Messico Freak Style

Paesi visitati Tipo di Viaggio
Messico Viaggi di Gruppo, Viaggi Freak Style

Finalmente il Messico! Scenari naturalistici, imponenti templi archeologici o affascinanti culture etniche fedeli alle tradizioni. O ancora: i colori delle città come Oaxaca, il mistero dei Cenotes o il riflesso del mare caraibico di Tulum? Iniziate a fare i bagagli.

image

Messico Freak Style 
Durata:

18 giorni

Costo:

Costo: 1480 euro a persona voli inclusi.
Supplemento per partenze dal 1 al 15 agosto 450 euro a persona
Supplemento luglio 250 euro a persona
Supplemento Natale, Capodanno e ultime due settimane di agosto 300 E
+ Cassa comune stimata circa 680 euro a persona.

Visti:


Tipologia:

nessun visto è necessario per entrare in Messico (necessario invece per gli Stati Uniti: istruzioni per entrare negli Stati Uniti)


Freak style
(da leggere con cura prima di iscriversi)

Difficoltà:

itinerario con mezzi pubblici. Ci sono 3 notti in corriera. Per veri vagabondi freak style.

 Per informazioni scrivete a staff@vagabondo.net oppure telefonate al 333 2675541 
Partenza e Ritorno Iscritti, Status, TL Note Prenotazioni Forum
Dom 6/1/2019
-
Mer 23/1/2019
4
Confermato
Flavia Erre

Con la vagabonda doc Flavia / Flavia Erre. Iscritti 3 vagabonde + 1 vagabondo + la vagabonda doc. Età degli iscritti da 36 a 64 anni→ A partire da mercoledì 28 novembre si paga un supplemento di € 100

- Prenotami!  Forum! 
Dom 24/2/2019
-
Mer 13/3/2019
1
Da confermare
Cla85

Con la vagabonda doc Claudia / Cla85

- Prenotami!  Forum! 
Dom 17/3/2019
-
Mer 3/4/2019
0
Da confermare
- Prenotami!  Forum! 
Dom 14/4/2019
-
Mer 1/5/2019
0
Da confermare
- Prenotami!  Forum! 
Dom 19/5/2019
-
Mer 5/6/2019
0
Da confermare
- Prenotami!
Dom 9/6/2019
-
Mer 26/6/2019
0
Da confermare
- Prenotami!
Dom 23/6/2019
-
Mer 10/7/2019
0
Da confermare
- Prenotami!
Dom 7/7/2019
-
Mer 24/7/2019
0
Da confermare
- Prenotami!
Dom 21/7/2019
-
Mer 7/8/2019
0
Da confermare
- Prenotami!
Dom 4/8/2019
-
Mer 21/8/2019
0
Da confermare
- Prenotami!

Pagine


Vagabondo viaggia senza inquinare

Da sapere Mi informo...

Questo è un viaggio Freak style e quindi leggete bene cosa comporta, ma ricordiamoci un bello spirito di adattamento sempre necessario per questa tipologia di viaggio.
Nello specifico si viaggia anche di notte dormendo quindi sugli autobus messicani che sono un elemento tipico dei viaggi in questo Paese: efficienti, pittoreschi e a volte particolarmente “condizionati” (portate sempre una felpa sul bus che l’aria condizionata alle volte c’è, fin troppo).

 

Messico Freak Style 

Se il Messico è tanto noto e richiesto, questo lo si deve alla sua varietà, oltre che alla sua bellezza. In questo viaggio passeremo da città di enorme fascino come la capitale Città del Messico per poi approdare alla colorata Oaxaca e infine Chiapas e Yucatan. L’archeologia rende il Messico un viaggio perfetto per gli amanti di storie e arte, ma a questo serve aggiungere: tradizioni popolari (visiteremo San Juan Chamula e molti altri villaggi e mercati Indios) e la natura con la jungla del Panchan o le montagne di Hierve el Agua.
Per non dimenticare il mare: quello cristallino e trasparente. Difficilmente il Messico può non piacere.
 

image

Programma di viaggio

Giorno 1: Italia - Mexico City
Giorno 2 : Mexico City (Museo di Antropologia e Zocalo)
Giorno 3: Mexico City ( Teotihuacan - Zocalo) – Oaxaca – NOTTE IN BUS
Giorno 4: Oaxaca e Monte Alban
Giorno 5: Oaxaca – Mixtla – Hierve el Agua - Oaxaca
Giorno 6 : Oaxaca – San Cristobal de las Casas (10 ore)
Giorno 7 : San Cristóbal
Giorno 8: San Cristobal – (Oventik se aperta) - San Juan Chamula - San Cristobal
Giorno 9 : San Cristóbal de Las Casas - San Andrés Larráinzar (ed eventualmente comunida indígena di Santiago el Pinar) - San Cristóbal de Las Casas
Giorno 10: San Cristobal - Misol Ha – Agua Azul - Palenque (Panchan)
Giorno 11: sito archeologico di Palenque – bus notturno per Mahaual (10 ore). NOTTE IN BUS
Giorno 12: Mahahual
Giorno 13: Mahahual
Giorno 14: Mahahual – Tulum (4 ore) 
Giorno 15: Tulum – Chichen Itza- Tulum 
Giorno 16: Tulum
Giorno 17: Tulum - Cancun/ Mexico city - Italia
Giorno 18: Italia arrivo in Italia

 

Itinerario Messico Freak Style 

Giorno 1: Italia - Mexico City

Si parte la mattina dall'Italia e arriviamo la sera a Città del Mexico.
Dato che è già buio l'atterraggio è un vero spettacolo: la città si trova su un gigantesco altopiano a 2300 metri sul livello del mare e per sorvolarla ci vuole circa un'ora. Le luci delle case arrivano fino all'orizzonte. Ci vivono ben 25 milioni di persone. Forse è per questo che viene chiamata “El Monstruo”! In metropolitana o in taxi (a seconda dell'ora in cui arriviamo e di quanto siamo stanchi) andiamo alla nostra posada e, se non ci cala troppo la palpebra, facciamo una prima girata per la città e la prima divertente cena di gruppo.

________________________________________________

Giorno 2 : Mexico City  

Tutto sommato non c'è niente di mostruoso in Mexico City, la città è ben gestita a livello di mezzi pubblici e non è così pericolosa come la raccontano. Cercheremo, in questi due giorni, di conoscerla un po’ meglio. La mattina prendiamo la metropolitana e velocemente arriviamo al Museo Nazionale di Antropologia, che si trova nell'elegante quartiere di Chapultepec. E' uno dei migliori musei di questo genere al mondo! Ce ne andiamo poi alla Casa Azul, dove gli iconici Frida Kahlo e Diego Rivera hanno vissuto per diversi anni. La loro storia si intreccia con quella del Messico rivoluzionario e del mondo intero. Seconda notte a Città del Mexico.

Attenzione: se oggi è lunedì questa giornata verrà invertita con la seguente perchè il lunedì i musei messicani sono chiusi, mentre i siti archeologici sono aperti tutti i giorni.

________________________________________________

Giorno 3: Mexico City ( Teotihuacan - Zocalo)  – Oaxaca – NOTTE IN BUS

Oggi andiamo a visitare il sito di Teotihuacan, a 40 km dalla città. E' un sito imponente, che si articola attorno al viale centrale detto "Viale dei Morti". Alla fine svettano le due enormi piramidi del Sole e della Luna. Vale la pena salire su entrambe ed è davvero grandioso lo spettacolo dalla loro cima. Una volta scesi visitiamo gli altri tempi, tra cui quello di Quetzalcoatl, il serpente piumato. Tornati in città ce ne andiamo allo Zocalo, una delle più belle ed antiche piazze del mondo, su cui affacciano la cattedrale, il Palacio Nacional e le rovine della città di Tenoctitlàn. Giriamo il centro tra bancarelle colorate, mariachi, venditori di pozioni miracolose e qualche predicatore. La sera prendiamo una corriera notturna che ci porta a sud, verso Oaxaca. Notte in bus.

________________________________________________

Giorno 4: Oaxaca e Monte Alban

La mattina ci svegliamo a Oaxaca, città che colpisce per le sue architetture e i suoi colori. Da vedere: la cattedrale, la chiesa di Santo Domingo, il centro cittadino Patrimonio Unesco ed il mercado corriente, dove si può fare un aperitivo con Mezcal e verme oppure chapulines (cavallette fritte) da sgranocchiare, le due specialità di Oaxaca. Ma non temete, la cucina locale riserva anche piatti decisamente più invitanti. Dopo saliamo al sito archeologico di Monte Alban. E' un sito piccolo ma veramente suggestivo, edificato in cima ad una montagna. Sembra di essere più vicini al cielo in questo luogo mistico. Notte a Oaxaca.

________________________________________________

Giorno 5: Oaxaca – Mitla – Hierve el Agua - Oaxaca

Ci svegliamo la mattina pronti per le nostre nuove visite. Partiamo dal sito archeologico di Mitla, risalente sempre al periodo degli Zapotechi come Monte Alban, ma più piccolo e meno appariscente, di contro perfettamente conservato. Tra quelli meglio conservati del Messico. Dopo un po’ di cultura cambiamo e ci dirigiamo alle spettacolari sorgenti calcaree di Hierve el Agua, appollaiate sulle montagne. Il panorama è magnifico ed il bagno che potremo fare qui decisamente paradisiaco. Seconda notte a Oaxaca.

________________________________________________

Giorno 6 : Oaxaca – San Cristobal de las Casas (10 ore)

Usiamo questa giornata per girare ancora Oaxaca e le zone circostanti:collocata a 1550 metri di altitudine la cittadina offre scorci decisamente scenografici. La valle tutto attorno è popolata da villaggi tipici del posto; se ci resta il tempo e se siamo fortunati potremmo cercare o incappare in qualche festa di paese oppure continueremo l’esplorazione di una delle regioni ritenute tra le più belle del Messico. La sera prendiamo la corriera per San Cristobal de las Casas. Notte in bus.

________________________________________________

Giorno 7 : San Cristobal de las Casas

All’arrivo a San Cristobal de las Casas lasciamo i bagagli nella nostra posada (solitamente in pieno centro) e usciamo subito. La giornata di oggi è dedicata alla scoperta di San Cristobal de Las Casas, alle sue case colorate, ai suoi vicoli ciotolati e ai suoi mercati. Si tratta della città coloniale meglio conservata di tutto il Messico e si respira un’atmosfera coinvolgente. Saliamo una ripida scalinata nel mentre giriamo e arriviamo alla Chiesa di San Cristobal da dove si ammira uno splendido paesaggio sulla città. La sera quattro salti e un rum al Revolution, dove fanno musica dal vivo, non ce li toglie nessuno.

________________________________________________

Giorno 8: San Cristobal de las Casas – (Oventik se aperta) - San Juan Chamula - San Cristobal de las Casas

La giornata di oggi è dedicata alle comunità indigene chapaneche. Solitamente iniziamo la visita dalla “Comunidad autónoma di Oventik”, ma ogni tanto la comisión política de Oventik la tiene chiusa ai visitatori. Nel caso recupereremo l'esperienza con un’altra comunità.
Oggi ce ne andiamo a conoscere gli indios di Chamula, San Andres Larrainzar e Zinacantan. A San Juan Chamula l'ingresso nella sua impressionante chiesa ci porterà indietro nel passato più profondo della cultura mesoamericana. Tutti i giorni avvengono riti che ben incarnano il sincretismo tra cattolicesimo e religione maya. E' uno spettacolo sconvolgente, ma unico al mondo.
San Andrés Larráinzar invece è un affascinante villaggio che sorge in cima ad una collina. Torniamo a San Cristobal nel tardo pomeriggio.

________________________________________________

Giorno 9 : San Cristóbal de Las Casas - San Andrés Larráinzar - San Cristóbal de Las Casas

Oggi gita a San Andrés Larráinzar, un affascinante villaggio che sorge in cima ad una collina; prima dell'arrivo dei conquistadores spagnoli, faceva parte della nazione Tzotil. Qui il 15 febbraio 1996 le delegazioni del governo federale e l'EZLN concordarono di firmare i primi accordi in materia di diritti e cultura indigena. La comunida indígena di Santiago El Pinar, poco conosciuta, è una roccaforte dell'EZLN, attiva e propositiva comunità india. Grazie al nostro Sergio ci sarà possibile visitarla e porre ai suoi abitanti tutte quelle domande che ci saranno venute in mente in questi giorni di viaggio. Nel pomeriggio torniamo a San Cristobal, dove non ci stanchiamo mai di passare del tempo.

________________________________________________

Giorno 10: San Cristobal - Misol Ha – Agua Azul - Palenque (Panchan)

Sveglia molto presto perché oggi ci attende un trasferimento lungo e una strada difficile (il nostro autista Joni ha contato 378 dossi, che qui si chiamano topes). Scendiamo dalle montagne e ci attendono 4 o 5 ore prima di strada. Lungo il percorso ci fermiamo a visitare le cascate di Agua Azul dove si potrà fare il bagno nelle acque azzurrine e poi come seconda tappa la cascata di Misol-ha, che è alta ben 40 metri. Qui invece del bagno si può fare la doccia! Finalmente siamo a Palenque. Andiamo a dormire al El Panchan, a 1 km dal sito archeologico, in mezzo alla jungla.
Qui all'alba e al tramonto si sentono le urla della scimmie (urlatrici, appunto), che qualche volta escono dalla foresta e si possono ammirare sugli alberi.

________________________________________________

Giorno 11: sito archeologico di Palenque – bus notturno per Mahaual (10 ore) NOTTE IN BUS

Oggi intera giornata nel parco archeologico di Palenque, con visita dello splendido sito archeologico Maya anch’esso Patrimonio dell’Unesco e differente da altri visitati dal momento che è totalmente inserito nella giungla. Si stima che ad oggi si sia scoperto solo il 10% di questo sito archeologico, il che significa che tantissimi reperti e costruzioni sono ancora nascoste dalla giungla, ma nel concreto noi ne visitiamo già una bellissima parte. Dopo aver tolto i panni degli esploratori nelle giungna, andiamo a prende il bus notturno per andare a Mahaual. Notte in bus.

________________________________________________

Giorno 12 e 13: Mahahual  

Eccoci arrivati nel “cuore della costa Maya” ovvero una zona di mare molto meno turistica rispetto alla nota Playa del Carmen e ritenuta più affascinante da molti viaggiatori, tra cui noi di Vagabondo. Qui si trovano lo spettacolare mare caraibico, le spiagge bianche e la natura rigogliosa, ma senza la presenza di catene d’albergo, strade dello shopping e rumori continui. Ci godiamo per due giorni questo spettacolo tutto messicano tra snorkelling e immersioni: siamo davvero vicini alla seconda barriera corallina più grande del mondo.

________________________________________________

Giorno 14: Mahahual – Tulum (4 ore)

Oggi lasciamo Mahahual e percorrendo la costa del Caribe ci trasferiamo a Tulum. In genere dormiamo sulla spiaggia in capanne di paglia a un centinaio di metri dal sito archeologico di Tulum (leggi la nota sotto)*. Visitiamo la zona e ci godiamo il tramonto su una delle spiagge ritenute più belle di tutto il Messico.
Per chi volesse a Tulum c'è la possibilità di avere una camera di hotel pagando un supplemento al posto della cabana (più comodità, ma meno fascino!).

image

________________________________________________


Giorno 15: Tulum – Chichen Itza- Tulum  

Da Tulum facciamo una bella gita di tutta la giornata al sito maya di Chichen Itza, il più importante dello Yucatan. E' famoso in tutto il mondo per il suo tempio di Kukulkan (nome maya del dio Quetzalcoatl), detto anche el Castillo, che è una delle più famose piramidi a gradoni precolombiane del Messico, con scalinate che corrono lungo i quattro lati fino alla sommità. Agli equinozi di primavera e d'autunno, al calare e al sorgere del sole, gli angoli della piramide proiettano un'ombra a forma di serpente piumato, Kukulkan appunto, lungo la scalinata nord.

________________________________________________

Giorno 16: Tulum  

Giornata a Tulum per rilassarci e goderci tutto quanto preferiamo: spiaggia, mare e immersioni. Volendo si può scegliere di andare a visitare Playa del Carmen che dista circa 70 km (per chi ci tiene) oppure molto vicino si trova il sito archeologico di Coba (per chi non è ancora stanco di vederne) oppure il mare e il relax possono essere la scelta vincente.

________________________________________________

Giorno 17: - Tulum - Cancun/Mexico city - Italia

Giornata di rientro e quindi lasciamo Tulum, prendiamo un autobus e ci dirigiamo a Cancun. Arriviamo nel giro di due ore e da Cancun, a seconda dei nostri voli internazionali, o prendiamo un volo interno per Città del Messico e da qui ripartiamo per l’Italia oppure ripartiamo direttamente per l’Italia.

________________________________________________

Giorno 18: Italia  

Arrivo in Italia


________________________________________________

 

La quota comprende:
- Volo dall'Italia a/r
- tasse aeroportuali /Franchigia bagaglio 20 kg.
- hotel in camera doppia con bagno privato a Città del Mexico e San Cristobal de las Casas
- un giorno di trasporto da San Cristobal de Las Casas a Misol Ha, Agua Azul e Palenque
- biglietti di ingresso a Misol Ha e Agua Azul
- assicurazione medico bagaglio

Al viaggio partecipa sempre un vagabondo DOC - chi è? cosa fa?

Non comprende (verrà fatta una cassa comune per queste spese - prevediamo circa 680 euro):
- I pasti (calcolate circa 10 euro giorno se volete mangiare come mangiano i messicani, se invece volete mangiare come i turisti calcolate il doppio)
- i trasporti in corriera pubblica (eccetto quello compreso nella quota) - usiamo corriere di prima classe e seconda classe confort per i trasferimenti notturni
- Guide locali che verranno contattate nei siti dove servono
- 8 pernottamenti (2 a Oaxaca, 1 a Palenque, 2 a Mahaual, 3 a Tulum) non sono inclusi e andranno pagati in loco con la cassa comune.
- Ingressi a i siti e musei visitati.

- l'ESTA se serve: come si compila

 

La cassa comune

Stimiamo sempre la cassa comune con molta attenzione, basandoci sui prezzi dei bus e del cibo e su un livello di viaggio medio. Che vuol dire medio, vi chiederete? Per noi vuol dire mangiare e dormire come i messicani della classe media, quindi pasti abbondanti in ristorantini locali si, roba internazionale in trappole per turisti no. In ogni caso un'aragosta ve la potete mangiare, mica ci scandalizziamo, ma la pagherete un po' di più.

 

Le corriere messicane

Nessuno lo immaginerà ma le corriere messicane sono davvero ottime. Confortevoli e sicure, hanno una rete di collegamenti capillare con la vendita dei biglietti anche online.
Viaggiare in corriera è l'ideale soprattutto per le tratte lunghe. I sedili sono larghi, c'è il bagno a bordo e si fanno soste mirate per mangiare. I bagagli in stiva viaggiano sicuri, vi danno un tagliandino come in aereo. Unica raccomandazione è portare un maglione per l'aria condizionata.
Per le tratte lunghe usiamo corriere di prima classe o seconda classe confort. Per le tratte brevi invece potrete usare tutti i tipi di corriera, anche quelli con le galline (in genere compagni di viaggio molto educati) e gli ottimi colectivos, che sono dei pulmini che possono essere anche presi interamente. La cosa bella di questo tipo di trasporti è che gli autisti sono sempre molto gentili e flessibili e se possono... ci portano addirittura in hotel.

Leggi bene come funziona la formula freak style.

 

Dove si dorme a Tulum

tulum
A Tulum in genere dormiamo in delle capanne sulla spiaggia senza bagno privato. Si tratta di una sistemazione rustica, con letto, zanzariera, ventilatore, bagno condiviso e corrente dalle 19 alle 7 di mattina. Una location basica insomma, ma al risveglio la mattina si è già in spiaggia, pochi passi e potete tuffarvi nel mar dei Caraibi...secondo noi non serve altro!
 
Per chi volesse però c'è anche la possibilità di avere una camera di hotel pagando un supplemento (più comodità, ma meno fascino).
 
Le cabanas inoltre sono vicine al sito archeologico di Tulum, che potete raggiungere a piedi con una passeggiata di 10 minuti.

 

Lo sapevi?

Viaggi di Vagabondo