Campi Flegrei - Fine Settimana Vagabondo

Paesi visitati Tipo di Viaggio
Italia Partenze speciali

Questa partenza è annullata, speriamo di potervi riproporre presto questo bel viaggio.

Un fine settimana alla scoperta di una delle zone più ricche di storia al mondo: dai Campi Flegrei a Capo Miseno, passando per Pozzuoli e Cuma... Andiamo?

image

CAMPI FLEGREI - FINE SETTIMANA VAGABONDO

image
QUOTA
image
PROGRAMMA
image
COME CI SI MUOVE?
DOVE SI DORME? 
image
DOVE CI SI INCONTRA?


image

Campi Flegrei - Fine Settimana Vagabondo

Alla scoperata della meravigliosa Italia, insieme. Un weekend organizzato da Vagabondo insieme a Sinopie per andare a conoscere una delle zone più ricche di storia (e meraviglia) dell'Italia!

Dai Campi Flegrei a Capo Miseno, passando per Pozzuoli e Cuma.

Si tratta di luoghi caratterizzati da una natura vulcanica molto complessa, che ha creato golfi, crateri, promontori, avvallamenti e lagune. Questa complessità del paesaggio ha attratto l'uomo fin dall'antichità: sede delle primissime colonie greche in Italia, la zona è diventata poi un centro di vitale importanza nella Repubblica Romana e nel seguente Impero. 

E noi passeremo un weekend con visita guidata alla scoperta di tutto questo. Siete pronti?

 

 

Quota

€ 180 a persona
 

LA QUOTA INCLUDE:

- Viaggio in pullman: andata e ritorno da/per Roma e spostamenti da un luogo di visita all'altro.
- Pernottamento a Capo Miseno in camera tripla con prima colazione
- Cena a base di pesce (con alternative per vegetariani ecc.)
- Guida di Sinopie per entrambi i giorni
- Coordinatore di Vagabondo per entrambi i giorni
- Radio per le visite guidate

LA QUOTA NON INCLUDE:

- Biglietti di ingresso (costo stimato 15 euro a persona)*
- I pranzi di sabato e domenica

*Si è scelto di non includere i biglietti nella quota in quanto alcuni dei partecipanti potrebbero rientrare in categorie che pagano ingressi ridotti.

 

 

Punto d'incontro?

Sabato 18 e domenica 19 aprile - Evento speciale (per ora non sono previste altre date)

Ci incontriamo sabato 18 aprile, alle ore 7.30 a Roma, Piazzale dei Partigiani (stazione Ostiense).
Il ritorno è previsto per le ore 20 di domenica sempre a Roma. 

Nel caso invece siate già vicini alle zone che andremo a vedere scrivetelo al momento dell'iscrizione che vi daremo indicazioni sul luogo di incontro migliore per voi.

image

 

Programma

Sabato 18 aprile
1° Giorno

Il nostro viaggio comincia con la visita del Museo Archeologico dei Campi Flegrei, ospitato all'interno di una fortezza di età aragonese, opportunamente restaurata ed adeguata alla nuova destinazione espositiva, collocata sulla sommità dell'alto promontorio che chiude a Sud il golfo di Baia, e dal quale si domina l'intero golfo di Pozzuoli e le isole di Capri, Ischia e Procida.
Dopo pranzo proseguiamo per Baia, celebre luogo di villeggiatura sin dai tempi Romani, per il suo clima favorevole e la bellezza dei paesaggi e le acque termali. Oggi, il parco archeologico delle terme si estende su una superficie di 40.000 metri quadrati ed è composto da diversi livelli di terrazzamento collegati da rampe e gradoni, e da strutture monumentali che affacciano sul mare.

Raggiungiamo poi Capo Miseno dove ammiriamo la Piscina Mirabilis, la più grande cisterna romana d'acqua potabile ad oggi nota. Era finalizzata a fornire d'acqua la flotta dell'Impero Romano ormeggiato al porto Miseno. La cisterna è scavata nel tufo ed è ricoperta da una volta a botte sorretta da 48 pilastri.

Verso sera arriviamo in hotel e ci sistemiamo nelle stanze. Cena e pernottamento a Capo Miseno.

 

image

Domenica 19
2° Giorno

Dopo colazione ci spostiamo verso Pozzuoli.
Situata sull'omonimo golfo, Pozzuoli si trova in un'area vulcanica, i Campi Flegrei (cioè campi ardenti), che comprende un vulcano ancora in attività, la Solfatara. Visitiamo l'Anfiteatro Flavio, uno dei maggiori anfiteatri d'Italia. Secondo alcuni fu edificato sotto Nerone e poteva contenere fino a 40.000 spettatori! Nei sotterranei sono tuttora visibili parti del sistema per sollevare le gabbie che portavano nell'arena le belve feroci. Il Macellum, chiamato anche Serapeo, per il ritrovamento di una statua del dio egizio Serapis, fu nell'antichità un mercato pubblico, il Rione Terra ed il suo percorso sotterraneo, da sempre il cuore di Pozzuoli.

Dopo pranzo, concludiamo il nostro viaggio con una visita all'area archeologica di Cuma, prima colonia greca sulla terra ferma in Italia, e seconda solo alla colonia di Ischia. Qui in un susseguirsi di splendidi panorami sul golfo, ammireremo le vestigia dell'antica acropoli, con i resti degli antichi templi ed il misterioso antro della Sibilla. Poi riprendiamo il pullman e torniamo a Roma.

image

 

 

Come ci si muove? Dove si dorme?

Partiremo direttamente in pullman da Roma, accompagnati dal Vagabondo Doc e da una guida.
Il pullman sarà al nostro servizio entrambi i giorni portandoci da un luogo all'altro (si trovano tutti nel raggio di pochi chilometri, ma non sono collegati fra loro).
La sera ci fermeremo in hotel a Capo Miseno (sistemazione in stanze triple) e cena a base di pesce (con alternative per vegetariani).

Al momento non sono previste date di viaggio in questo luogo.
Per maggiori informazioni scriveteci!


Vagabondo viaggia senza inquinare

Lo sapevi?

Viaggi di Vagabondo