abbigliamento andranno bene quasi sempre maglietta, pantaloni corti e sandali.

Complessivamente è un buon periodo per fare questo viaggio anche se ovviamente con la meteorologia certezze non ce ne sono, tantomeno negli utimi anni *alieno*

A presto,

Sergio

Repondi