Turchia in caicco

Paesi visitati Tipo di Viaggio
Turchia, Grecia Viaggi di Gruppo

Se vi piace il mare, il bel mare, quello azzurro che lambisce spiagge bianche e incontaminate, il caicco è proprio quello che fa per voi! 

Navigando in Caicco - settimana in barca
Durata:

8 giorni (7 notti in caicco)

Partenze da Roma.
Anche da Milano, ma non per le partenze dal 21 luglio al 25 agosto compresi per cui abbiamo voli diretti Roma-Bodrum (ma c'è la possibilità di arrivare a Roma la sera prima e dormire al B&B di Vagabondo in centro).

A richiesta abbiamo voli anche da Venezia; Torino, Napoli, Genova e Bologna (salvo disponibilità). Supplemento 100 euro (a volte meno a volte di più - chiedete all'atto dell'iscrizione!)

Costi

1050 euro a persona voli dall'Italia inclusi per l'itinerario Bodrum golfo di Gokova.
1150 euro a persona voli dall'Italia inclusi per l'itinerario Dodecaneso.

per tutti gli itinerari supplemento partenze dal 14 luglio al 25 agosto ---- 130 euro 

Seconda settimana di caicco
550 euro per itinerario I
670 euro per altri itinerari
(per entrambi aggiungere +130 euro supplemento dal 15 luglio al 25 agosto).

Note:

Volendo si possono aggiungere una notte o due ad Istanbul o qualche giorno sulla costa in hotel.

A richiesta, per gruppi già precostituiti, partenze in altri giorni, con prezzi da concordare (se troviamo i voli stesso prezzo, altrimenti ci sarà un supplemento).

Difficoltà

 Facile, ma viene richiesto spirito di adattamento alla vita in barca.

Per informazioni scrivere a Sarita o telefonare al 333 2675541image333 2675541.  

programmi qui sotto

 

Partenza e Ritorno Iscritti, Status, TL Note Prenotazioni Forum
Sab 3/5/2014
-
Sab 10/5/2014
0
Da confermare
- Prenotami!
Sab 10/5/2014
-
Sab 17/5/2014
0
Da confermare
- Prenotami!
Sab 17/5/2014
-
Sab 24/5/2014
0
Da confermare
- Prenotami!
Sab 24/5/2014
-
Sab 31/5/2014
0
Da confermare
- Prenotami!
Sab 31/5/2014
-
Sab 7/6/2014
0
Da confermare
- Prenotami!
Sab 7/6/2014
-
Sab 14/6/2014
0
Da confermare
- Prenotami!
Sab 14/6/2014
-
Sab 21/6/2014
0
Da confermare
- Prenotami!
Sab 21/6/2014
-
Sab 28/6/2014
0
Da confermare
- Prenotami!
Sab 28/6/2014
-
Sab 5/7/2014
0
Da confermare
- Prenotami!
Sab 5/7/2014
-
Sab 12/7/2014
0
Da confermare
- Prenotami!

Pagine

I nostri viaggi in Turchia:


Tutto l'anno: 

Vagabondando in Turchia - 12 giorni

Solo in estate (da maggio a settembre):

Turchia in caicco - settimana in barca - 8 giorni
Turchia + caicco - 17 giorni: 10 in giro per la Turchia + 7 in caicco
Turchia spaparanzati al mare - una settimana di relax in un bellissimo hotel della costa con un programma di escursioni avvincenti che si possono fare... o non fare.

Turchia in caicco

image

Come funziona il caicco di Vagabondo

Vagabondo usa una flotta di caicchi ormeggiati a Bodrum. I più piccoli hanno 6 cabine doppie, i più grandi 8.

Tramite il nostro forum potete vedere chi è iscritto al caicco, quanti anni ha e se cerca compagno/a di cabina. Usate il forum di Vagabondo per cercare gli altri passaggeri vagabondi del vostro caicco oppure semplicemente iscrivetevi e ve li troveremo noi!

I piccoli gruppi di amici possono, se vogliono, avere il loro caicco privato. Ma devono pagare tutte le cabine.

Attenzione: su questi caicchi NON SONO AMMESSI BAMBINI. Se avete dei figli a seguito iscrivetevi ai caicchi coi pargoli, gli speciali caicchi di Vagabondo con bambini che vengono ormeggiati in acque internazionali per evitare, appunto, che i pargoli in questione compiano azioni piratesche contro i caicchi dei poveri adulti.

Estate 2014 - da maggio a settembre i nostri caicchi salpano tutte le settimane di sabato- se non vedete la partenza che volete per l'itinerario che volete basta iscrivervi al viaggio e ve la apriremo in automatico!

image

La barca

Il caicco (turco kayık, "barca") è una barca a due alberi di origine turca, costruita a mano in legno massiccio e molto spaziosa. E' nata come barca da pesca e da carico e da sempre ha solcato le acque limpide del mare Egeo e del Mediterraneo del sud.
E' una barca molto larga, e perciò notevolmente più spazione rispetto, per esempio, ad una barca a vela classica. Generalmente naviga a motore, questo perchè essemdo una barca molto pesante ha bisogno di molto vento (almeno 30 nodi) per muoversi.
La chiglia è piatta e questo rende facilissimo avvicinarsi alle spiagge ed ormeggiare in rada, così da poter dormire tranquilli in piccole baie protette dai venti e dal mare.

Non si soffre il mal di mare perchè è il caicco è stabilissimo (Sarita c'è stata in una notte di burrasca e si ondeggiava appena!).

La vacanza  richiede lo spirito di adattamento alla vita di barca, ma con spazi ampi e comodi. E' sempre possibile andarsene a prua a leggere un libro in solitudine o farsi un riposino tranquillo nella propria cabina.

Tutte le cabine hanno bagno privato (Sarita ci tiene a precisare che il bagno del caicco è di dimensioni uguali a quello del bagno di casa sua) con doccia comoda. Le lenzuola e le coperte sono fornite dalla barca, da portare invece gli asciugamani. Consigliamo un di portare una valigia/borsone morbida e leggera. In barca vi serve poco, si sta in costume e senza scarpe tutto il giorni.

Sul ponte c'è un materassino con cuscino per ogni navigante e si può dormire anche fuori, sotto le stelle. Provateci, è bellissimo!

Ogni caicco è attrezzato con un gommone per scendere a terra e sbarcare sulle spiagge i naviganti che non nuotano con piacere nell'acqua alta. Su alcuni caicchi c'è anche un kayak.

Sulle barche normalmente usate da Vagabondo non c'è aria condizionata ma a richiesta possiamo prenotarvi in altre barche con aria condizionata (ma costano alcune centinaia di euro in più, secondo noi non vale la pena).

Il cibo

è eccellente, cucinato e servito dai marinai. La cucina turca è sana e poco speziata. Molto simile alla nostra ma con tocchi orientali come lo yogurt e l'hummus. Contrariamente a quanto possiamo pensare la carne è più diffusa del pesce nei piatti turchi. Vi consigliamo di comprare il pesce nelle baie dai pescatori e farvelo cucinare dal cuoco!
I vegetariani non avranno problemi perchè ad ogni pasto vengono servite diverse portate di verdure, fresche e saporite.

 

imageimageimage

La vita in caicco

è comoda e rilassante, si naviga mediamente non più di 5 ore al giorno, c'è molto tempo per il bagno  e le spiagge.

La mattina, quando ancora dormite, i marinai tolgono l'ormeggio e navigano verso una nuova spiaggia. Quando vi sveglierete avrete la sorpresa di trovarvi in un posto nuovo e di far subito un bel bagno.

Le crociere di Vagabondo

sono effettuate con caicchi standard - funzionali ma semplici e senza aria condizionata - da un minimo di 4 ad un massimo di 10 cabine, dai 16 ai 27 metri di lunghezza. I programmi di tutte le crociere (otto giorni) iniziano di solito con la cena della prima sera e terminano con la colazione dell'ottavo giorno. La barca trascorre la prima e l'ultima notte nel porto di partenza/arrivo.  

Il periodo va da maggio a tutto ottobre.

Gli itinerari delle crociere possono subire variazioni in base alle condizioni meteorologiche e comunque a discrezione del capitano. In particolare scegliamo sempre il posto migliore per passare la notte (per esempio, se c'è vento e mare grosso si sceglie la baia più protetta). Ma in questi anni non abbiamo mai avuto problemi con il tempo: nelle zone in cui navighiamo in genere è sempre bello.

La costa turca è boscosa, fertile, verde, alterna comode e lunghe spiagge a pezzi di scogli. Al largo le isole, che fanno tutte parte della Gracia. Il cielo notturno è una delle meraviglie di questa vacanza: si vedono miriadi di stelle!

Le escursioni  a terra varie, ricche e interessanti. Ci sono siti archeologici e paesini da visitare.
Le escursioni a terra sono facoltative
(da pagarsi in loco, ma i prezzi sono accettabilissimi, basta trattare con i tassisti).  

 

Itinerario 1: GOLFO DI GOKOVA (Sud Ovest)

 

Un itinerario classico che parte da Bodrum, l'antica Alicarnasso, ora vivace cittadina molto turistica ma non priva di fascino, con i suoi vicoletti, le case bianche e mille localini dove andare la sera.

1°  giorno: Italia - Bodrum
Volo per Bodrum, dove ci vengono a prendere in aeroporto e ci portano nel porticciolo della città. Lì ad attenderci troveremo il nostro caicco.
Ci sistemiamo nelle nostre cabine e la prima notte la trascorreremo ormeggiati in porto qui a Bodrum, l’antica Alicarnasso, la cui storia parte dal 12 ° secolo aC. E’ il luogo di nascita di Erodoto (qui vissuto nel 5 ° secolo aC) ed è stata la sede di una delle Sette Meraviglie del Mondo, il Mausoleo di Alicarnasso.
Chi arriva presto può fare un giro per le viuzze di questa cittadina vitale e simpatica, con le case antiche imbiancate a calce,  visitare il Castello di San Pietro, la cui storia risale al Medioevo, e la Myndos Gate, la porta attraversata da Alessandro Magno alla sua entrata in Alicarnasso.Può anche visitare qualcosa di molto più antico: l'Anfiteatro, che è la testimonianza di quanto l’antica Alicarnasso fosse importante in epoca classica. E’ uno dei più antichi teatri di tutta l’Anatolia, aveva una capacità di 13.000 persone, ed ancora ospita numerosi spettacoli e concerti. Magari stasera ne troverete qualcuno, altrimenti non preoccupatevi: la vita notturna di Bodrum riserva sempre tante belle sorprese!

Cena e primo pernottamento a bordo. 

2°  giorno: Bodrum – Orak – Cokertmeimage
Prima colazione a bordo. Breve riunione informativa relativa al programma di viaggio. Partenza per l’isola di Orak, arrivo e sosta per un bagno rinfrescante. Pranzo e proseguimento per Cokertme, caratteristico villaggio di pescatori. Cena a bordo e tempo libero dopo cena per una passeggiata. Pernottamento a bordo nella baia di Cokertme.

3°  giorno: Sette Isole – Kufre
Prima colazione durante il proseguimento per le Sette Isole, qui potrete immergervi nelle splendide baie e passeggiare sulla costa dalla folta macchia mediterranea. Pranzo a bordo. Arrivo nella baia di Kufre. Cena e pernottamento a bordo nella baia di Kufre.

4°  giorno: Longoz – Baia degli Inglesi

Prima colazione e trasferimento alla baia di Longoz, dove sosteremo. Nel pomeriggio proseguimento per Ingiliz Limani (porto inglese), la cui l’origine del nome risale ai tempi della seconda guerra mondiale, quando le navi inglesi venivano qui per nascondersi. Qui ci fermeremo per la cena e l’ormeggio per la notte.

5°  giorno: Isola di Sedir – Karacasogutimage
Prima colazione e partenza per l’isola di Sedir: il luogo in cui Cleopatra e Antonio vissero il loro amore. Le splendide spiagge di sabbia bianca dell’isola rappresentano un vero museo naturale. Qui c'è una meravigliosa spiaggetta che la leggenda vuole fatta di sabbia portata dal Nord Africa dalla stessa regina egiziana. Nel pomeriggio arrivo a Karacasogut, piccolo villaggio a soli 25 km da Marmaris. Pernottamento ormeggiati a Karacasogut.
(Se volete organizzarvi per escursione a Marmaris chiedete ai marinai. Già Erodoto parla di Marmaris e del suo castello esistente già nel  3000 avanti Cristo. Questa zona, la Caria fu invasa da Alessandro Magno, i ruderi del castello mantengono fascino. Adesso Marmaris è la Capri della Turchia).

6°  giorno: Kargili – Alakislabuku
Navigazione verso la baia di Kargili dove sosteremo per il pranzo. Nel pomeriggio saremo a Alakislabuku dove potremo visitare le rovine bizantine. Cena e pernottamento.

7°  giorno: Papuc – Karaada - Bodrum
Dopo la colazione arrivo a Capo Pabuc, mentre nel pomeriggio saremo a Karaada. Al tramonto rientro per la serata in porto a Bodrum. Cena, passeggiata e pernottamento in barca.

8°  giorno: Bodrum – Italia
Prima colazione a bordo, fine della crociera con sbarco all’ora necessaria (al più tardi intorno alle 10:00) nel porto di Bodrum. Tempo a disposizione in base ai tempi dei voli aerei per il rientro in Italia. L’aeroporto di Bodrum dista 45 minuti dal centro di Bodrum.
Volo di ritorno in Italia.

 

 

 

image

Itinerario 2: Tra Grecia e Turchia: IL DODECANESO.

BODRUM – KOS – SYMI – DATCA –KNIDOS – BODRUM

Un itinerario perfetto per chi ama il mare, l’archeologia e la vita notturna!

Dodecaneso significa letteralmente “di dodici isole” ma in realtà le isole che formano questo arcipelago sono molte di più, ben 163 tra isole ed isolotti, e solo 26 sono abitate.
Questo pezzo di mondo geograficamente appartiene alla Grecia (per chi non ci ha fatto caso in questa parte del Mediterraneo la costa è tutto territorio turco mentre le isole appartengono tutte alla Grecia) ma culturalmente non si può dire con certezza dove finisca la Grecia e dove inizi la Turchia. Influenze provenienti da Asia Minore e Europa si fondono in una cultura di confine, dove i confini sono solo una linea ipotetica tratteggiata idealmente sulla superficie di un mare azzurro.

 

1°  giorno: Italia - Bodrum
Volo per Bodrum, dove ci vengono a prendere in aeroporto e ci portano nel porticciolo della città. Lì ad attenderci troveremo il nostro caicco. Ci sistemiamo nelle nostre cabine e la prima notte la trascorreremo ormeggiati in porto qui a Bodrum, l’antica Alicarnasso, la cui storia parte dal 12 ° secolo aC. E’ il luogo di nascita di Erodoto (qui vissuto nel 5 ° secolo aC) ed è stata la sede di una delle Sette Meraviglie del Mondo, il Mausoleo di Alicarnasso.
Chi arriva presto può fare un giro per le viuzze di questa cittadina vitale e simpatica, con le case antiche imbiancate a calce,  visitare il Castello di San Pietro, la cui storia risale al Medioevo, e la Myndos Gate, la porta attraversata da Alessandro Magno alla sua entrata in Alicarnasso.Può anche visitare qualcosa di molto più antico: l'Anfiteatro, che è la testimonianza di quanto l’antica Alicarnasso fosse importante in epoca classica. E’ uno dei più antichi teatri di tutta l’Anatolia, aveva una capacità di 13.000 persone, ed ancora ospita numerosi spettacoli e concerti. Magari stasera ne troverete qualcuno, altrimenti non preoccupatevi: la vita notturna di Bodrum riserva sempre tante belle sorprese!

Cena e primo pernottamento a bordo.  

Giorno 2:  Bodrum - Kos

Oggi mentre facciamo colazione il capitano prenderà i nostri passaporti e andrà alla Capitaneria di Porto per le formalità portuali. Eh si, si va in Grecia!
Per chi non ci ha fatto caso in questa parte del Mediterraneo la costa è tutto territorio turco mentre le isole appartengono alla Grecia. Noi navigheremo in entrambi gli Stati e attenti, mi raccomando di dire che vi piace l’insalata greca quando parlate con dei greci e l’insalata turca quando parlate con dei turchi, lo sappiamo che è lo stesso piatto ma ognuno ne rivendica la paternità!
Con tutte le scartoffie in regola quindi salpiamo per l’isola di Kos, che è la seconda isola più grande del Dodecaneso ed ha una storia molto antica (parte almeno dal XI secolo a.C) e travagliata. Nell’ordine la conquistarono: i Cari, i Persiani, i Dori. l'impero romano, l'impero bizantino, i Veneziani, i Cavalieri di San Giovanni, l'Impero Ottomano, i fascisti, i nazisti, gli inglesi e alla fine i greci. Mancano solo i marziani!

L’isola è zeppa di cose da visitare. Chi vuole può scendere a terra per vedere l'Asclepeion, ovvero il tempio di Asclepio, dio greco della medicina, e  il Platano d'Ippocrate, l’albero sotto il quale secondo una leggenda il grande padre della medicina trascorreva il suo tempo a studiare.

Ma Kos è anche una delle isole con la migliore vita notturna di tutto l’arcipelago. Nafklirou, una strada piena di baretti, è sempre affollata, colorata e vitale. Durante la notte qui ci si diverte parecchio!

Cena e pernottamento a bordo.

Giorno 3: Kos - Symi

Salpiamo molto presto per Isola di Symi e attracchiamo nella parte sud e chi vuole potrà visitare il Monastero di Panormitis e il Museo, che si trovano in una baia tranquilla. Poi circumnavigheremo l’isola e ci fermeremo a fare il bagno nella parte est.  
La sera attracchiamo nel meraviglioso porto naturale circondato di case neoclassiche dai colori pastello. C’è chi ha definito Symi ”la Portofino greca” per quest’immagine, e anche per la grande presenza di vip da tutta Europa. Ma a noi l’isola piace per le sue foreste di pini e querce e per le sue baie protette.

Cena e pernottamento a bordo.

Giorno 4: Symi - Datca

Dopo la prima colazione lasciamo Symi e torniamo in acque turche navigando verso la penisola di Datca, che è una lingua di terra che si protende nel mare per 70 km, e attracchiamo nel porticciolo dell’omonima cittadina. Questa lussureggiante penisola è famosa per il suo clima secco e per il tempo sempre bello, quindi se trovate pioggia qui... siete davvero sfortunati, è statisticamente quasi impossibile. Lo storico Strabone disse che Dio avrebbe mandato i suoi amati servitori a Datça per farli vivere più a lungo e c’è anche una leggenda che narra come i pirati spagnoli grazie al clima guarirono immediatamente da una malattia appena arrivarono in vista della penisola.

Mentre il capitano va a sbrigare le solite formalità burocratiche possiamo fare un giretto a terra per la cittadina di Datca e visitare un po’ l’isola.

La sera possiamo scegliere se rimanere ancorati in porto o trovarci una baia protetta poco distante.
Cena e pernottamento a bordo.

Day 5: Datka – baia di Keçi Bükü

Dopo colazione partiamo per la baia Keci Buku  dove, si trova una lunga e stretta lingua di sabbia sommersa nota come Kizkumu. Nuotare qui è come camminare sulle acque. E che acque! Di un azzurro cristallo.
Cena e pernottamento a bordo.

Day 6: baia di Keçi Bükü - Knidos

Stamattina partiamo per Knidos, che è circondata dalle vestigia della vecchia Cnido, antica città greca dell'Anatolia, situata in Caria, di fronte ad Alicarnasso. Fu fondata dai dori sotto la guida del mitico Triopes, commerciava con l'Egitto e teneva il suo tesoro nel santuario di Delfo. Assieme a delle mura ciclopiche e ai resti di due porti sono rimasti due teatri e le tracce di un grande edificio, forse un tempio.
Qui il porto è in una zona aperta alle intemperie: se è bel tempo ci passiamo la notte, se invece il mare è agitato ci scegliamo una baia protetta.

Cena e pernottamento a bordo.

Day 7: Knidos - Bodrum

Dopo colazione si torna verso Bodrum fermadoci a Kara ada e alla baia di Poyraz. Nel pomeriggio entriamo nella baia di  Bodrum e atrracchiamo in porto, per un’ultima fantastica serata nei localini di questa vivace cittadina.

Cena e pernottamento a bordo.

Day 8:  Bodrum - Italia

Secondo l’orario del nostro volo di ritorno ci portano all’aeroporto di Bodrum con un pulmino. Ciao caicco, ciao Turchia. Alla prossima estate!
Arrivo in Italia speriamo felici e abbronzati.

 

image image

 

------------------------------

 

Tutte le quote comprendono:

•    Voli a/r Roma o Milano - Turchia
•    Tutte le tasse aeroportuali /Franchigia bagaglio 20 kg.
•    Trasferimenti da e per l'aeroporto
•    una settimana  di crociera in cabina doppia con bagno
•    pensione completa a bordo (bevande escluse)
•    biancheria da letto (asciugamani esclusi)
•   equipaggio a vostra disposizione, carburante, tasse portuali, assicurazione barca.

Le pulizie vengono effettuate una volta alla settimana prima della partenza. Tutte le cabine sono dotate di wc/doccia privati. Non esiste la possibilità del terzo letto nelle cabine.

 

Non comprendono:

• Una eventuale mancia ai marinai
• Bevande. Non è consentito portare a bordo bevande acquistate nei porti, c'è il frigo di bordo. Comunque le bevande (acqua, cocacola ecc.) vengono vendute allo stesso prezzo che sulla terraferma. C'è anche il vino bianco turco servito dal marinaio, che è ottimo, fresco e a prezzo ragionevole (una decina di euro la bottiglia).
• Escursioni (facoltative, le potete fare da soli in taxi oppure farvele organizzare dal marinaio).

• Supplemento cabina singola 350 euro (450 euro in agosto)

image 

Guarda tutte le foto dei nostri viaggi in Turchia.

 

 

 

 

 

- Richiedi informazioni

Racconti di gente che ha fatto questo viaggio

Lo sapevi?

Viaggi di Vagabondo