Gruppo Mexico Freak Style - Partenza del 24-02-2019

Finalmente il Messico! Scenari naturalistici, imponenti templi archeologici o affascinanti culture etniche fedeli alle tradizioni. O ancora: i colori delle città come Oaxaca, il mistero dei Cenotes o il riflesso del mare caraibico di Tulum? Iniziate a fare i bagagli.

Clicca qui per informazioni generali sul viaggio. Nel forum saranno pubblicate le informazioni specifiche per questa partenza.

Messico Freak Style

Messico Freak Style

12 contenuti / 0 nuovi
Ultimo contenuto
Ritratto di Vagabondo0
Offline
Last seen: 4 giorni 17 ore fa
Iscritto: 10/02/2012 - 01:24
→ Iscrizioni per conferma viaggio entro il 3 febbraio 
(Se entro il 3 febbraio questo viaggio non raggiungerà il numero minimo di partecipanti per la conferma, verrà cancellato)

Con la vagabonda doc Claudia / Cla85

imageClaudia è cresciuta in campagna, viene da Acqui Terme anche se ormai vive a Torino e ama la natura e gli animali. I suoi interessi sono il trekking, la fotografia, l'arte e adora cucinare, i sopravvissuti raccontano che se la cava discretamente. 

Ama viaggiare da sempre e appena torna da un viaggio ne progetta subito un altro, il suo motto è: " Non è importante la destinazione, ma il viaggio".
Appassionata di antropologia, ama immergersi completamente nella cultura dei luoghi che visita e informarsi anche sulle leggende e i miti locali.
Ha vissuto per un anno in Australia, luogo che l’ha cambiata profondamente, ha aperto la sua mente e le ha fatto capire che la sua vita era viaggiare. Claudia è una indomabile sognatrice che a volte vive nel suo mondo, ma è  anche una persona molto determinata, quando si mette in testa di fare una cosa nessuno riesce a farle cambiare idea. 

Quota

1.480 euro a persona

+ cassa comune da aggiungere alla quota base e versare in loco: 680 euro a persona - Cos’è e come funziona la cassa comune?

La quota comprende:
- Volo dall'Italia a/r
- tasse aeroportuali /Franchigia bagaglio 20 kg.
- hotel in camera doppia con bagno privato a Città del Mexico e San Cristobal de las Casas
- un giorno di trasporto da San Cristobal de Las Casas a Misol Ha, Agua Azul e Palenque
- biglietti di ingresso a Misol Ha e Agua Azul
- assicurazione medico bagaglio

Al viaggio partecipa sempre un vagabondo DOC - chi è? cosa fa?

Non comprende (verrà fatta una cassa comune per queste spese - prevediamo circa 680 euro):
- I pasti (calcolate circa 10 euro giorno se volete mangiare come mangiano i messicani, se invece volete mangiare come i turisti calcolate il doppio)
- i trasporti in corriera pubblica (eccetto quello compreso nella quota) - usiamo corriere di prima classe e seconda classe confort per i trasferimenti notturni
- Guide locali che verranno contattate nei siti dove servono
- 5 pernottamenti (2 a Oaxaca, 1 a Palenque, 2 a Mahaual, 3 a Tulum) non sono inclusi e andranno pagati in loco con la cassa comune.
- Ingressi a i siti e musei visitati.

- l'ESTA se serve: come si compila

A volte siamo costretti ad inserire dei supplementi a causa del costo elevatissimo dei voli, ma vi informiamo sempre e con anticipo proprio su questo forum. 
Vi consigliamo però di iscrivervi con anticipo se non volete correre il rischio di supplementi da pagare.

Programma di viaggio Mexico Freak Style 

Potete trovare il programma Mexico Freak Style dettagliato qui:

image

Al momento della conferma del viaggio il programma potrà subire delle piccole variazioni in base ai voli utilizzati. Sempre al momento della conferma del viaggio, vi verrà inviato il programma definitivo via mail insieme a tutte le altre informazioni di viaggio.

Gruppo

Da confermare.

Il numero minimo per la conferma di questo gruppo è di 4/5 persone + il vagabondo doc.

Informazioni utili

image

 

 

 

Viaggio di Vagabondo: 
Vagabondo DOC: 
Ritratto di Cla85
Online
Last seen: 8 min 43 sec fa
Iscritto: 11/01/2018 - 11:27
Buonasera:)

Buonasera vagabondi, 

Mi presento sono Claudia la vostra vagabonda doc.

Questo è un viaggio incredibile, ma allo stesso tempo intenso, ci si sposta molto,è adatto a chi ama la avventura e la modalità zaino in spalla!

Poco a poco vi farò immergere in questo affascinante paese.

Tratterò un po' più nel dettaglio l'itinerario di viaggio. Pubblicherò qualche foto dei posti che visiteremo, le strutture in cui dormiremo e qualche caratteristica sugli usi e costumi dei Messicani.

Il periodo in cui andremo è perfetto, il clima è ancora caldo ma non troppo. 

 

Spero che riusciremo a formare presto il nostro gruppetto di viaggio! Felice

Buona serata

A presto

Ritratto di Aurora-9.6-
Offline
Last seen: 3 mesi 2 settimane fa
Iscritto: 28/12/2018 - 23:22
itinerario viaggio

Ciao Claudia,

non riesco a trovare l’itinerario di questo viaggio, potresti aiutarmi per cortesia? Grazie, Aurora.

Ritratto di Cla85
Online
Last seen: 8 min 43 sec fa
Iscritto: 11/01/2018 - 11:27
Scusa per il ritardo!

Ciao Aurora,scusa per il ritardo,non avevo visto il tuo messaggio.

Allora devi andare su destinazioni,clicchi su america latina poi su Messico,dopo ti escono 4 tipologie diverse di viaggi.Devi cliccare su "Messico Freak Style" devi scorrere un pò  e dopo  le diverse date di viaggio in programma trovi l'itinerario.

Fammi sapere se hai qualche altra domanda .

ciau

A prestoCiao

Ritratto di Cla85
Online
Last seen: 8 min 43 sec fa
Iscritto: 11/01/2018 - 11:27
eccomi!!!

Buongiorno vagabondi ,

scusate pe lunga assenza!

ho avuto un problema con la connessione internet,

nel nostro paese hanno messo la fibra e siamo rimasti una settimana senza internet...nel 2018 sembra assurda una cosa del genere eppure da noi succede ancora!!!!!Capocciate


cmq tornando a noi...


vi lascio qualche immagine dei posti che visiteremo e prossimamente ne parlerò un pò più nel dettaglio.

image


cascate agua azul

sito archeologico palenque

image

image

image


image


Avete visto che posti meravigliosi?E questo è solo un piccolo assaggio di quello che vedremo.

Cosa aspettate ad iscrivermi?

Il Messico oltre ad avere una natura stupenda è anche un paese ricco di storia,arte e cultura.Non bisogna dimenticare la cucina messicana che a mio parere è una delle migliori del mondo!

Prossimamente vi farò immergere  completamente in questo viaggio e non vedrete l'ora di partire!!!Rotola dal ridere

Buona giornata

A presto

Ciao



 

 


Ritratto di Cla85
Online
Last seen: 8 min 43 sec fa
Iscritto: 11/01/2018 - 11:27
Buonasera!

Buonasera vagabondi,

mi scuso per la lunga assenza,tra i problemi di connessione e gli impegni lavorativi non sono più riuscita a scrivere sul forum.

Come vi avevo accennato vorrei parlarvi un pò di questo meraviglioso paese.

Il Messico conosciuto anche come" Estados Unidos Mexicanos",è uno stato federale,composto da 31 stati e 1 distretto federale .Il suo territorio si estende principalmente in America Settentriole e una piccola parte in America Centrale,confina a Nord con gli Stati Uniti e a sud est con Belize e Guatemale;possiede ben 4 fuso orari ed ha un clima tendenzialmente tropicale e subtropicale. E' popolato da oltre 100 milioni di persone,questo lo rende il paese più popoloso di lingua spagnola e l'undicesimo nel mondo.

La moneta che viene utilizzata è il peso messicano,un peso messicano equivale a 0,04 euro(4 cent),il costo della vita è molto basso,anche se il tasso di disoccupazione non è elevato.Purtroppo come in in altri paesi dell'America Latina la distribuzione della ricchezza è inequa;si passa da persone estremamente ricche a persone estremante povere,quasi non esiste la classe media

Quando pensiamo al Messico,ci vengono in mente le sue spiagge idilliache,ma in realtà il suo territorio è in gran parte montuoso,fanno eccezione la penisola dello Yucatan e le coste sul golfo del Messico,alcuni rilievi superano addirrittura i 5000 m.Le principali catene montuose sono la Sierra Madre Occidentale e la Sierra Madre Orientale ,tra le due si estende l'Altopiano Centrale in cui sorge Città del Messico.Ci sono anche numerosi vulcani attivi,sono circa una quindicina su tutto il territorio.

Il Messico è anche considerato il secondo paese al mondo per gli ecosistemi e il quarto per specie totali, tant'è che 170.000 km² del suo territorio sono considerati "aree naturali protette"

Il clima varia in base alla latudine e all'altitudine,ma è tendenzialmente tropicale o subtropicale.IL periodo delle pioggie va da giugno ad ottobre,quindi il periodo migliore per visitarlo va da Novembre a Maggio.

Per vitarlo non è necessario richiedere alcun visto,almeno per noi italiani,altri stati (alcuni europei)invece devono richiedere un visto turistico che dura circa 90 giorni

E' un paese ricco di storia,cultura ed arte.E' abitato da circa 11000 anni e ci furono numerose civiltà prima di quelle Maya e Atzeca.

Il paesaggio naturale e umano del Messico riflette la straordinaria storia di questo paese nella quale si mescolano elementi indios e spagnoli. Basterà trascorrere poche ore in Messico per convincersi che il cosiddetto 'Nuovo Mondo' ha in realtà alle spalle una storia antichissima. Nonostante il peso considerevole esercitato dal periodo coloniale e dalla modernizzazione rampante, in Messico esistono oltre 50 etnie indigene, ciascuna con una propria lingua, che conservano ancora oggi tracce del proprio stile di vita tradizionale.

Per stasera è tutto...spero di avervi un pò incuriosito.

Prossimamente vi parlerò della cultura,dell'arte e della tradizione culinaria messicana

Buona serata

A presto!

Ciao

Ritratto di Cla85
Online
Last seen: 8 min 43 sec fa
Iscritto: 11/01/2018 - 11:27
Spiagge paradisiache!

Buonasera vagabondi,

prima di farvi immergere nella cultura messicana,vorrei corrompervi attraverso qualche immagine  delle paradisiache spiagge messicane,visto che in questo viaggio dedicheremo anche qualche giorno al relax

 

image

 

 

image

 

image

 

image

image

 

Avete visto la straordinaria bellezza di questi luoghi?

 

Non vi viene voglia di partire immediatamente?

Questo è solo un piccolo assaggio della straordinaria ed incontaminata natura del Messico

Cosa aspettate ad iscrivervi?

 

Ritratto di Cla85
Online
Last seen: 8 min 43 sec fa
Iscritto: 11/01/2018 - 11:27
Buon Natale!:)

Buonasera vagabondi e Buon Natale.

oggi voglio prendervi un pò per la gola e vi parlerò della cucina Messicana.

 

La cucina messicana ha risentito nel tempo delle influenze delle tradizioni culinarie spagnole, caraibiche, francesi e americane e varia molto a seconda dei paesi e delle zone che si visita.

In genere i piatti messicani possono essere piuttosto piccanti per l'uso del peperoncino habanero, definito uno tra i più piccanti. Quando si ordinano dei piatti è importante chiedere il grado di piccantezza così da regolarsi di conseguenza. C'è poi l'abitudine di accompagnare sempre le pietanze con salse diverse, spesso utili per smorzare la piccantezza. I piatti che si mangiano in Messico hanno poco a che vedere con quelli che si mangiano nei ristoranti messicani presenti sul nostro territorio.

La cucina tex-mex

image

Quella che conosciamo in Europa è soprattutto una cucina tex-mex che non indica però la cucina messicana in genere, ma si limita alla cucina appartenente ad una zona specifica che comprende Texas e Messico, due paesi molto diversi ma accomunati da una tradizione gastronomica comune. La cucina tex mex si basa in particolare sulla tradizione culinaria messicana e di conseguenza anche spagnola con influenze ed abitudini statunitensi. I piatti della cucina tex mex sono di facile preparazione, veloci e adatti anche ai vegetariani per l'ampio uso delle verdure e dei fagioli, importanti fonti proteiche. Alcuni piatti sono ormai divenuti famosi, come i tacos, i nachos, il chili di carne. Esistono poi altri piatti meno noti ma altrettanto tipici di questa cucina come i tamales o i mole di pollo

In Messico tutte le pietanze vengono in genere servite con tortillas, riso (arroz), fagioli (frijoles) e salse dai diversi gradi di piccantezza. Se si è in viaggio in Messico si possono trovare con molta facilità alcuni piatti conosciuti oggi anche in Europa, come:

Il Burrito

image

La parola burrito deriva dallo spagnolo "asinello" che in cucina indica una specie di tortilla di farina bianca arrotolata intorno ad un ripieno a base di carne di pollo, di manzo macinato e fagioli fritti.

Chili

image

Il chili è un piatto legato alla tradizione culinaria sia texana che messicana. Ci sono svariati modi per cucinarlo, pare che ogni cuoco abbia la sua versione. Il chili più diffuso è quello a base di manzo macinato, pomodori, fagioli rossi. Esistono poi anche altre varianti come il chili con il formaggio "queso".

Chimichanga

image

Si tratta di una tortilla, simile alla nostra frittata, a base di farina bianca e farcita con pollo o manzo, chiusa come una busta si frigge in olio bollente. 

Enchilada

image

L'Enchilada è sempre una tortilla fatta però con farina gialla e farcita con fagioli, manzo o pollo, arrotolata e ricoperta poi da salsa di pomodoro e cotta in forno.

Fajita

image

Il termine in origine indicava il taglio della carne, poi nel tempo ha assunto altri significati ed oggi indica un piatto di manzo o pollo o frutti di mare marinati, cotti su di una piastra in ghisa e serviti con salsa, formaggio, salsa guacamole e lattuga. Il tutto è servito avvolto in una tortilla.

Frijoles refritos

image

I frijoles refritos sono fagioli leggermente lessati e poi fritti.

Guacamole

image

È la salsa tipica della cucina messicana a base di purea di avocado, cipolla, coriandolo, pomodoro e limetta.

Huevos rancheros


image

Le huevos rancheros altro non sono che uova all'occhio di bue o uova fritte. In genere si servono su una tortilla di farina gialla fritta e si mangiano soprattutto a colazione.

Quesadilla

image

In Messico le quesadilla sono delle focaccine ripiene preparate con una pasta di mais, farcita e poi fritta. La versione più semplice è quella a base di formaggio e peperoncini.

Tamal

image

Si tratta di un impasto a base di masa harina e avvolto in foglie di mais, ricoperto da un misto di carne di pollo e cotto a vapore. La masa harina è una specie di farina ottenuta con l'essiccazione prima e l'ammollo poi dei chicchi di mais. Il suo colore è bianco tendente all'azzurro e si utilizza sempre per la preparazione di tamales, tortillas, nachos. 

Chilaquiles
image

In genere questo piatto viene servito al posto della nostra colazione. Si tratta di una preparazione molto ricca a base di salsa di pomodoro, cipolle, pollo, formaggio e tortillas. A colazione si usa mangiare anche il platano fritto e le uova.

Tortas

image

 La tortas è una specie di focaccia farcita con pomodori, avocado, cipolle, formaggio, fagioli e carne.

Dove e quando mangiare in Messico?

In Messico è possibile mangiare a qualsiasi ora del giorno;si può scegliere tra lo street food,qui conosciuto come "Comida Callejera" oppure tra le diverse trattorie che offrono la "Comida Corrida.un menù completo,molto conveniente che di solito comprende una zuppa, un piatto a base di carne e un contorno a base di riso e tortillas, acqua, dolce e caffè compresi.

Oltre la classica cerveza(birra) e la tequila bisogna provare il mezcal,un liquore molto forte,simile alla tequila che contiene un verme nel fondo.

image

vi ho preso un pò per la gola?Linguaccia

per questa sera è tutto

vi auguro buone feste

A presto

Ciao

Ritratto di Cla85
Online
Last seen: 8 min 43 sec fa
Iscritto: 11/01/2018 - 11:27
buenas noche!:)

Buonasera vagabondi! Ciao

prima di entrare un po' più nel dettaglio del nostro itinerario e programma di viaggio,vorrei raccontarvi ancora qualcosina su  questo fantastico paese.

Stasera vi accennerò qualcosa sull'arte e la cultura messicana.

L'arte e la cultura del Messico


LA PRODUZIONE ARTIGIANALE

L'arte messicana  proviene dalle antiche tradizioni indigene ma è stata anche influenzata dell'Europa e dell'Asia: ad esempio le maioliche di Puebla ricordano molto le ceramiche cinesi.

image

image

image

Principalmente l’artigianato messicano è quasi interamente di carattere cerimoniale, viene infatti destinato ai festeggiamenti per la Settimana santa e in modo particolare, al Giorno dei Morti (Día de los Muertos): per questa celebrazione vengono preparati teschi fatti di ogni tipo di materiale. Per chi vuole conoscere di più sull'arte di questo paese, il Museo de Arte Popular è una tappa da non perdere a Città del Messico.

Poichè il territorio fu abitato da alcune delle civiltà più importanti dell’antichità, come i Maya e gli Aztechi. Molta della produzione artigianale del Paese trova ispirazione nelle opere di queste due antiche comunità così come le basi della musica popolare.

PITTURA, LETTERATURA E MUSICA

Alcuni dei personaggi celebri di questo bellissimo paese sono sicuramente Frida Kahlo e suo marito Diego Rivera, importanti esponenti del Surrealismo. La loro casa-museo può essere visitare a Città del Messico nel distretto di Coyoacan. Anche Francisco Eppens Helguera fu un importante pittore e scultore, ricordato come l’ideatore della bandiera del Messico.

image

image

image

Letteratura e musica sono altri due settori dell'arte molto rilevanti in Messico. Tra i maggiori esponenti nella letteratura si trovano Mariano Azuela e il premio Nobel Octavio Paz mentre tra i personaggi di spicco della musica contemporanea, è presenteCarlos Santana: negli anni 60, dopo la sua partecipazione al primo Woodstock, si è imposto sul palcoscenico della musica mondiale con album come "Abraxas" e canzoni come "Samba pa ti". Negli ultimi anni invece ha saputo reinventarsi e prendere parte a numerosi duetti che lo hanno reso famoso e riportato al successo anche tra un pubblico più giovane.

Altri personaggi rilevanti sono Teodoro González de León, architetto autore dell'Auditorio Nacional, e Carmen Mondragón, poetassa e modella il cui nome viene ricordato per alcune foto di nudo alquanto audaci per l’epoca in cui vennero scattate.

Sport

Grande seguito ha in Messico lo sport, soprattutto il calcio, con squadre molto seguite come l’UNAMo i Pumas e la nazionale, in cui hanno giocato ottimi giocatori, come Hugo Sanchez, centravanti degli anni ’80 ex Real Madrid famoso per le sue capriole.

A Città del Messico si trova inoltre uno degli stadi più belli del mondo, quell’Azteca che ha ospitato in passato alcune delle pagine più importanti del calcio moderno, come la mitica Italia-Germania 4-3 e la finale Brasile-Italia del mondiale 1970, quella della staffetta Mazzola-Rivera (persa dagli azzurri stanchissimi per la maratona coi tedeschi e contro una delle nazionali più forti di sempre) e lo stratosferico Maradona dell’anno di grazia 1986, quello del trionfo mondiale con il piede e la..mano di Dio.

Stasera direi che termino qui...

Spero di avervi incuriosito ulteriormente...

Vi auguro una buona notte

A presto

Ciao

Ritratto di Cla85
Online
Last seen: 8 min 43 sec fa
Iscritto: 11/01/2018 - 11:27
siamo agli sgoccioli!

Buonasera vagabondi,

manca poco alla partenza...il gruppo non si è ancora formato,ma sono fiduciosa,come si suol dire "La speranza è l'ultima a morire!"

Voglio provare a tentarvi ancora un pò...

Entrerò un pò più nel dettaglio del nostro itinerario. Stasera e domani vi parlerò di due delle località che toccheremo nel nostro viaggio,Città del Messico e Oxaca.

Città del Messico

Città del Messico,con i suoi 25000000 di abitanti, è la città più popolata del Paese, una delle più grandi del mondo, nonché la più popolosa città ispanofona del mondo.

È situata a 2300metri sull’Altopiano centrale, a nord ovest del vulcano Popocatépet.

La città fu fondata dai Mexica (indiani di Mesoamerica, conosciuti anche come gli Aztechi) nel centro di Messico, con il nome di Tenochtitlan nell'anno 1325.

Nel 1521, gli Spagnoli hanno conquistato la città, che è diventata la Nuova Spagna, il nuovo centro politico, economico e amministrativo dei territori dell'Impero Spagnolo in America, fino al 1821.Nel 1824 venne scelta come capitale dello stato del Messico,ormai indipendente dalla Spagna

Come una città storica ma anche moderna, Città del Messico ha molti posti da scoprire per chi vuole imparare un po' di storia, cultura, arte moderno, assaggiare cibi tipici, etc. È tra le città con più musei del mondo (più di 150) .

La città ha la tipica struttura coloniale spagnola a pianta quadrata: il centro è lo Zòcalo(la più grande piazza in America Latina), dove sorgono la cattedrale e altri importanti edifici politici e amministrativi, tra cui il Palacio Nacional (sede del governo), il cui cortile interno ospita gli spettacolari dipinti murali sulla storia messicana dell’artista Diego Rivera, e il Palacio dell’ Ayuntamiento, il municipio.

Oltre a lo Zocalo,conosciuto anche come Plaza de la Costituciòn offre molte attrattive,le più importanti sono:

  • Cattedrale di Città del Messico (La Catedral). La più grande del Nord America. Per descrivere il suo splendore basti pensare che un altare è composto di puro oro massiccio.

  • Angel de la Independencia (El Angel). Sito tra Viale della Riforma e Via Florencia, nella colonia di Zona Rosa è un monumento in onore dell'indipendenza del Messico nel 1810.

  • Basilica del Guadalupe. Uno dei luoghi più sacri del cattolicesimo nelle Americhe, destinazione di innumerevoli pellegrini, la basilica di Guadalupe si trova appena fuori dal nucleo cittadino nel quartiere chiamato La Villa de Guadalupe.

  • Ciudad Universitaria. La ciudad universitaria, ovvero "città universitaria" è il campus principale dell'UNAM, l'università nazionale autonoma del Messico, principale centro d'istruzione del paese. L'UNAM è una delle più grandi e famose università del mondo con circa 270 000 studenti ogni semestre e dal 2007 è patrimonio UNESCO.

  • Coyoacán. Distretto artistico della capitale, luogo di origine di Frida Kahlo, Leon Trotsky, e Diego Rivera, per citarne solo alcuni.

  • Plaza Garibaldi-Mariachi. Questa piazza molto amata dai turisti è circondata da caffetterie e ristoranti ed è il tradizionale luogo di esibizione di molti gruppi locali. Molti dei musicisti che qui si esibiscono sono mariachi di Jalisco in tipico costume tradizionale. Durante i concerti si appostano in piazza molti venditori ambulanti di limonate e granite. Impossibile definire completa una visita in Messico se non avrete visto uno di questi spettacoli sorseggiando una limonata messicana.

  • Mercato di Ciudadela. La ciudela è un tipico mercato della capitale dove gruppi culturali da ogni parte della nazione si recano per vendere o scambiare i loro artefatti con altri gruppi o per venderli a turisti e curiosi.

  • Alameda e Paseo de la Reforma. Paseo de la Reforma ("Viale della Riforma") e un viale lungo 12 km che termina in un enorme parco. Il nome ricorda le "riforme liberali" del presidente Benito Juarez.

  • Cineteca Nacional (Archivio cinematografico nazionale). Con le sue quattro sale di proiezione, il suo archivio ricchissimo e le sue caffetterie, sede di numerosi eventi, è stato il primo centro nazionale dedicato al cinema.

  • Torre Latinoamericana. Alta più di 180 metri, questa torre regala sguardi mozzafiato sull'intera città e area circostante.

  • Torre Mayor. Ancora più alta di quella latinoamericana, questa torre è la maggiore dell'intero continente latinoamericano.

 

Trajineras a Xochimilco

  • Parco Chapultepec (Paseo de la Reforma). Sito al centro della città, questo grande parco di 6 km² ospita molte attrazioni tra cui uno zoo ed è sede di alcuni importanti musei.

  • Xochimilco. Xochimilco, oltre a essere un quartiere della capitale, è famoso per l'enorme sistema di corsi d'acqua e giardini floreali che risale addirittura al periodo azteco. Si trova nella parte meridionale della città ed è amato dai turisti per il viaggio in trajineras (barche turistiche dai colori molto accesi). A bordo di queste barche spesso si esibiscono gruppi di mariachi o vengono organizzati piccoli bar con bevande fresche. Dal 1987 Xochimilco è patrimonio UNESCO, protetto per essere una delle poche testimonianze preispaniche a Città del Messico.

  • Parque Mexico e Parque España. Questi due parchi adiacenti, siti nella colonia Condesa; circondati da bar e caffetterie sono di tanto in tanto sede di eventi all'aria aperta.

Musei ed altri luoghi d'interesse

 

Museo nazionale di antropologia. Sito nel quartiere di Chapultepec è uno dei più bei musei al mondo, ospitato in un bell'edificio opera di Pedro Ramírez Vázquez. Il museo dispone della più estesa collezione di sculture, artefatti e gioielli delle culture messicane preispaniche e ci vogliono alcune ore per visitarlo tutto.

  • Piazza delle tre culture (Plaza de las Tres Culturas). La Plaza de las Tres Culturas o Plaza de Tlatelolco è una piazza situata nel centro di Città del Messico, il suo nome proviene dal fatto che gli edifici che sorgono attorno provengono da tre tappe differenti della storia del Messico:moderna, precolombiana e coloniale.

  • Museo d'arte moderna. Sito nel quartiere di Chapultepec, il museo ospita le opere di Frida Kahlo, Leonora Carrington e Remedios Varo

  • Museo Dolores Olmedo. Nel bel mezzo di Xochimilco si erge questo bel museo, ex residenza di una filantropa che qui collezionò le opere del suo amico Diego Rivera. Il museo ospita oggi almeno 137 dei lavori di Rivera e 25 dipinti di Frida Kahlo. Non meno bello è il giardino antestante il museo.

  • Museo delle Belle Arti (Palacio de Bellas Artes). Il museo si trova nel centro storico e di per se varrebbe una visita in quanto ad architettura e interni stile Art Deco.

  • Museo Rufino Tamayo. Ospita le opere del pittore omonimo; si trova nel quartiere di Chapultepec.

  • Museo José Luis Cuevas. Anch'esso situato nel centro storico, il museo ospita un migliaio di opere, tutte realizzate dal noto artista novecentesco José Cuevas.

  • Museo di storia nel castello di Chapultepec. Con le sue diciannove stanze nel castello di Chapultepec, il museo illustra la storia del Messico e i grandi cambiamenti tra il periodo pre e postcolombiano. Nel museo sono conservati anche alcuni preziosissimi manoscritti.

  • Papalote (Museo dei bambini). Avete dei bambini? Portateli senza esitare in questo bel museo del quartiere di Chapultepec. Colorato e pensato a misura di bambino, il museo offre tantissimi percorsi educativi interattivi per piccoli e grandi.

  • Universum (Museo universitario). Sito nel quartiere di Coyoacán, il museo raccoglie il materiale scientifico appartenente all'UNAM, la più grande università dell'America Latina.

  • Casa Mural Diego Rivera. Questo piccolo museo del centro storico contiene molte opere murali del famoso Diego Rivera

  • Zocalo. Sito nel centro storico, il palazzo ospita alcune opere, tra le migliori, di Diego Rivera. Avrete bisogno di mostrare un documento di riconoscimento per entrare.

  • Museo San Idelfonso. Il centro museale ospita alcuni meravigliosi affreschi in aggiunta ad interessanti esposizioni temporanee.

  • Museo Franz Meyer. Museo dedicato alla fotografia e al design, ospita mostre perlopiù temporanee in aggiunta ad una collezione dei lavori di Franz Meyer.

  • Museo cittadino. Si tratta del museo civico, ospita collezioni riguardanti la storia della capitale messicana.

  • Templo Mayor (Zocalo). Qui dove oggi sorge questo museo, nel centro storico, è stato rinvenuto nel 1970 un complesso archeologico di eccezionale valore con testimonianze risalenti all'impero azteco. Il Templo Mayor è il miglior posto per conoscere la storia di quest'antica civiltà.

  • Museo San Carlos. Il museo è dedicato ad un'eccezionale collezione di dipinti del XV e XVI secolo.

  • Museo d'arte nazionale. Le collezioni di questo museo statale spaziano dal XVI fino al XX secolo.

  • Museo di storia nazionale. Il museo, nel quartiere di Chapultepec, illustra la storia del Messico a partire dalla conquista spagnola.

  • Museo Frida Kahlo. Il museo si trova a Coyoacán ed è anche chiamato Casa Azul; fu la casa di Frida Kahlo dalla nascita alla morte e oggi ospita una buona parte delle sue opere.

  • Museo Anahuacalli. Nel quartiere di Coyoacán si trova impressionante collezione di elementi dell'architettura maya oltre a opere del periodo azteco di Diego Rivera. Non mancano alcune sculture precolombiane.

  • Museo Leon Trotskij. A Coyoacán si trova anche la casa-museo di Trotskij, dove il famoso politico sovietico visse l'ultimo anno e mezzo della sua vita prima di essere assassinato da Stalin.

Questa città offre davvero una miriadi di attrazioni, bisogna fare un'accurata selezione delle cose

da visitare,ci vorrebbe almeno una settimana per visitarla tutta!

Per stasera termino qui,domani vi parlerò di Teotihuacan,il primo sito archeologico che visiteremo e di Oxaca.

Buona notte vagabondi

 

Ciao

 

Ritratto di Cla85
Online
Last seen: 8 min 43 sec fa
Iscritto: 11/01/2018 - 11:27
Qualche immagine su Città del Messico

Ciao vagabondi!

prima di parlarvi del sito archeologico di Teotihuacan ,vi lascio qualche immagine su alcune delle attrazioni di Città del Messico

Basilica del Guadalupe

image

Affreschi di Diego Rivera all'interno del Palacio Nacional

image

 

Lo Zocalo

image

 

Mercato di Ciudadela

image

 

Casa Azul

image

Ritratto di Cla85
Online
Last seen: 8 min 43 sec fa
Iscritto: 11/01/2018 - 11:27
Teotihuacan

Ora vi parlerò di Teotihuacan,il  primo sito archeologico che visiteremo nel nostro viaggio

Le rovine di Teotihuacan si trovano a circa 40 km Città del Messico, nel territorio appartenente al comune di San Juan Teotihuacán a più di 2300 metri di altezza, e si possono raggiungere facilmente dalla capitale.

La storia dell’antica Teotihuacan

L’antica Teotihuacan nasce, come altre antiche vestigia precolombiane, nella Valle di Anáhuac conosciuta anche come Valle del Messico, che include Città del Messico e la sua cintura urbana: una valle che è sempre stata assai popolata e che per questo motivo ha visto nascere grandi città e siti religiosi come Teotihuacan, esteso su oltre 83 km quadrati.

Gli studiosi non sanno ancora quale civiltà abbia eretto la città di Teotihuacan nè tantomeno la loro lingua; inizialmente la costruzione venne attribuita ai Toltechi, in seguito al ritrovamento di alcuni artefatti appartenenti a questa popolazione. Altri invece pensano sia stata opera dei Totonachi, ma esistono molti dubbi e la discussione è ancora aperta.

Si sa però che la costruzione di Teotihuacan iniziò verso il 300 a.C. e la Piramide del Sole nel 150 a.C. circa. Tra il 150 e il 450, periodo di massimo splendore della città, ospitava fino a 200.000 persone. Siccità, un incendio e probabilmente dei saccheggi ne segnarono la fine all’incirca intorno al 535.

Gli aztechi in seguito la definirono la “dimora degli dei” e semplicemente la ereditarono in quanto quando la scoprirono era abbandonata da più di 700 anni: uno stato di abbandono che però non ne scalfì certamente la bellezza.

È certo comunque che Teotihuacan non nasce come città fortificata, piuttosto come importante centro commerciale e luogo di incontro e di scambio tra popoli.

Cosa vedere a Teotihuacan

Una volta entrato nelle rovine ci si trova davanti ad un viale immenso lungo quasi 4 km e largo 45 metri, la Calzada de los muertos, che collega i principali edifici di Teotihuacan. Ai lati di questa strada vi sono numerose piattaforme che gli aztechi e gli stessi spagnoli pensavano fossero tombe.

Affacciati sulla strada dei morti vi sono anche edifici come il “Palacio de Los Jaguares” e templi come il il Palazzo della Farfalla Quetzal o Palacio de Quetzalpapalotl: entrando nel cortile di questo piccolo tempio, che probabilmente ospitava l’importantissima classe sacerdotale, si possono ammirare un patio merlato e pilastri colorati di rosso e decorati con immagini della farfalla (Papàlot) e di Quetzal

La disposizione degli edifici simboleggia l’universo, secondo gli studiosi, e di questo infinito spazio fa parte la Ciudadela, un complesso di edifici dove si gestiva il potere politico e religioso di Teotihuacan.

All’interno della Ciudadela si trova il magnifico tempio di Quetzalcòatl (del serpente piumato), divinità molto importante per la città di Teotihuacan. Il tempio presenta ben sette livelli intervallati da gradoni decorati con sculture rappresentanti la testa del Dio Quetzalcòatl, del serpente piumato e del Dio Tlaloc.

La Piramide del Sole e la Piramide della Luna

Senza dubbio le strutture più importanti del sito archeologico di Teotihuacan sono le due Piramidi del Sole e della Luna.

La Piramide del Sole è alta ben 65 metri e fu costruita nel 100 d.C. anche se fu solamente all’inizio del III secolo d.C. che venne completata, arrivando alle dimensioni finali di circa 225 metri di lato e 75 metri di altezza. È possibile salire fino alla cima della piramide del sole, per cui sfida la fatica perché sarai ricompensato: in cima dominerai tutto il sito e potrai, come vuole la leggenda, esprimere un desiderio.

La “Calzada de los muertos” culmina con l’altra piramide, quella della Luna: questa struttura, alta circa 42 metri, è quella maggiormente legata ai sacrifici umani, tanto è vero che qui sono stati ritrovati resti umani e antiche sepolture.

Enigmi sulla civiltà di Teotihuacan

Mentre starai ammirando questo spettacolo dell’antichità, sappi che sotto i tuoi piedi si apre un universo parallelo. Recentemente un gruppo di archeologi in collaborazione con gli studiosi dell’Università Autonoma del Messico, hanno scoperto delle grotte sotterranee a ben 10 metri di profondità e che si pensa fossero usate per svolgere riti e sacrifici.

In passato scoperte simili hanno interessato il Tempio di Quetzalcoatl e la Piramide del Sole, sotto la quale è stata ritrovata una galleria che porta esattamente al centro della grande piramide: molti ritengono che questa cavità sia legata al famoso mito della genesi, secondo il quale l’uomo nasce dal ventre della luna e da quello del sole.

Secondo gli studiosi la civiltà dei Teotihuacani credeva nella distinzione tra il mondo dei vivi e quello degli inferi, e la presenza di questi vasti spazi sotterranei non farebbe altro che dimostrare la rilevanza che l’aldilà aveva per questa misteriosa civiltà.

Il sito archeologico di Teotihuacan cela altri misteri ed enigmi che ti lasceranno stupefatto, come quello legato al Pi greco. Gli studiosi hanno infatti scoperto che dividendo il lato della base (223,47 metri) della Piramide del Sole per l’altezza (71,17 metri), si ottiene il valore del pi greco, 3,14.

Tutto questo è la dimostrazione di come questo popolo avesse conoscenze avanzate nel campo matematico e geometrico, oltre che ovviamente astronomico e nelle arti manuali: basterà osservare con attenzione le sculture che ornano le piramidi e i templi di Teotihuacan, oppure fare un salto nel vicino Museo de la Cultura Teotihuacana, dove si trovano ceramiche, gioielli e statue definite nei minimi particolari.

Spero che siate rimasti un pò incuriositi da questo luogo affascinante!

Vi lascio qualche immagine di questo straordinario sito archeologico.

vi auguro una buona notte Ciao

image

 
image
 
 
image
 
 
image
 
 
 
 
image

Lo sapevi?

Viaggio di Vagabondo: 
Partenza e Ritorno: 
da 24/02/2019 a 13/03/2019
Iscritti finora: 
1
Status: 
Eliminato
Vagabondo DOC:
Cla85
Luoghi: 

Altre date

Dom 21/7/2019
Confermato
5 Iscritti
Mar 6/8/2019
Confermato
4 Iscritti
Dom 25/8/2019
Da confermare
0 Iscritti
Dom 8/9/2019
Da confermare
0 Iscritti
Dom 6/10/2019
Da confermare
0 Iscritti
Lun 28/10/2019
Da confermare
0 Iscritti