Birmania-Myanmar

Tra templi e foreste la Birmania è uno dei paesi più interessanti dell'Indocina.

  • Viaggi di Vagabondo

    Birmania a oltranza

    Viaggiare in Birmania, oggi Myanmar, significa addentrarsi in una parte di Asia ancora autentica tra templi antichi a Bagan, villaggi sulle acque al Lago Inle e sorrisi sinceri in tutto il Paese… Questo viaggio vi sorprenderà.

Dritte e consigli per viaggiare

Myanmar, Burma o Birmania?

Tendiamo ancora erroneamente a chiamarla Birmania, ma il termine giusto sarebbe Myanmar, o meglio ufficialmente Repubblica dell'Unione del Myanmar,un nome scelto dalla giunta militare al governo nel 1989 e rifiutato da tanti occidentali in quanto emblema di un periodo di dittatura militare.
La storia della Birmania/Myanmar è complessa e in forte evoluzione: a partire dal 2010 il governo militare ha pian piano abbandonato lo stato di dittatura, ha scarcerato il premio nobel per la pace Aung San Suu Kyi, leader della Lega Nazionale per la Democrazia e ha avviato un governo civile. Le cose sembrano cambiare e per il meglio. 

 

 

Scritta da: Vagabondo0
Consigli di Viaggio in Birmania

Viaggiare in Myanmar richiede delle accortezze diverse rispetto al resto del sud-est asiatico. 
E perchè il Paese si è aperto da poco e perchè la sua storia si sta ancora costruendo nelle sue basi principali, fatto sta che il viaggiatore che arriva in Birmania potrebbe restare colpito.
La popolazione è di una gentilezza e cordialità unica, tanti i sorrisi e in alcuni casi anche le foto dal momento che lo straniero lo si vede solo da pochi anni. Di contro però viaggiare in Birmania non è facilissimo proprio per la mancanza di servizi, di infrastrutture e per la tendenza governativa che cerca ancora di limitare la libertà dei viaggiatori.
Per quanto sia possibile ad oggi visitare il Paese serve organizzarsi con qualche accortezza in più e tenere presente che non sempre si riesce a raggiungere i posti che si hanno in testa in modo veloce e pratico. 

Scritta da: Vagabondo0
Siti Unesco e consigli sparsi per la Birmania

Siti proposti per la lista UNESCO:

  •     Bagan Archaeological Area and Monuments (1996)
  •     Pyu Cities: Beikthano-Myo, Halin, Tharay-Khit-taya (Sri Ksetra) (1996)
  •     Wooden Monasteries of Konbaung Period: Ohn Don, Sala, Pakhangyi, Pakhannge, Legaing, Sagu, Shwe-Kyaung (Mandalay) (1996)
  •     Badah-lin and associated caves (1996)
  •     Ancient cities of Upper Myanmar: Innwa, Amarapura, Sagaing, Mingun, Mandalay (1996)
  •     Myauk-U Archaeological Area and Monuments (1996)
  •     Inle Lake (1996)
  •     Mon cities: Bago, Hanthawaddy (1996)
Scritta da: Vagabondo0

Sui nostri viaggi in questo paese

Tante le cose cambiate negli ultimi decenni in Birmania. Un tempo una dittatura militare tirannica e poco incline al dialogo (famosa l’incarcerazione degli oppositori al regime), ma ultimamente le cose stanno cambiando e gli abitanti stessi si stanno aprendo pian piano.

Viaggiare in Birmania significa viaggiare in un Paese che è stato chiuso in se stesso per decenni, ma che dal 2010 ha aperto le sue porte.

Una delle prime cose da sapere è Birmania o Myanmar?
Tendiamo ancora erroneamente a chiamarla Birmania, ma il termine giusto sarebbe Myanmar, o...

Continua a laggere sui nostri viaggi in Birmania-Myanmar...

Trova compagni di viaggio

  • Birmania
    Partenza: 23/01/2020
    Ritorno: 23/01/2020

Vagabondi all'estero

Vogliono andare in Birmania-Myanmar

Cambia destinazione

  • Capitale: Yangon (ex Rangoon)
  • Popolazione: 46.900.000 (circa 3/4 dell'Italia)
  • Superficie: 676.577 Km2 (2 volte l'Italia)
  • Fuso orario: +5,30h rispetto all'Italia, +4,30h quando in Italia vige l'ora legale.
  • Lingue: Birmano, chi è istruito spesso sa anche l'inglese.
  • Religioni: Buddhista, musulmana, cristiana.
  • Moneta: Kyat, non riconvertibile in Euro
  • Prefisso per l'Italia: 0039
  • Prefisso dall'Italia: 0095

Clima: quando andare?: 

Il clima è tropicale umido con alternanza di stagioni: temperato (da novembre a febbraio), caldo (da marzo a maggio), piovoso (da maggio/giugno ad ottobre). Ma si può andare tuttol'anno.

Documenti necessari: 

Passaporto e visto d'ingresso. Attenzione a rispettare tutte le regole di importazione ed esportazione: pare che la perquisizione dei bagagli dei turisti sia frequente.