Kenya, Watamu e Masai Mara

<!DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD HTML 4.0 Transitional//EN" "http://www.w3.org/TR/REC-html40/loose.dtd">

image
Jambo!
Siamo appena tornati dal Kenya, è stata un'esperienza così meravigliosa che non è facile trovare le parole per descriverla!
La programmazione del safari ci ha tolto il sonno perché eravamo invasi da 1000 dubbi (prenotarlo dall'Italia o sul posto? Prenotarlo sul posto ci fa risparmiare? E questo risparmio non è che va a discapito della sicurezza?)
Avendo poi solo 1 settimana a disposizione volevamo tassativamente fare il safari, tassativamente essere sicuri di farlo e tassativamente volevamo partire il giorno successivo al nostro arrivo per poi goderci il mare gli ultimi giorni.
Alla fine la soluzione è arrivata da sé, leggendo vari forum e "approfittando" dell'esperienza di chi ama tanto questo paese da considerarlo una seconda casa.
Ho conosciuto così una signora che è stata in Kenya 3 volte in 6 mesi e, tramite lei, un ragazzo che lavora per un'agenzia di Watamu,.
Abbiamo così optato per 3 giorni al Masai Mara. Il tutto organizzato dall'Italia.
Così dopo varie peripezie, vedi 2 ore bloccati in autostrada per un incidente, la mattina del 18/09/07 abbiamo finalmente raggiunto Watamu!
Dopo la riunione di benvenuto con quelli del villaggio, durante la quale non si è persa occasione per mettere in guardia noi ignari turisti dalle grinfie ingannevoli dei famigerati beach boys, abbiamo subito incontrato il nostro beach boys per prendere accordi per la partenza.
Pomeriggio di relax in spiaggia, dove il ragazzo ci ha raggiunto e ci ha consegnato i biglietti aerei. La mattina successiva alle 8 ci è venuto a prendere per accompagnarci all'aeroporto di Malindi e da lì partenza alla volta del Masai Mara.
Una volta atterrati abbiamo trovato ad attenderci l'autista del lodge dove avremmo alloggiato, già durante il trasferimento abbiamo iniziato a scattare foto a più non posso, l'emozione dei primi animali è sempre la più intensa!
Lodge molto carino, immerso nella natura, pieno di scimmie, il personale è stato gentile e disponibile, il cibo ottimo e la pulizia delle camere impeccabile.
Subito il pomeriggio abbiamo fatto il primo game drive dalle 16.00 alle 18.30, che meraviglia il ghepardo con i cuccioli, il leone circondato dalle sue leonesse, gli elefanti con i piccoli e la giraffa, elegante e buffa al tempo stesso!
image
Il giorno successivo ci hanno portato sulle sponde del fiume Mara per assistere al crossing di gnu e zebre che attraversano il fiume per emigrare in Tanzania (con estrema gioia dei coccodrilli).
E' un evento ed è l'attrazione principale di questo parco. Il pomeriggio abbiamo visto una battuta di caccia di una leonessa, l'accoppiamento con il leone, il bagnetto degli ippopotami, la veglia immobile dei coccodrilli, le passeggiate delle giraffe e le scorpacciate degli elefanti, è incredibile come si siano abituati alla presenza dell'uomo, come accettino che gli si vada tanto vicino!
L'ultimo giorno ci siamo dedicati alla ricerca dei più rari: rinoceronte e leopardo. Abbiamo vagato nella savana per ore e ore, ma purtroppo non siamo stati così fortunati...
3 giorni di safari ci sembravano tanti, sembravano una faticaccia, ma tirando le somme ci siamo pentiti di non aver trascorso là l'intera settimana, perché è stata un'esperienza indimenticabile e vi assicuro che la fatica viene ampiamente ricompensata dalla gioia di vedere gli animali nel proprio habitat, liberi, semplicemente liberi.
Dopo pranzo ritorno a Malindi, dove ci è venuto a prendere il nostro b.b. e trasferimento a Watamu dove altre emozioni ci hanno atteso.
Ci è stato presentato un altro ragazzo, altrettanto dolce ed affidabile, con cui abbiamo fatto le restanti escursioni: giro a Malindi, visita all'orfanotrofio, alle fabbriche del legno, safari blu e isola dell'amore, tutto spettacolare e imperdibile!
Quello però che ci ha toccato in maniera particolare è stato il giro in mezzo ai villaggi della gente del posto, con i bambini che ti corrono dietro urlandoti Jambo! e cantandoti la canzoncina "Jambo...Jambo bwana...".
Avevamo preso 2 scatole di biscotti da distribuire e quegli occhioni pieni di fame e di gratitudine, quelle mani tese ci sono rimaste nel cuore.
Dei 3 giorni di mare rimasti dopo il safari, la maggior parte del tempo l'abbiamo passata così, in mezzo a loro, per renderci conto di come vivono, per ammirare la loro dignità, la loro forza e per gioire di quei sorrisi così sinceri e puri che non si chiedono perché a chi niente e a chi tutto....a parere nostro questa è la Vera Africa.
La bellezza del Kenya risiede in parte nei suoi abitanti, lasciarsi coinvolgere da loro ed entrare nello loro vite ci arricchisce in qualche modo ed è un'esperienza che merita. Ne approfitto per ringraziare quei ragazzi che ci hanno assistito come balie accontentando ogni nostra richiesta!
Le nostre valigie al ritorno erano vuote, tutto quello che abbiamo potuto lasciare, lo abbiamo dato a loro e all'orfanotrofio, è un piccolo gesto che non costa nulla, tutto ciò che per noi è superfluo per loro è indispensabile.
Ce lo dicevano tutti che ci saremmo innamorati di questo posto e che avendo la possibilità saremmo voluti tornare... ma chi ci credeva? Adesso che è passato un po' di tempo la voglia di tornare là ci assale e già sappiamo che non ne potremo fare a meno!
Spero che la nostra esperienza possa aiutare qualcuno di voi, per ogni chiarimento contattateci pure a <!--
var chiocciolina='@';
document.write('<a href=\"mailto:' + 'ciaopatrizia' + chiocciolina + 'alice.it' + '\">');
document.write('questo indirizzo' + '.');
// -->
.
Jambo Rafiky!

Stefano e Patrizia

Sito correlato:
Autore: 
Stefano e Patrizia

Vagabondo0

Ritratto di Vagabondo0
Offline
Last seen: 1 settimana 5 giorni fa
Iscritto: 10/2/2012

Lo sapevi?

Data del viaggio: 
19/04/2008
Luoghi: