Uzbekistan

Viaggiare in Uzbekistan non presenta grandi difficoltà, come qualcuno potrebbe pensare. Per visitarlo bastano una decina di giorni. Le magnifiche Khiva, Bukhara e Samarcanda saranno le vostre mete; mentre nel resto del paese l'architettura e le urbanizzazioni del periodo sovietico non sono molto attraenti. Il cibo è tipicamente rurale e genuino.

  • Viaggi di Vagabondo
    Uzbekistan

    L’Uzbekistan è senza dubbio uno dei gioielli dell’Asia Centrale, culla della civiltà da oltre duemila anni e vero e proprio patrimonio artistico ed architettonico dell’umanità. Si trova lungo l’antica Via della Seta ed è patria della città che più ne è rappresentativa, Samarcanda.

  • Quando si organizza un viaggio per conto proprio lo si può realizzare secondo i propri gusti... Però capita di dover rinunciare a visitare dei posti perché farlo da soli risulta molto complicato... E' qui che entrano in azione le proposte per Viaggiatori indipendenti di Vagabondo!

Dritte e consigli per viaggiare

Consigli di Viaggio in Uzbekistan

Il Centro Asia è senza dubbio un tema molto interessante. La Antica via della Seta , che potremmo definire la Via dei Gelsi. Si narra che Tamerlano abbia ordinato di piantare nel suo impero, che nel  1400 andava da Samarcanda a Costantinopoli, milioni di alberi da frutta. L'Uzbekistan riassume tutti i temi della ricchissima tradizione centro asiatica.  Bukhara ( il cui significato viene dal Sanscrito e significa monastero) è stata capitale dell'impero Persiano.

C'è una continuazione culturale fra tutti i paesi della zona e in questo viaggio si può ben capire la storia e la geocultura dell'area. Buddisti, poi  persiani zoroastriani prima dell'Islam, il primo Islam di cui ci sono le tombe dei pionieri, del cugino di Maometto (la pace sia con lui) e altri grandi personaggi oggetto di pellegrinaggio. Poi Gengis Khan che distrugge molto ma poi venne assimilato dalla grandezza filosofica e poetica dell'Islam dei Sufi , poeti scienziati, musici e matematici vissuti e sepolti in Uzbekistan. Marco Polo, Samarcanda ( alla lettera città verde) che fu la capitale di Tamerlano, un imperatore uzbeko che generò un periodo di rinascenza estetica la cui perfezione è difficile da spiegare con le sole parole. Le moschee, le madrase, i minareti, i mausolei, le piazze del periodo timuride ( dinastia di Tamerlano) possono essere definite le pietre miliari dell'architettura, della decorazione, della geometria divina islamica. La ceramica, i suoi blu, verde e nero toccano un apice mondiale, e noi siamo di Montelupo Fiorentino. Una per tutte: l'imperatore Moghul Sha Jahan che ha costruito il Taj Mahal ad Agra era di dinastia Tiuride , discendente di tamerlano  e la estetica del Taj è derivante da quella uzbeka , ovviamente gli architetti erano uzbeki  e persiani.

La gente, debbo dire come in tutto il centro Asia a partire dall'Iran, è particolarmente ospitale e orgogliosa di  esserlo, piacevole, conserva molti aspetti di una cultura locale, agricola basata su ricchezze e calendari delle stagioni, mercati rigogliosi di frutta verdura cereali come non  se ne vedono più dalle nostre parti, abiti tradizionali. Donne onestamente molto belle. Il paese viene conquistato dai russi agli inizi del 1900 poi sovietizzato. Direi che si trova tuttora immerso nella società sovietica e questo è un altro interessante tema del viaggio. Pensa che il loro grande fiume l'Amudarya che aveva 9 km di larghezza è stato completamente messo al servizio dell'agricoltura da una pianificazione russa con migliaia di canali  che lo ha ridotto al momento a 1 km e di conseguenza il famoso Lago d'Aral si è ritirato di 150km! - Il contrasto fra i vecchi piccoli centri medievali e la pianificazione urbana della ex Repubblica Socialista Sovietica sono netti. Noi abbiamo visto il periodo dei gelsi maturi, delle ciliegie e delle albicocche, ma ogni mese pullula di colori legati alla stagione con il settembre ottobre che si veste di bianco per la raccolta del cotone.

L'Uzbekistan è raccolto fra i monti del Kirgizistan e del Tajikistan, da qui i  sovietici sono entrati in Afghanistan. Nel paese ci sono molte etnie e lingue diverse. Il Tajiko è una lingua indoeuropea di derivazione sanscrita e l'Uzbeko è Turkmeno. Qui si parla una lingua molto simile al turco parlato ad Istanbul.

Scritta da: Vagabondo0

Sui nostri viaggi in questo paese

Trova compagni di viaggio

Vagabondi all'estero

Vogliono andare in Uzbekistan

Cambia destinazione

  • Capitale: TASHKENT
  • Popolazione: 26.500.000 (meno di 1/2 dell'Italia)
  • Superficie: 447.400 Km2 (1 volta e mezzo l'Italia)
  • Fuso orario: +4h rispetto all'Italia; +3h quando in Italia è in vigore l'ora legale.
  • Lingue: La lingua ufficiale è l’uzbeko; molto diffuso anche il russo. Il tajiko è d’uso comune nelle aree di Samarcanda e Bukhara.
  • Religioni: musulmana (90%), ortodossa e cattolica romana.
  • Moneta: Sum
  • Prefisso per l'Italia: 0039
  • Prefisso dall'Italia: 00998
Clima: quando andare?: 

Il clima è ottimo in primavera e autunno, a rischio di freddo in inverno, forse troppo caldo da metà giugno a fine agosto.

Documenti necessari: 

Passaporto e visto d'ingresso.
Il visto va fatto prima di partire all'ambasciata di Roma e costa 70 euro. Per chi viaggia in gruppo (minimo 10 persone) c'è il visto di gruppo, che costa meno (30 euro).