Gruppo Cracovia e Auschwitz - Partenza del 13-12-2018

Cracovia: allegra, vitale e frizzante e Auschwitz/Birkenau, uno dei luoghi più silenziosi del mondo... Questo non è un viaggio triste, al contrario.
Questo è un viaggio da fare almeno una volta nella vita perchè mai e poi mai si può e si deve dimenticare di cosa è capace l’essere umano.


Clicca qui per informazioni generali sul viaggio. Nel forum saranno pubblicate le informazioni specifiche per questa partenza.

Cracovia e Auschwitz

Cracovia e Auschwitz

9 contenuti / 0 nuovi
Ultimo contenuto
Ritratto di Vagabondo0
Offline
Last seen: 4 giorni 5 ore fa
Iscritto: 10/02/2012 - 01:24

Con la Vagabonda DOC Monica/nikita09

imageNikita viaggia perchè assetata di vita, così risponde quando glielo si chiede. Ama conoscere le etnie, scoprire l’arte e ammirare la natura.
Pacatezza ed energia convivono serenamente in lei come gli opposti che si attraggono, dice sempre lei di se stessa. 
Visitare da bambina i colori fantastici dei deserti di Algeria e Marocco, l'archeologia egiziana, e il misticismo di Gerusalemme hanno segnato il suo destino alimentando una continua voglia di scoprire cosa c'è dietro ogni angolo. Milanese da sempre, ha toccato tutti i continenti, ma uno dei suoi sogni irrealizzabili sarebbe vivere cicli di 6 mesi nelle grandi città europee. E' un medico e lo spirito da ricercatrice la accompagna in viaggio insieme ad una grande voglia di assaporare ogni bellezza di questo mondo infatti è anche sommelier. 
Il suo motto: programmare tutto e improvvisare sempre. 

Quota

€ 460 a persona
+ Cassa comune da aggiungere alla quota base e versare in loco: 150 euro a persona (Cos’è e come funziona la cassa comune?)

LA QUOTA INCLUDE:
- volo a/r solo bagaglio a mano (10 kg, un solo collo, 55 x 40 x 20 cm)
- tasse aeroportuali
- pernottamento in hotel in camera doppia o tripla
- Biglietto di ingresso a Auschwitz - Birkenau con visita guidata (cuffie obbligatorie escluse da pagare in loco). Quando è disponibile prenotiamo la guida in Italiano, altrimenti in inglese con traduzione del Vagabondo Doc.
- prime colazioni (a volte sono incluse, a volte no. Lo specificheremo sul forum della vostra partenza)
- assicurazione sanitaria e bagaglio
 
Al viaggio partecipa sempre anche un nostro Vagabondo Doc - chi è? cosa fa?
 
LA QUOTA NON INCLUDE (e per queste spese è stata stimata una cassa comune di € 150 a persona):
- i pasti. Fatevi guidare dal nostro vagabondo DOC nelle economiche ed ottime trattorie locali
- trasporti locali
- entrate nei musei (eccetto il biglietto di ingresso ad Auschwitz-Birkenau)
- bagaglio in stiva sull'aereo (con supplemento per chi lo vuole. In genere 1 bagaglio da 15kg costa 50 euro)
- Cuffiette per la visita guidata ad Auschwitz - Birkenau da pagare in loco (5 Zloty, circa 1,20 E)
- tassa di soggiorno da pagare in hotel (circa 1,5 euro totali a persona)
  
IL BAGAGLIO DA STIVA O IL PRIORITY BOARDING PASS O ALTRI SERVIZI AGGIUNTIVI SI POSSONO RICHIEDERE SOLO AL MOMENTO DELL’ISCRIZIONE O DELLA CONFERMA VIAGGIO. 
Il pagamento va quindi effettuato insieme all’acconto del viaggio. 
 
Non potremo accettare richieste di servizi aerei aggiuntivi in un secondo momento, scusateci.

A volte siamo costretti ad inserire dei supplementi a causa del costo elevatissimo dei voli, ma vi informiamo sempre e con anticipo proprio su questo forum. Vi consigliamo però di iscrivervi con anticipo se non volete correre il rischio di supplementi da pagare. 

Programma di viaggio Cracovia e Auschwitz

Potete trovare il programma Cracovia e Auschwitz dettagliato qui: 

image

Al momento della conferma del viaggio il programma potrà subire delle piccole variazioni in base ai voli utilizzati. Sempre al momento della conferma del viaggio, vi verrà inviato il programma definitivo via mail insieme a tutte le altre informazioni di viaggio.

Gruppo

Da confermare.

Il numero minimo di partecipanti per la conferma di questo gruppo è di 4-5 persone + il vagabondo doc.

Informazioni utili

image

 


Viaggio di Vagabondo: 
Vagabondo DOC: 
Ritratto di Nikita09
Offline
Last seen: 2 settimane 1 giorno fa
Iscritto: 06/01/2018 - 02:42
ma quanto è bella Cracovia sotto Natale ????
Cracovia....  uno dei piu' famosi mercatini di Natale !!!
e i suoi   PRESEPI! altrimenti detti  Szopki.
 
 Sono piccoli edifici in miniatura ,fino a circa 2 metri, come riproduzioni  dei monumenti più rappresentativi della città. 
sono mosaici fatti di    legno compensato, cartoncino e carta colorata e ..stagnola !!!!
sono simili alla  torre Hejnal della chiesa di Santa Maria ,alla cattedrale di Wavel o il  Barbacane.   etc etc..... vedremo il originale e relata riproduzione! 
 
 ARIA DI NATALE???    La piazza  Rynek Glowny fino al giorno di Santo Stefano,  davanti alla facciata principale del Fondaco dei tessuti che è collocato al centro,
è occupata da  decine di baite che ospitano prodotti tipici:  dal vasellame in ceramica ai tessuti , al vin brulé spillato da  grosse botti in alcuni punti della piazza.   
 
 siete GOLOSI^????     Cannolo di sfoglia ungherese (kurtoskalacs) o formaggio affumicato (oscypki) servito con o senza marmellata vi inducono in tentazione??' 
 
o magari vii manca una decorazione speciale per il vostro albero?   Quale occasione migliore di questa ???
 
INSOMMA      ......     E' qui   la festa ?????? SIIIIII
 
Unitevi a noi in fretta!   la partenza e' vicina !
Ritratto di Nikita09
Offline
Last seen: 2 settimane 1 giorno fa
Iscritto: 06/01/2018 - 02:42
un po' di cultura ? la Dama con Ermellino di Leonardo da Vinci

 

Dettaglio

il dipinto
 
in quest'opera lo schema del ritratto quattrocentesco, a mezzo busto e di tre quarti, venne superato da Leonardo, che concepì una duplice rotazione, con il busto rivolto a sinistra e la testa a destra. Vi è corrispondenza tra il punto di vista della donna  e dell'ermellino; l'animale infatti sembra identificarsi con la fanciulla, per una sottile comunanza di tratti, per gli sguardi dei due, che sono intensi e allo stesso tempo candidi. La figura slanciata di Cecilia trova riscontro armonico nell'animale.

La dama sembra volgersi come se stesse osservando qualcuno sopraggiungente nella stanza, e al tempo stesso ha l'imperturbabilità solenne di un'antica statua. Un impercettibile sorriso aleggia sulle sue labbra: per esprimere un sentimento Leonardo preferiva accennare alle emozioni piuttosto che renderle esplicite. Grande risalto è dato alla mano, investita dalla luce, con le dita lunghe e affusolate che accarezzano l'animale, testimoniando la sua delicatezza e la sua grazia. L'abbigliamento della donna è curatissimo, ma non eccessivamente sfarzoso, per l'assenza di gioielli,  

 

La Dama con l'ermellino è un dipinto a olio su tavola di Leonardi da Vinci del 1490 

Ritratto di Nikita09
Offline
Last seen: 2 settimane 1 giorno fa
Iscritto: 06/01/2018 - 02:42
una toccante visita ad Auschwitz

La Polonia nel 39 fu invasa dai Tedeschi , e presto le prigioni furono piene di dissidenti per cui fu ideato un capo di concentramento 

Alla fine del mese di aprile del 1940 iniziarono i lavori di sistemazione ed il 14 giugno 1940 vennero internati i primi 728 prigionieri politici polacchi provenienti dalla prigione di Tarnow ( prigionieri appartenenti alla resistenza, rappresentanti della intellighenzia polacca, ecclesiastici ed anche ebrei). Con questo primo trasporto iniziò la lunga attività’ del Campo.

Arbeit Macht Frei” – Il lavoro rende liberi, ma nessuno riacquistò la libertà, i prigionieri diventavano liberi solo dopo la morte!
Il fabbro Jan Liwacz fu deportato ad Auschwitz il 20/06/1940, era il prigioniero numero 1010, oppositore politico polacco non ebreo, ed a lui fu  dato  l’incarico di costruire la scritta all’ingresso del Campo; ma, per una sommessa rivolta contro i nazisti, saldò la lettera B di ARBEIT al    contrario, lettera che ancora oggi è visibile proprio sulla scritta all’entrata del Campo di Auschwitz I.

Dopo circa un anno invece fu prevalente la deportazione degli ebrei nel campo ...

Sara' toccante ,ma la storia va vissuta e la memoria trasmessa....

 

POI ci riprenderemo in un bellissimo locale con adeguato cibo e alcol    Occhietto

Ritratto di Nikita09
Offline
Last seen: 2 settimane 1 giorno fa
Iscritto: 06/01/2018 - 02:42
Miniera di Sale “Wieliczka” temperatura costante 14-16 gradi

non manchera' la visita alla famosissima  Miniera di Sale “Wieliczka”   

 

Durante il percorso si visitano oltre 20 camere, tra cui la cappella di Santa Kinga.

La durata della visita del Percorso turistico e dell’esposizione sotterranea del Museo delle Saline di Cracovia è di circa 3 ore.

   

IMPORTANTE   La temperatura nella miniera è costante (14-16° C), tutto l'anno !!!!!!!!!!

Bellissime camere scolpite in sale, fantastici laghi sotterranei, maestose costruzioni di carpenteria e affascinanti sculture in sale. Quasi 3 chilometri di corridoi serpeggianti, 800 scalini e 135 metri di profondità. 

tutti i  segreti della Miniera e le storie sulle forze di natura sotterranea e sul lavoro duro dei minatori che da generazioni sono legati alla miniera di Wieliczka. Scendendo sempre più in giù i turisti visitano numerosi posti meravigliosi scolpiti dall’uomo nella dura roccia salina e vedono diverse macchine a attrezzature minerarie.

Scorpiremo la leggenda sulla principessa Kinga alla quale la terra polacca deve la sua ricchezza salina. A metà del percorso  la bellissima cappella dedicata alla sovrana .  e   ascolteremo la musica di Chopin che accompagna un meraviglioso spettacolo delle luci presentato alla riva di uno dei laghi salini. Alla fine quando si assaggiano le specialità della trattoria sotterranea,  il Percorso del Museo delle Saline di Cracovia ove  si può vedere un corno dell'uro del 1534 incastonato in argento – il Corno della Confraternita di Scavatori,

 

infine tranquilli !    la risalita in superficie è in ascensore.     E vai!!

Ritratto di Nikita09
Offline
Last seen: 2 settimane 1 giorno fa
Iscritto: 06/01/2018 - 02:42
ma come è divisa Cracovia ???
Quartieri storici  di cracovia  Le zone più antiche di Cracovia, unite alla fine del XVIII secolo sono:
  • La città vecchia (Stare Miasto) - la zona all'interno delle mura della città, ora circondate da un parco noto come Planty. Dal 1978 questo quartiere è un patrimonio dell'umanità dell'UNESCO
  • Wawel - la collina di roccia dolomitica a Sud della città vecchia, sede del castello reale e della cattedrale
  • Stradom e Kazimierz - a sud del Wawel; un tempo suddiviso in due quartieri, uno cristiano ed uno ebraico
  • Kleparz - a nord della città vecchia

Le zone aggiunte nel diciannovesimo e ventesimo secolo includono:

Ritratto di Nikita09
Offline
Last seen: 2 settimane 1 giorno fa
Iscritto: 06/01/2018 - 02:42
STREET ART E GRAFFITI A CRACOVIA !

Quartiere ebraico ,oggi la zona piu’ alternativa !

Cracovia sta diventando un vero fulcro per quanto riguarda graffiti e street art sia a livello locale che internazionale.

Alcuni dei lavori migliori includono l’enorme “Ding Dong Dumb”; “Judah”; “Robot” di Stanislaw Lem.

 

 

E ovviamente percorrendo le sue caratteristiche stradine, incontreremo numerosi monumenti, tra cui sette incantevoli sinagoghe, come la Sinagoga di Isacco (XVII secolo) e la Vecchia Sinagoga (la più antica del paese, del XV secolo, con annesso Museo Giudaico), e un cimitero monumentale ebraico.

Nel quartiere si trova anche la fabbrica di Oskar Schindler, imprenditore che, durante la Seconda Guerra Mondiale, riuscì a salvare 1200 ebrei impiegandoli come operai nella sua industria.Tutti avranno visto il film premio Oscar Schindler’s List, diretta da Steven Spielberg e girata parzialmente proprio a Kazimierz.

Oggi la zona è tra le più alternative della città e pullula di negozi, caffè, ristoranti, botteghe ….e murales….imageimageimage

Ritratto di Nikita09
Offline
Last seen: 2 settimane 1 giorno fa
Iscritto: 06/01/2018 - 02:42
Presepi a Cracovia

E’ dal 1937 che, anno dopo anno, Cracovia perpetua la sua personale tradizione natalizia sotto il cielo di piazza del Mercato. Proprio qui, infatti, in occasione del concorso organizzato dal Museo Storico della città, il primo giovedì di dicembre si riuniscono i costruttori di presepi. Non è un caso che a Cracovia sia possibile ammirare la più antica rappresentazione della natività di tutta la Polonia, ovvero un presepe che risale alla metà del XIV secolo. 

Il presepe da queste parti non è solo un addobbo, tant’è che nella città polacca si svolge una vera e propria rappresentazione teatrale itinerante, con ambientazioni dipinte da artisti popolari e attori accompagnati dai canti natalizi chiamati “koledy”. E non è nemmeno una minuzia simbolica, dal momento che il presepe odierno – opera di Michele e Leone Ezenekier – è costruito su due livelli: alla base è posto il palcoscenico, dove vengono rappresentati diversi personaggi, come ad esempio gli eroi nazionali, mentre sul piano superiore si trova la rappresentazione della natività, con la Sacra Famiglia. 

L’intera struttura, costruita in legno, compensato e cartoncino, è arricchita da torri, guglie e campanili e crea un effetto imponente. Chi è incuriosito dalle tradizioni polacche del Natale non può ignorare che, come usanza domestica, si suole appendere nelle case un globo fatto di ostie colorate e che il cenone della vigilia non ha meno di 12 portate. 

quest'anno la mostra sarà attiva dal 6 dicembre 2018 Quando inizia il concorso e vengono esposti in piazza del Mercato poi trasferiti nella filiale del museo storico restano in esposizione 

Le tecniche con cui vengono realizzate sono tramandate da padre in figlio e conservate gelosamente per loro . E' l'attività natalizia che riunisce tutta la famiglie dove i nonni insegnano l'arte ai nipotini e ognuno ha un suo preciso compito. Le dimensioni sono variabili dai 3 cm il guscio di noce fino a quelle di 5 m di altezza delle vere e proprie case.

La loro originalità è legata all'architettura che richiama le forme dei monumenti simbolo della città e presenta delle statuine di personaggi raccontati dalla storia ma anche dalla leggenda.
Quindi si ritrovano le figure religiose  della natalità fra colori e sgargianti di Torri o draghi o vicino a Eroi nazionali.
il personaggio simbolo preferito dagli scultori dei presepi è lajkonik.:simbolo dei traghettatori che nel 1287 dopo aver sconfitto  i Tartari entrarono in città con i loro abiti. 

Non mancano anche figure "contemporanee" come Lech walesa o Papa Giovanni Paolo II. 

 image

 


Ritratto di Nikita09
Offline
Last seen: 2 settimane 1 giorno fa
Iscritto: 06/01/2018 - 02:42
SPECIALE PRENATALE A CRACOVIA...

Se qualcuno è interessato a questo specialie PRENATALE  A Cracovia 

non stia a guardare e batta un colpo!  

i presepi speciali e relativa atmosfera ci sono solo in questo periodo, dopo il 6 dicembre ! 

ormai il tempo stringe !!!!! 

Occhietto

Lo sapevi?

Viaggio di Vagabondo: 
Partenza e Ritorno: 
da 13/12/2018 a 17/12/2018
Iscritti finora: 
1
Status: 
Eliminato
Vagabondo DOC:
Nikita09
Luoghi: 

Altre date

Gio 13/12/2018
Eliminato
1 Iscritto
Gio 24/1/2019
Da confermare
0 Iscritti
Gio 14/2/2019
In fase di conferma
3 Iscritti
Gio 7/3/2019
Da confermare
0 Iscritti
Gio 28/3/2019
Da confermare
0 Iscritti
Mer 10/4/2019
Da confermare
0 Iscritti