Gruppo Birmania a oltranza - Partenza del 2019-08-05

Birmania Easy Style



  • Prezzo base: 2650
  • Cassa comune: 180
  • Partenza: 5 Agosto 2019
  • Ritorno: 18 Agosto 2019
  • Durata: 14 Giorni
  • Iscritti/posti:
  • Status: Annullato
  • Vagabondo DOC
PRENOTA FORUM



Partecipanti

Vagabondo DOC: Peo-Wanderer   

Quando Giuseppe si perde in giro per il mondo, al contempo si ritrova sempre un po’, a quanto dice. In lui coesistono, talora litigando, un napoletano che si arrangia sempre e un brianzolo attento alle spese.
Insegnante di storia e filosofia ama immaginare e raccontare il passato dei luoghi che incontra da un lato e portarsi dietro la curiosità anche in vacanza, dall’altro. Amante dell’Occidente, nel viaggio predilige Oriente o Sud come direzioni da seguire. Il Doc Peo-Wanderer ama la vita all’aperto, la lentezza del camminare e l’adrenalina di una partita di basket. Ha imparato bene l’inglese tra canzoni e computer e lo spagnolo camminando verso Santiago. Paese preferito? La Siria, ma ci vorrà un po’ per saziarne la nostalgia.

Iscritti:
 
 da
Iscritti/posti:

Con il Vagabondo Doc Giuseppe / Peo-wanderer 

imageQuando Giuseppe si perde in giro per il mondo, al contempo si ritrova sempre un po’, a quanto dice. In lui coesistono, talora litigando, un napoletano che si arrangia sempre e un brianzolo attento alle spese.
Insegnante di storia e filosofia ama immaginare e raccontare il passato dei luoghi che incontra da un lato e portarsi dietro la curiosità anche in vacanza, dall’altro. Amante dell’Occidente, nel viaggio predilige Oriente o Sud come direzioni da seguire. Il Doc Peo-Wanderer ama la vita all’aperto, la lentezza del camminare e l’adrenalina di una partita di basket. Ha imparato bene l’inglese tra canzoni e computer e lo spagnolo camminando verso Santiago. Paese preferito? La Siria, ma ci vorrà un po’ per saziarne la nostalgia.

 

image

Quota

2850 euro a persona (include già il supplemento agosto)

cassa comune da aggiungere alla quota base e versare in loco: 180 euro a persona

LA QUOTA INCLUDE:

- Voli intercontinentali di linea  e tasse aeroportuali.
- Tutti i   voli domestici interni in classe economica  (Yangon – Bagan, Bagan – Mandalay, Mandalay – Heho, Heho – Yangon)
- Tutte le tasse aeroportuali 
- Pullmino ad uso esclusivo del gruppo per tutta la durata del viaggio + autista parlante inglese.
- Tutte le barche.
- Sistemazione in hotel 3 stelle + prima colazione (camera doppia o tripla se il gruppo è dispari) 
- Ingressi a monumenti e siti
- Guida locale parlante inglese (il Vagabondo DOC tradurrà le sue spiegazioni).
- Assicurazione Medico Sanitaria e Bagaglio

Al viaggio partecipa sempre anche un nostro Vagabondo Doc

LA QUOTA NON INCLUDE:

- Visto 25 EURO (+ agenzia per chi la usa) oppure si può richiedere on-line ( costo 50$). Vi daremo istruzioni a parte.
- I pasti pranzo e cena (da tener presente che un pasto medio si aggira sui 5/7 euro/a pranzo prevediamo spuntini e frutta)
- Mance varie alla guide 
- Permesso foto nei monumenti (per chi vuole fare foto c’è un piccolo supplemento da pagare)
- Supplemento singola 50 euro per notte.

A volte siamo costretti ad inserire dei supplementi a causa del costo elevatissimo dei voli, ma vi informiamo sempre e con anticipo proprio su questo forum. 
Vi consigliamo però di iscrivervi con anticipo se non volete correre il rischio di supplementi da pagare.

 

image

Programma di viaggio Birmania a oltranza

Potete trovare il programma Birmania a oltranza dettagliato qui:

image

Al momento della conferma del viaggio il programma potrà subire delle piccole variazioni in base ai voli utilizzati. Sempre al momento della conferma del viaggio, vi verrà inviato il programma definitivo via mail insieme a tutte le altre informazioni di viaggio.

Gruppo

Da confermare.

Il numero minimo di partecipatni per la conferma di questo gruppo è di 4/5 persone + il vagabondo doc.

Informazioni utili

image


Forum del Viaggio



Forum del viaggio

 Voi non avete in testa delle idee fisse?

Ok lo ammetto, la Birmania o Myanmar è da qualche anno in testa alla lista dei miei luoghi desiderabili.

(Da un po' tanto, in realtà: molti anni fa il mio capo di allora mi "rimbalzò" nel momento in cui gli chiesi le ferie per unirmi a un gruppo di amici che andavano a scoprire questo paese)

È un paese da poco riaperto al turismo e ai rapporti internazionali, da cogliere al volo prima che l’impatto della globalizzazione e gli investimenti cinesi arrivino a modificarne il volto e a renderlo probabilmente più anonimo.

Che ne dite, ci andiamo?

Dom, 02/24/2019 - 18:42 Collegamento permanente

La Birmania è uno dei paesi più suggestivi per chi è interessato al Buddismo. È il paese in cui la percentuale di monaci – oltre mezzo milione - è più alta rispetto al totale della popolazione.

Vi si segue la tradizione Theravada, che dà grande importanza alla meditazione

Potremo partecipare alle loro cerimonie. Magari a Mandalay, antica capitale del regno birmano, la città dove sorgono centinaia di templi e monasteri.

Cosa aspettate a prenotarvi gratuitamente? Il Budda vi sta aspettando!

L’illuminazione, però non è inclusa nel viaggio. Ma potrebbe accadere

Mer, 02/20/2019 - 12:07 Collegamento permanente

Spesso i monaci vengono affidati al monastero da piccoli e vi restano per studiare.

 

Basta essere un po’ mattinieri ed è facile vedere i monaci che al mattino escono in fila per la questua del cibo e i fedeli che li aspettano con le offerte.

 

 

 

Dom, 03/03/2019 - 23:57 Collegamento permanente

Il lago Inle è spesso ritenuto il punto più fascinoso di un viaggio in Birmania. E noi ci passeremo 3 o 4 giorni, infatti.

Saranno giorni di scivolamento lento sulle barche dei pescatori, verso orti galleggianti, isolette a pelo d’acqua e villaggi su palafitte.

Sulle rive sorgono pagode. Nella zona si può anche sperimentare la complessità delle molte etnie che popolano la Birmania.

Sarà più fascinoso il paesaggio umano-artistico o quello naturale?

Più romantico o più pacificante per te?

Dom, 03/17/2019 - 17:26 Collegamento permanente

Lo so è presissimo, ma io non ho saputo resistere al fascino di questo meraviglioso viaggio.. 

Giuseppe speriamo che parta.. 

Giulia da Milano 

Gio, 03/21/2019 - 21:07 Collegamento permanente

Diversi motivi. 

Innanzitutto adoro le foto di Steve Mccurry e mi piacerebbe tanto vedere dal vivo i paesaggi da lui rappresentati. 

Sono insegnante di yoga, filo buddista e sono attratta dalle tecniche di meditazione. Mi interessa vedere e magari parlare con i monaci sempre sorridenti nella loro vita semplice ma piena. 

Ho inoltre voglia di visitare una terra che non sia ancora stata invasa completamente dal turismo occidentale e credo che il doversi adattare a certe circostanze, sia proprio il bello di questo viaggio.

Sab, 03/23/2019 - 08:22 Collegamento permanente

Allora siamo molto allineati

Pratico yoga da una decina d'anni, meditazione da molto tempo in più e ho percorso molti lunghi cammini a piedi (Santiago, Francigena, ecc).

 

Penso sia un'idea molto bella fermarsi a incontrare dei monaci: i monasteri possono essere molto belli, ma le persone sono ancora più interessanti.

Nei miei viaggi precedenti ricordo un lungo colloquio con un monaco a Chang Mai in Thailandia e anche aanche a Luang Prabang in Laos.

Poi magari scopriremo che non sono tutti degli illuminati, ma potremo confrontarci con esperienze di vita molto diverse dalle nostre.

 

Credo anch'io che "Birmania adesso o mai più". Ho letto che il Paese attrae fortissimi investimenti cinesi: in poco tempo potrebbe diventare qualcosa di molto diverso

Mar, 03/26/2019 - 09:12 Collegamento permanente

La Birmania è un paese molto esteso. La sua superficie è più del doppio di quella italiana.

Le distanze tra le città che visiteremo sono spesso notevoli: tra Yangoon, la capitale, e Mandalay intercorrono 630 km. A volte viaggiare sul pulmino che avremo a disposizione sarà un'esperienza: chissà se capiteremo in posti come questo?

Oppure questo?

Tuttavia trasferimenti molto lunghi potrebbero essere stancanti e occupare molto molto tempo.

Perciò la proposta di Vagabondo per questo viaggio prevede ben 4 trasferimenti interni in aereo INCLUSI NEL COSTO DEL VIAGGIO

Yangon – Bagan

Bagan – Mandalay

Mandalay – Heho

Heho – Yangon

Comodo no?

Vuol dire che ci sarà più tempo per esplorare, magari a piedi, le città e i luoghi che ci piacciono.

 

Mar, 04/09/2019 - 17:46 Collegamento permanente

Ciao Giuseppe 

E ciao a chi ci legge ;)

Che belle le foto che hai messo, speriamo proprio di vederli..

E poi che ci sia più tempo per esplorare a piedi è un'ottima cosa..

Ma non si iscrive nessuno? Forza indecisi sarà un viaggio fantastico.. Vi aspettiamo per confermarlo *clapping*

Dai dai che si parteeeee *corre*

Sab, 04/20/2019 - 04:55 Collegamento permanente

Ci sono persone che viaggiano per ritrovare quello che conoscono già e che hanno imparato ad amare.

E ce ne sono altre che desiderano sovvertire le abitudini e viaggiano per sconvolgere lo sguardo.

A volte questa novità passa per piccoli particolari, tipici o buffi. Eccone alcuni scoperti navigando in Internet ... in attesa dell'esperienza personale

8 giorni alla settimana

Secondo l’astronomia birmana, vi sono 8 giorni in una settimana: l’ottavo è ricavato dividendo mercoledì in mattino e sera. Dunque la settimana birmana è così strutturata: Domenica- Lunedi- martedì- mercoledì mattina- mercoledì sera- giovedì- venerdì- sabato.

Le pagode, secondo la tradizione del buddhismo Theravada, hanno come base una piattaforma che ha 8 angoli, quanti sono i giorni della settimana; ad ogni angolo, è posto un piccolo altare caratterizzato dal segno astrologico del giorno. Per scoprire il proprio giorno della settimana nell’anno in cui si è nati si possono consultare degli speciali calendari.

Lasciate a casa lo scooter

a Yangon non ci sono motorini. Il traffico, come sempre nelle città del Sud Est asiatico, è caotico: le auto malridotte, i vecchi autobus e furgoncini vari si destreggiano con grande inventiva tra le strade piene di buche della metropoli, ma i veicoli a due ruote sono del tutto assenti. Si dice furono dichiarati illegali perchè ai tempi della dittatura militare un alto ufficiale dell’esercito fu investito da un motorino….

Ad Hanoi in Vietnam non è esattamente così

Le donne giraffa

Originarie della regione orientale dello Shan, le donne della tribù Kayan, note anche come Padaung, o donne giraffa. Questo appellativo deriva dall’ antica tradizione di indossare anelli di ottone intorno al collo a partire dall’età di 5 anni. Aggiungendo progressivamente ulteriori anelli (alcune donne arrivano ad indossarne 25) si arriva a modificare la posizione delle clavicole e provocare una compressione toracica che fanno sembrare il loro collo “allungato”!

La scelta di indossare questi anelli è totalmente volontaria, ma ancor oggi diffusa soprattutto perché fonte di guadagno facendosi fotografare dai turisti. Molti menbri della comunità Kayan si sono rifugiati in Thailandia a seguito di guerre che hanno interessato le regione.

https://blog.edreams.it/9-stranezze-tipiche-del-myanmar/

 

Ven, 04/26/2019 - 12:11 Collegamento permanente

Le differenze culturali sono il sale del viaggio

Un bacio per un piatto

Se in una sala da tè o al ristorante, sentite “schioccare le labbra” come se si diffondesse il suono di un bacio, non pensate a delle effusioni d'affetto. E’ il modo birmano di richiamare l’attenzione dei camerieri.

Al contrario, usare la mano è considerato scortese. La prossima volta che dovete ordinare il cibo, o una birra, fate schioccare le labbra due o tre volte, e con i vostri “baci” il cameriere sarà subito da voi!

Messi o Bolle?

Lo sport nazionale della Birmania è il Chinlone, che significa cesto tondo, un misto tra calcio, freestyle e danza. È uno sport non competitivo in cui si giudica solo la bellezza dell’esibizione.

Si utilizza una palla fatta di rattan, nome che indica le diverse specie di palme adatte all’intreccio, che quando colpite emettono un particolare suono, quasi come un clic. Esistono oltre 200 modi diversi di colpire la palla, ed è consentito usare qualsiasi parte del corpo ad eccezione di mani e braccia. A questo sport si è ispirato il celebre film Shaolin Soccer.

Farsi belli

In Birmania l’usanza sia per le donne che per gli uomini dell’utilizzo di prodotti cosmetici si limita all’uso del thanaka, una particolare pasta dalle tonalità beige/giallo ottenuta dall’omonimo albero che tradizionalmente si applica sulle guance e sul naso, ma che può anche essere applicato abbondantemente su tutto il corpo. L’effetto è molto particolare e chi lo indossa risulta più bello agli occhi delle altre persone, oltre che protetto dai raggi solari

Ven, 04/26/2019 - 11:55 Collegamento permanente

Vogare con una gamba

Il Lago Inle, situato nello Stato Shan nel nord-est del Myanmar, il principale mezzo di trasporto è costituita da piccole imbarcazioni in legno di teak.
Le placide acque di questo che è il secondo lago della Birmania per estensione, sono costellate da questo tipo di barche, che hanno la caratteristica di essere condotte da vogatori che stando a poppa, in piedi su di una gamba sola, remano tenendo l’altra gamba avvolta intorno al remo stesso. Questo caratteristico modo di condurre le barche, si è sviluppato perché i pescatori, stando seduti non potevano vedere attraverso le piante galleggianti e la fitta vegetazione del lago.

E’ quindi questo il modo più efficacie per navigare attraverso il lago. Solamente gli uomini usano questa tecnica, mentre le donne pagaiano nel modo tradizionale, da dentro la barca.

I pericoli della religione

La Roccia d’Oro di Kyaiktiyo è il terzo tra i luoghi più sacri di tutto il Myanmar. Si tratta di un piccolo stupa costruito sulla sommità di un masso ricoperto da foglie d'oro, a sua volta appoggiato in bilico sull’orlo di un dirupo. Secondo la leggenda la roccia si troverebbe in un precario equilibrio al di sopra di una ciocca di capelli di capelli del Buddaìha. Si dice che basti una visita a questo tempio per convertirsi al Buddhismo. 

Ma non sarà un luogo un po' pericoloso, per i visitatori e per chi vive sotto?

Tutto a destra!

In passato il Myanmar fu una colonia britannica, e pertanto si guidava tenendo il lato sinistro della strada e le auto avevano come normale che sia, il volante sul lato destro dell’auto.

Tuttavia, durante il governo del Generale Ne Win si è deciso di cambiare il senso di circolazione, portandolo con la guida sul lato destro della strada. Buon per noi che guarderemo spontaneamente dal lato giusto al momento di attraversare la strada.

Questa repentina decisione (si dice sia stata dettata dal suggerimento di una cartomante), non ha dato il tempo di adattare il parco vetture, che è piuttosto vetusto. Peggio ancora: la gran parte delle auto importate hanno ancor oggi la guida a destra. Pertanto la maggior parte delle auto ha l’innaturale collocazione del volante a sempre sul lato destro dell’auto, rendendo molto complicate le manovre di sorpasso.

Ven, 04/26/2019 - 12:19 Collegamento permanente

La Birmania è proprio uno strano paese, tutto da scoprire.

E' interessante curiosare tra i giornali birmani online. Non nell'edizione in lingua locale, direi. Di cosa si sta parlando?

Questo articolo è carino: l'intervista spiega dove vanno a finire le banane e le noci di cocco offerte a profusione nei templi.

I fortunati beneficati dal Buddha che si onora nella Shwedagon Pagoda sono le scimmie (talora anche gli orsi) dello Yangon Zoological Garden e, in subordine, i giovani monaci istruiti nella scuola di Dagon.

Mi sono immaginato mentre portavo un sacchetto di frutta e verdura in dono al mio parroco: sarebbe un esperimento sociale curioso, no?

 

 

Lun, 05/13/2019 - 10:48 Collegamento permanente

Tiziano Terzani, giornalista, scrittore e un po' guru, dell'Asia sicuramente si intendeva.

Che bel libro è, per esempio, Un indovino mi disse, dove descrive un anno di viaggi per il grande continente senza prendere nessun aereo, dopo aver ricevuto il vaticinio di un incidente.

Ecco come descrive Bagan

“Ci sono viste al mondo dinanzi alle quali uno si sente fiero di appartenere alla razza umana. Bagan all’alba è una di queste. Nell’immensa pianura, segnata soltanto dal baluginare argenteo del grande fiume Irrawadi, le sagome chiare di centinaia di pagode affiorano lentamente dal buio e dalla nebbia: eleganti, leggere; ognuna come un delicato inno a Buddha. Dall’alto del tempio di Ananda si sentono i galli cantare, i cavalli scalpicciare sulle strade ancora sterrate. È come se una qualche magia avesse fermato questa valle nell’attimo passato della sua grandezza.”

Tiziano Terzani

Noi l'aereo lo prenderemo. Abbiamo meno tempo del grande Terzani, ma forse lo stesso desiderio di conoscere luoghi magici come Bagan

Mar, 05/21/2019 - 17:21 Collegamento permanente

Ciao viaggiatori, la stagione dei saldi in Italia si avvicina.

Ma di sicuro da noi non troverete gli indispensabili longyi, le gonne da uomo che un vero maschio non può non avere nel suo guardaroba

o magari vi attraggono le pietre color smeraldo dell mercato della giada di Mandalay?

 

Ven, 06/07/2019 - 18:26 Collegamento permanente

Da dove si parte e da dove si ritorna?

Da Yangoon che, quando da bambini si giocava alle capitali veniva chiamata Rangoon.

Sembra proprio una metropoli dinamica

Ma anche una città pacificata, se si sa cercare

Dunque, si parte da Yangoon ... se avete desiderio di iscrivervi a questo suggestivo viaggio

 

 

 

Mer, 06/12/2019 - 14:11 Collegamento permanente



  • Prezzo base: 2650
  • Cassa comune: 180
  • Partenza: 5 Agosto 2019
  • Ritorno: 18 Agosto 2019
  • Durata: 14 Giorni
  • Iscritti/posti:
  • Status: Annullato
  • Vagabondo DOC
PRENOTA FORUM




    
Trova il tuo viaggio

Effettua la ricerca in base a:

Continente
Italia
Sud America
Centro America
Africa
Sud Est Asiatico
Asia
Medioriente
Europa
Nord America
Oceania
Paese
Nord Italia
Centro Italia
Isole
Sud Italia
Argentina
Belize
Bolivia
Brasile
Cile
Colombia
Peru
Costa Rica
Cuba
Giamaica
Guatemala
Messico
Nicaragua
Etiopia
Kenya
Marocco
Namibia
Seychelles
Sud Africa
Tanzania
Uganda
Birmania-Myanmar
Cambogia
Filippine
Laos
Malesia
Singapore
Thailandia
Vietnam
Armenia
Bhutan
Cina
Giappone
India
Indonesia
Ladakh
Mongolia
Nepal
Sri Lanka
Tibet
Uzbekistan
Georgia
Giordania
Iran
Israele
Oman
Palestina
Turchia
Yemen (e Socotra)
Albania
Austria
Belgio
Bosnia Herzegovina
Croazia
Finlandia
Francia
Germania
Gran Bretagna – UK
Grecia
Irlanda
Islanda
Malta
Norvegia
Polonia
Portogallo
Repubblica Ceca
Romania
Russia
Serbia
Spagna
Ungheria
Usa
Canada
Quebec
Arizona
California
Colorado
Florida
Louisiana
Mississippi
Nevada
New York
Pennsylvania
Tennessee
Washington D.C.
Australia
Nuova Zelanda
Mese
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre


In maniera REALE, concreta e verificabile; qui in Italia, nel Parco della Valle del Treja!

APPROFONDISCI