Mosca, autobiografia di una citta'

Autore: 
di Tat'jana Pigareva 2008 Ed. FBE Collana Le caravelle € 14.00

Come una matrioska in questo libro si scopre poco a poco una grande capitale europea di oltre dici milioni di abitanti, dagli spazi infiniti, dove qualsiasi spostamento è paragonabile a un viaggio, dove i grandi viali s'intersecano con vicoli senza asfalto, dove i centri commerciali convivono con le casette rurali. Immagine di tutto un Paese, l'ereditiera di Bisanzio continua a essere un luogo di frontiera con una forte personalità eurasiatica. L'autrice, un'accompagnatrice turistica moscovita quarantenne che ha vissuto il passaggio dal vecchio regime alla Russia odierna, ci racconta attraverso questo libro com'era Mosca verso gli stranieri prima del '91 e com'è oggi, che facciata il KGB la "costringeva" a presentare con il suo lavoro, quando accompagnava gli stranieri e che cosa, invece, mostra oggi. Poche città hanno sofferto, durante la loro storia, cambiamenti tanto drastici e, a volte, drammatici come Mosca. Cambiamenti che hanno lasciato i segni nei suoi abitanti e nelle sue strade. L'autrice descrive la Mosca che fu, quella che sarebbe potuta diventare e l'enigmatica città piena di contrasti che è diventata oggi. Un libro che ci aiuta a capire questa capitale che è ancora un enigma per gli Occidentali e per i Moscoviti stessi. (da www.bol.it)

Lo sapevi?

Recensito da

Ritratto di Vagabondo0
Offline
Last seen: 21 ore 23 min fa
Iscritto: 10/2/2012