Gruppo USA East Coast On The Road - Partenza del 2019-08-28

USA East Coast On The Road



  • Prezzo base: 1700
  • Cassa comune: 1300
  • Partenza: 28 Agosto 2019
  • Ritorno: 14 Settembre 2019
  • Durata: 18 Giorni
  • <
  • Iscritti/posti:
  • Status: Annullato
  • Vagabondo DOC
PRENOTA FORUM



Partecipanti

Vagabondo DOC: VittòVaga   

Doc napoletana, Vittoria è una sinologa, docente ed interprete di lingua cinese che ha vissuto a Shenyang in Cina per più di due anni. A vent'anni come Joseph Conrad ha avuto il dono di conoscere l'Oriente e se ne è perdutamente innamorata. 
Curiosa ed affascinata da tutto ciò che è diverso, simpatica e giocherellona, Vittoria è sempre pronta ad intraprendere nuovi cammini che, come ci insegna il mitico Laozi Qiān lĭ zhī xíng, shĭ yú zú xià ”sebbene lunghi mille miglia iniziano sempre dal primo passo”. Avida nello scoprire terre vergini ai suoi occhi, VittòVaga ama condividere il viaggio perché quando si è con gli altri c’è sempre da imparare. Parla bene l’inglese e se la cava con lo spagnolo.

Iscritti:
 
 da
Iscritti/posti:

→ Iscrizioni per conferma viaggio entro il 6 agosto
(Se entro il 6 agosto questo viaggio non raggiungerà il numero minimo di  partecipanti per la conferma, verrà cancellato)

Con la vagabonda doc Vittoria / VittòVaga

image

Doc napoletana, Vittoria è una sinologa, docente ed interprete di lingua cinese che ha vissuto a Shenyang in Cina per più di due anni. A vent'anni come Joseph Conrad ha avuto il dono di conoscere l'Oriente e se ne è perdutamente innamorata. 
Curiosa ed affascinata da tutto ciò che è diverso, simpatica e giocherellona, Vittoria è sempre pronta ad intraprendere nuovi cammini che, come ci insegna il mitico Laozi Qiān lĭ zhī xíng, shĭ yú zú xià ”sebbene lunghi mille miglia iniziano sempre dal primo passo”. Avida nello scoprire terre vergini ai suoi occhi, VittòVaga ama condividere il viaggio perché quando si è con gli altri c’è sempre da imparare. Parla bene l’inglese e se la cava con lo spagnolo.

image

 

Quota

€ 1750 a persona (include già il supplemento di Agosto)

+ Cassa comune da aggiungere alla quota base e versare in loco: 920 euro a persona (Cos’è e come funziona la cassa comune?)

LA QUOTA INCLUDE:

- Il volo internazionale e le tasse aeroportuali
- auto a nolo guidate dal Vagabondo DOC e da qualche partecipante al viaggio - leggete qui come funziona
- le prime due notti di pernottamento a Washington (ostello in camerata con bagno in comune) - gli altri verranno pagati con la cassa comune.
- Assicurazione sanitaria e bagaglio

Al viaggio partecipa un vagabondo DOC - chi è? cosa fa?

LA QUOTA NON INCLUDE (e per queste spese abbiamo previsto un costo totale di 920 euro):

- gli ostelli (salvo a Whashington che è incluso)
- i pasti
- biglietti di ingresso ai musei e ai parchi
- la benzina
- i parcheggi

- l'Esta per chi ne ha bisogno

A volte siamo costretti ad inserire dei supplementi a causa del costo elevatissimo dei voli, ma vi informiamo sempre e con anticipo proprio su questo forum. 
Vi consigliamo però di iscrivervi con anticipo se non volete correre il rischio di supplementi da pagare.

image

 

Programma Viaggio Usa East Coast on the road

potete trovare il programma dettagliato Usa East Coast on the road dettagliato qui

image

Al momento della conferma del viaggio il programma potrà subire delle piccole variazioni in base ai voli utilizzati. Sempre al momento della conferma del viaggio, vi verrà inviato il programma definitivo via mail insieme a tutte le altre informazioni di viaggio.

Gruppo

Da confermare.

Il numero minimo di partecipanti per la conferma di questo gruppo è di 4-5 persone + il vagabondo doc.

nformazioni utili

image


Forum del viaggio

Ciao Ragazzi e benvenuti su questo forum! Washington, Philadelphia, New York, Boston,  Chicago....questo viaggio è una climax! Non vedo l'ora di accompagnarvi in questa avventura on the road alla scoperta dell'America e della sua costa orientale *yahoo* Sarà un viaggio da vivere assieme intensamente un on the road che ci vedrà coinvolti nella guida sulle strade degli USA....are you ready??

Ven, 03/29/2019 - 20:18 Collegamento permanente

Ragazzi posto qualche foto per iniziare a farvi godere di spettacoli di cui avremo modo di fare esperienza dal vivo! Foto 1: Manhattan!

Foto2: Ponte di Brooklyn!

foto 3 signori ecco a voi.... Chicago!

Foto 4: rullo di tamburi...   Washington DC!

foto 5: Boston!

Foto 6: Philadelphia!

Foto 7: Cape Cod...dove poterci rilassare.. 

  

Foto 8: cascate del Niagara! Un sogno!

Questo viaggio e' pieno zeppo di sorprese....per far si' che si avverino iniziate ad iscrivervi...e la favola diventera' realta'! :)

Sab, 04/20/2019 - 16:08 Collegamento permanente

Ma che cos'è un viaggio on the road? come funziona? A questo link potete trovare tutte le risposte alle vostre domande relative a questa tipologia di viaggio :)

Dai ragazzi let's get ready sono tante le cose su cui doverci organizzare oltre a me, che sono la guidatrice ufficiale della prima auto, per ogni macchina indichiamo anche un secondo guidatore, anche altri partecipanti possono partecipare alla guida come "secondo pilota". Quindi ovviamente chi guiderà dovrà fare richiesta per ottenere la patente internazionale e il guidatore ufficiale della seconda auto dovrà avere una carta di credito (quella con i numeri in rilievo). Le vacanze estive sembrano lontane ma noooooon lo sono!;)

Dom, 04/21/2019 - 09:10 Collegamento permanente

Philadelphia, per gli amici Philly è la città più grande dello stato della Pennsylvania e una delle più antiche città degli USA. E' il luogo in cui fu redatta la la dichiarazione di Indipendenza (1776) e la costituzione statunitense.

Il centro storico di Filadelfia è compreso fra il fiume Delaware ed un suo affluente, lo Schuylkill. L'old city è a misura d’uomo a differenza della periferia che è piuttosto vasta e molto popolata.

E' qui che possiamo visitare il cosiddetto “America’s most historic square mile” ovvero l'Independence National Historical Park, scenario di importanti avvenimenti inerenti la Rivoluzione Americana. 

Il cuore della zona è l’Independence Hall, edificio patrimonio mondiale dell’UNESCO, luogo in cui sono stati discussi ed approvati alla fine del 18 ° secolo, la Dichiarazione di Indipendenza e la Costituzione degli Stati Uniti d’America. Da non perdere poi la Liberty Bell Center, la campana simbolo della Libertà del popolo americano.

La old city considerata zona squallida fra anni '50 e '60, negli anni ’70 venne invece riqualificata, trasformando così vecchi ed inutilizzati magazzini in ristoranti, caffè e gallerie d’arte. Molto caratteristica la stradina lastricata di Elfreth’s Alley che sembra farci rivivere la Filadelfia dell’800, tra case in mattoncini rossi e il piccolo Elfreth’s Alley Museum. 

Vale la pena poi di andare al municipio di Philadelphiae ovvero il City Hall , alto ben 167 metri, la cui struttura classica contrasta fortemente con la modernità dei vicini grattacieli. Con soli 5 dollari è possibile salire sulla piattaforma panoramica, appena sotto la statua di William Penn, da cui si gode di una bella vista su Filadelfia!

Come poter non citare il Philadelphia Museum of Art e la sua famosissima scala con Rocky vittorioso? Ai piedi della scalinata c'è anche una statua che Stallone fece costruire durante le riprese del film.

Tanto altro c'è ancora da vedere...l'italian market, la chinatown...Allora partite con me? *yahoo*

Per qualsiasi dubbio o informazione postate qui sul forum :)

Ven, 04/26/2019 - 21:06 Collegamento permanente

Andare a vedere le meraviglie degli Stati Uniti fra fine agosto e settembre quando la bolgia infernale turistica e' da considerarsi passata, cosa chiedere di piu'? #Iscriviti al viaggio dell'anno, quello che al sol pensiero ti fa sognare, il viaggio-icona degli USA e' questo! 

Mer, 05/15/2019 - 22:54 Collegamento permanente

Il nostro viaggio non è solo fascino metropolitano e ad un tiro di schioppo da Washington avremo la possibilità di vedere la contea di Lancaster in Pennsylvania, una ex colonia britannica fondata da William Penn. Penn faceva parte della congregazione religiosa dei Quaccheri, che era vista con grande sospetto dalle autorità inglesi per alcune idee considerate eretiche (come il rifiuto di giurare fedeltà al re). L'ostilità e le persecuzioni cui i quaccheri erano sottoposti convinsero Penn a cercare di fondare una colonia in America, dove seguendo il modello della tolleranza religiosa egli instaurò un governo democratico, caratterizzato dalla separazione dei poteri e dalla libertà religiosa concessa a tutti i suoi abitanti, il che favorì l'immigrazione da altri paesi europei, specie dalla Germania. Divenne questo dunque un rifugio per tutti i perseguitati religiosi del mondo.

Ma chi sono gli Amish?

Gli amish non sono un’etnia, ma una comunità protestante, che prende il nome dal suo fondatore, il vescovo svizzero Jakob Ammann. Piccole comunità amish sorsero in Europa (Svizzera e Alsazia soprattutto); emarginate e perseguitate iniziarono una sistematica emigrazione verso gli Stati Uniti a partire dal 1720. Oggi sopravvivono quasi esclusivamente tra Ohio, Pennsylvania e Indiana. Gli Amish sono cristiani anabattisti, una comunità formatasi in svizzera nel cinquecento e che dopo essere stata perseguitata si trasferì in America, colonizzando le campagne della Pennsylvania. La gente Amish vive di agricoltura e pesca alla stessa maniera di due secoli fa: rifiutano la tecnologia e dunque fanno a meno di tv, telefono, computer e elettricità. …….E’ questo un posto sospeso nel tempo, fermo al 1800, l'occasione giusta per tornare al passato.

10 Curiosità sugli Amish

1. Gli uomini sposati devono farsi crescere la barba e le donne non possono indossare abiti fantasia o gioielli né possono truccarsi e, soprattutto, non possono tagliarsi i capelli. 

 

2. La maggior parte di loro discendono dalle famiglie dei 200 fondatori giunti dall’Europa e hanno un tasso di consanguineità molto elevato.

3. Gli amish parlano inglese (con gli statunitensi) e tra loro il Pennsylvania Dutch, una sorta di dialetto tedesco.

4. L'Ordnung è l'insieme delle regole degli amish: contiene i precetti religiosi e civili che servono a tenerli in stretta sintonia con le leggi della Bibbia. 

5. Cinture, guanti, cravatte, scarpe da ginnastica sono vietate. Gli amish vestono in modo spartano, in linea con la loro filosofia di vita "essenziale". 

6. I precetti degli amish vietano di guidare l'auto, ma non di chiedere passaggi ai non amish in caso di necessità. Anche se il mezzo di locomozione preferito resta il carretto trainato da cavalli.

8. Gli amish più tradizionalisti lamentano la progressiva scomparsa del bundling, il letto matrimoniale diviso da un separé di legno, per permettere alle coppiette di conoscersi, senza intimità sessuale. Anche il corteggiamento e il dating per gli amish risponde a regole precise: ci si scambia lettere e ci si vede nel fine settimana. Solo dopo un anno e più di frequentazione l'uomo può fare la proposta matrimoniale alla donna.

7. Il rumspringa (saltellare in giro) è il periodo dell'adolescenza in cui i giovani amish possono allontanarsi dalle loro comunità e conoscere i "piaceri" della vita moderna. Un periodo sabbatico alla fine del quale devono decidere se restare, e piegarsi alle rigide regole della comunità, o lasciare. E indovinate un po'? La maggioranza opta per restare.

8. Una volta sposati, gli amish dovranno mettere su famiglia e dare alla luce molti figli (in media sono 7). Il che spiega il piccolo boom demografico degli amish negli Usa, dove nel 2014 ne sono stati contati 290 mila contro i poco più di 5 mila del 1920.

9. I matrimoni si svolgono il martedì e giovedì a novembre e a inizio dicembre, la sposa indossa un abito di lino azzurro che può essere riutilizzato in altre occasioni speciali.

10. Vanno a scuola fino alla terza media e seguono le lezioni tutti insieme nella stessa classe, le lezioni sono rigorosamente impartite da una maestra amish. Non si studiano le materie scientifiche perché contraddicono le sacre scritture.

Mer, 05/22/2019 - 01:37 Collegamento permanente

Le Cascate del Niagara a cavallo fra gli Stati Uniti d’America e il Canada sono precisamente, ubicate tra i laghi Erie e Ontario, due dei più importanti tra il sistema idrografico statunitense. Sono per la loro vastità tra i più famosi salti d'acqua del mondo. Non si tratta di cascate particolarmente alte (solo 52 m di salto) e la loro fama è certamente legata alla spettacolarità dello scenario dovuto al loro vasto fronte d'acqua e all'imponente portata (particolarmente affascinanti all’imbrunire grazie ai giochi di luci colorate!). Si tratta precisamente di un complesso di tre cascate distinte anche se originate dal medesimo fiume, il Niagara. Esso ha un’imponente portata che viene in parte sfruttata da centrali elettriche che generano energia utilizzata dalle città adiacenti.

Le cascate:

Iniziano dal versante canadese con le Horseshoe Falls (ovvero a “ferro di cavallo”, per la forma semicircolare), separate dalle American Falls, sul lato statunitense, dalla Goat Island (Isola delle Capre), e finiscono sempre nel suolo statunitense con le più piccole Bridal Veil Falls (che significa “cascate a velo nuziale”).

Curiosità:

-      Il nome Niagara ha origine dal termine in lingua irochese (pellerossa d'America), Onguiaahra, che significa acque tuonanti

-      Per due secoli, dopo la scoperta delle cascate da parte degli europei, i terreni sulle due sponde del fiume Niagara rimasero di proprietà privata, fatto che obbligava i turisti a pagare una somma di denaro ai proprietari dei terreni, per vedere questo grande spettacolo della natura attraverso dei fori nella palizzata di legno costruita per impedirne la libera visione.

-      Nel 1885, lo Stato di New York comprò le terre sulla sponda americana e diede vita al Parco statale delle cascate del Niagara; nello stesso anno lo Stato canadese dell'Ontario costituiva il Parco Regina Vittoria delle cascate del Niagara.

-      Nell'ottobre del 1829 Sam Patch, che si autodefiniva il saltatore yankee, saltò da un trampolino costruito a ridosso della Cascata del Ferro di Cavallo. Incominciò da allora una lunga tradizione di persone che tentarono di gettarsi dalle cascate sopravvivendo.

-      Annie Taylor Edson fu la prima persona e la prima donna a sfidare le cascate del Niagara gettandosi dalle cascate canadesi all'interno di un barile insieme al suo gatto. Era il 24 ottobre del 1901, e divenne l'eroina indiscussa delle cascate del Niagara.

Ultimissimo suggerimento: da vedere è Niagara un film del 1953 diretto da Henry Hathaway, con Marilyn Monroe.

Ven, 06/07/2019 - 12:23 Collegamento permanente

Buona domenica pomeriggio vagabondi!

Il National Mall di Washington e' un'area cittadina molto suggestiva e' qui che si trovano il Capital e il Lincoln Memorial dove Martin Luther King tenne il suo famoso discorso "I have a dream". A voi un video per iniziare a godere delle bellezze che ci riserva questo posto! :)

[video:https://youtu.be/cz6wNnmSX6I autoplay:0]

Dom, 06/16/2019 - 17:38 Collegamento permanente

VIAGGIO NON CONFERMATO

 

Ciao vagabondi,

ci dispiace molto informarvi che il viaggio non ha raggiunto il numero minimo di iscritti per la conferma e siamo costretti a cancellarlo.

Provate a dare uno sguardo al nostro TABELLONE PARTENZE per vedere se nel periodo che vi interessa ci sono altri viaggi.  Oppure se volete andare sul sicuro andate nella nostra HOME PAGE VIAGGI dove scriviamo sempre tutti i viaggi già confermati e controllate se c’è qualche gruppo che vi ispira.

 

Speriamo di avevi presto in viaggio con noi.

 

un saluto dallo Staff  

Mer, 08/07/2019 - 17:49 Collegamento permanente



  • Prezzo base: 1700
  • Cassa comune: 1300
  • Partenza: 28 Agosto 2019
  • Ritorno: 14 Settembre 2019
  • Durata: 18 Giorni
  • Iscritti/posti:
  • Status: Annullato
  • Vagabondo DOC
PRENOTA FORUM




    
Trova il tuo viaggio

Effettua la ricerca in base a:

Continente
Italia
Sud America
Centro America
Africa
Sud Est Asiatico
Asia
Medioriente
Europa
Nord America
Oceania
Paese
Nord Italia
Centro Italia
Isole
Sud Italia
Argentina
Belize
Bolivia
Brasile
Cile
Colombia
Peru
Costa Rica
Cuba
Giamaica
Guatemala
Messico
Nicaragua
Etiopia
Kenya
Marocco
Namibia
Seychelles
Sud Africa
Tanzania
Uganda
Birmania-Myanmar
Cambogia
Filippine
Laos
Malesia
Singapore
Thailandia
Vietnam
Armenia
Bhutan
Cina
Giappone
India
Indonesia
Ladakh
Mongolia
Nepal
Sri Lanka
Tibet
Uzbekistan
Georgia
Giordania
Iran
Israele
Oman
Palestina
Turchia
Yemen (e Socotra)
Albania
Austria
Belgio
Bosnia Herzegovina
Croazia
Finlandia
Francia
Germania
Gran Bretagna – UK
Grecia
Irlanda
Islanda
Malta
Norvegia
Polonia
Portogallo
Repubblica Ceca
Romania
Russia
Serbia
Spagna
Ungheria
Usa
Canada
Quebec
Arizona
California
Colorado
Florida
Louisiana
Mississippi
Nevada
New York
Pennsylvania
Tennessee
Washington D.C.
Australia
Nuova Zelanda
Mese
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre


In maniera REALE, concreta e verificabile; qui in Italia, nel Parco della Valle del Treja!

APPROFONDISCI