Birmania/Myanmar Freak Style

Paesi visitati Tipo di Viaggio
Birmania-Myanmar Viaggi Freak Style

Dai templi millenari alle pagode dorate, dalle antiche capitali del regno birmano alle spiagge paradisiache sull’Oceano: questo viaggio in Birmania o meglio Myanmar sarà un’immersione totale nella cultura del Paese che vedremo prendendo tutti i mezzi locali possibili. Freak Style 100%!

image

image

BIRMANIA/MYANMAR FREAK STYLE

 DURATA:

17 giorni - Partenza da Roma o da Milano 
(partenze da altri aeroporti su richiesta e previa disponibilità)

QUOTA:

€ 1600 a persona ITINERARIO INVERNALE
€ 1500 a persona ITINERARIO ESTIVO

Supplemento Pasqua e Ponti: 100 euro
Supplemento agosto e Capodanno: 200 euro

* Alcune partenze possono subire variazioni di prezzo, ma trovate sempre sul forum relativo alla partenza la quota precisa, chiara e aggiornata  

CASSA COMUNE: € 580 a persona (itinerario invernale)
€ 630 a persona (itinerario estivo)
da aggiungere alla quota base e versare in loco (Cos’è e come funziona la cassa comune?)
PERIODO: tutto l'anno, ma ci sono due itinerari. Uno per il periodo invernale e uno per quello estivo.
DIFFICOLTA': 

Si viaggia con mezzi locali, richiesto buono spirito di adattamento.

 GRUPPO:

Minimo 4/5 partecipanti. Massimo 15 + il Vagabondo Doc

 
Possibili eccezioni: a volte potremmo confermare il gruppo anche a 3 partecipanti + il Vagabondo Doc oppure chiudere il gruppo prima del raggiungimento del numero massimo. 
Sul forum di viaggio trovate sempre gli aggiornamenti per ogni singolo gruppo.
 

  Per informazioni scrivete a staff@vagabondo.net oppure telefonate al 333 2675541

COSA SERVE SAPERE?

image
QUOTA

COSA COMPRENDE

image
TIPOLOGIA VIAGGIO

FREAK STYLE
image
VISTI E PASSAPORTO

 INFORMAZIONI UTILI
image
DA SAPERE
DOVE SI DORME? COME CI SI MUOVE?  
image
ITINERARIO VIAGGIO

TAPPA GIORNO PER GIORNO 
image
DATE E PARTENZE

VEDI TUTTE LE DATE PREVISTE 

image

 

Da sapere Mi informo...

Questo viaggio prevede due itinerari diversi in base al periodo di partenza.
Durante l'inverno, infatti, abbiamo previsto dei giorni di mare a Ngapali Beach, che però non è visitabile in estate per via dei monsoni.
Da maggio a ottobre quindi dedicheremo qualche giorno in più all’entroterra e visiteremo Bago e la Golden Rock.
 

Dove si dorme?
Si dorme in alberghetti economici o guest house, in stanze doppie o triple con bagno privato.

Come ci si muove?
In questo viaggio useremo i mezzi locali. Autobus e bus notturni, ma ci sono anche barche/navi da prendere. A questo proposito alcune cose da sapere.


Navigazione sul fiume Irrawaddy

Il trasferimento da Mandalay a Bagan si svolge in barca per una durata di 10 ore.
Le navi sono confortevoli, dotate di posti in coperta con aria condizionata e forniscono la colazione ed il pranzo inclusi nel biglietto. Per osservare il fiume e la vita sulle sue sponde si può passare del tempo sul ponte, che ha parti coperte e parti scoperte.
Consigliamo di avere creme solari, occhiali da sole quando caldo e giacca impermeabile in caso di pioggia.
 

Spostamenti in Bus

E' previsto uno spostamento con bus notturno tra Yangon e Mandalay ed uno piuttosto lungo (8 ore) in bus diurno tra Bagan e il Lago Inle.
I
 bus notturni sono confortevoli, con sedili reclinabili e snack di cortesia, fanno delle soste per la toilette regolari durante il tragitto.

image 

 

 

Itinerario Birmania/Myanmar Freak Style

1. ITINERARIO INVERNALE - DA NOVEMBRE AD APRILE
2. ITINERARIO ESTIVO - DA MAGGIO A OTTOBRE


Programma invernale (da novembre ad aprile) 

GIORNO 1:ITALIA - YANGON
GIORNO 2: ARRIVO YANGON
GIORNO 3: YANGON - MANDALAY
GIORNO 4: MANDALAY
GIORNO 5: MANDALAY - AMARAPURA - SAGAING - INWA - MANDALAY
GIORNO 6: MANDALAY - MINGUN - MANDALAY
GIORNO 7: MANDALAY - BAGAN
GIORNO 8: BAGAN
GIORNO 9: BAGAN
GIORNO 10: BAGAN - INLE
GIORNO 11: INLE
GIORNO 12: INLE - INNDEIN - INLE
GIORNO 13: INLE - HEHO - NGAPALI
GIORNO 14: NGAPALI
GIORNO 15: NGAPALI
GIORNO 16: NGAPALI - YANGON
GIORNO 17: YANGON - ITALIA


Programma viaggio invernale Birmania/Myanmar Freak Style giorno per giorno

 

GIORNO 1: ITALIA - YANGON

Oggi si parte alla volta di Yangon in Myanmar e ci attende un lungo volo (spesso notturno).

_______________________________________________

GIORNO 2: YANGON

Lasciamo i bagagli in hotel e iniziamo il nostro viaggio in Myanmar partendo dalla città più grande del Paese, Yangon, capitale fino al 2005 e città capace di ben rappresentare i forti contrasti tipici dell'Asia: grattacieli, pagode buddiste dorate e architetture coloniali britanniche in contrasto con la parte meno ricca e curata che appartiene ugualmente a questa città.

Partiamo con il visitare il Buddha Chauk Htat Gyi, la grande statua del buddha sdraiato (lunga 70 metri) e la pagoda Shwedagon, uno dei monumenti religiosi più opulenti di tutta l’Asia. Si tratta di un complesso di templi, pagode, sacrari e necropoli edificato intorno ad un'imponente stupa centrale, dorato e incastonato di pietre preziose, che si erge fino ad un'altezza di 100 metri. Qui scopriamo subito una prima regola birmana: nei templi e nei luoghi sacri si entra senza scarpe e senza calzini, solo a piedi nudi quindi. Entriamo in contatto con il luogo!

Nel pomeriggio ci dirigiamo al Parco del Popolo e visitiamo il Museo dei Martiri, per poi andare al tempio di Ngahtatgyi Buddha e al tempio Chaukhtatgyi Buddha, molto noto dal momento che ospita una delle statue con il Buddha disteso più venerate nel Paese.

Notte a Yangon. 

________________________________________________

GIORNO 3: YANGON - MANDALAY

Colazione e poi si prosegue alla scoperta di Yangon!
Questa mattina facciamo il giro di Yangon con il Circle Train, ovvero un treno cittadino assimilabile ad una metropolitana di superficie che circumnaviga l’intera città. Il Circle Train permette una osservazione della vera vita cittadina, dal centro caotico agli scenari rurali della campagna circostante e dura 3 ore.
Breve nota di colore: vedrete cartelli che proibiscono i baci, siete avvisati!

Nel pomeriggio andiamo a Botataung Paya, la terza pagoda piu famosa di Yangon, sulle rive del fiume. Questo tempio fu distruttto dalle forze inglesi nel 1943, ma non appena il Myanmar riconquistò l'indipendenza iniziarono subito a ricostruirla (nel 1948) trovando in quell'occasione una stanza sotterranea che preservava diversi "tesori". 

Andiamo poi alla fermata degli autobus perchè questa notte la passeremo in viaggio per arrivare a Mandalay. 
Notte sul bus.

________________________________________________

GIORNO 4: MANDALAY

Arriviamo a destinazione la mattina. Mandalay, fondata nel 1857, è stata l'ultima capitale del regno birmano prima dell'occupazione britannica. Questa città è il centro più importante di studi buddhisti, ma anche un grande polo commerciale ed il cuore culturale della nazione. Facciamo check in in albergo e poi andiamo a visitare il palazzo reale: il Shwenandaw Monastery interamente costruito in teak e la Pagoda Kuthodaw detta "il libro più grande del mondo" per le incisioni che ci si trovano.

Nel pomeriggio visitiamo la Mandalay Hill salendo dalla scalinata meridionale e percorriamo i suoi 1729 gradini, per arrivare al tramonto a vedere la città dell’alto dopo essere passati attraverso statue di buddha e pagode. Qui se ci va possiamo chiacchierare con i monaci più giovani che vanno sulla cima della collina anche per fare pratica di inglese parlando con i visitatori.
Cena e pernottamento a Mandalay

_______________________________________________

GIORNO 5: MANDALAY - AMARAPURA - SAGAING - INWA - MANDALAY

Ci attende un’altra giornata indimenticabile! Facciamo colazione e ci prepariamo per una escursione verso le 3 città antiche che circondano Mandalay.
Iniziamo com Amarapura l’antica capitale. Situata a 11 Km da Mandalay, qui si trova il ponte pedonale Ubein, lungo un chilometro ed interamente in legno di tek, unico al mondo. Ci spostiamo poi verso lo collina di Sagaing e i suoi 600 templi e pranziamo nella zona.
Nel pomeriggio andiamo a visitare Inwa, un’altra delle antiche capitali di molti regni del Myanmar in particolare possiamo visitare il monastero Bagaya, il monastero Maha Aungmye Bonzan e il piccolo complesso di Pagode in rovina Yadana Hsimi.

Ritorniamo poi a Mandalay.
Cena e pernottamento.

image

_______________________________________________

GIORNO 6: MANDALAY - MINGUN - MANDALAY

Oggi facciamo un giro in barca lungo il fiume Irrawaddy.
Il battello in circa due ore ci porta all'antica città reale di Mingun, la cui zona archeologica racchiude un sacco di meraviglie: la Pagoda Pahtodawgyi detta la "Pagoda Incompiuta", la Pagoda Myatheindan e la Mingun Bell, la campana appesa più grande del mondo (ce ne sono di più grandi nel mondo ma non appese). Pesa ben 90 tonnellate. Prendiamo la barca di rientro e pranziamo a Mandalay.

Pomeriggio libero per visite a piacere, giro del mercato o semplice relax.
Cena e pernottamento a Mandalay.

 

_______________________________________________

GIORNO 7: MANDALAY - BAGAN (NYAUNG U)


Una delle meraviglie più importanti da vivere e vedere del Myanmar è proprio il fiume Irrawaddy. La vita che si svolge attorno, le risaie, i pescatori, la vita agricola… Non a caso è definito il “Gange” di questo Paese. Oggi ci attende una giornata dedicata interamente alla scoperta di questo fiume!
La mattina ci svegliamo presto e andiamo a prendere la nostra barca sulla quale passeremo tutta la giornata (il viaggio dura circa 10 ore) per arrivare poi in serata a Bagan.
Ricordate di leggere i consigli sul cosa portare per la navigazione sul fiume Irrawaddy.
Notte a Bagan.

________________________________________________

GIORNO 8: BAGAN

Siamo a Bagan, antica capitale del Regno Birmano con i suoi 3500 templi (dei 5000 originari) e un’area archeologica di 40 km quadrati. Bagan è una della località più affascinanti dell’Asia, uno spettacolo senza eguali e anche per questo è Patrimonio dell’Unesco nonchè meta imperdibile per tutti i visitatori della Birmania, e non solo.  Iniziamo la visita dopo colazione e possiamo affittare una bicicletta o una ebike per spingerci dove meglio preferiamo di modo da visitare il più possibile questi templi disseminati in tutta l’area. Impossibile vederli tutti, ma possiamo cercare di vederne il più possibile.
Fra i tanti da visitare segnaliamo la Pagoda Lawkananda, il Thatbyinnyu Temple, il più alto di Bagan; Shwegugyi Temple e l'Apeyadana Temple. Pranzeremo in ristorantini o bancarelle tra new Bagan e Nyaung U a seconda di come è più comodo per le nostre visite e cercheremo di godere appieno di questo luogo incantevole. 

Cena e pernottamento a Bagan.

image

________________________________________________

GIORNO 9: BAGAN

Oggi volendo si può iniziare la giornata con una delle meraviglie più assolute da vivere in Myanmar ovvero l’alba a Bagan! Chi vuole può svegliarsi molto presto per vedere la meravigliosa alba sui templi di Bagan, con tutte le mongolfiere che si alzano e rendono lo scenario ancora più spettacolare.
In giornata poi continuiamo a visitare i templi che abbiamo perso nella prima giornata come la Pagoda Shwe Zi Gon, Tharaba, il Dhammayangyi Temple. E poi ancora: la Pagoda Shwesandaw, il Tempio di Ananda, la Pagoda Sulamani, la Bupaya Paya o il tempio Htilominlo... ce ne sono talmente tanti che la scelta stessa a volte è difficile.
Verso il tramonto ci rechiamo alla Bagan Nan Myint Tower, una struttura moderna amata però per la sua altezza. Dal suo tredicesimo piano osserveremo anche la meraviglia del tramonto sulla valle di Bagan. 

Cena e notte a Bagan. 

________________________________________________

GIORNO 10: BAGAN - INLE

Oggi ci attende una giornata di totale trasferimento per raggiungere il Lago Inle, simbolo di tradizione per il Myanmar, posto a 900 metri d’altezza con la sua superficie di 72 km quadrati. La vita che caratterizza questo lago rispecchia e rispetta ancora il passato per tanti aspetti, non tutti naturalmente, ma sicuramente tanti.
Partiamo in bus la mattina presto e arriviamo nel tardo pomeriggio/sera a seconda. Pernottamento a Nyaungshwe, o altra parte nella zona del lago inle.

_______________________________________________

GIORNO 11: INLE

Una bella colazione e iniziamo ad esplorare il magnifico Lago Inle con delle barche prese in loco.
Il Lago Inle è
famoso per i suoi pescatori Intha dall'originale tecnica di rematura con il piede (purtroppo il turismo qui ha tolto autenticità a molti di loro come vedremo...) e i tanti villaggi galleggianti con le loro minoranze etniche come ad esempio gli Sham e i Pa-o. E ancora avremo da scoprire fattorie galleggianti o pagode e templi nei villaggi che costituiscono questo micromondo e  costellano le sponde del lago stesso. Una giornata davvero speciale.

Pernottamento a Nyaungshwe, o altra parte nella zona del lago Inle.

image

_______________________________________________

GIORNO 12: LAGO INLE – INNDEIN - LAGO INLE (BARCA)

Anche la giornata di oggi la trascorreremo in barca. Avremo ancora modo di vivere la natura che caratterizza questo lago, i suoi orti galleggianti, i villaggi e i monumenti ormai nascosti tra la vegetazione. Oggi ne approfittiamo anche per visitare InnDein, detta anche "l'Angkor della Birmania", ovvero un complesso formato da centinaia di pagode costruite dal Re di Bagan. La strada per arrivarci (da percorrere a piedi) è costellata da numerosi banchi di prodotti artigianali.
Pernottamento a Nyaungshwe, o altra parte nella zona del lago inle.

_______________________________________________

GIORNO 13: INLE - HEHO - NGAPALI (volo interno 1hr)

Questa mattina facciamo colazione presto e poi ci dirigiamo verso Heho dove prenderemo un volo per raggiungere Ngapali e godere dell’Oceano che bagna questo luogo, delle sue spiagge e della meraviglia che caratterizza questa zona ancora immune dal turismo di massa.
Arriviamo per ora di pranzo, check in in albergo e cominciamo a rilassarci sulla magnifica spiaggia di Ngapali. Un po’ di sano relax ci sta no? Cena e pernottamento a Ngapali.

_______________________________________________

GIORNO 14-15: NGAPALI

Ngapali è un paese sulla spiaggia ancora (quasi) incontaminato. Lontano dai clamori delle altre famose spiagge del sud est asiatico, qui ancora si respira un’atmosfera alla Robinson Cruso ed è considerato un piccolo paradiso.
Abbiamo due giorni per goderne!
Potremo fare snorkeling nelle acque davanti a Ngapali oppure intorno a Pearl Island, andare la mattina presto a vedere i pescatori rientrare con il loro carico nel vicino Fisherman Village, contrattare con i barcaioli locali una qualsiasi destinazione nella lunghissima costa intorno a Ngapali per andare a scoprire sempre scenari nuovi...
Ma soprattutto potremo rilassarci e godere dell’Oceano e della sua meraviglia lungo la costa occidentale del Myanmar. 

image

_______________________________________________

GIORNO 16: NGAPALI - YANGON (volo Interno 1hr)

Per quanto siamo equidistanti da Yangon e Bagan, l’unico modo per raggiungere “velocemente” Ngapali è l’aereo, per questo anche per tornare indietro riprendiamo un volo interno e torniamo a Yangon. Oggi possiamo dedicare il tempo a visitare quanto non siamo riusciti a vedere i primi giorni a Yangon, o tornare nei posti che abbiamo amato, o fare shopping o quanto ci piace.
Pernottamento a Yangon (se il nostro volo parte la sera, la notte sarà in volo).

_______________________________________________

GIORNO 17: YANGON - ITALIA

Si torna a casa… ma con nuovi amici e una nuova esperienza indimenticabile nel nostro bagaglio. 

_______________________________________________

image

 

Programma estivo (da maggio ad ottobre) 

GIORNO 1:ITALIA - YANGON
GIORNO 2: ARRIVO YANGON
GIORNO 3: YANGON - MANDALAY
GIORNO 4: MANDALAY
GIORNO 5: MANDALAY - AMARAPURA - SAGAING - INWA - MANDALAY
GIORNO 6: MANDALAY - MINGUN - MANDALAY
GIORNO 7: MANDALAY - BAGAN
GIORNO 8: BAGAN
GIORNO 9: BAGAN
GIORNO 10: BAGAN - INLE
GIORNO 11: INLE
GIORNO 12: INLE - INNDEIN - INLE
GIORNO 13: INLE - HEHO - YANGON - BAGO
GIORNO 14: BAGO
GIORNO 15: BAGO - GOLDEN ROCK - BAGO
GIORNO 16: BAGO - YANGON
GIORNO 17: YANGON - ITALIA

Programma viaggio estivo Birmania/Myanmar Freak Style giorno per giorno

GIORNO 1: ITALIA - YANGON

Oggi si parte alla volta di Yangon in Myanmar e ci attende un lungo volo (spesso notturno).

_______________________________________________

GIORNO 2: YANGON

Lasciamo i bagagli in hotel e iniziamo il nostro viaggio in Myanmar partendo dalla città più grande del Paese, Yangon, capitale fino al 2005 e città capace di ben rappresentare i forti contrasti tipici dell'Asia: grattacieli, pagode buddiste dorate e architetture coloniali britanniche in contrasto con la parte meno ricca e curata che appartiene ugualmente a questa città.

Partiamo con il visitare il Buddha Chauk Htat Gyi, la grande statua del buddha sdraiato (lunga 70 metri) e la pagoda Shwedagon, uno dei monumenti religiosi più opulenti di tutta l’Asia. Si tratta di un complesso di templi, pagode, sacrari e necropoli edificato intorno ad un'imponente stupa centrale, dorato e incastonato di pietre preziose, che si erge fino ad un'altezza di 100 metri. Qui scopriamo subito una prima regola birmana: nei templi e nei luoghi sacri si entra senza scarpe e senza calzini, solo a piedi nudi quindi. Entriamo in contatto con il luogo!

Nel pomeriggio ci dirigiamo al Parco del Popolo e visitiamo il Museo dei Martiri, per poi andare al tempio di Ngahtatgyi Buddha e al tempio Chaukhtatgyi Buddha, molto noto dal momento che ospita una delle statue con il Buddha disteso più venerate nel Paese.

Notte a Yangon. 

image

________________________________________________

GIORNO 3: YANGON - MANDALAY

Colazione e poi si prosegue alla scoperta di Yangon! 
Questa mattina facciamo il giro di Yangon con il Circle Train, ovvero un treno cittadino assimilabile ad una metropolitana di superficie che circumnaviga l’intera città. Il Circle Train permette una osservazione della vera vita cittadina, dal centro caotico agli scenari rurali della campagna circostante e dura 3 ore. 
Breve nota di colore: vedrete cartelli che proibiscono i baci, siete avvisati!

Nel pomeriggio andiamo a Botataung Paya, la terza pagoda piu famosa di Yangon, sulle rive del fiume. Questo tempio fu distruttto dalle forze inglesi nel 1943, ma non appena il Myanmar riconquistò l'indipendenza iniziarono subito a ricostruirla (nel 1948) trovando in quell'occasione una stanza sotterranea che preservava diversi "tesori". 

Andiamo poi alla fermata degli autobus perchè questa notte la passeremo in viaggio per arrivare a Mandalay. 
Notte sul bus.

________________________________________________

GIORNO 4: MANDALAY

Arriviamo a destinazione la mattina. Mandalay, fondata nel 1857, è stata l'ultima capitale del regno birmano prima dell'occupazione britannica. Questa città è il centro più importante di studi buddhisti, ma anche un grande polo commerciale ed il cuore culturale della nazione. Facciamo check in in albergo e poi andiamo a visitare il palazzo reale: il Shwenandaw Monastery interamente costruito in teak e la Pagoda Kuthodaw detta "il libro più grande del mondo" per le incisioni che ci si trovano.

Nel pomeriggio visitiamo la Mandalay Hill salendo dalla scalinata meridionale e percorriamo i suoi 1729 gradini, per arrivare al tramonto a vedere la città dell’alto dopo essere passati attraverso statue di buddha e pagode. Qui se ci va possiamo chiacchierare con i monaci più giovani che vanno sulla cima della collina anche per fare pratica di inglese parlando con i visitatori. 
Cena e pernottamento a Mandalay

_______________________________________________

GIORNO 5: MANDALAY - AMARAPURA - SAGAING - INWA - MANDALAY

Ci attende un’altra giornata indimenticabile! Facciamo colazione e ci prepariamo per una escursione verso le 3 città antiche che circondano Mandalay. 
Iniziamo com Amarapura l’antica capitale. Situata a 11 Km da Mandalay, qui si trova il ponte pedonale Ubein, lungo un chilometro ed interamente in legno di tek, unico al mondo. Ci spostiamo poi verso lo collina di Sagaing e i suoi 600 templi e pranziamo nella zona. 
Nel pomeriggio andiamo a visitare Inwa, un’altra delle antiche capitali di molti regni del Myanmar in particolare possiamo visitare il monastero Bagaya, il monastero Maha Aungmye Bonzan e il piccolo complesso di Pagode in rovina Yadana Hsimi. 

Ritorniamo poi a Mandalay. 
Cena e pernottamento.

_______________________________________________

GIORNO 6: MANDALAY - MINGUN - MANDALAY

Oggi facciamo un giro in barca lungo il fiume Irrawaddy.
Il battello in circa due ore ci porta all'antica città reale di Mingun, la cui zona archeologica racchiude un sacco di meraviglie: la Pagoda Pahtodawgyi detta la "Pagoda Incompiuta", la Pagoda Myatheindan e la Mingun Bell, la campana appesa più grande del mondo (ce ne sono di più grandi nel mondo ma non appese). Pesa ben 90 tonnellate. Prendiamo la barca di rientro e pranziamo a Mandalay.

Pomeriggio libero per visite a piacere, giro del mercato o semplice relax. 
Cena e pernottamento a Mandalay.

image

_______________________________________________

GIORNO 7: MANDALAY - BAGAN (NYAUNG U)


Una delle meraviglie più importanti da vivere e vedere del Myanmar è proprio il fiume Irrawaddy. La vita che si svolge attorno, le risaie, i pescatori, la vita agricola… Non a caso è definito il “Gange” di questo Paese. Oggi ci attende una giornata dedicata interamente alla scoperta di questo fiume! 
La mattina ci svegliamo presto e andiamo a prendere la nostra barca sulla quale passeremo tutta la giornata (il viaggio dura circa 10 ore) per arrivare poi in serata a Bagan. 
Ricordate di leggere i consigli sul cosa portare per la navigazione sul fiume Irrawaddy. 
Notte a Bagan.

________________________________________________

GIORNO 8: BAGAN

Siamo a Bagan, antica capitale del Regno Birmano con i suoi 3500 templi (dei 5000 originari) e un’area archeologica di 40 km quadrati. Bagan è una della località più affascinanti dell’Asia, uno spettacolo senza eguali e anche per questo è Patrimonio dell’Unesco nonchè meta imperdibile per tutti i visitatori della Birmania, e non solo.  Iniziamo la visita dopo colazione e possiamo affittare una bicicletta o una ebike per spingerci dove meglio preferiamo di modo da visitare il più possibile questi templi disseminati in tutta l’area. Impossibile vederli tutti, ma possiamo cercare di vederne il più possibile.
Fra i tanti da visitare segnaliamo la Pagoda Lawkananda, il Thatbyinnyu Temple, il più alto di Bagan; Shwegugyi Temple e l'Apeyadana Temple. Pranzeremo in ristorantini o bancarelle tra new Bagan e Nyaung U a seconda di come è più comodo per le nostre visite e cercheremo di godere appieno di questo luogo incantevole. 

Cena e pernottamento a Bagan.

________________________________________________

GIORNO 9: BAGAN

Oggi volendo si può iniziare la giornata con una delle meraviglie più assolute da vivere in Myanmar ovvero l’alba a Bagan! Chi vuole può svegliarsi molto presto per vedere la meravigliosa alba sui templi di Bagan, con tutte le mongolfiere che si alzano e rendono lo scenario ancora più spettacolare. 
In giornata poi continuiamo a visitare i templi che abbiamo perso nella prima giornata come la Pagoda Shwe Zi Gon, Tharaba, il Dhammayangyi Temple. E poi ancora: la Pagoda Shwesandaw, il Tempio di Ananda, la Pagoda Sulamani, la Bupaya Paya o il tempio Htilominlo... ce ne sono talmente tanti che la scelta stessa a volte è difficile. 
Verso il tramonto ci rechiamo alla Bagan Nan Myint Tower, una struttura moderna amata però per la sua altezza. Dal suo tredicesimo piano osserveremo anche la meraviglia del tramonto sulla valle di Bagan. 

Cena e notte a Bagan. 

________________________________________________

GIORNO 10: BAGAN - INLE

Oggi ci attende una giornata di totale trasferimento per raggiungere il Lago Inle, simbolo di tradizione per il Myanmar, posto a 900 metri d’altezza con la sua superficie di 72 km quadrati. La vita che caratterizza questo lago rispecchia e rispetta ancora il passato per tanti aspetti, non tutti naturalmente, ma sicuramente tanti. 
Partiamo in bus la mattina presto e arriviamo nel tardo pomeriggio/sera a seconda. Pernottamento a Nyaungshwe, o altra parte nella zona del lago inle.

_______________________________________________

GIORNO 11: INLE

Una bella colazione e iniziamo ad esplorare il magnifico Lago Inle con delle barche prese in loco. 
Il Lago Inle è famoso per i suoi pescatori Intha dall'originale tecnica di rematura con il piede (purtroppo il turismo qui ha tolto autenticità a molti di loro come vedremo...) e i tanti villaggi galleggianti con le loro minoranze etniche come ad esempio gli Sham e i Pa-o. E ancora avremo da scoprire fattorie galleggianti o pagode e templi nei villaggi che costituiscono questo micromondo e  costellano le sponde del lago stesso. Una giornata davvero speciale. 

Pernottamento a Nyaungshwe, o altra parte nella zona del lago Inle.

_______________________________________________

GIORNO 12: LAGO INLE – INNDEIN - LAGO INLE (BARCA)

Anche la giornata di oggi la trascorreremo in barca. Avremo ancora modo di vivere la natura che caratterizza questo lago, i suoi orti galleggianti, i villaggi e i monumenti ormai nascosti tra la vegetazione. Oggi ne approfittiamo anche per visitare InnDein, detta anche "l'Angkor della Birmania", ovvero un complesso formato da centinaia di pagode costruite dal Re di Bagan. La strada per arrivarci (da percorrere a piedi) è costellata da numerosi banchi di prodotti artigianali. 
Pernottamento a Nyaungshwe, o altra parte nella zona del lago inle.

_______________________________________________

GIORNO 13: INLE - HEHO - YANGON (volo interno 1hr) - BAGO (bus 2hr)

Questa mattina facciamo colazione presto e poi ci dirigiamo verso Heho dove prenderemo un volo per raggiungere Yangon. Appena atterrati raggiungiamo la stazione dei pulmann che è vicina all’aeroporto e prendiamo un bus per la nostra destinazione finale: Bago è una delle maggiori città della Birmania. Questa città fu capitale del Regno Birmano, ebbe rilevanza anche nel periodo coloniale birtannico, da vedere quindi c'è molto.

Arriviamo nel pomeriggio, check in in albergo e resto della giornata libera per rilassarci dopo il viaggio e fare quanto preferiamo.

Cena e pernottamento a Bago

_______________________________________________

GIORNO 14: BAGO
Dopo una bella colazione cominciamo la visita di quella che è stata una delle vecchie capitali del Myanmar conosciuta col nome di Pegu.
Iniziamo con la visita alla Shwemawdaw Pagoda, simbolo della città e stupa più alto del mondo indicata spesso come il Tempio del Dio d'Oro e poi proseguiamo con la pagoda Hintha Gon Paya.
Ci dirigiamo all'intenso monastero Kha Khat Wain Kyaung e dopo una breve pranzo ci dedichiamo alla visita del Kanbawzathadi Palace & Museum, conosciuto anche come Golden Palace, è uno dei palazzi visivamente più impressionanti del Myanmar.
Concludiamo la nostra visita alla città dedicando l’ultima parte della giornata ai Buddha giganti della Kyaik Pun Pagoda.

Cena e pernottamento a Bago.

_______________________________________________

GIORNO 15: BAGO - GOLDEN ROCK - BAGO

Questa mattina ci svegliamo molto presto per la visita alla Golden Rock, uno dei luoghi di attrazione piu curiosi di tutto il Myanmar presente in numerose foto. Avete presente?
Raggiungiamo Kin Pun in bus da dove si sale sulla vetta della montagna di Kyaiktiyo grazie a dei camion con i posti su cassoni aperti (un'avventura) che ci permetteranno di apprezzare la salita. Finita la salita si arriviamo alla Pagoda Kyaiktiyo o più comunemente detta Golden Rock, ovvero un enorme masso ricoperto da foglie d'oro che si regge in equilibrio sul ciglio di un burrone.
La Leggenda narra che il masso resta in equilibrio grazie ad un capello del Buddha, per questo qui siamo in un luogo sacro meta di numerosi pellegrinaggi buddhisti. Nota poco felice per le ragazze: solo agli uomini è concesso di avvicinarsi al masso dorato... 

Dopo aver apprezzato il luogo e lo scorrere dei pellegrini, facciamo il percorso al contrario fino a Bago, dove a seconda dell’orario di arrivo potremmo svolgere le ultime visite e andare al Shwethalyaung Buddha o alla Mahazedi Pagoda o al Maha Kalyani Sima. 

Cena e notte a Bago.

_______________________________________________

GIORNO 16: BAGO - YANGON
Oggi lasciamo Bago per tornare a Yangon con un bus. In base all’orario possiamo dedicarci a quanto ancora non esplorato di Yangon, andare a fare shoppingo o goderci una passeggiata in uno dei polmoni verdi della città magari sorseggiando un té in compagnia. A voi la scelta. Ultimo giorno e notte a Yangon.
NB: se il nostro volo parte la sera, la notte sarà in volo.

_______________________________________________

GIORNO 17: YANGON - ITALIA

... Si torna a casa!

_______________________________________________



Quota 

€ 1600  a persona (itinerario invernale)
€ 1500 a persona (itinerario estivo)
 
Supplemento Pasqua e Ponti: 100 euro
Supplemento agosto e Capodanno: 200 euro

________________________________________________

Cassa comune

Cassa comune: € 580 (itinerario invernale) 
Cassa comune: € 630 (itinerario estivo) 

La cassa comune è una previsione di spesa di tutte quelle voci che non sono incluse nella voce “la quota include” e come tale va intesa.  Questa previsione di spesa è calcolata in base ai viaggi precedenti o alla nostra esperienza nel caso di prime. Si versa solo una volta arrivati in loco e il valore è calcolato in base a dei costi medi. 
Per informazioni dettagliate vi invitiamo e leggere per bene qui: CASSA COMUNE DI VAGABONDO.

LA QUOTA INCLUDE (PROGRAMMA INVERNALE):

- Il volo dall'Italia a/r compreso il bagaglio da stiva 
- voli interni in classe economica con bagaglio da stiva  (Heho – Ngapali ; Ngapali - Yangon)
- tutte le tasse aeroportuali
- Tutti i pernottamenti a Yangon in alberghetti in camera doppia o tripla
- assicurazione Medico Sanitaria e Bagaglio

Al viaggio partecipa sempre anche un nostro Vagabondo Doc

LA QUOTA NON INCLUDE (e per queste spese è stata stimata una cassa comune di € 580):

- visto 50$ con procedura on line, oppure “on arrival” all’aeroporto 
- i pasti
- permesso foto nei monumenti (per chi vuole fare foto c’è un piccolo supplemento da pagare)
- ingressi ai siti
- mezzi di trasporto non inclusi come barche, pulmann
- tutti i pernottamenti non inclusi

*** Assicurazione annullamento opzionale: se la volete stipulare avvertite lo staff al momento dell'iscrizione e vi sarà inviato il preventivo con il costo previsto)

 

LA QUOTA INCLUDE (PROGRAMMA ESTIVO):

- Il volo dall'Italia a/r compreso il bagaglio da stiva 
- volo interno in classe economica con bagaglio da stiva  (Heho – Yangon)
- tutte le tasse aeroportuali
- tutti i pernottamenti a Yangon in alberghetti in camera doppia o tripla
- Assicurazione Medico Sanitaria e Bagaglio

Al viaggio partecipa sempre anche un nostro Vagabondo Doc

LA QUOTA NON INCLUDE (e per queste spese è stata stimata una cassa comune di € 630 a persona):

- visto 50$ con procedura on line, o “on arrival” all’aeroporto 
- i pasti pranzo e cena
- permesso foto nei monumenti (per chi vuole fare foto c’è un piccolo supplemento da pagare)
- ingressi ai siti
- mezzi di trasporto non inclusi come barche, pulmann
- tutti i pernottamenti non inclusi

*** Assicurazione annullamento opzionale: se la volete stipulare avvertite lo staff al momento dell'iscrizione e vi sarà inviato il preventivo con il costo previsto)


La quota può subire supplementi a seconda del periodo dell’anno, del numero degli iscritti o dei cambi repentini dei prezzi dei voli. A volte siamo costretti ad inserire dei supplementi a causa del costo elevatissimo dei voli, ma vi informiamo sempre e con anticipo. Inoltre i supplementi non hanno MAI valore retroattivo e quindi valgono solo per i futuri iscritti. Sul forum specifico del viaggio trovate le cifre aggiornate di volta in volta e le ragioni di eventuali variazioni. 

 

 

VISTI E VACCINAZIONI

VISTO: necessario il visto per viaggiare in Birmania. 

I cittadini italiani, titolari di passaporto ordinario, potranno ottenere un visto turistico al momento del loro arrivo in Myanmar. Il visto turistico "on arrival" costa 50 dollari e ha una durata di 30 giorni. E’ possibile ottenere il visto anche attraverso una procedura online prima della partenza con pagamento tramite carta di credito (che è quella che noi consigliamo per evitare file una volta arrivati all’aeroporto), la tariffa è di 50 dollari. Successivamente al pagamento viene trasmessa via email la relativa ricevuta,per l’ottenimento del visto poi in aeroporto (vi arriveranno maggiori info via mail su questa procedura al momento della conferma viaggio). Il portale per la domanda di visto online è www.evisa.moip.gov.mm è infine possibile richiedere il visto presso l’Ambasciata della Repubblica dell’Unione del Myanmar a Roma.

PASSAPORTO: necessario, con validità residua di 6 mesi al momento dell’ingresso nel Paese.

VACCINAZIONI: non sono previste vaccinazioni obbligatorie. Necessario però chiedere sempre consiglio e consulto all’Asl di riferimento.


 
 
 

DATE E PARTENZE PREVISTE PER QUESTO VIAGGIO:

Partenza e Ritorno Iscritti, Status, TL Note Prenotazioni Forum
Sab 21/3/2020
-
Lun 6/4/2020
1
Da confermare

Vagabondo doc da nominare. Iscritta una vagabonda di 34 anni

- Prenotami!  Forum! 
Sab 4/4/2020
-
Lun 20/4/2020
0
Da confermare
- Prenotami!
Sab 2/5/2020
-
Lun 18/5/2020
0
Da confermare
- Prenotami!
Sab 23/5/2020
-
Lun 8/6/2020
0
Da confermare
- Prenotami!
Sab 6/6/2020
-
Dom 21/6/2020
0
Da confermare
- Prenotami!
Sab 20/6/2020
-
Lun 6/7/2020
0
Da confermare
- Prenotami!
Sab 4/7/2020
-
Dom 19/7/2020
0
Da confermare
- Prenotami!
Sab 18/7/2020
-
Lun 3/8/2020
0
Da confermare
- Prenotami!
Sab 8/8/2020
-
Lun 24/8/2020
0
Da confermare
- Prenotami!
Sab 22/8/2020
-
Lun 7/9/2020
0
Da confermare
- Prenotami!

Pagine


Vagabondo viaggia senza inquinare

Lo sapevi?

Viaggi di Vagabondo