MartiBackpacker

Parlo di me e del mio viaggiare: 

Da bambina volevo diventare un'archeologa-scrittrice, anzi, per essere precisi, volevo diventare Indiana Jones. Ho scoperto che non si può diventare il personaggio di un film e che è l'epoca sbagliata per fare gli esploratori, ma qualcosa posso fare per continuare a nutrire questo sogno: viaggiare. 

Ogni volta che posso prendo il mio zaino e parto, mai da sola, sempre in coppia. Sono una viaggiatrice da bagaglio a mano, tanti gli spostamenti da fare e poco il tempo a disposizione, niente valigie ad appesantirmi. Mi nutro di avventure, immaginate e vissute. Per i viaggi ho una vera ossessione, pianifico itinerari per le prossime dieci volte che avrò la possibilità di prendere un aereo Felice Se non si è ancora capito, organizzo tutto in autonomia.

L'animo della backpacker è venuto fuori anche del fatidico giorno del sì: oltre al mio zaino da sette chili, in uno dei miei ultimi viaggi avevo con me il vestito da sposa. Per fortuna quando si tratta di matrimonio anche le hostess meno affabili si inteneriscono, così non mi sono mai dovuta separare né dallo zaino, né dal vestito. Il sì l'ho detto sulla Walker Bay, solo io e la mia metà-compagno di viaggi zaino in spalla, nel mezzo di uno splendido tramonto sudafricano, con le balene tra la spuma a festeggiarci. La mattina dopo eravamo già su una barca a immergerci con gli squali bianchi.

Amo le immersioni totali nella natura, lontano dai turisti, telefoni spenti e niente elettricità; amo il brivido che ti dà un safari notturno a piedi nella giungla o quello delle leonesse che all'imbrunire ruggiscono per dare inizio alla caccia (e io devo andare al bagno, ma la capanna è lontana e ho paura, perché la recinzione elettrificata non funziona, così alla fine trovo una bacinella e la incastro tra i due letti - una luna di miele romantica, insomma). Amo stare in homestay e cerco sempre di scegliere alternative che mi permettano di entrare in contatto con la comunità locale al di fuori dei circuiti turistici.

Sul camino di casa ho fatto dipingere Alexander Supertramp davanti al suo Magic Bus. Amo il trekking e lo snorkeling; mi emoziona sempre avvistare un animale in libertà. Odio gli zoo e le riproduzioni dei villaggi tradizionali. Anche nel posto più squallido si può trovare qualcosa di interessante, se è vero.

Le cose più carine che hanno detto di lei come Vagabonda DOC
(i voti vanno da un minimo di 1 a un massimo di 5)

Polonia - Cracovia E Auschwitz 29/10/2014

5
non posso fare paragoni perchè ero alla prima esperienza, ma nessuna parola saprebbe esprimere a sufficienza l'eccellenza di Martina in questo viaggio.

Dove sono stato

Viaggi futuri Interessi Modi di viaggiare
Madagascar, Namibia, Rwanda, Sierra Leone, Tanzania, Uganda, Zimbabwe, Argentina, Cuba, Ecuador, Giamaica, Guatemala, Peru, Antartide, Birmania-Myanmar, Cambogia, Cina, Giappone, Giordania, India, Indonesia, Iran, Israele, Libano, Mongolia, Nepal (e Mustang), Tibet, Vietnam, Yemen (e Socotra), Islanda, Norvegia, Portogallo, Northern Territory, Tasmania, Fiji, Filippine, Kiribati, Nuova Zelanda, Vanuatu, Alaska, Arizona, California, Hawaii, Louisiana, Utah
  • Archeologia e storia
  • Arte e musei
  • Avventura
  • Centri storici
  • Cultura e Tradizioni
  • Il sentirsi "in Viaggio"
  • Natura
  • Spiritualità o religione
  • A Piedi
  • Auto
  • Barca
  • Come viene...
  • Mezzi pubblici

MartiBackpacker

Ritratto di MartiBackpacker
Offline
Last seen: 1 anno 5 mesi fa
Iscritto: 21/1/2014
Sesso: 
F
33 anni
Orientamento: 
Etero
Amore e relazioni: 
Coppia felice!
Bambini: 
Boh... Forse un giorno...
Religione: 
Agnostico
Che faccio nella vita: 
Giornalista e fixer
Lingue parlate: 
Inglese e francese
Io su Facebook


Gruppi di utenti