Yemen (e Socotra)

Pasolini sosteneva che lo Yemen architettonicamente fosse il paese più bello del mondo. E come dargli torto? E' pieno zeppo di stupende costruzioni in pietra e mattoni con le finestre arabescate e decorate da stucchi bianchi, con vetri colorati o di antico alabastro da dove traspare una luce magica.
A causa degli attuali disordini tutti i nostri viaggi a Yemen e Socotra sono sospesi Triste speriamo la situazione cambi presto.
Questo forum, aggiornato di continuo, serve a darvi informazioni fresche sulla sicurezza in Yemen e la possibilità o meno di partire per questo bellissimo paese.

  • Viaggi di Vagabondo
    Vagabondando in Yemen Breve

    Pasolini sosteneva che lo Yemen architettonicamente fosse il paese più bello del mondo. E come dargli torto? E' pieno zeppo di stupende costruzioni in pietra e mattoni con le finestre arabescate e decorate da stucchi bianchi, con vetri colorati o di antico alabastro da dove traspare una luce magica.

  • Viaggi di Vagabondo
    Isola di Socotra

    Socotra è un autentico paradiso per gli amanti della natura con scenari mozzafiato. Una splendida vacanza che alterna escursioni di esplorazione al relax su spiagge meravigliose e ai bagni nell'Oceano Indiano.E' un viaggio che richiede un po' di spirito di adattamento ma ripaga con bellezza ed atmosfera.

Dritte e consigli per viaggiare

Consigli di un viaggio in Yemen

« Lo Yemen, architettonicamente, è il paese più bello del mondo. Sana'a, la capitale, è una Venezia selvaggia sulla polvere senza S.Marco e senza la Giudecca, una città-forma, la cui bellezza non risiede nei deperibili monumenti, ma nell'incompatibile disegno... è uno dei miei sogni »
    (Pier Paolo Pasolini, tratto da "Corpi e luoghi")

C'è chi si chiede se gli sconvolgimenti politici in Medioriente possano infrangerci questo sogno. La risposta è no, ma oggi c'è chi ha paura di viaggiare in Yemen. Pirati, rapimenti di turisti, se ne sentono di tutti i colori.
Ma la verità è una sola: purtroppo in questo periodo lo Yemen non è adatto ai viaggiatori indipendenti! (Si, noi creiamo e vendiamo viaggi, ma siamo prima di tutto dei viaggiatori: dover dire una cosa del genere ci rattrista davvero!)

Bisogna affidarsi ad una seria agenzia locale, che fornisca supporto logistico e una scorta. In questo modo viaggiare in Yemen diventa sicuro. Lo so, non è il massimo per noi Vagabondi, abituati a contatti locali "non filtrati" da guide e bodyguard armati. Ma basta fare amicizia con i vostri accompagnatori yemeniti che, sempre attenti alla vostra sicurezza, vi aiuteranno ad entrare in contatto con la gentilissima popolazione locale e vi spiegheranno dove potete andare da soli e dove no. Insomma: basta trattare le vostre guide come amici per non sentirsi... sotto scorta.

E allora potrete visitare in tutta sicurezza le meraviglie yemenite.
La splendida Sana'a, capitale dello Yemen, una delle cittá piú antiche del mondo, che conserva l'aspetto di un borgo medioevale con le mura di fango, le stupende costruzioni in pietra e mattoni con le finestre arabescate e decorate da stucchi bianchi, con vetri colorati o di antico alabastro da dove traspare una luce magica. Tutta la cittá, la sua gente con i tipici abiti, le donne velate, i mille profumi del souk, sembra un grande quadro all'aperto.
Il deserto Ramlat al Sabatain, tra splendide e grandiose dune di sabbia dorata, immensi silenzi e spettacolari paesaggi.
La costa del Golfo di Aden, da Mukalla ad Aden, costellata da spiagge e borghi popolari e pittoreschi e villaggi di pescatori in piccole, incantevoli baie.
E ancora le splendide cittadine di montagna, i piccoli borghi e villaggi arroccati, gli incredibili paesaggi dove la natura crea infiniti quadri naturali.

Scritta da: Vagabondo0
L'isola di Socotra

.... invece non presenta problemi di sicurezza. Potete girare tranquillamente per i villaggi. Ma a Socotra, eccetto che ad Hadibu e in qualche cittadina minore, non ci sono strutture come alberghi e ristoranti e quindi bisogna organizzarsi con jeep, tende e viveri.

L'isola di Socotra, sebbene appartenga allo Yemen, è molto diversa dal resto del paese, sia come ambiente geografico sia come tipo di viaggio.
E' situata a circa 500 km dalle coste, è un pezzo d'Africa nell'Oceano Indiano. Offre un ottimo clima per almeno 8 mesi all’anno, monsoni per i restanti 4 mesi (da maggio a settembre). La vegetazione è unica al mondo: foreste di Rosa del deserto (Adenium obesum, albero dell’incenso) o dell'albero Sangue di drago (Dracaena cinnabari). Gli altopiani dell'interno hanno montagne granitiche e canyon ricchi di acqua dolce e di palme. Lungo le coste si susseguono spiagge di finissima sabbia bianca con dune anche molto alte ed un mare limpidissimo con tratti di barriera corallina che ci godremo con calma e relax.
La popolazione è molto ospitale e cordiale.
Socotra è un autentico paradiso per gli amanti della natura con scenari mozzafiato. Una splendida vacanza che alterna escursioni di esplorazione al relax su spiagge meravigliose e ai bagni nell'Oceano Indiano. E' un viaggio che richiede un pò di spirito di adattamento e ripaga con bellezza e atmosfera.

Scritta da: Vagabondo0
Sicurezza in Yemen

La Farnesina scrive da almeno 10 anni che lo Yemen è pericoloso. Personalmente evito di leggere quel sito, anche perchè ha spesso informazioni assulutamente errate. Ne abbiamo già discusso parecchio su Vagabondo.

Quello che vi posso dire è che:
- Socotra è sicurissima, è un luogo a parte, lontano dallo Yemen e dai suoi problemi
- anche la cittò vecchia di Sana'a è molto sicura. Anche se dicono il contrario. Io ero lì il 4 gennaio 2010, mentre sulle nostre televisioni parlavano di una guerra e addirittura di bombardamenti in città. Ecco la mia testimonianza: nessuno scappava per il bombardamento annunciato dal TG1 perchè in realtà.... non c'era! Tutte balle.

E nel resto del paese ecco la situazione (spiegata in parole povere):

lo Yemen è organizzato tribalmente. Adesso una tribù è al governo, le altre all'opposizione. La tribù che è al governo ha tutto l'interesse che i turisti siano sicuri e tranquilli quindi controlla i loro movimenti e organizza check point sulle strade fuori Sana'a (a Sana'a non ce n'è bisogno).
Ai check point, i militari governativi avvisano i turisti se per caso non è consigliabile andare in questo o quel paesino. Ogni paesino è roccaforte di una tribù, se per caso la tribù ha qualche problema, se protestano per qualcosa, se c'è stata una scaramuccia con un'altra tribù... il governo sconsiglia vivamente di recarsi lì. Attenzione, non lo impedisce, lo sconsiglia! Poi sta all'intelligenza di chi organizza il viaggio regolarsi di conseguenza.

Mentre ero lì con il gruppo di Vagabondo in inverno ad un check point ci hanno "vivamente sconsigliato" di andare a Thula, un paesino fuori Sana'a. Io e la guida yemenita abbiamo fatto dietrofront e non ci siamo andati (peccato perchè Thula è bellissima). I 10 gruppi di altri tour operators (uno in particolare, che ha all'attivo ben 2 gruppi rapiti...) che erano lì invece ci sono andati.
Non esprimo giudizi su altri TO ma ricordo che per evitare problemi basta solo ascoltare i consigli delle nostre guide e... non fare cazzate.

Noi di Vagabondo insomma rispettiamo sempre le disposizioni governative... e non ci succede mai nulla di brutto. 

Questo forum, aggiornato di continuo, serve a darvi informazioni fresche sulla sicurezza in Yemen e la possibilità o meno di partire per questo bellissimo paese

Scritta da: Vagabondo0

Sui nostri viaggi in questo paese


Le Mura di Sana'a (P.Pasolini 1971 Cortometraggio)

Trova compagni di viaggio

Vagabondi all'estero

Richieste di Info

Vogliono andare in Yemen (e Socotra)

Cambia destinazione

  • Capitale: SANA'A
  • Popolazione: 19.700.000 (circa 1/3 dell'Italia)
  • Superficie: 537.010 Km2 (quasi 2 volte l'Italia)
  • Fuso orario: + 2h rispetto all'Italia; + 1h quando in Italia è in vigore l'ora legale.
  • Lingue: Arabo.
  • Religioni: Islamica. Importante avere un comportamento ed un abbigliamento adeguato alla morale religiosa.
  • Moneta: Rial yemenita
  • Elettricità: 220/230 V. Si consiglia di munirsi di un adattatore di prese del tipo americano.
  • Prefisso per l'Italia: 0039
  • Prefisso dall'Italia: 00967
Clima: quando andare?: 

Clima temperato in altitudine. Molto caldo nel deserto ad est. Molto caldo e umido sulle coste. La stagione delle piogge va da marzo ad aprile e da luglio ad agosto. L'isola di Socotra, nel periodo che va da maggio a settembre, è caratterizzata dal passaggio dei monsoni.

Documenti necessari: 

Passaporto e visto d'ingresso.
Il visto si richiede prima della partenza all'ambasciata yemenita, costa 50 euro.
Se viaggiate con un'agenzia registrata presso il Ministero del Turismo il visto può essere ottenuto direttamente in aeroporto a Sana'a al costo di 60 USD ma bisogna preordinarlo prima spendendo la scannerizzazione del passaporto e ricevendo una copia del visto da mostrare al check in.
Attenzione: serve il passaporto valido almeno 6 mesi dalla data di partenza, con 2 pagine vuote e senza visti di Israele ne delle sue frontiere in Egitto e Giordania (Taba, Arava, Allenby, Sheikh Hussein).