Diario di Mosca

Autore: 
di Enzo Bettiza 2000 - Ed. Mondadori Lit. 14.000 (€ 7,23)

Per ben quattro anni, dal 1960 al 1964, Enzo Bettiza soggiornò in Unione Sovietica in qualità di corrispondente della "Stampa", registrando giorno per giorno gli eventi di uno tra i periodi più ricchi e sconcertanti della recente storia sovietica, dal XXII Congresso del Pcus fino alla caduta di Kruscev. Mai la Russia comunista aveva attraversato una fase più traumatica. La dissacrazione radicale di Stalin e la cacciata della sua salma dal mausoleo della Piazza Rossa, lo scoppio in pubblico del grande conflitto con la Cina maoista, la crisi di Cuba, la gara con l'America alla conquista dello spazio: è su questo poderoso sfondo storico che Bettiza colloca le notazioni di un suo diario intimo e singolare, elaborato a tratti con tecnica romanzesca, in cui la cronaca e la storia, il particolare e l'universale s'intrecciano nella composizione di un'opera unica nel suo genere, di cui la Russia e l'autore diventano entrambi singolarissimi personaggi. E che oggi ritorna, unito in questo volume Oscar a un profilo spirituale e intellettuale di Mosca tracciato a suo tempo da Bettiza per il Touring Club come guida ideale alla città. (www.bol.it)

Lo sapevi?

Recensito da

Ritratto di Vagabondo0
Offline
Last seen: 1 giorno 18 ore fa
Iscritto: 10/2/2012