Gruppo Oman On The Road - Partenza del 2019-03-23

Oman On The Road



  • Prezzo base:
  • Cassa comune: 350
  • Partenza: 23 Marzo 2019
  • Ritorno: 31 Marzo 2019
  • Durata: 9 Giorni
  • <
  • Iscritti/posti:
  • Status: Annullato
  • Vagabondo DOC
PRENOTA FORUM



Partecipanti

Vagabondo DOC: miri miri   

Architetto viaggiatore, Miriam fa della libertà uno stile di vita. Fruga nel mondo e cerca il bello in ogni angolo spinta da una naturale curiosità, con lo zaino in spalla, non ha mai tempo per scendere a compromessi con la noia. È stata più volte in Africa che in chiesa, se dovesse scegliere un posto speciale vi porterebbe di sicuro lì! Ama le persone, le mille culture umane, la natura, il cibo, il buon vino, le spiaggette tra gli scogli e il bivacco a duemila metri: nessuna sfida è impossibile, basta avere la giusta attrezzatura e un po' di intraprendenza. Viaggia sempre in compagnia, pensa sia più bello condividere al momento le emozioni che raccontarle una volta tornata. Ogni viaggio è una frenetica armonia, sempre ben pianificata e densa di significati, che porterà chi le sta accanto ad apprezzare un po’ di più il mondo in cui viviamo.

Iscritti:
 
 da
Iscritti/posti:

→ Iscrizioni per conferma viaggio entro il 3 mazo
(Se entro il 3 marzo questo viaggio non raggiungerà il numero minimo di 5 partecipanti per la conferma, verrà cancellato)


Con la Vagabonda Doc Miriam/ miri miri

Architetto viaggiatore, Miriam fa della libertà uno stile di vita. Fruga nel mondo e cerca il bello in ogni angolo spinta da una naturale curiosità, con lo zaino in spalla, non ha mai tempo per scendere a compromessi con la noia. È stata più volte in Africa che in chiesa, se dovesse scegliere un posto speciale vi porterebbe di sicuro lì! Ama le persone, le mille culture umane, la natura, il cibo, il buon vino, le spiaggette tra gli scogli e il bivacco a duemila metri: nessuna sfida è impossibile, basta avere la giusta attrezzatura e un po' di intraprendenza. Viaggia sempre in compagnia, pensa sia più bello condividere al momento le emozioni che raccontarle una volta tornata. Ogni viaggio è una frenetica armonia, sempre ben pianificata e densa di significati, che porterà chi le sta accanto ad apprezzare un po’ di più il mondo in cui viviamo.

 

Quota


€ 1190 euro a persona + cassa comune da aggiungere alla quota base e versare in loco: € 490 a persona


LA QUOTA INCLUDE:

- voli internazionali incluse tasse aeroportuali (franchigia bagaglio 20kg)
- auto 4W  a nolo guidate dal Vagabondo DOC e da qualche partecipante al viaggio -leggete qui come funziona (dal giorno dell’arrivo fino alla sera del giorno 7).
- prima notte a Muscat (se il vostro volo arriva la sera del primo giorno, le notti incluse saranno 2).
- assicurazione medico bagaglio

Al viaggio partecipa un vagabondo DOC - chi è? cosa fa?

LA QUOTA NON INCLUDE (e per questo abbiamo stimato una cassa comune di € 490 euro): 

- pasti
- ingressi a siti e monumenti
- tutti i pernottamenti non inclusi, compresa la notte in tenda nel deserto - benzina e parcheggi
- escursioni opzionali
- visto di ingresso (da richiedere a propria cura prima della partenza)

- Polizza annullamento (opzionale, da farsi a parte. Per richiedere preventivo scrivere a staff@vagabondo.net)


Programma di viaggio Oman on the road

Potete trovare il programma Oman on the road dettagliato qui:

 

Al momento della conferma del viaggio il programma potrà subire delle piccole variazioni in base ai voli utilizzati. Sempre al momento della conferma del viaggio, vi verrà inviato il programma definitivo via mail insieme a tutte le altre informazioni di viaggio.


Gruppo

Da confermare.

Il numero minimo di partecipanti per la conferma di questo gruppo è di 4 o 5 persone + il Vagabondo Doc.

 

Informazioni utili





Forum del viaggio

Ciao a tutti! Sarò la vostra Vagabonda Doc per questo fantastico viaggio in Oman, un viaggio che desideravo da molto tempo … non mi sembra vero! *yahoo*

Il Sultanato dell’Oman è una terra ricca di fascino e di bellezze naturali. E’ un paese sicuro, ricco di storia e tradizioni, dove la gente è accogliente e aperta.

C’è chi ci va per godersi il mare e la barriera corallina, per far snorkeling, per immergersi in acque incontaminate dove ammirare tartarughe e delfini. Baie, isole, anfratti e spiagge magnifiche in una natura ancora vergine con scogliere rocciose che regalano sfumature di colore sempre diverse.

C’è chi ci va per visitare i siti storici ed archeologici dichiarati Patrimonio dell’UNESCO, antichi forti che spiccano nel panorama come enormi castelli di sabbia.

Chi va per rilassarsi nelle oasi, per ammirare i tramonti tra dune del deserto, per tuffarsi nelle acque cristalline delle sorgenti tra le rocce dei canyons, per visitare villaggi beduini incastonati nelle montagne, per perdersi nei colori e nei profumi dei suq, per acquistare oggetti antichi, pugnali, pashmine, incenso.

Noi andremo per tutto questo e anche di più!

Sarà un viaggio on the road, avremo le nostre auto e potremo decidere liberamente quando e dove fermarci durante i tragitti.

Non aspettate l’ultimo momento per iscrivervi perché vorrei prenotare al più presto tutti gli hotel e la notte nell’accampamento per avere una buona scelta. A presto

Gio, 11/08/2018 - 18:09 Collegamento permanente

Potrebbe apparire un pò prematuro programmare a novembre un viaggio per marzo, ma per organizzare bene un viaggio itinerante bisogna muoversi con largo anticipo e per me sarebbe utilissimo potermi confrontare con gli aspiranti partecipanti. 

Mi piacerebbe impostare un viaggio molto personalizzato, a misura di tutti i partecipanti, un viaggio che assecondi le aspettative di tutti.

Per il momento pubblicherò qualche foto invitante, così, tanto per farvi capire quali siano i paesaggi del deserto che ci aspettano e stimolare il viaggiatore che è in voi ;)

 

I CANALI DI IRRIGAZIONE NEL DESERTO

SORGENTI TRA LE ROCCE DEL DESERTO

LE INFINITE DUNE DI SABBIA

LE OASI DI MONTAGNA

Gio, 11/15/2018 - 21:51 Collegamento permanente

IL CASTELLO DI JABRIN

Questo castello fu fatto costruire nel XVII secolo come elegante casa di campagna da Bil’Arab bin Sultan, un imam della dinastia Ya’Aruba in un periodo di pace e prosperità, noto per la sua passione per la cultura e e la poesia, e perché suo padre contribuì in maniera significativa a scacciare i portoghesi dal Paese.

Il castello di Jabrin è uno dei forti più pittoreschi, meglio conservati ed imponenti dell’Oman, è un grandioso esempio di architettura difensiva che conserva all’interno numerosi e interessanti reperti, oltre ad oggetti di uso quotidiano dell’epoca. Sembra quasi una costruzione di sabbia che si erge al centro di un fitto palmeto.

 

 

I soffitti dei locali del castello sono decorati con pitture minuziose a disegno floreale, le stanze sono arricchite da archi con iscrizioni coraniche e belle finestre che si affacciano sul palmeto.

 

 

Sul terrazzo, si trovano una scuola coranica e una piccola moschea.

Si può vedere anche un antico falaj (un canale dove scorre acqua fresca) che può essere considerato come un primordiale sistema di aria condizionata.

 

 

Mer, 11/21/2018 - 18:39 Collegamento permanente

Adesso vi faccio innamorare del mare in Oman *cuore*: poche spiagge garbatamente attrezzate e tantissime spiagge selvagge, snorkeling e immersioni...

Qualche foto?

L’Oman possiede ben 1700 chilometri di costa, sabbiosa e rocciosa, la maggior parte inesplorata, al largo della quale si trovano numerose isole disabitate.

Un panorama di selvaggia ed incontaminata bellezza, per certi versi ancora misterioso e tutto da scoprire.

Avremo modo di cogliere l'aspetto autentico di questo paese, rilassato, ospitale e ben disposto ad accogliere i turisti.

 

Le acque omanite, particolarmente ricche di nutrimento, sono un ecosistema abitato da numerose forme di vita: si contano più di 85 specie di coralli sia duri che molli

e 900 specie di pesci, sia di barriera che pelagico, tartarughe, delfini e squali balena.

 

Le principali aree di immersione attualmente aperte sono nei dintorni di Muscat e poco più a nord al parco marino delle Isole Daymanyat dove si trovano i siti di immersione e snorkeling più belli.

Per chi fosse interessato sarà possibile prenotare per un'escursione facoltativa.

Le Isole Daymaniyat sono un parco marino protetto che comprende 9 isole disabitate, punto di stazionamento per gli uccelli migratori ed area di riproduzione per le tartarughe.

Queste isole offrono il meglio di se sotto la superficie del mare con un paesaggio subacqueo fantastico caratterizzato da un entusiasmante brulicare di vita.

Anche senza visitare le Isole  Daymaniyat, avremo la possibilità di fare snorkeling dalle varie spiaggie e, con un pizzico di fortuna, di osservare le tartarughe nella riserva di Ras Al Jinz, dove è prevista una visita.

Tutto questo può bastare ? :si:

 

 

 

 

 

 

 

Mar, 12/04/2018 - 21:14 Collegamento permanente

I villaggi omaniti tradizionali simboleggiano la vita delle antiche popolazioni autoctone e mostrano come abbiano saputo adattarsi all’ambiente circostante per sfruttare le risorse naturali al fine di soddisfare le proprie esigenze primarie.

Noi ne visiteremo qualcuno e, in particolare ci soffermeremo al villaggio di Misfat Al Abriyeen, nel distretto di Al Hamara, a 1.000 m di altitudine,

che si contraddistingue per la sua armoniosa architettura di case tradizionali costruite con un impasto di fango e paglia, le sue strette viuzze e le suggestive coltivazioni a terrazza che fanno da cornice alle montagne circostanti.

Negli anni, con un duro e costante lavoro, gli uomini hanno lavorato le rocce del posto riducendole in polvere per farne una terra fertile e propizia alla coltivazione e hanno poi convogliato le acque in canali a spirale per dissetare sia la terra che le persone.

In questi luoghi magici, dove la vita scorre in perfetta armonia con la natura, ci sentiremo rigenerati e molto, molto lontani dalla nostra vita di tutti i giorni 0:)

Non vedo l'ora di essere là ..

Lun, 12/17/2018 - 17:30 Collegamento permanente

Buone feste a tutti!

Questi giorni di festività e relativa tranquillità dopo il caos e lo stress prenatalizio, sono il momento ideale per dar spazio ai nostri sogni e decidere di regalare a noi stessi qualcosa di speciale come un viaggio, per chi ama viaggiare. Ce lo siamo meritato, vero? 0:)

Se leggete questo forum è perchè siete attatti da questa avventura itinerante in Oman e avete capito che potrebbe essere un viaggio indimenticabile...  Non vi sbagliate :si:

Scrivete qui per qualunque informazione, anche se non vi siete ancora iscritti al viaggio, e io vi risponderò.

Il viaggio si confermerà con 4/5 partecipanti, quindi se vi interessa, iscrivetevi in fretta! Così si accorceranno i tempi di attesa per avere la certezza della partenza e io potrò organizzare i soggiorni con un pò di anticipo.

Tocca a qualcuno rompere il ghiaccio, poi arrivano tutte le altre iscrizioni di chi è ancora indeciso e aspetta un pò perché non vede iscritti. Non occorre nessun anticipo perchè Vagabondo chiede il pagamento dell’acconto solo a viaggio confermato.

A presto :ciao:

Gio, 12/27/2018 - 23:08 Collegamento permanente

Benvenuto Gigi!

Finalmente un vagabondo ha rotto il ghiaccio *DANCE*

Siamo tutti speranzosi di mettere insieme il bel gruppo per questa partenza del 23 marzo. So che molti ci stanno seguendo, ma non osano ancora scrivere sul forum. Scrivete tranquillamente, non è impegnativo, è solo un modo per condividere opinioni, dubbi o entusiasmi.

Io leggo il forum tutti i giorni quindi vi risponderò in breve tempo. A presto :ciao:

Ven, 01/04/2019 - 12:35 Collegamento permanente

Ciao! 

Apro tutti i giorni questo forum aspettando che qualcuno mi faccia qualche domanda, ad esempio so che molti si chiedono se l’Oman possa considerarsi un paese sicuro.

E’ più che sicuro, è sicurissimo! E’ un paese arabo sui generis: il Sultano ha puntato molto ad una politica di apertura culturale, investendo sul turismo, un turismo d’elite, e sugli interscambi tra il mondo occidentale e quello orientale.

Non dimentichiamoci che il petrolio sta quasi per finire ... *pleasantry*

Lo sviluppo che si respira non è estremo e rapidissimo come quello negli Emirati Arabi, è più graduale, discreto e rispettoso delle tradizioni locali.

Paragonati all’indifferenza e talvolta al tono sprezzante degli abitanti degli Emirati (vedi Dubai), troppo fieri della loro ricchezza economica, gli omaniti sono sinceramente attenti e disponibili nei confronti dei turisti.

Il Sultano ha trasmesso ai suoi sudditi il messaggio di quanto il rendersi utili per il proprio paese li renda degni. Questo fa si che il paese appaia ordinato, pulito e rispettoso del vivere comune.

Sono sicura che conoscere questa terra sarà sicuramente un’esperienza indimenticabile :si:

Dom, 01/13/2019 - 21:31 Collegamento permanente

Oggi vorrei parlarvi di Muscat, la capitale dell’Oman, dove arriveremo e da cui partiremo.

Questa antica città di navigatori, oggi dinamica località turistica, è una delle città più in crescita di tutto l’Oman, paese dai mille volti e dalle mille sorprese.  E a proposito di Mille …. L’antica Magan, come veniva definito l’odierno Oman nei testi mesopotamici, è una delle ambientazioni del libro “ le Mille e una notte” in cui Shahrazàd descrive le avventure di Sindibàd, il più grande marinaio della letteratura mondiale …

 Muscat, tra case in stile arabo e fregi persiani, sedi ministeriali circondate da giardini d’ibisco e tappeti d’erba, fortezze e musei, stupisce per la pulizia, dalle strade, alle auto, fino al souq. La visiteremo tutta.

Tra i monumenti più belli in assoluto c’è la Sultan Qaboos Grand Mosque: un edificio da primati! E’ la terza più grande moschea del mondo. La sala della preghiera è un quadrato di 74 metri e il suo pavimento è coperto da un tappeto di poco più piccolo (il secondo per grandezza nel mondo). Quasi tutto il complesso è aperto ai turisti non musulmani.

Ci sono poi il  il Forte Mirani e Forte al Jalali, quest’ultimocostruito come una prigionenella roccia delle montagnre durante il XVI secolo (durante l’occupazione portoghese dell’Oman) è stato convertito in museo dedicato al patrimonio culturale del Paese.

 

Magnifico in tutta la sua imponenza è il Palazzo reale Qasr Al Alam, l’ufficio del Qabus dell’Oman (sultano e primo ministro). Un meraviglioso palazzo che si erge su un porto ad acqua profonda e protetto sui due lati dai forti Mirani e Jalali. Nessun turista è autorizzato ad entrare nell’edificio. È consentito soltanto scattare delle fotografie all’ingresso.

 

A Muscat ci sono tantissimi musei:il Museo Bait al Zubair, sulla storia dell’Oman, l’Omani French Museum, piccolo spazio espositivo che racconta nei dettagli il legame tra Oman e Francia e contiene numerosi oggetti coloniali risalenti al XIX secolo, il Muscat Gate museum che contiene reperti e installazioni che ripercorrono la storia dell’Oman dal neolitico ai giorni nostri. Inoltre ci sono la Baut Muzna Gallery, in cui sono esposte opere d’arte di artisti locali o che lavorano in Oman e il Museo di Arte Moderna di Ghalya.

Sicuramente passeggeremo nella zona della fortezza di Mutrah, un tempo villaggio di pescatori, oggi è conosciuta principalmente per il suo borgo, il lungomare e il grande souq.

 

Spesso nel porto è attraccato lo yacht del sultano dell’Oman. C’è poi l’area della corniche, recentemente riqualificata, per fare due passi ad ammirare i dhow, le radizionali barche a vela arabe con una o più vele triangolari o per cenare in uno dei numerosi ristoranti.

Poi potremmo visitare il mercato del pesce, dove si possono osservare i pescatori scaricare e vendere il pesce appena pescato, l’Acquario e centro di scienza marina che ospita una vasta gamma di specie marine con particolare attenzione a quelle in via d’estinzione, il Sohar boat, un vascello costruito nei cantieri di Dhow. Nel 1980 Tim Severin con un equipaggio omanita salpò con questa nave dall’Oman diretto verso Guangzhou in Cina sulle orme del leggendario viaggio di Sinbad il marinaio.

Ce la faremo a vedere tutto? Sgambetteremo un poco.. *corre*

Non è per mettere fretta a chi ci sta seguendo, ma che non è ancora convinto, però non manca molto alla partenza di questo viaggio… Cosa aspettate ad iscrivervi? ;)

Di solito mi piace consultare tutti i partecipanti prima di definire le prenotazioni degli hotels per meglio assecondare le aspirazioni del gruppo. Quindi, carissimi viaggiatori che state leggendo questo forum, se fosse nelle vostre intenzioni partecipare a questo viaggio, iscrivetevi in fretta!

A presto :ciao:

 

Mer, 01/23/2019 - 21:01 Collegamento permanente

Grazie Gigi per l’entusiamo *yahoo* e il supporto :si:

Spero proprio che riuscirai ad iscriverti a questo viaggio!

Sono in contatto con lo staff per chiarire la questione del tuo volo, a presto

Gio, 01/24/2019 - 19:31 Collegamento permanente

Ciao a voi due intrepidi,

Io sono uno di quelli iscritto due viaggi dopo  il 23.4 ( viaggio già confermato), spero vivamente che arriviate anche voi a completare il gruppo e a partire *corre*

Scrivo per ringraziare  la MiriMiri per la descrizione e le foto che mi hanno già fatto viaggiare un pochino con la fantasia.

Auguri, un abbraccio e speriamo buon viaggio a voi

 

Romano

 

Ven, 01/25/2019 - 11:00 Collegamento permanente

Ciao,

Le date dell altro viaggio si incastravano meglio  nel mio puzzle 

E poi chissà, ci saranno altri viaggi....

Alla prossima......, vi tengo i pugni per le prossime adesioni e sbirceró il vostro forum

Un besito

Romano

Ven, 01/25/2019 - 19:03 Collegamento permanente

Eccomi! Siccome ad un certo punto della giornata si avvertirà l'esigenza di riempirsi la pancia e siccome a noi italiani piace mangiare bene, mi sono documentata sui piatti migliori da gustare in questo viaggio.

La cucina omanita è un incontro di sapori occidentali e orientali: Questo è spiegato dal fatto che raramente gli omaniti svolgono lavori manuali, che vengono quindi compiuti dagli indiani e bangladesi. L'utilizzo di spezie e la presenza di numerose ricette di zuppe, stufati e piatti unici accompagnati dal riso richiama alla cucina indiana e asiatica in generale, mentre alcune tradizioni come la cottura della carne alla griglia e l’uso di frutta secca hanno origine dai paesi arabi e mediterranei. Nonostante l’ampio uso di spezie, la cucina dell’Oman, a differenza di quella asiatica, non è piccante. In generale la cucina si basa principalmente sulla carne, in particolare agnello e pollo, servita spesso con del riso basmati, ma nelle città come Muscat e lungo la costa, sono presenti anche tante ricette a base di pesce.

Vi descriverò i piatti più tradizionali, ma mi sono preparata un elenco più lungo ... che porterò con me in viaggio.

Nei posticini medio-orientali si trovano sempre le samosa (involtini triangolari con verdure), le falafel (polpette di ceci), melanzane con melograno, insalatine, spiedini di carne speziata accompagnati da tante salsine libanesi e pane arabo.

Tra le ricette tradizionali più diffuse c'è il Maqbous che appartiene a quella categoria di piatti arabi chiamati “kabsa”, composti da riso, spezie, carne e verdure. Nello specifico il Maqbous si ispira al famoso riso biryani indiano ed è composto da riso basmati allo zafferano che viene cucinato insieme a della carne rossa o bianca insaporita da spezie.

Un altro piatto tradizionale molto diffuso e apprezzato è lo shuwa. È una ricetta che richiede una lunga preparazione: la carne, che è alla base di questa specialità, viene prima marinata con peperoni, spezie ed erbe aromatiche e poi cotta in particolari forni per due giorni.

Il barbecue è una specialità molto diffusa e amata in Oman e i mishkak sono degli spiedini di carne cotti alla griglia, che vengono prima marinati in un mix di salse e spezie a base di pepe, cardamomo, chiodi di garofano e salsa di tamarindo. Anche l'agnello viene cucinato spesso alla griglia

Tra le specialità di pesce, quella più famosa è il mashuai, a base di pesce arrosto servito con del riso al limone per dare un tocco di freschezza al piatto.

Per i vegetariani non mancheranno i piatti di verdure e l'immancabile hummus preparato in modo diverso in ogni ristorante

Per chi ama le zuppe c'è la Sakhana che è una zuppa densa e cremosa preparata con datteri, latte, melassa e farina che solitamente si consuma durante il Ramadan

Credo che ce ne sia per tutti i gusti e ci divertiremo ad assaggiare un pò di tutto.

A presto :ciao:

 

 

Lun, 02/04/2019 - 00:49 Collegamento permanente

Ciao a tutti!

Avete visto? Abbiamo già due iscritte!Balla Benvenute!!

MI farebbe piacere sapere qualcosa di voi e conoscere le vostre aspettative per questo viaggio: SCRIVETE!

Il viaggio verrà confermato con un minimo di 4/5 iscritti + me quindi se vi interessa, iscrivetevi in fretta così si accorceranno i tempi di attesa per avere la certezza della conferma del viaggio e io potrò prenotare gli hotel in base alle vostre preferenze.

Tocca a qualcuno rompere il ghiaccio, poi arrivano tutte le altre iscrizioni di chi ci sta leggendo (sono in molti), ma è ancora indeciso perché non vede iscritti.

Considerate che Vagabondo chiede il pagamento dell’acconto solo a viaggio confermato. A presto Ciao

Mar, 02/12/2019 - 18:32 Collegamento permanente

Buongiornno Miri,

sono Isabelle e da qualche anno molto 'affezionata' a Vagabondo...

Leggendo il forum e tutti i tuoi post abbiamo deciso, con la mia amica Elisa di isriverci a questo splendido viaggio.

Speriamo tanto in altre iscrizioni a breve.... 

Buon sabato 

Isabelle

Sab, 02/16/2019 - 10:29 Collegamento permanente

Isabelle, che bella notizia! Con le vostre due iscrizioni abbiamo finalmente UN GRUPPO *yahoo*

Con 4 o 5 idcritti + il doc il viaggio verrà confermato!!! Non potevo sperare di meglio. 

Se vi va, parlate un poco di voi e dei viaggi che hai/avete fatto con Vagabondo, sono molto curiosa di conoscervi. A presto :ciao:

Sab, 02/16/2019 - 16:16 Collegamento permanente



  • Prezzo base:
  • Cassa comune: 350
  • Partenza: 23 Marzo 2019
  • Ritorno: 31 Marzo 2019
  • Durata: 9 Giorni
  • Iscritti/posti:
  • Status: Annullato
  • Vagabondo DOC
PRENOTA FORUM


Tutte le altre date


    
Trova il tuo viaggio

Effettua la ricerca in base a:

Continente
Italia
Sud America
Centro America
Africa
Sud Est Asiatico
Asia
Medioriente
Europa
Nord America
Oceania
Paese
Nord Italia
Centro Italia
Isole
Sud Italia
Argentina
Belize
Bolivia
Brasile
Cile
Colombia
Peru
Costa Rica
Cuba
Giamaica
Guatemala
Messico
Nicaragua
Etiopia
Kenya
Marocco
Namibia
Seychelles
Sud Africa
Tanzania
Uganda
Birmania-Myanmar
Cambogia
Filippine
Laos
Malesia
Singapore
Thailandia
Vietnam
Armenia
Bhutan
Cina
Giappone
India
Indonesia
Ladakh
Mongolia
Nepal
Sri Lanka
Tibet
Uzbekistan
Georgia
Giordania
Iran
Israele
Oman
Palestina
Turchia
Yemen (e Socotra)
Albania
Austria
Belgio
Bosnia Herzegovina
Croazia
Finlandia
Francia
Germania
Gran Bretagna – UK
Grecia
Irlanda
Islanda
Malta
Norvegia
Polonia
Portogallo
Repubblica Ceca
Romania
Russia
Serbia
Spagna
Ungheria
Usa
Canada
Quebec
Arizona
California
Colorado
Florida
Louisiana
Mississippi
Nevada
New York
Pennsylvania
Tennessee
Washington D.C.
Australia
Nuova Zelanda
Mese
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Luglio
Agosto
Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre
Durata


In maniera REALE, concreta e verificabile; qui in Italia, nel Parco della Valle del Treja!

APPROFONDISCI