10-11 luglio ROCCA CALASCIO e CORNO GRANDE (aq)

Scritto il 10 Mag 2010 da:
Card image cap

lucyl  

Ultimo accesso:

Dati essenziali



Ciao a tutti/e  vagabondi/e di Roma e dintorni ! :)

     x IL WEEKEND 10-11 LUGLIO SIAMO GIA' IN 7: Penelope, Pesca, Daitan, Skipperblu, Paolik+Sasagio ed io (lucy);

programma: NEGLI ULTIMI POST !! 

ADERITE NUMEROSI CON LE VOSTRE SEGNALAZIONI NEGLI ULTIMI POST !!

Qualcuno può portare una fotocamera per immortalare gli eventi ?

A presto. Lucy ;)

 

 

Risposte

Risposte

16/6/2010 - 12:10 Collegamento permanente

Lucyl, scherzavo....e citavo una frase di Guerre Stellari....

Se avessi davvero come dici tu il potere di influire sul tempo atmosferico, lo userei

per ben altri scopi che rovinare l'escursione a voi...non è che mi cambia nulla se andate

sul gennaro o non ci andate.

Fret

 

Repondi
16/6/2010 - 12:51 Collegamento permanente

x Fretless: ank'io scherzavo...

x Andrex:  noi "camminatori di roma" ci siamo conosciuti da poco e abbiamo camminato insieme solo 1 volta, in aprile sull'Appia Antica; abbiamo pensato, prima di fare escursioni impegnative, di fare in MAGGIO una breve gita in montagna, non distante da roma e non troppo pesante (appunto, il gennaro), solo che NON HA FATTO ALTRO CHE PIOVERE, poi alcuni impegni, poi la festa di vagabondo, e così siamo arrivati al 20 giugno... Certo che il Velino e il Corno Grande sono allettanti ma noi ancora non abbiamo preso la misura dei nostri passi e dei ritmi, magari io non ce la faccio a salire forti pendenze per molte ore..  Tutto qui, ecco perchè avevamo pensato al Gennaro, doveva essere solo un primo test... A proposito, visto che sei un trekker esperto, ti chiedo: se non sappiamo neanche se siamo allenati o meno possiamo affrontare il Velino o il Corno Grande, secondo te ? è per tutte le gambe o solo per quelle allenate ?  :run:

Grazie. :)

Lucy

Repondi
16/6/2010 - 13:30 Collegamento permanente

Velino e Corno Grande sono due belle faticacce: il Velino in particolare,se uno vuole arrivare proprio in cima, perchè si parte da molto in basso, a quota 1000 e si arriva fino a 2500 mt (io conosco il sentiero che parte da Rosciolo); il primo tratto, quello più in basso, non ha neanche un po' d'ombra; ma ci si può pure accontentare di fermarsi prima, quando inziano i pratoni a 2000 mt.

Senz'altro meno faticoso è il Corno grande, se non altro xchè si parte da campo imperatore, che stai già a 2.100 mt, e quindi soffri molto meno il caldo., ed hai 800 mt. di dislivello e non 1500.

Attenzione che se si prende la via Direttissima (anzichè la Normale) ti ritrovi ad arrampicarti praticamente in verticale in alcuni tratti molto esposti (da quello che mi ricordo), che senza dubbio nelle Dolomiti avrebbero un cordino di sicurezza...sugli Appennini invece queste attenzioni non le hanno

Ma ci sono anche altre passeggiate che partono da campo imperatore: ad esempio per Pizzo Cefalone, quota 2440.

Fret

 

Repondi
16/6/2010 - 14:08 Collegamento permanente

..trekker esperto è un concetto un po' troppo impegnativo, diciamo che ho fatto qualcosa. Lucyl, penso che la tua iniziativa di raggruppare trekker romani "sciolti" sia più che lodevole, ed è giusto anche inziare progressivamente, e in quest'ottica il Gennaro va più che bene. Volevo solo far notare che col caldo che sta facendo in questo periodo, anche se ultimamente con le piogge sta rinfrescando, andare su quote basse può risultare afoso e quindi meno gradevole. Il Velino e il Corno sono decisamente escursioni per gambe allenate, quindi sconsiglierei. Ma si può andare ad alta quota divertendosi anche facendo non troppa fatica e con dislivelli limitati. Partendo da Campo Imperatore ad es., si possono fare il percorso per il Pizzo Cefalone e il Monte Aquila e si sta già sui 2400m, oppure iniziando da Campo Felice si va al Rif. Sebastiani e da lì in breve si arriva ai 2100m.

ciao

and.

Repondi
16/6/2010 - 14:29 Collegamento permanente

Il Corno Grande è un bel cocuzzolo, ci sono stato tempo fa passando per il rifugio franchetti, è abbastanza impegnativa come escursione ma molto molto bella, attendiamo il tuo post.

A presto :)

Repondi
16/6/2010 - 15:58 Collegamento permanente

Domenica scorsa sono salito al Pizzo Cefalone. E' vero che il dislivello non è esagerato (meno di 500 m), però c'erano degli insidiosi nevai dove ho visto scivolare e cadere un paio di escursionisti un pò inesperti (senza gravi conseguenze fortunatamente).

Ciò per dire che come prima uscita un'escursione a quelle quote a mio avviso non è molto consigliabile. Ci sono anche tratti esposti, e poi non sono rari gli improvvisi peggioramenti del tempo.

Per il problema del caldo la soluzione è semplice: partire all'alba!!! :D

Repondi
16/6/2010 - 18:35 Collegamento permanente

In effetti se il senso è fare delle prime escursioni tranquille senza troppe variabili, è corretto, per il Gran Sasso bisogna attendere un altro po' in quanto la neve da quelle parti si conserva a lungo. Una buona alternativa con un ottimo rapporto bellezza/fatica sono gli itinerari del Gruppo Duchessa-Velino con partenza dal versante di Campo Felice: ad es. Monte Puzzillo (2100m), si parte alla quota di circa 1600m quindi c'è un dislivello di soli 500m, o lo stesso Lago della Duchessa. vedèm

Repondi
17/6/2010 - 17:54 Collegamento permanente

Ciao a tutti /e !    speriamo bene col meteo...

SE, e ripeto SE, domenica facciamo l'escursione, vi propongo di incontrarci un po' prima, cioè verso le 7,30/8,00 perchè è più fresco;

poi, penso che è meglio camminare solo nella mattinata, il pomeriggio è troppo caldo;

potremmo tornare ai Prati di Favale, dove sono le macchine, all'ora di pranzo e fare una bella sosta-panino all'ombra; possiamo ritornare a roma verso le 15, in tempo per la partita Italia-NewZealand...

Che ne dite?

...non ho altro da aggiungere,  se non che mi sono un po' :puzzled: demoralizzata...

 

Repondi