Marocco

Perché andare in Marocco?
Principalmente le ragioni sono 4
- E' un posto dove gli occhi non si riposano mai, pieno zeppo di affascinanti città, casbah, monumenti, siti archeologici, paesaggi incontaminati, deserti di tutti i colori, lunghe spiagge.
- E' un paese economico e servito da comodi voli low cost. La vacanza vi costerà molto poco.
- E' tranquillamente visitabile da turisti indipendenti. Girare da soli e guidare una macchina in affitto non è affatto pericoloso. La gente è ospitale e la ricettività alberghiera ottima.
- E' a sole 2 ore e mezza di aereo, ma una volta scesi vi sembrerà di essere arrivati in capo al mondo

  • Colpisce per i colori intensi, per uno dei deserti più belli del mondo e per le sue città imperiali piene d’arte e storia. Il Marocco è un viaggio intenso, capace di appagare i suoi visitatori e conquistarli… Qui si rischia il “mal d’Africa” (del nord).

  • Viaggi di Vagabondo
    Marocco Breve Sud

    Colpisce per la sua ricchezza paesaggistica, storica nonchè artistica. Tante le cose da vedere in Marocco e questo viaggio si concentra su alcuni degli scenari più suggestivi e mozzafiato di tutto il Paese: dal deserto alle montagne, passando per Marrakech.

  • Un week end lungo pieno di emozioni: visiteremo la meravigliosa casbah di Ait Benaddou e Oarzazate e dormire una notte in una tenda berbera nel deserto di Zagora. 

  • Un viaggio per Vagabondi avventurosi. Si visita il sud del Marocco, con le bellissime Marrakech e Ait Benaddou, e poi si arriva nel deserto, zona di Zagora, dove si sale su una carovana di dromedari e ci si inoltra nella natura. Saranno 5 splendidi giorni.

    Ogni sera si allestisce un campo per dormire. Il gruppo aiuterà i cammellieri a montare le tende mentre il cuoco preparerà una tipica cena berbera. Accenderemo un piccolo falò attorno al quale ceneremo e faremo musica.

  • Viaggi di Vagabondo
    Corso di arabo in Marocco a Fes

    Corsi di lingua araba per tutti i livelli, dal principiante all'avanzato, nella stupenda città di Fes.

  • Viaggi di Vagabondo
    Vagabondando in Marocco

    Ecco qualche propostina che organizziamo in Marocco pronti da integrare al viaggio che state facendo per conto vostro. Il minimo di partecipanti è solo 2, la durata, a seconda della proposta, va da 2 a 7 giorni. Dove previsto, a seconda di quanti sarete vi metteremo a disposizione un'auto o un minibus con un esperto autista che sarà con voi per tutta la durata del tour.

  • Viaggi di Vagabondo
    Marocco con i Bambini - BREVE

    Questo è un itinerario speciale in Marocco dedicato a chi viaggia con i propri figli. Età adatte da zero a 14 anni.

Dritte e consigli per viaggiare

Per andare in Marocco ci vuole il passaporto o basta la carta di identità?

Per i cittadini italiani per andare in Marocco è necessario avere il passaporto a meno che non si viaggi con un'agenzia locale o con un viaggio di gruppo. In questo caso basta la carta di identità.

Comunicazione ufficiale del Ministero degli Esteri italiano:

E’ sempre obbligatorio il passaporto in corso di validità, salvo in caso di viaggi organizzati da agenzie, nei quali è consentito entrare in Marocco con la carta d’identità valida per l’espatrio.

Su altri siti di viaggio è segnalata la norma del gruppo di almeno 8 persone per poter entrare con la carta di identità ma il Ministero degli Esteri Italiano (interpellato da noi) sostiene che non c'è un numero minimo. Per non sbagliare noi di Vagabondo mandiamo in Marocco persone con la sola carta di identità solo aggregandoli a gruppi di almeno 8 persone.

Importante: la regola della carta di identità vale se volate con le compagnie aeree di bandiera ma non se volate con compagnie private come Ryanair e Easyjet, le quali non rispettano le regole degli stati in cui volano e richiedono obbligatoriamente un passaporto per salire sul sui loro voli.

Scritta da: Aroundtheworld
Cucina - I consigli

La cucina marocchina vi piacerà senz'altro. Un pasto al ristorante solitamente si compone di una prima piccola portata e di un secondo abbondante.
Per primo potete scegliere una zuppa, troverete spesso la celebre Harira, la zuppa del Ramadam (è la prima cosa che un musulmano ingerisce dopo il tramonto), composta da verdure passate, legumi solidi e spezie (zenzero, cannella), e a volte di pezzetti di carne. Altra alternativa è un'insalata, di verdure cotte (pomodori, melanzane, peperoni) oppure crude (olive, cetrioli, finocchio).
Per secondo vi proporranno il celebre ed ottimo Couscous (nelle versioni di carne, pesce o vegetariano), le Brochettes (spiedini di carne normale oppure di fegato e cuore), o una Tajine. Quest'ultimo, più che un piatto, è un modo di cucinare, con il tajine, appunto, che è una pentola di coccio a punta che va posata direttamente sulla brace. Dentro vi si può cuocere l'ottimo agnello con mandorle e prugne, il pollo al limone o alle mele cotogne e tutta una serie di stufati anche di pesce e di sole verdure.
Le spezie usate in genere sono lo zenzero, lo zafferano, il coriandolo, la paprika dolce e la cannella. Io mi sono portata in Italia un sacco pieno di spezie comprate nei vari mercati (costano pochissimo) e una tajine, ora ho inserito molti piatti marocchini nella mia dieta, specialmente l'Harira.
Tra le pietanze marocchine segnalo anche la Kalia, tipica di Er Rachidia, che è una tajine di agnello con sopra delle uova all'occhio di bue (non so molto altro della ricetta, comunque è ottima). Il pesce si mangia sulla costa, sia grigliato che stufato che fritto. Anche i gamberi sono molto buoni. La frutta è molto saporita, il pane una delizia, cotto sempre al forno. Infine i dolcetti, ottimi consumati con l'immancabile tè alla menta.

Scritta da: Vagabondo0
La cammellata nel deserto

E' una delle esperienze piu' significative del viaggio. Lascerete le auto ai limiti del deserto e salirete sui dromedari. In carovana vi inoltrerete nelle dune, nel silenzio di un deserto incontaminato. Arriverete ad un campo di simpatiche tende berbere. Potrete salire sulle dune ad ammirare il tramonto. Tutto intorno solo deserto. Dopo il calar del sole viene servita la cena, poi i più temerari andranno a fare un ulteriore passeggiata sulle dune al chiaro di luna, e i piu' pigri rimarranno attorno al fuoco a cantare e raccontarsi storie. La mattina dopo riprenderete i dromedari e ritornerete nella civilta'. Per la notte si dorme tutti sotto le tende berbere, su comodi materassi. La cena e la colazione sono sempre comprese nel prezzo del viaggio. Cosa portare: le coperte vengono fornite e sono pulite e sufficienti a difendervi dal freddo, ma se volete potete portare il vostro sacco lenzuolo (in estate) o il sacco a pelo (in inverno). Anche una torcia vi sarà utile.

Non sporcate il deserto: ci raccomandiamo di stare molto attenti a non lasciare rifiuti. Anche un pezzo di carta (magari usato dietro una duna per un bisogno fisiologico) torna in superficie ed inquina. Raccoglietelo o bruciatelo!

Scritta da: Aroundtheworld

Sui nostri viaggi in questo paese

sono le foto del nostro tour leader Andrea - viaggio di gruppo estate 2010

 

 

 

 

Continua a laggere sui nostri viaggi in Marocco...

Trova compagni di viaggio

Vagabondi all'estero

Cambia destinazione

  • Capitale: RABAT
  • Popolazione: 29.480.000 (circa 1/2 dell'Italia)
  • Superficie: 458.730 Km2 (una volta e mezzo l'Italia)
  • Fuso orario: -1h rispetto all'Italia, -2h quando in Italia vige l'ora legale.
  • Lingue: Arabo. Il berbero viene parlato nelle zone di montagna. Francese ed italiano diffusi, poco l'inglese.
  • Religioni: Musulmana. Pienamente rispettato il culto delle altre religioni.
  • Moneta: Dirham marocchino
  • Prefisso per l'Italia: 0039
  • Prefisso dall'Italia: 00212

Clima: quando andare?: 

Si può andare tutto l'anno, ma le mezze stagioni sono il periodo migliore, in quanto permettono di evitare il caldo torrido dell'estate e le notti fredde del deserto invernale.

Documenti necessari: 

Passaporto con 6 mesi di validità. Il visto d'ingresso NON è necessario per turismo fino a 90 giorni di permanenza.
Nota: una volta per chi viaggiava in gruppo era accettata anche la Carta d'Identità. Dal 2015 in poi la legge è cambiata e quindi per tutti serve il passaporto.