Indonesia - Giava, Bali e Gili freak style

Paesi visitati Tipo di Viaggio
Indonesia Viaggi di Gruppo, Viaggi Freak Style

Viaggio di gruppo in Indonesia: Giava, Bali e Gilli le splendide isole del nostro itinerario tra paesaggi verdi intensi, vulcani con la sabbia nera e mare azzurro cristallino. Ricchezza paesaggistica, culturale e umana. Andiamo a scoprirla?

image

 

image

Indonesia: Giava, Bali e Gili Freak Style

 DURATA:

17 giorni - Partenza da Roma  o da Milano (voli di avvicinamento da altri aeroporti, con supplemento).
QUOTA:

1500 Euro a persona
Supplemento partenze dal 15 luglio al 25 agosto dai 250 ai 300 euro (causa voli che costano molto ma molto di più)

CASSA COMUNE: € 600 a persona
da aggiungere alla quota base e versare in loco (Cos’è e come funziona la cassa comune?)
PERIODO: da metà maggio a fine ottobre
DIFFICOLTA': 

viaggio zaino in spalla. Anche se i mezzi pubblici indonesiani sono comodi e puliti bisogna avere lo stesso un buono spirito di adattamento.

 GRUPPO:

Minimo 4/5 partecipanti. Massimo 15 + il Vagabondo Doc

 
Possibili eccezioni: a volte potremmo confermare il gruppo anche a 3 partecipanti + il Vagabondo Doc oppure chiudere il gruppo prima del raggiungimento del numero massimo. 
Sul forum di viaggio trovate sempre gli aggiornamenti per ogni singolo gruppo.
 

  Per informazioni scrivete a staff@vagabondo.net oppure telefonate al 333 2675541

COSA SERVE SAPERE?

image
QUOTA

COSA COMPRENDE

image
TIPOLOGIA VIAGGIO

FREAK STYLE
image
VISTI E PASSAPORTO

 INFORMAZIONI UTILI
image
DA SAPERE
DOVE SI DORME? COME CI SI MUOVE?  
image
ITINERARIO VIAGGIO

TAPPA GIORNO PER GIORNO 
image
DATE E PARTENZE

VEDI TUTTE LE DATE PREVISTE 

image

 

Da sapere Mi informo...

L’Indonesia raccoglie la bellezza di 17507 isole e di note e famose ce ne sono decisamente diverse. Siamo però dell’idea che per viaggiare serva capire i posti e aver il tempo di farlo, ecco perchè questo viaggio non vi proporrà 15 isole da fare in poco tempo, al contrario preferiamo visitarne solo 3 di isole per questa volta, ma farlo per bene. 
Il mondo va assaporato a nostro parere. 

Dove si dorme?
Si dorme  in guest house tradizionali o bungalow. Sistemazioni che vedrete con il vostro Vagabondo Doc sul forum. NB: a volte potrebbe mancare l' acqua calda.

Come ci si muove?
Con mezzi pubblici e trasporti privati contrattati sul posto. 

image

Indonesia Giava Bali e Gili in Breve

Giava: mare bello come le Maldive, il tempio buddhista più grande del mondo e meta del viaggiatore che ha voglia di scoprire l’Indonesia nella sua veste moderna. Bali resta icona un po’ modaiola e un po’ trendy, ma non potevamo non andare a visitarla per capire cosa ne pensiamo noi. E poi le isole Gili con le loro spiagge ancora non rovinate dal turismo. L’Indonesia che vi proponiamo prova a carpire tutte queste bellezze nella modalità a noi più cara: Freak Style, per addentrarci il più possibile con la realtà di questo Paese.


Itinerario Indonesia Freak Style 

GIORNO 1: ITALIA- INDONESIA
GIORNO 2: ARRIVO A GIACARTA
GIORNO 3: GIACARTA  - YOGYAKARTA (VOLO INTERNO DI 1H) - PRAMBANAN - YOGYAKARTA
GIORNO 4: YOGYAKARTA - BOROBUDUR - YOGYAKARTA
GIORNO 5: YOGYAKARTA
GIORNO 6: YOGYAKARTA - BROMO
GIORNO 7: BROMO - MONTE IJEN
GIORNO 8: MONTE IJEN - KETAPANG - UBUD
GIORNO 9: UBUD
GIORNO 10: UBUD – TAMPAKSIRING – UBUD
GIORNO 11: DANAU BRATAN E DINTORNI
GIORNO 12: DANAU BRATAN – PADANGBAI (80 KM) - ISOLE GILI
GIORNO 13: ISOLE GILI
GIORNO 14: ISOLE GILI
GIORNO 15: GILI - PADANGBAI – KUTA
GIORNO 16: KUTA - SANUR (DENPASAR) – NOTTE IN VOLO
GIORNO 17: KUTA – AEROPORTO DENPASAR - VOLO PER L’ITALIA

image

Programma viaggio Indonesia Freak Style giorno per giorno

Giorno 1: Italia- Indonesia
Prendiamo il nostro bel volo per Giacarta e iniziamo finalmente questo viaggio.
_______________________________________________________________________________ 

ISOLA DI GIAVA

Giorno 2: Giacarta
Atterriamo a Giacarta, capitale dell'Indonesia che si trova sull’isola di Giava da cui iniziamo il nostro viaggio. Questa è l’isola più popolosa dell’Indonesia e potrebbe risultare, come dire, impattante? Conta 23 milioni di abitanti, c’è un traffico pazzesco e una serie di contraddizioni sociali su cui si potrebbero scrivere delle enciclopedie. 
I turisti non si fermano quasi mai a Giacarta. Noi invece una notte la passiamo proprio qui perché certe cose vanno viste ed è impossibile ignorare 23 milioni di persone. Ci facciamo un giro per la città vecchia. Poi magari andiamo a vedere l’imponente Merdeka Square, considerata la piazza più grande del mondo. Oppure a fotografare il panorama sul vecchio porto olandese, il Sunda Kelapa, sulle cui acque galleggiano ancora bellissimi velieri.

Per cena possiamo andare a Glodok, il brulicante quartiere cinese. Notte a Giacarta.

image

Giorno 3: Giacarta  - Yogyakarta (volo interno di 1h) - Prambanan - Yogyakarta
Sveglia di buon’ora per andare in aeroporto. Essendo Giacarta nota per il suo traffico, dovremo partire con largo anticipo, ma anche il vivere questa esperienza, sarà degno di nota. Venditori ambulanti,musicisti e intrattenimenti vari: Giacarta è ritenuta una delle città più trafficate al mondo. 
Arrivati in aeroporto un breve volo interno ci porterà a Yogyakarta dove arriviamo in mattinata. Andiamo in albergo e dopo aver lasciato i bagagli iniziamo a visitare Prambanan il noto e bellissimo complesso di templi induisti risalenti al 850 D.C e dichiratato Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco.
Rientriamo poi a Yogyakarta dove passiamo la notte. 

_______________________________________________________________________________

Giorno 4: Yogyakarta - Borobudur - Yogyakarta

Stamattina sveglia presto e facciamo un’escursione in uno di quei luoghi che vanno visti almeno una volta nella vita: Borobudur, il più grande tempio buddhista del mondo nonchè 60.000 metri cubi di pietra scolpita rimasti per secoli sepolti sotto cumuli di ceneri vulcaniche. Secondo alcuni studiosi sarebbe la rappresentazione del sacro monte Meru, secondo altri sarebbe una sorta di monumento-messaggio tantrico per cui man mano che lo si scala ci si libera dai piaceri terreni, c’è chi pensa che rappresenti un mandala e chi lo definisce “un chip informatico dell’antichità”. E, chicca finale, c’è un matematico che sostiene che il complesso sia in realtà un monumento di fede islamica e che ha scatenato per questa teoria le ire di tutti, musulmani compresi. Certe cose belle a volte non si possono spiegare, vanno solo ammirate.

Nel pomeriggio torniamo a Yogyakarta, pomeriggio libero. Cena e notte a Yogyakarta

_______________________________________________________________________________

Giorno 5: Yogyakarta

Oggi possiamo prenderci un po' di tempo per fare quanto più ci aggrada dal momento che avremo un'intera giornata libera da passare a Yogyakarta, il cuore della cultura giavanese. Questa città è un noto polo culturale e artistico dell'Indonesia e ha sicuramente numerose meraviglie di cui godere e da visitare a partire dal palazzo del sultano che ancora abita questa città: il kraton risalente al XVIII secolo che ospita al suo interno numerosi padiglioni dove si svolgono spettacoli di danza tradizionale. Inoltre si tratta di una città molto viva con numerose attività e cose da fare. Possiamo scegliere di passare il tempo a nostro gusto. Notte qui a Yogyakarta.

_______________________________________________________________________________

Giorno 6: Yogyakarta - Bromo
Ci svegliamo decisamente presto e andiamo a prendere il treno per Surabaya. Una volta arrivati troveremo un pulmino ad attenderci in stazione che ci porterà nei dintorni del monte Bromo, la nostra meta imperdibile di questo viaggio e di tutti i viaggiatori in Indonesia stando a guardare le foto che circolano sul web. 
Il trasferimento durerà circa 4 ore e 30. Arrivati in albergo ci riporeseremo dal momento che la sveglia sarà più che mattutina notturna. 
Si va a dormire molto presto. 

_______________________________________________________________________________ 

Giorno 7: Bromo - Monte Ijen

Alle 3.30 (di notte) ci vengono a prendere e con una Jeep 4X4 andiamo al punto panoramico del Monte Penanjakan per poter godere di uno degli spettacoli naturali più belli di tutta l’Indonesia: l’alba sui Monti Bromo e Semeru e quegli scenari capaci di mozzare il fiato.
Attraversiamo poi il mare di sabbia e raggiungiamo i 250 scalini che ci porteranno sul cratere del Monte Bromo, uno dei vulcani più noti del Paese con i suoi 2392 metri di altezza.  
Ritorniamo poi all’albergo nell’area del bromo per fare colazione, ci possiamo dare una rinfrescata e facciamo un breve riposo prima della partenza per raggiungere la zona del Monte Ijen dove si pernotta.

_______________________________________________________________________________ 

Giorno 8: Monte Ijen - Ketapang - Ubud

Vorrete mica dormire troppo in Indonesia? E infatti anche questa mattina ci svegliamo presto, prendiamo il pulmino e arrivati al punto di partenza facciamo un bel trekking fino al cratere del Monte Ijen diventato decisamente famoso da che il National Geographic ha parlato delle sue fiamme blu.E qui infatti che si trovano le solfatare di lava blu e i crateri ricolmi di acque dello stesso colore, dopo la camminata di circa due ore per arrivare al cratere scendiamo e raggiungiamo  Ketapang. Da qui prendiamo il traghetto e raggiungiamo Bali, facendo un ultimo tratto di strada in pulmino per arrivare in serata ad Ubud. Siamo a Bali!

_______________________________________________________________________________ 

ISOLA DI BALI

Giorno 9: Ubud

Ci sono più templi nella cittadina di Ubud o più chiese a Roma? È un bell’arcano! Ubud è anche la città più famosa per le danze balinesi. Attenzione: qui a Bali non c'è distinzione tra danza, musica e teatro. Sono tre arti strettamente collegate e spesso è impossibile capire dove finisca una e cominci l'altra. Oggi comunque dedicheremo la giornata al relax e alla cultura balinese, in tutte le sue forme. 

Possiamo visitare il Museo Puri Lukisan per avere un'idea di tutte le correnti pittoriche balinesi, possiamo passeggiare tra la jungla, le scimmie e i templi del Monkey Forest Sanctuary oppure visitare il tempio Pura Taman Saraswati, dove c’è un lago pieno di fiori di loto. Non ci dimentichiamo di dare un'occhiata all'artigianato locale: da queste parti ogni villaggio produce qualcosa di tipico. Notte a Ubud.
_______________________________________________________________________________

Giorno 10: Ubud – Tampaksiring – Ubud

Oggi facciamo una gita in giornata verso Tampaksiring, un piccolo villaggio a 18km da Ubud, verso nord. Qui ci sono due templi molto belli, il Gunung Kawi ed il Tirta Empul. Nel primo si trovano 10 tombe (candi)  scolpite nella pietra che si pensa siano state costruite per la famiglia reale nell’XI secolo. Il Tirta Empul invece è uno dei templi più importanti di Bali ed è costruito su alcune sorgenti termali che si crede abbiano poteri magici. Per non rischiare di sbagliare, noi ci facciamo un bel bagno qui. Notte a Ubud.
_______________________________________________________________________________

Giorno 11: Ubud – Pura Luhur Batukau  - Jatiluwih - Danau Bratan

Oggi troviamo qualcuno che ci trasporti in rickshaw o in pulmino per una giornata all’insegna della natura. Partiamo presto da Ubud per una gita sulle pendici del Gunung Batukau, montagna sacra e seconda vetta di Bali per altezza. Al mattino visitiamo il Pura Luhur Batukau, un tempio spettacolare immerso nella foresta. Poi arriviamo nel cuore di Bali, a Jatiluwih, le cui risaie sono così belle che sono diventate patrimonio dell’Unesco. Qui facciamo una splendida passeggiata. A fine giornata andiamo a dormire nella zona del lago Danau Bratan. Quest'area è anche chiamata Bedugal e la zona è ricca di boschi e di paesaggi mozzafiato.

_______________________________________________________________________________ 

ISOLE GILI

Giorno 12: Danau Bratan – Padangbai (80 km) 

Sveglia prestissimo per essere sulle rive del lago a vedere il sole che sorge e illumina le cappelle del Pura Ulun Danu Bratan, l’importantissimo tempio dedicato a Dewi Danu, la Dea delle Acque, che sorge sugli isolotti nel mezzo del lago. Dopo colazione con soli 80 km arriviamo a Padangbai dove prendiamo il traghetto per le isole Gili.

_______________________________________________________________________________
 
image

Giorno 13:  Isole Gili

Iniziamo il nostro primo giorno di relax totale. Su queste isole non ci sono auto. Ci si sposta a piedi, oppure è possibile affittare delle biciclette. Gili Air è famosa per i suoi splendidi fondali mentre Gili Meno è una vera isola alla Robinson Crusoe: spiagge deserte e bianchissime. In un’ora a piedi si fa il giro, nella pace assoluta di questo luogo incantato. Qui si può visitare il Turtle Sanctuary, ma anche durante lo snorkelling sulle barriere coralline vi capiterà di avvistare tartarughe. Gili Trawangan è la più grande e popolata, ma da soli 50 anni, prima non c’era nessuno! Oggi c’è un po’ di tutto incluse guest house per tutte le tasche, negozietti, diving center (qui è famosa l’immersione in apnea) e perfino un night market locale, un mercato del pesce dove si può scegliere cosa mangiare e farselo grigliare al momento. La sera c’è sempre qualcosa di divertente da fare. Culturalmente le Gili sono diverse da Bali, soprattutto perché qui la popolazione è a stragrande maggioranza musulmana, quindi serve tenere un atteggiamento adeguato alle loro usanze. Nel mese del Ramadan alcuni ristorantini sono chiusi di giorno.

_______________________________________________________________________________

Giorno 14: Isole Gili

Proseguiamo la nostra permanenza alle isole Gili. Magari facendo una gita in barca.
Tra i siti diving (solo alcuni sono visitabili anche dagli snorkellers) citiamo:
- Deep Halik: un canyon in cui a 30 metri di profondità circolano squali pinna nera e pinna bianca.
- Deep Turbo: anche qui bisogna scendere a 30 metri per apprezzare il luogo
- Mirko0s Reef: canyon ricco di coralli colorati e spettacolari
- Japanese Wreck: il relitto di una nave giapponese si trova a 45 metri di profondità
- Shark Point: ci si vedono squali ma anche tartarughe, mante e pesci pappagallo giganti.
- Sunset (Manta Point): coralli, squali e, ovviamente, mante.

Ma già con maschera e pinne si vedono un sacco di coralli e pesci. Queste sono isole stupende sia dentro che fuori dall’acqua.

_______________________________________________________________________________

Giorno 15: Gili - Padangbai – Kuta

Lasciamo a malincuore questo paradiso terrestre per tornare a Bali. In due ore di barca siamo a Padangbai e da li raggiungiamo Kuta, spiaggia e località nel sud dell'isola di Bali molto nota per il suo sviluppo turistico, per la sua vita attiva e allegra e per la forte presenza di surfisti. Qui si respira di frequente un'atmosfera di festa.
Notte a Kuta. 

_______________________________________________________________________________

Giorno 16: Kuta - Sanur (denpasar) – notte in volo

Oggi possiamo rilassarci a Kuta, dedicarci agli ultimi acquisti, goderci un drink in riva al mare o prendere le ultime ore di sole per poi andare in aeroporto a seconda del piano voli che abbiamo.  

______________________________________________________________________________ 

Giorno 17: Kuta – aeroporto Denpasar - volo per L’italia

Oggi un lungo volo ci riporta a casa. 
_______________________________________________________________________________ 

image



Quota 

€ 1500 euro a persona 
Supplemento partenze dal 15 luglio al 25 agosto dai 250 ai 300 euro (causa voli che costano molto ma molto di più)

________________________________________________

Cassa comune

Cassa comune: € 600

La cassa comune è una previsione di spesa di tutte quelle voci che non sono incluse nella voce “la quota include” e come tale va intesa.  Questa previsione di spesa è calcolata in base ai viaggi precedenti o alla nostra esperienza nel caso di prime. Si versa solo una volta arrivati in loco e il valore è calcolato in base a dei costi medi. 
Per informazioni dettagliate vi invitiamo e leggere per bene qui: CASSA COMUNE DI VAGABONDO.

LA QUOTA INCLUDE:

La quota include: 

- Voli internazionali incluse tasse aeroportuali (franchigia bagaglio 20kg)
- Il volo interno incluse tasse aeroportuali e bagaglio con franchigia 15 kg (Giacarta - Yogyakarta). Leggi la nota VAGABONDO NON USA COMPAGNIE AEREE IN BLACK LIST
- Pernottamenti a Giacarta e a Ubud. Sistemazione in camere doppie (o triple se siete dispari). A volte potrebbe non esserci l'acqua calda.
- Assicurazione medico bagaglio

 

Al viaggio partecipa sempre anche un nostro Vagabondo DOC.  

_______________________________________________________________________________

 

LA QUOTA NON INCLUDE (e per queste spese è stata stimata una cassa comune di € 600 a persona):

- Altri pernottamenti non inclusi nella quota
- Mezzi pubblici (bus, barche, tuk tuk, taxi, treni)
- Pasti (colazioni, pranzi e cene)

 
Assicurazione annullamento opzionale: se la volete stipulare avvertite lo staff al momento dell'iscrizione e vi sarà inviato il preventivo con il costo previsto)

La quota può subire supplementi a seconda del periodo dell’anno, del numero degli iscritti o dei cambi repentini dei prezzi dei voli. A volte siamo costretti ad inserire dei supplementi a causa del costo elevatissimo dei voli, ma vi informiamo sempre e con anticipo. Inoltre i supplementi non hanno MAI valore retroattivo e quindi valgono solo per i futuri iscritti. Sul forum specifico del viaggio trovate le cifre aggiornate di volta in volta e le ragioni di eventuali variazioni. 

 

 

 

VISTI E VACCINAZIONI

VISTO: non necessario. 

PASSAPORTO: necessario, con validità residua di 6 mesi al momento dell’ingresso nel Paese.

VACCINAZIONI: non sono previste vaccinazioni obbligatorie. Necessario però chiedere sempre consiglio e consulto all’Asl di riferimento.


image
 

 

 

Vagabondo non usa compagnie aeree in Black List

La Black List dell'Enac, redatta dall'Unione Europea, è una lista di compagnie aeree che non soddisfano i requisiti in materia di sicurezza. 
Sono tutte extracomunitarie, perchè in Europa le compagnie in Black List non possono volare o operare. La maggior parte sono africane ma moltissime sono indonesiane. Per la precisione TUTTE le compagnie aeree presenti in Indonesia sono in black list ECCETTO queste quattro: Garuda, Airfast, Ekspres Transportasi Antarbenua e Air Asia. Ecco, Vagabondo usa soltanto queste quattro, soprattutto Air Asia.

Forse vi sembrerà scontato che Vagabondo non usi compagnie aeree in black list dato che la legge europea impone ai tour operator europei di non usare compagnie aeree in black list. Ma proprio scontato non lo è perchè abbiamo saputo che c'è almeno un tour operator italiano che le usa tranquillamente con questo bieco espediente: non le mette nella quota e lascia al gruppo la facoltà di scegliere in loco con quale compagnia volare. Una volta lì il gruppo si ritrova a dover prenotare i voli pochi giorni prima della partenza: Air Asia costa magari 200 euro (o è pieno) e la compagnia in black list 20. La previsione di cassa comune ovviamente è stata fatta con voli da 20 euro e se si vuole viaggiare sicuri bisogna sforare la cassa. Molti scelgono di affidarsi alla dea bendata pur di non sforarla.

Da noi non è così. Dato che ci teniamo molto alla sicurezza vogliamo essere certi al 100%  di farvi viaggiare solo con compagnie aeree sicure (le 4 che NON sono in black list). Come vedete tutti i voli di questo viaggio sono compresi nella quota, questo per darci modo di prenotarli molto prima della partenza, pagarli meno e trovare sicuramente posto. Senza sotterfugi e senza lasciare a voi questa incombenza.

Lo staff di Vagabondo

 

 


 
 

DATE E PARTENZE PREVISTE PER QUESTO VIAGGIO:

Partenza e Ritorno Iscritti, Status, TL Note Prenotazioni Forum
Ven 17/5/2019
-
Dom 2/6/2019
1
Da confermare
giulialice

Con la vagabonda doc Giulia / giulialice

- Prenotami!  Forum! 
Ven 7/6/2019
-
Dom 23/6/2019
0
Da confermare
- Prenotami!
Ven 28/6/2019
-
Dom 14/7/2019
0
Da confermare
- Prenotami!
Ven 19/7/2019
-
Dom 4/8/2019
0
Da confermare
- Prenotami!
Ven 9/8/2019
-
Dom 25/8/2019
0
Da confermare
- Prenotami!
Ven 23/8/2019
-
Dom 8/9/2019
0
Da confermare
- Prenotami!
Ven 6/9/2019
-
Dom 22/9/2019
0
Da confermare
- Prenotami!
Ven 20/9/2019
-
Dom 6/10/2019
0
Da confermare
- Prenotami!

Vagabondo viaggia senza inquinare

Lo sapevi?

Viaggi di Vagabondo